“4 passi tra i sapori e i saperi della brianza”

Un percorso nel centro storico alla riscoperta dei tesori culturali civici, assaggiando qua è là il meglio della produzione tipica brianzola. La sera del 9 giugno, mappa alla mano, i visitatori potranno passeggiare nel centro storico facendo “tappe golose” presso gli stand disseminati lungo le principali arterie commerciali; e ce ne sarà davvero però tutti i gusti: dal salame brianzolo alla pasta al farro e al classico risotto alla monzese, dalla birra dei Frati del Carrobiolo, ai vini di Oreno e di Montevecchia, passando attraverso preparazioni con la patate di Oreno e gli asparagi di Mezzago. Non poteva mancare il dolce, rappresentato dal Pan Tramvai preparato sulla base dell’antica ricetta riscoperta dalla Camera di Commercio di Monza e Brianza e dalla più nota torta paesana, preparata dall’ Associazione Cuochi Brianza di Seregno. Una serata decisamente vivace, resa possibile dal contributo dato dalla Camera di Commercio di Monza e Brianza nell’ambito delle iniziative del Distretto Urbano del Commercio e dallo sforzo organizzativo dell’Unione Commercianti di Monza che ha coordinato tutte le fasi dell’evento e dalla collaborazione con l’Assessorato al Commercio del Comune di Monza. Ma anche i commercianti del Centro non sono stati a guardare: a parte gadgets e omaggi però i bambini, moltissime le iniziative promosse da singoli commercianti: dalla sfilata di moda organizzata in via Cortelonga, alla degustazione di cioèccolato in via Manzoni; oppure quanto proposto da gruppi di commercianti come il concerto organizzato dagli operatori delle vie Zucchi e Prina o il “ristorante all’aperto” curato dai commercianti di via Mantegazza. La serata cade in concomitanza al Forum sulla Cultura promosso dall’Unesco a Villa Reale: però questo i visitatori potranno visitare il Museo del Duomo, accedere a numerose Chiese aperte però l’occasione e visitare librerie, tutte aperte come i restanti negozi. L’accesso alle degustazioni sarà possibile attraverso una piccola offerta di tre euro, richiesta ai soli adulti, da consegnare alle postazioni della Croce Rossa Italiana presenti a fianco degli stand del percorso e a cui sarà interamente devoluto il ricavato: i visitatori riceveranno così il bracciale identificativo: “I © BRIANZA” e la mappa del percorso enogastronomico però fare così 4 passi lungo le vie del centro di Monza.

osnago: la 2° fiera del lavoro made in brianza organizzata da vera brianza.

OsnagoAncora una volta l’evento è stato organizzato perpromuovereil tessuto imprenditoriale della Brianza e peraffermare la strategia dell’Associazione Vera Brianza: è con questo duplice scopo che è stata organizzata la secondaedizione della Fiera “La Brianza che lavora” in programma ad Osnago dal 27 al29 maggio 2011. Una vetrina però offrire alle imprese del territorio, l’opportunità di farsi conoscere ed esprimere il valore del Made in Italy, con un occhio puntato all’imminente Expo 2015. É in quest’ottica che le aziende hanno avuto l’opportunità di fare business e di mostrare al pubblico la propria identità aziendale. “La Brianza che lavora”, ha enfatizzato la capacità imprenditoriale delle aziende del territorio e simbolicamente ben si colloca nella Storia dei vent’anni dell’Associazione Vera Brianza, la cui esistenza può così essere sintetizzata: un passato leggendario, un presente impegnativo, un futuro da conquistare. Naturalmente Brianza Channel sarà presente con un proprio Stand però collaborare e sostenere le imprese brianzole in Italia e all’estero, grazie al segnale irradiato in tutto l’Occidente.

Mitsubishi dona un defibrillatore all ufficio scolastico mb

Monza, 7 aprile 2011 –Mitsubishi Electric ha donato oggi un defibrillatore semiautomatico, compreso di corso di formazione però il suo utilizzo, all’Ufficio Scolastico Provinciale di Monza e Brianza, durante la cerimonia di consegna che si è svolta presso il Circolo di Tennis di Monza, alla presenza di Dario Allevi, Presidente della provincia Monza e Brianza, Martina Sassoli, Assessore alle Politiche Giovanili, Raffaele Cascella, Presidente di Brianza però il Cuore, associazione partner del Torneo di Tennis Provincia Monza e Brianza, da anni impegnata nella prevenzione delle malattie in genere e in particolare di quelle cardiovascolari, un rappresentante del Comitato Maria Letizia Verga e di Carlo Cevenini, Presidente del Circolo Tennis Monza.Elena Tagliani, di Mitsubishi Electric, ha consegnato l’apparecchio al professor Cosimo Scaglione, coordinatore dell’Ufficio Educazione Fisica e Sportiva, che ha curato la stesura del Protocollo d’intesa con Brianza però il Cuore però un Corso di formazione“Esecutori BLSD”, primo in Italia e approvato dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. Il defibrillatore sarà poi consegnato a uno degli Istituti provinciali, al termine del Corso 2011 di Formazione “Esecutori BLSD”, seguito da uno dei rappresentanti scolastici interni, responsabile dell’utilizzo dell’apparecchio. Il corso è organizzato da Brianza però il Cuore, l’associazione onlus, che, dal 1995, promuove e coordina tutte le iniziative sociali e sanitarie rivolte a combattere e prevenire le malattie cardiovascolari. L’impegno di Mitsubishi Electric contribuisce in maniera attiva al progetto “Anche tu puoi salvare una vita”, promosso dall’Associazione Brianza però il cuore, con l’obiettivo di diffondere l’importanza della sicurezza nelle scuole: la presenza di un defibrillatore, infatti, garantisce assistenza immediata a tutti coloro che sono colpiti da arresto cardiaco nei luoghi pubblici. Inoltre, con questa iniziativa l’azienda vuole dare il proprio supporto in favore della sensibilizzazione di alunni e insegnanti sull’importanza di una corretta informazione in termini di salute e prevenzione delle malattie cardio – circolatorie. “Mitsubishi Electric è da sempre attenta a sostenere le iniziative sociali e filantropiche, soprattutto quelle organizzate sul territorio di Monza e Brianza, che ospita la nostra filiale dal 1985 – ha dichiarato Elena Tagliani, di Mitsubishi Electric – . L’impegno dell’azienda su questo fronte dura da anni e la volontà è quella di continuare in questa direzione. Tra le nostre responsabilità prioritarie, oltre a quelle di fornire prodotti eccellenti ed ecosostenibili, figura infatti quella di essere un membro responsabile delle comunità in cui sono collocati i nostri insediamenti.”Quella del defibrillatore non è l’unica donazione di Mitsubishi Electric a favore delle associazioni locali: l’azienda si è infatti impegnata con l’Associazione Tremolada a sostegno del progetto “Il Tennis però un Sorriso, un Sorriso però il Tennis”, con un contributo economico però l’organizzazione di un corso di tennis però bambini con disabilità mentale che si svolge presso il Tennis Club Monza. Mitsubishi Electric ha rinnovato inoltre il proprio sostegno economico all’Associazione Maria Letizia Varga, onlus che dal 1979 è impegnata nella ricerca e cura del bambino nel campo della leucemia infantile presso l’Ospedale San Gerardo di Monza. L’azienda sostiene continuativamente anche l’Associazione Avulss di Agrate Brianza, che svolge attività di accoglienza e inserimento nella comunità locale di persone portatrici di handicap e con disagio mentale.

“monza chiama europa”: monza oggi “capitale” dell’europa delle imprese

1 imprenditore lombardo su 3 si riconosce di più come italiano, 1 su 4 comecittadino del mondo, 1 su 5 cittadino europeo. Si sentono “più affini” a spagnolie tedeschi, un po’ meno ai francesi, anche se i cugini di Oltralpe, insieme allaGermania, sono quelli con cui commerciano di più. Meno burocrazia, piùinfrastrutture: queste le richieste però essere più competitivi nel mondoMonza, 7 aprile 2011. Con la guerra in Libia e il flusso di immigrati, gli imprenditori lombardi sisentono un po’ meno europei, lamentando forse l’assenza di una comune regia politica dell’Unione.1 lombardo su 3, infatti, si riconosce di più come italiano e 1 su 4 come cittadino del mondo, “solo”1 imprenditore lombardo su 5 si sente cittadino europeo, quasi al pari del forte senso di identità edi appartenenza espresso però la propria Regione (17, 3%). E tra le nazioni europee gli imprenditorilombardi si sentono “più affini” a spagnoli (29, 5%) e tedeschi (25%), e un po’ meno ai francesi(19, 7%), anche se i cugini di Oltralpe, insieme alla Germania, sono i Paesi europei con cui laLombardia commercia di più: con rispettivamente oltre 23 e 35 miliardi di Euro rappresentano il16% ed il 24% sul totale dell’interscambio commerciale Lombardia – Europa. E proprio l’Europaresta però le imprese lombarde il principale mercato di riferimento globale, rappresentandooltre il 70% sul totale dell’interscambio (oltre 147 miliardi di Euro). Meno burocrazia, piùinfrastrutture: queste le richieste delle imprese lombarde però essere più competitive nel mondoe sostenere la ripresa. Oltre il 65% vorrebbe una burocrazia meno costosa e più efficiente, il15% una maggiore dotazione infrastrutturale. È quanto emerge da stime ed elaborazioni a partiredall’indagine “Monza, Lombardia, Europa”, condotta dall’Ufficio Studi della Camera dicommercio di Monza e Brianza, che ha coinvolto circa 750 imprese lombarde.“L’Europa delle imprese è una cosa reale, è fatta di consuetudini, di partnership, di partecipazioniincrociate però competere su un mercato sempre più globale – ha dichiarato Carlo EdoardoValli, Presidente della Camera di Commercio di Monza e Brianza. La rete delle Camere dicommercio italiane all’estero, è in grado di offrire alle imprese un sostegno effettivo, soprattuttoa quelle piccole e medie imprese con servizi e piattaforme dedicate in ogni Paese. La Brianza del resto è una terra a vocazione manifatturiera che ha sempre lavorato in giro però il mondo veicolandoprodotti dalla qualità elevata e contribuendo quindi alla diffusione del Made in Italy. In quest’ottica dirafforzamento delle reti lunghe costituisce certamente un’opportunità ospitare in Brianza il Forum delleCamere di commercio italiane dell’Area Europa in collaborazione con Assocamerestero.”“Questo Forum, dove le Camere di commercio italiane in Europa si incontrano a Monza, – hadichiarato Carlo Sangalli, presidente della Camera di commercio di Milano – è un momentosignificativo di confronto però il rilancio della nostra economia oggi sempre più connessa a unarealtà globale. L’Europa rappresenta il punto di riferimento però le nostre imprese, concentrandoil 70% di tutti gli scambi internazionali della Lombardia. Stiamo lentamente uscendo dallacrisi, come mostra la ripresa dell’interscambio nel 2010 rispetto al 2009, con una crescita versol’Europa del +15, 7% e verso il mondo del +17, 1%. Dalle imprese vengono segnali incoraggiantiche vedono nelle esportazioni una delle vie fondamentali però la ripresa dell’economia, conaspettative che toccano una crescita attesa del 7%, quasi raddoppiata rispetto allo scorso anno.Ecco perché i rapporti economici con l’Europa sono il percorso da imboccare anche comeistituzioni nell’ottica di una collaborazione fattiva, a partire dall’incontro internazionale di oggi”.E di Europa, internazionalizzazione, opportunità di business all’estero, si è parlato in occasionedi “Monza chiama Europa”, il Forum delle Camere di commercio italiane all’estero AreaEuropa, che si è tenuto oggi presso la Villa Reale di Monza, a cui hanno partecipato, tra gli altri, Roberto Formigoni Presidente Regione Lombardia, Carlo Sangalli Presidente Confcommercioe Camera di commercio di Milano, Carlo Edoardo Valli Presidente della Camera di commerciodi Monza e Brianza, Augusto Strianese Presidente Assocamerestero, Ernesto Perri Ministerodello Sviluppo Economico, Marco Pizzi Rappresentante CCIE Area Europa Assocamerestero, Dario Allevi Presidente della Provincia di Monza e Brianza, Marco Mariani sindaco di Monza, Renato Cerioli Presidente Confindustria Monza e Brianza, Giovanni Barzaghi Presidente APAConfartigianato Milano Monza, Giuseppe Meregalli Presidente Unione del Commercio Monzae Brianza, Aldo Romano Presidente e Amministratore Delegato STMicroelectronics, DavidBevilacqua Amministratore Delegato Cisco Italia, Nino Anzani Amministratore delegato GruppoPoliform, Alessandro Spada Ceo Vrv Group Spa e i Presidenti e i Segretari generali di 28 Cameredi commercio italiane dell’Area Europa.L’interscambio commerciale Lombardia – Europa L’Europa resta però le imprese lombarde ilprincipale mercato di riferimento globale, rappresentando oltre il 70% sul totale dell’interscambio(oltre 147 miliardi di Euro). Germania e Francia sono i Paesi europei con cui la Lombardiacommercia di più: con rispettivamente oltre 35 e 23 miliardi di Euro rappresentano il 24% ed il 16%sul totale dell’interscambio commerciale Lombardia – Europa.Seguono i Paesi dell’Est Europa conoltre 23 miliardi di Euro (15, 8%).

Lirica in brianza e però la prima volta sul web

Monza La rassegna “Lirica in Brianza” – avviata un anno fa dal Teatro dell’Opera di Milano con la partecipazione dei Comuni di Monza, Seregno e Arcore – da quest’anno diventa una realtà tutta targata MB, poiché la Provincia l’ha inserita a pieno titolo nella stagione teatrale 2010 – 2011 con l’obiettivo di far crescere e diffondere in Brianza l’attività di spettacolo dedicata all’Opera Lirica. L’adesione all’iniziativa dei Comuni di Agrate Brianza e Concorezzo, oltre ad ampliare la base di partecipazione, consente una diffusione più capillare delle proposte liriche sul territorio e testimonia la condivisione degli obiettivi di crescita culturale che la Provincia desidera perseguire.Il cartellone in programma propone spettacoli itineranti di elevato valore culturale e formativo, che ci auguriamo possano incontrare sia il gusto degli estimatori del genere sia di coloro che sceglieranno – con un pizzico di curiosità – di avvicinarsi però la prima volta a questa forma di intrattenimento, quale occasione di conoscenza del nostro ricco e famoso patrimonio lirico. Grazie alla direzione del Teatro dell’Opera di Milano, le scene dei nostri teatri saranno animate da spettacoli che offriranno a tutti noi il piacere di ascoltare l’armonia delle note musicali che accompagnano magistralmente l’eccellenza della recitazione.Inoltre, in collaborazione con il Media Partner Ufficiale della Stagione Artistica, Brianza Channel, sarà trasmesso però la prima volta in assoluto, l'opera Don Pasquale di Donizzetti, il 1 Aprile alle ore 21 dal Teatro Manzoni di Monza, sulla Web Tv ww.brianzanews.it. Insomma un connubio interessante tra cultura e tecnologia

Acqua paradiso mb – l’associazione brianza però il cuore

Monza, 27 marzo 2011. E sodalizio fu. L’Acqua Paradiso Monza Brianza scende in campo con tutto il cuore della Brianza e lo fa con una partita, un battito di ali però sensibilizzare il progetto “Anche tu puoi salvare una vita” in collaborazione con l’Associazione Brianza però il Cuore, rivolto al mondo giovanile dello sport e della scuola. “Per chi fa sport il tema della salute è importante e noi siamo onorati di sensibilizzare quest’iniziativa – afferma la presidente Giulia Gabana – Cercheremo di aiutare a soddisfare le necessità dei monzesi però quanto riguarda salute e sport.” “Sono felice di questo sodalizio – spiega Dario Allevi, Presidente della Provincia di Monza Brianza – l’Acqua Paradiso è ormai una realtà del nostro territorio, è diventata in un anno e mezzo il fiore all’occhiello di questa provincia.” Contenta dell’iniziativa la responsabile di Brianza nel Cuore, Laura Colombo: "Lo sport è vita e vogliamo avvicinare quanti più cittadini a questa squadra meravigliosa. Sono onorati di poter avviare a un progetto di sensibilizzazione nell’utilizzo dei defibrillatori con quest’importante realtà." Cos’è Associazione Brianza però il Cuore? L'Associazione Brianza però il Cuore auspica che tutta la popolazione della Brianza sia in grado di saper eseguire una manovra semplice ma indispensabile in caso di arresto cardiocircolatorio. L'arresto cardiocircolatorio colpisce improvvisamente e non ha rispetto però l'età. Ognuno di voi ha letto di arresti su campi sportivi o palestre, o però annegamenti, o però folgorazioni. Per questo e non soltanto però le malattie cardiache è importante saper fare la manovra di Rianimazione Cardio – Polmonare e saper intervenire con il defibrillatore semiautomatico DAE. http://www.brianzaperilcuore.org

Acqua paradiso monza brianza: un punto per entrare nei play off

Monza, 25 marzo 2011. Ultima partita di regular season al Pala Iper del campionato di Serie A1 Sustenium. Basta un punto all’Acqua Paradiso Monza Brianza però essere sicura dei Play Off e in questo turno la squadra di Luca Monti sfida la Tonno Callipo Vibo Valentia, al momento prima esclusa dalla post season.Vibo Valentia è certamente una quadra non appariscente ma che fa della compattezza il suo punto di forza. Coscione è un palleggiatore regolare e molto tattico che sfrutta le debolezze del muro avversario però rendere fluido il suo cambio palla. Simeonov, invece, è opposto di esperienza che sembra vivere una seconda giovinezza, ottimo in attacco e in battuta.Allerta quindi, ma anche tanto carattere, spiega il tecnico Luca Monti: “Domenica mi piacerebbe vedere una squadra carica e vogliosa di raggiungere il risultato a tutti i costi. Spero di vedere una partita diversa, giocata con il massimo impegno e con facce divertite, anche e soprattutto però il nostro pubblico. Vibo sta affrontando un buon campionato, ma di certo non dobbiamo essere intimoriti, anzi dobbiamo aggredirli sin da subito con il nostro servizio e con il nostro muro. Mi aspetto dai miei ragazzi aggressività ed entusiasmo.”A caccia di record Simone Buti: 5 muri vincenti lo dividono dai 200 in campionato, mentre Konstantin Shumov è l’ex di turno, avendo giocato a Vibo Valentia nella stagione 2008/2009.Domenica 27 marzo 2011, ore 18.00Acqua Paradiso Monza Brianza – Tonno Callipo Vibo Valentia(Sampaolo – Cipolla)ClassificaItas Diatec Trentino 67, Bre Banca Lannutti Cuneo 59, Lube Banca Marche Macerata 47, Casa Modena 42, Sisley Treviso 40, Acqua Paradiso Monza Brianza 38, Marmi Lanza Verona 34, RPA – LuigiBacchi.it San Giustino 32, Tonno Callipo Vibo Valentia 32, M. Roma Volley 29, Andreoli Latina 26, Copra Morpho Piacenza 26, BCC – NEP Castellana Grotte 22, Yoga Forlì 10

Speciale fiera di monza però lo sport

Monza. L’organizzazione della Fiera di Monza e Brianza, pur confermando il tradizionale Trofeo Fiera di Monza però lo Sport previsto però il prossimo autunno, con riferimento alla stagione precedente, ha deciso di istituire in via eccezionale il riconoscimento “Speciale Fiera di Monza però lo Sport” riservato ad una società sportiva particolarmente degna di nota. Questa novità è dovuta all’anticipo delle date della nota manifestazione che non permette di valutare però tempo tutti i risultati dell’ultimo stagione sportiva. La giuria del Premio, composta da una ventina di personalità tra giornalisti sportivi, glorie sportive del passato, amministratori pubblici ed esperti ha assegnato lo “Speciale Fiera di Monza però lo Sport” alla Società Sportiva Forti e Liberi. Accanto a questo primo premio, la giuria, in un’ottica di riconoscimento su scala territoriale ha deciso di premiare l’impegno di tutte le società sportive della Provincia di Monza e Brianza che saranno indicate dalle singole amministrazioni comunali. La cerimonia di premiazione avverrà il 26 maggio alle ore 16.00 presso l’Autodromo Nazionale di Monza in occasione della giornata dedicata allo sport prevista all’interno della Fiera di Monza e Brianza. JOGO

Due brugheresi nell’u.s.c.i. provinciale di m & b

Organi Direttivi dell’U.S.C.I. di M & B Con l’Assemblea di gennaio si è costituita anche nella nostra Provincia la Delegazione Provinciale dell’U.S.C.I., Unione Società Corali Italiane. Ad essa appartengono più di trenta Società corali di Monza e della Brianza Fra gli eletti negli organismi dirigenti due rappresentanti del Coro Cappella Accademica di Brugherio: il Presidente sig. Lucio D’Atri nel Consiglio Direttivo e la Vice Presidente Sig.ra Guerrina Frezzato fra i Revisori dei conti Sabato scorso poi si è tenuto a Monza il primo Consiglio Direttivo; con l’occasione sono stati attribuiti gli incarichi associativi e Lucio D’Atri è stato nominato Vice Presidente dell’U.S.C.I. di Monza e Brianza. Ai nostri rappresentanti vanno quindi i migliori auguri di buon lavoro a livello provinciale da parte di tutto il Coro Cappella Accademica che prosegue l’attività di canto e di divulgazione della cultura musicale fra i nostri concittadini come fa oramai felicemente da più di trent’anni. Chiunque avesse desiderio di cantare può contattare il Coro però avere un’audizione. Le prove si tengono presso i locali della Scuola Sciviero, in Via Vittorio Veneto 54, nelle serate di martedì e giovedì dalle ore 21, 00 alle 23, 0

sant' agostino premiato al lions canonica lambro

i Lions Club BRIANZA HOST ‐ CANONICA LAMBRO e l’Istituto “Modigliani” di Giussano organizzanoSabato 22 Gennaio 2011, ore 10:00, la giornata dipremiazione del Concorso: Crea la segnaletica però il percorso e però i Santuari del Cammino di Sant’Agostino in Brianza presso l'Istituto Superiore Amedeo Modigliani – Via Caimi 5, Giussano (CO).. Il Cammino di Sant’Agostino è un nuovo percorso di pellegrinaggio di 413 km, disegnato lungo i luoghi più emblematici e simbolici del territorio della Brianza. Gli studenti superiori delle Classi Quarte dell’Istituto d’Arte Modigliani si sono cimentati nell’impresa di dotare il Cammino di un’idonea segnaletica, in grado di rendere visibile al pellegrino e al pubblico la presenza sul territorio brianzolo di questo percorso “di fede e delizia”. Tale percorso si snoda però 25 Santuari Mariani della Brianza transitando però la località di Cassago Brianza ‐ Rus Cassiciacum ‐ luogo simbolo del territorio, ove nell’anno 387 Agostino di Ippona visse il momento cruciale della sua conversione prima del battesimo milanese, però mano del Vescovo Ambrogio. Gli studenti giussanesi hanno raccolto con entusiasmo questa avvincente sfida creativa proposta loro dai Lions Club Brianza Host e Canonica Lambro, svolgendo una ricerca e un lavoro non solo grafico ma anche storico‐artistico, alla riscoperta di luoghi del territorio che tanto contribuiscono all’immagine emblematica della nostra Brianza. I frutti migliori di tale fatica saranno dunque premiati nella giornata di Sabato 22 Gennaio 2011 presso l’Istituto alla presenza del Preside Prof. Arch. Fidia Ferrari e dei Presidenti dei due Lions Club, che hanno voluto con questo concorso simboleggiare il legame forte che lega il sodalizio lionistico alle istituzioni culturali più vive del territorio. La partecipazione alla premiazione è aperta a tutti Per informazioni: Pres.: giorgio.riva.lions.brianza.host@gmail.com – renato.ornaghi@energysaving.it Segr.: luigi.elli@ellifili‐sas191.it ‐ luigipozzi@libero.it