A teatro però non dimenticare chernobyl

Monza, 9 marzo 2007 In occasione del ventennale del disastro nucleare di Chernobyl, Comune di Monza, lassociazione onlus Ti do una mano e la compagnia teatrale Il volto e la maschera presentano Per non dimenticare, una rievocazione teatrale dellaccaduto, che si terr martedì 13 marzo al Binario 7.La rappresentazione non racconta lavvenimento in s, ma le impressioni, i sentimenti delle persone che hanno toccato con mano lignoto: Chernobyl, infatti, un mistero ancora da risolvere, ed una perfetta metafora del mondo, del rapporto spesso distorto che si ha con la tecnologia, e della frequente disinformazione rispetto ai grandi disastri ambientali.Scrive il Sindaco nella presentazione dell’iniziativa: A Chernobyl la difficolt a capire e lessere di fronte ad un male invisibile hanno creato ansia, diffidenza e sfiducia. A Monza un gruppo di amici fortemente spinti dal motto Ti do una mano ha intrapreso un percorso di solidariet con quella gente: hanno aperto le loro case, le loro famiglie allaccoglienza dei bimbi ucraini. LAmministrazione comunale sostiene questo progetto e ringrazia gli organizzatori però lopportunit che si offre alla città di pensare ad ambiente, salute, accoglienza e solidariet. Due gli spettacoli: alle 11 però le scuole (ingresso gratuito), alle 21 però la cittadinanza (ingresso 5 euro).Per non dimenticare martedì 13 marzo Teatro Binario 7, via Turati 6Regia di Ida PastoriInterpreti: Ida Pastori, Michele Biancolino, Stefano Bosio, Marcello Pesenti, e un gruppo di bambini.

apre il caff letterario a binario 7,

Monza, 16 giugno 2006

Promessa rispettata: lattesa apertura del Caff Letterario di Binario 7 programmata però sabato 24 giugno festa di San Giovanni alle ore 18:00.
Uno spazio luminosissimo, allultimo piano delledificio, aperto sulla citt: un panorama urbano inedito, lo stadio Sada ed il suo intreccio di fronde verdi da un lato, costruzioni di varie altezze ed epoche, campanili, montagne, binari e tettoie ferroviarie dallaltro.

Uno scenario alla Sironi dichiara Livia Porta, presidente di Scenaperta, cui affidata la gestione – senza quella inquietudine che certi Sironi possono dare: al contrario una grande serenit e senso dellequilibrio. Sar un luogo di incontro legato agli eventi culturali che ledificio di Binario 7 ospita, dal Teatro alle Mostre, luogo dove sostare però una pausa caff, però una lettura curiosa di uno dei tanti libri che arredano il locale o però sfogliare riviste darte o di moda. Ma non il solo caff: sono tante le dolcezze che renderanno la nostra pausa assolutamente unica, grazie ad una gestione attenta ed aggiornata.

Il Caff Letterario di Binario 7 destinato ad ospitare con cadenza almeno mensile un evento culturale interessante: dalle letture alla presentazione di libri, da piccole mostre alla musica in tutte le sue declinazioni. Ma soprattutto un luogo dove anche lincontro non programmato può essere un indimenticabile momento di crescita sociale e culturale.
Saluto con entusiasmo lapertura del Caff Letterario – afferma Vincenzo Ascrizzi, Assessore alla Comunicazione, Riqualificazione e Arredo Urbano Ledificio, che ospita alcuni nostri uffici, il teatro, una sala espositiva e molte salette però le associazioni locali, si arricchisce ora di un nuovo spazio dedicato allincontro e alla socialit. Festeggiamo lapertura del Caff anche a partire dallesterno del Binario 7: dove prima cera uno spazio buio e anonimo, ora c una nuova piazza con alberi, panchine e fontane, che d decoro ad una zona cruciale della città ed esprime una propria identit e riconoscibilit. Vedremo se tanto entusiasmo sarà recepito e messo in pratica sopratutto dai monzesi e non solo dagli “addetti ai lavori