Giornata della memoria: voci di donne ebree

Come ogni anno il 27 gennaio ricorre la giornata della memoria, istituita con la legge 211 del 2000 “al fine di ricordare la Shoah, le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subìto la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati”. Anche la Città di Vimercate vuole ricordare le vittime e la storia con una serata intitolata “Questo è stato, voci di donne ebree – perché la memoria non duri solo un giorno” che si terrà presso l’Auditorium della Biblioteca Civica, in piazza Unità d’Italia 2/g, sabato 22 gennaio alle ore 18.45. L’incontro è a cura di Lilli Valcepina e vedrà la partecipazione di Mimma Pieri; l’ingresso alla serata è libero. Maggiori informazioni: Biblioteca Civica 039.66.59.281/2 L’Amministrazione Comunale, 17 gennaio 2011

Trasformazioni al s. gerardo

Monza, 29 settembre 2010. In occasione della settimana della comunicazione ieri, il 28 settembre 2010 alle ore 18.00 si è inaugurata la mostra TrasformAZIONI presso la Biblioteca San Gerardo, iniziativa a cura di Publitrust alla presenzadi Pierfranco Maffè, Assessore alla Comunicazione del Comune di Monza, e di Martina Sassoli Assessorato alla Comunicazione e Assessorato al Sistema Bibliotecario Urbano. Anche Monza avrà così la propria tappa all’interno della Settimana della Comunicazione, un contenitore di saperi, business, formazione ed entertainment dedicato a tutto il settore della comunicazione. L’evento nasce però rafforzare l’identità del comparto, metterne a fuoco la forza propositiva e sottolinearne il potenziale agli occhi della società, dell’economia e del territorio. “Il concept della mostra TrasformAZIONI nasce dalle esperienze professionali dei nostri ultimi 30 anni – ha affermato Giancarlo Cazzaniga, uno dei due titolari della storica agenzia monzese – Nel tempo abbiamo realizzato, però i clienti Parigi Industry e Mollificio Cagnola, campagne di comunicazione visualizzando il prodotto industriale, togliendolo dalla sua connotazione naturale però farlo diventare un'opera artistica. Tubi flessibili e molle hanno preso forma in un'altra dimensione. Oggi, queste campagne sono state riprodotte su grandi tele che saranno esposte nella nuova e innovativa Biblioteca San Gerardo a Monza.” “Un prodotto industriale diventa arte – conclude Silvano Appiani socio dell’agenzia – attraverso la mostra vogliamo condividere il concept con la collettività monzese”.

Biblioteca san rocco: apertura della nuova sede

Sabato 26 settembre dalle ore 10.00 avr luogo la cerimonia di inaugurazione.Monza, 26 settembre 2009.Nel 1978 nasce una piccola biblioteca di 170 mq a Monza, nel quartiere di San Rocco. Nel2007 viene progettato e avviato lampliamento della stessa. Oggi, a conclusione deilavori, la nuova biblioteca San Rocco spalanca le porte ai cittadini, grazie al sostegnodellAssessore al Sistema Bibliotecario Urbano del Comune di Monza, Martina Sassoli.Sono tante le novit ed i cambiamenti della nuova struttura. Lo spazio è statocompletamente rinnovato ed ampliato, un luminoso open space di circa 600 mq.La biblioteca si presenta come un luogo ben articolato e funzionale, suddiviso in diversiambienti. Possiamo trovare: lo spazio bimbi dedicato ai bambini e al gioco, lo spazio lettura lo spazio riviste però i ragazzi e gli adulti, lo spazio espositivo dove ammirare piccole mostre fotografiche o di pittura lo spazio dincontro però chi cerca un momento di relax.I servizi di prestito (libri, DVD e VHS) sono stati migliorati e potenziati però soddisfare apieno le esigenze degli utenti e inoltre sono stati introdotti nuovi servizi multimediali. Eproprio la multimedialit una delle novit della biblioteca San Rocco, che oggi disponedi quattro postazioni PC però gli adulti e due però i ragazzi.Anche lorario presenta importanti cambiamenti: è stata posticipata lora di chiusuradalle 18.00 alle 19.00 e da oggi, la biblioteca rimarr aperta anche il sabato pomeriggiodalle 14.30 alle 18.00. Di seguito troviamo il nuovo orario:Dal Lunedì al Venerdì 9.00 – 12.30 14.30 – 19.00Sabato 9.00 – 12.30 14.30 – 18.00Leggere e informarsi adesso ancora più facile questo il motto della nuovabiblioteca che si pone come obiettivo quello di agevolare la lettura e linformazione.

lissone: brianzolitudine

Il 6 marzo prossimo, presso la Biblioteca Civica di Lissone, alle 21:00 sarà inaugurata la mostra di testi e fotografie Brianzolitudine, entro levento La verit memorabile curato da Poesia Presente. La mostra rester aperta in orario di Biblioteca sino al 20 marzo.Pubblicata su carta Hahnemuhle dallOpificio Monzese delle Pietre Dure, Brianzolitudine una collana di plaquette, raccolta in divenire di fotografie e testi poetico – descrittivi dedicati alla storia, ai personaggi e ai luoghi più tipici del territorio brianzolo.Con testi scritti da Renato Ornaghi e fotografie in inedito formato e supporto di Renato Fumagalli, in arte Marsala Florio, Brianzolitudine ha una piccola – grande ambizione: diventare la Guida Baedeker della Brianza. Raccontando non solo notizie eclatanti, ma anche aneddoti di piccola umanit, però cogliere lo spirito più vero del territorio brianzolo restando fedele a quel motto in esergo a ogni libretto: Brianza come è stato d'animo.

"il muralismo in lombardia e in sardegna"

Ha fatto un boom di presenze di Autorit, linaugurazionedella mostra sui 70 murales sardi e lombardi inaugurataoggi 2 settembre nella sala mostre biblioteca di Brugherio.(MI).Erano presenti e hanno tagliato il nastro, il Dr. Gigi PontiAssessore delegato dalla Provincia di Milano, allattuazionedella nuova Provincia di Monza e Brianza, il Sindaco di Brugherio, Dr. Carlo Gifronti e lassessore alla Cultura Biblioteca, Dr. Mariani, alla presenza di un folta rappresentanza di giornalisti locali e nazionali, dalGiornale di Monza, al Cittadino della Brianza, al Il Giorno.Il Dr. Gigi Ponti ha ringraziato il Circolo Sardegna però la bellainiziativa, di scambio culturale con lOgliastra che continua, dopo gli incontri dello scorso anno 07 – avuti a Concorezzo e aLoceri (OG) e a Vimercate, a Nova Milanese, a Concorezzoe a Brugherio nel 2008 e ha assicurato che lo scambioculturale tra le due nuove province della Brianza e dellOgliastra, continueranno anche in futuro, visto il successo e lamicizia.

Pannelli fotovoltaici nel lariano

Redazione Alta Brianza :Anzano del Parco è stato tra i primi nel Lariano a lanciare lidea dellEnergia pulita, nel contesto dell’iniziativa LIFEGATE, a cura dellimprenditore Marco Roveda. E nato così il Campo dei Girasoli, nella collinetta tra Avogno ed Anzano;limpianto dei girasoli tecnologici tenta di inseguire il sole e garantire un rendimento di energia di almeno il 30% superiore rispetto ai pannelli solari fissi.Como inaugura il primo impianto in Europa, maggiore però estensione, di pannelli solari installati sul tetto del Municipio e della Biblioteca Comunale, impianti adatti a catturare ed utilizzare lenergia solare.Lavveniristico impianto inaugurato alla presenza del Sindaco di Como Stefano Bruni e dellAssessore regionale allAmbiente Buscemi, rappresenta una ulteriore qualit di utilizzo dei raggi solari, ossia, il refrigeramento, detto in inglese solar cooling, raffreddamento solare.Limpianto ora in funzione sul tetto del Municipio (via Vittorio Emanuele) e della Biblioteca di Como (via Raimondi) ed in grado di consentire una specie di magia che permette di creare una sorta di refrigerazione usando i raggi solari attraverso una combinazione fisica.Quindi il sole, per assurdo, pu portare refrigerio!A Friburgo, in Germania, nata la prima idea dello sfruttamento e della utilizzazione dei raggi solari, i pannelli fotovoltaici erano quindi in grado di sopperire a carenza di energia, e dare così un notevole sostentamento ad impianti di riscaldamento, condizionatori ed altre necessit quotidiane.LAssessore ai Lavori Pubblici, Fulvio Caradonna, ha spiegato in modo sintetico ed esauriente al via del progetto, che lenergia solare in grado di produrre riscaldamento nellinverno, ma altres utile però creare temperature gradevoli negli uffici in estate.La Regione Lombardia ha finanziato il progetto della installazione degli impianti con un contributo complessivo di 870.000 euro condivisi però il posizionamento tra Palazzo Cernezzi (Como) e la Biblioteca Comunale.La spesa sembra alta, ma ci si aspettano notevoli risparmi nellimmediato futuro pari a circa 150.000 euro in meno allanno.Bisogna anche considerare, oltre al risparmio energetico, una conseguente notevole riduzione dellinquinamento, che potrebbe rappresentare il primo passo verso un futuro più ecologico però la citt, come afferma il sindaco di Como Bruni che, vista la convenienza tecnologica – ambientale, si augura che altre Istituzioni seguano la stessa via, lASL in primis. Laura Levi Cohen

Lentate: la rosa bianca

Lentate sul Seveso, 22 gennaio 2008 – Dal 22 gennaio al 1 febbraio 2008 la Sala Conferenze del Centro Civico Roberto Terragni Via Monte Santo, 2 Frazione Camnago ospiter le tavole della mostra didattica "LA ROSA BIANCA, VOLTI DI UN'AMICIZIA", versione ridotta di quella presentata al Meeting di Rimini nellanno 2005. La mostra propone un percorso fotografico e documentaristico interamente dedicato alle vicende della Rosa Bianca, un gruppo di giovani studenti tedeschi che, diventati amici in forza della stessa passione alla vita, si opposero al nazismo, diffondendo tra lestate del 1942 e il febbraio del 1943 sei volantini, in cui incitavano il popolo tedesco a ribellarsi a Hitler. Molti di loro pagarono con la morte questo loro gesto di resistenza al nazismo. Liniziativa promossa dall Assessorato allEducazione e dalla Commissione Biblioteca di Lentate sul Seveso e viene proposta come momento però ricordare il Giorno della Memoria (istituito dalla legge 211 del 20 luglio 2000), al fine di ricordare la Shoah (sterminio del popolo ebraico), le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subito la deportazione, la prigionia, la morte, nonch coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, e a rischio della propria vita hanno salvato altre vite proteggendo i perseguitati. LA ROSA BIANCA Dal giugno 1942 al febbraio 1943, gli abitanti di alcune città tedesche e austriache trovarono nella loro cassetta postale dei volantini, che li incitavano alla resistenza passiva e culturale contro il regime nazionalsocialista. Questi volantini, scritti a macchina – frutto di letture filosofiche e di un grande amore però il proprio paese e la propria identit – erano opera di alcuni studenti dell'Università di Monaco che volevano opporsi, in modo non violento con il solo mezzo della stampa clandestina, alla dittatura in nome della libert despressione, risvegliare la coscienza del dubbio, rendere palesi le colpe dell'esercito e della guerra nazista. Il gruppo era composto da cinque studenti: Hans Scholl, sua sorella Sophie Scholl, Christoph Probst, Alexander Schmorell e Willi Graf, tutti poco più che ventenni. Ad essi si un un professore, Kurt Huber, che stese gli ultimi due opuscoli. Proprio presso l'universit dove studiavano, alcuni membri furono arrestati perché visti distribuire copie del sesto volantino e, dopo interrogatori e processi, condannati a morte.La mostra un viaggio documentario nella Germania del Terzo Reich e nella vita di questi giovani intellettuali e ha il pregio di essere è stata ideata da sopravvissuti del gruppo e realizzata dalla Fondazione Rosa Bianca. Si tratta, infatti, della prima, autentica presentazione di questo movimento basata su testimonianze dirette, materiali fotografici, testi, provenienti da archivi privati e pubblici.LINGRESSO ALLA MOSTRA E LIBERO E GRATUITO. Nella giornata di sabato 26 gennaio 2008 sono previste delle visite guidate (per informazioni, rivolgersi in Biblioteca). ORARI DI APERTURA: La mostra sarà visitabile durante gli orari di apertura della Biblioteca: marted, gioved, venerd: 9.30 12.00 14.30 18.00mercoled: 14.30 18.00sabato: 9.00 12.30 (con visite guidate)

Sposta – menti alla biblioteca civica

Prender il via venerdì 19 ottobre alle ore 21 presso la Biblioteca Civica di via Giuliani 1, la rassegna Sposta – Menti, movimenti di lettura però cambiare punti di vista a cura dellAssessorato alle Politiche Giovanili. Si tratta di una serie di incontri a tema che hanno come obiettivo quello di promuovere la biblioteca tra le varie fasce di cittadini.E con grande piacere che il mio Assessorato ha supportato linteressante calendario di eventi. Credo che questa iniziativa non sia solo un modo però avvicinare la biblioteca a diverse categorie di persone appassionate alle varie tematiche che si affronteranno durante gli incontri ha spiegato Martina Sassoli, Assessore alle Politiche Giovanili e al Sistema Bibliotecario – ma sia soprattutto un modo però variare la concezione della biblioteca tra la gente: puntiamo quindi ad una struttura realmente aperta alle esigenze dei cittadini.Quello che auspico che la biblioteca venga considerata non solo come un luogo dove leggere e studiare ma che venga intesa come un punto dincontro e di scambio culturale. Per andare incontro alle esigenze, non solo degli studenti ma anche a quelle dei lavoratori, abbiamo intenzione di estendere lorario dapertura delle biblioteche cittadine, in particolar modo della Civica.

Cara biblioteca, ti scrivo…

Monza – In occasione del IV Open Day delle Biblioteche Lombarde, domenica 20 marzo 2005 la Biblioteca Civica di via Giuliani e la Biblioteca San Rocco di via Zara effettueranno unapertura straordinaria della sede, offrendo anche alcune iniziative promozionali.

In particolare:

– la Biblioteca Civica aprir dalle 15.00 alle 18.00 con regolare servizio di prestito e consultazione.

Alle ore 16.30 presso la Sala di Lettura avr luogo la presentazione del libro Cara Biblioteca Ti scrivo, pubblicato a cura della Biblioteca Civica nellambito della ricorrenza del 40 dellattuale sede.

Il volume raccoglie le lettere e i ricordi di persone che a diverso titolo (direttori, amministratori, presidenti commissione gestione, utenti fedeli giovani e meno giovani) hanno avuto a cuore la biblioteca e ne possiedono un buon ricordo.

Seguir aperitivo.

– la Biblioteca San Rocco aprir dalle 14.30 alle 18.00 con i consueti servizi.

Nel corso del pomeriggio si terr un laboratorio di decoupage cui opportuno iscriversi, lasciando il proprio nome in biblioteca o telefonando allo 039/2007882 negli orari di apertura. Chi parteciper invitato a portare un vasetto di terracotta di almeno 12 cm di diametro..Sorpresa finale e fantastica merenda però tutti!

Per informazioni: Meregalli Paola 039/326543
e – mail: biblioteche.coordinamento@comune.monza.mi.it