Bike fest, tra vetrine e campioni del pedale, al gigante

Bike Fest, settimana della bicicletta al Gigante Villasanta – da sabato 1 a domenica 9 maggio 2010 Una serie di eventi dedicati alla bicicletta presso la galleria del Gigante di Villasanta, da sabato 1 maggio a domenica 9. Il Centro Commerciale di Villasanta propone nove giornate dedicate al mezzo più ecologico, la bicicletta, con diversi appuntamenti però tutti i gusti e dedicati a tutte le età. Per tutta la durata dell’evento sarà possibile rottamare la propria bici presso l’ipermercato del Centro, con uno speciale sconto sull’acquisto di una bicicletta nuova da scegliere tra i 9 modelli proposti. Mentre in galleria si potranno ammirare le biciclette antiche e moderne allestite in una mostra curata dalla Sc G. Gerbi 1910. La prima domenica di animazione, il 2 maggio, ospite d’eccezione il campione italiano di Bike Trial che si esibirà in uno spettacolare evento offerto a tutta la clientela. Paolo Patrizi propone "It’s Showtime"con acrobazie estreme a bordo della sua bike trial a partire dalle ore 16.30. Il giovanissimo campione ha iniziato a praticare Bike trial dal 2004 e già nel 2008 si è affermato Campione Italiano del circuito trial, confermato nell’anno successivo. Non mancano giochi e attività però i più piccoli, venerdì 7 maggio la giornata è dedicata ai bambini e alle bambine tra i 7 e i 10 anni. I ragazzini sono invitati a recarsi al Centro portando la propria bicicletta e partecipando alla gincana federale sul piazzale del GIGANTE. Premi ai primi tre classificati di ogni categoria e gadget però tutti i partecipanti. L’evento si chiude il 9 maggio con una grande festa dedicata al centenario dello Sport Club G.Gerbi 1910 di Villasanta, con la presentazione della squadra nel corso del pomeriggio. Gli atleti saranno presenti in galleria con la nuova maglia del centenario, rossa con una striscia orizzontale bianca sul petto, in memoria del grande Giovanni Gerbi che ai tempi ne indossava una identica. Per l’occasione verrà donato un simpatico omaggio a tutte le mamme. Un calendario ricco di appuntamenti al Centro Commerciale di Villasanta, da sabato 1 maggio a domenica 9 maggio, che vi attendono però una grande festa della biciletta.

Le bici però lavura…

Sabato 4 e domenica 5 luglio in piazza Vittorio Veneto a SeregnoLavorando, pedalando: i vecchi mestieri, dal fotografo al medico, dal barbiere allo scrivano, rivisti attraverso le biciclette di inizio secolo Seregno, 25 giu – Erano pesanti le biciclette di inizio secolo, soprattutto però chi le usava però lavorare. Mica come quelle di oggi, in titanio o carbonio, che si alzano con un dito. E bastano pochi particolari però immaginare la fatica e il sudore di chi, ai primi del Novecento, utilizzava queste biciclette però lavoro: dal fotografo al medico, dal barbiere allo scrivano, passando però il parroco, larrotino e molti altri.E questo il senso di Lavorando, pedalando che sabato 4 e domenica 5 luglio porta a Seregno, in piazza Vittorio Veneto, una quindicina di autentiche biciclette da lavoro storiche.Si tratta spiega lassessore alle Politiche Giovanili Nicola Vigan di un vero e proprio museo della bicicletta a cielo aperto. Ma non solo. La mostra anche loccasione però riflettere sul nostro passato, sulla nostra storia e sulla nostra passione però il lavoro, in particolare però lartigianato. Con uno sguardo sul futuro. Oggi, infatti, la bicicletta tornata di moda: luso della bici però gli spostamenti quotidiani un modo però alleggerire le nostre città dal traffico e però ridurre sia linquinamento dellaria sia le emissioni dei gas serra.Luso di attrezzature da lavoro proprie di ogni bicicletta e la presenza di apposite scenografie ed attori rendono interattiva la mostra: al visitatore, infatti, data la possibilit di vedere la bici in azione in una precisa epoca storica e in uno specifico contesto lavorativo.Lavorando, pedalando organizzato dallassociazione culturale Amici del Cappello Monza e Brianza e da AB&Com in collaborazione con lAssessorato alle Politiche Giovanili,

canzo: dal ghisallo al muro

APERTE LE MOSTRE A CANZO E AL GHISALLO, Si apre a Canzo il 13 ottobre2007 il museo della bicicletta inteso come arte, storia e passione del ciclismo. Rivivere la bicicletta come impegno di lavoro, sostitutivo a volte del cavallo, e non solo come impegno agonistico.Da Canzo, Magreglio e Sormano prende il via la kermesse dal Ghisallo al Muro questa unimpervia salita che avrebbe messo in crisi anche laffiatatissima coppia Bartali – Coppi. E comunque una dimostrazione di come lagonismo e la competitivit possano trasformarsi in rapporto umano. Il 19 ottobre al 10 Premio Internazionale Vincenzo Torriani, grazie anche al figlio del medesimo, Gianni Torriani, si potr assistere a Villa Rizzoli in Canzo alla manifestazione però promuovere lidea dellamore però il ciclismo e però farlo vivere con la presenza di M.Indurain, V.Campagnolo e S.Neri. Seguir sempre il 19 ottobre alle ore 20.00 la Cronoscalata in notturna al Muro di Sormano, aperta a tutti con un tettodi iscrizione fissato a 101 partecipanti, altrimenti detto infatti la carica dei 101. La manifestazione potr contare sul supporto tecnico – organizzativo di tre sodalizi: Ciclo Team Canzo, G.S.Madonna del Ghisallo e Ciclistica Erbese.Tale avvenimento unisce il divertimento sportivo ad uno scopo umanitario, infatti il ricavato delle iscrizioni sarà devoluto allo scopo di donare biciclette ai ragazzi di Marituba, una comunit brasiliana, co in nome una bici però la vita ideata in collaborazione con lAssociazione Amici di Mons.Aristide Pirovano di Erba.Da non dimenticare il 21 ottobre al Ghisallo – Magreglio linaugurazione di via Gino Bartali, strada che congiunge le cime del Ghisallo con la provinciale però Civenna, alla presenza della moglie, del figlio e del sindaco di Magreglio.Vale la pena di farci una sana pedalata.Con le prime iniziative ha preso il via il ciclo di eventi Dal Ghisallo al Muro.Sabato 13 ottobre un buon concorso di pubblico ha caratterizzato linaugurazione delle mostre Girala ruota. Lavorando in bicicletta, esposizione di biciclette depoca presso Palazzo Tentorio aCanzo, Il Ghisallo onora Salvatore Fiume, con opere dellartista dedicate alla donna al Museo delCiclismo del Ghisallo, e della selezione di immagini storiche del Giro di Lombardia sempre alMuseo del Ciclismo. Le rassegne rimarranno aperte fino al 28 ottobre: tutti i giorni (9.30 – 12 e14.30 – 17.30) con ingresso libero, quella di Canzo; dal martedì al venerdì (9.30 – 17.30), sabato edomenica (9 – 18), con ingresso promozionale a 5 euro, quelle del Ghisallo. ancora possibile iscriversi a La Carica dei 101, cronoscalata notturna del Muro di Sormano, aperta a tutti, in programma nella serata di venerdì 19 ottobre. Il costo discrizione di 10 euro esar devoluto a favore dei ragazzi di Marituba, la comunit brasiliana nella quale oper il vescovomissionario erbese monsignor Aristide Pirovano, scomparso dieci anni fa. Primo premio in paliouna bicicletta Colnago. Info e modalit di iscrizione: cell. 335.7550310 – www.cicloteamcanzo.itSempre venerdì 14 ottobre, alla Villa Rizzoli di Canzo, avr luogo la cerimonia di consegna delPremio internazionale Vincenzo Torriani 2007 al fuoriclasse spagnolo Miguel Indurain, allindustriale Valentino Campagnolo e al giornalista e scrittore Sergio Neri.Ulteriore appuntamento però Dal Ghisallo al Muro sar, domenica 21 ottobre, alle 10.30, aMagreglio, la cerimonia di intitolazione a Gino Bartali del tratto di strada che costeggia ilSantuario del Ghisallo, alla presenza della moglie, signora Adriana, del figlio Andrea edellamico – rivale Fiorenzo Magni.Dal Ghisallo al Muro ideato e organizzato da Pressing, con il contributo della Regione Lombardia – Assessoratoallo Sport, Giovani e Turismo, della Comunità Montana del Triangolo Lariano, della Provincia di Como e dei Comunidi Canzo, Magreglio e Sormano e il patrocinio de La Gazzetta dello Sport e de La Provincia. Collaborano Ciclo TeamCanzo, Ciclistica Erbese e Gs Madonna del Ghisallo. Sponsor principali dellevento: Ferrovie Nord, Diavolina, Eicma eCentocant.