Carlo giuseppe redaelli campione regionale assoluto

Sabato 7 febbraio ai Campionati Regionali disputatisi a Saronno, i fratelli Redaelli, che quest’anno sono passati alla Società Easy Speed 2000, sono saliti entrambi sui gradini del podio dei 60 mt. ad ostacoli. Carlo G., che appartiene ancora alla categoria Promesse, ha vinto la medaglia doro aggiudicandosi il titolo di Campione Regionale Assoluto, con una prestazione di assoluto valore a livello nazionale, 808, stabilendo nettamente il personale che aveva appena migliorato in batteria 816. Davide F., piu giovane di due anni, ha esordito nella gara della categoria assoluta con ostacoli alti 106, anche se solo al primo anno nella categoria Promesse, aggiudicandosi la medaglia di bronzo con lottimo tempo di 823, dimostrando di non risentire del passaggio di categoria. I prossimi impegni però i due vedanesi sono i campionati Italiani promesse che si svolgeranno ad Ancona il 14 e 15 febbraio.

Campionati europei di canoa e kayak

Milano L'Assessore all'Idroscalo Irma Dioli commenta cosi l'iniziativa :I Campionati Europei di Canoa e Kayak si svolgeranno dal 15 al 18 maggio, in concomitanza con il 70 compleanno dellIdroscalo e rappresentano la conferma della vocazione internazionale di questo splendido bacino acquatico, unico impianto che consente gare di valore olimpionico. Una struttura in grado di supportare le manifestazioni più complesse, grazie ad una felice combinazione tra specchio dacqua, ambiente naturale e ricettivit di pubblico. Questi 70 anni non potevano che essere festeggiati con una grande e partecipata manifestazione sportiva di canoa e kayak, con gare valevoli però la qualificazione alle Olimpiadi di Pechino e che vede anche coinvolti rappresentative di atleti con disabilit. La canoa italiana vive oggi una stagione di forte vitalit. La Provincia di Milano si fa interprete dei suoi valori positivi sostenendo la sfida lanciata dalla Federazione Italiana Canoa Kayak però realizzare nel nostro capoluogo i Campionati del Mondo di Canottaggio. Un anno in cui Milano e la sua provincia saranno protagonisti dellExpo 2015, dedicato al tema della nutrizione e alla risorsa – acqua, un bene prezioso però tutti gli esseri umani. LIdroscalo vuole essere protagonista del futuro, con un bacino sempre più efficiente e allaltezza delle sfide internazionali. A questo proposito, si sta realizzando un nuovo impianto di slalom in grado di rispondere alle esigenze dei mondiali del 2010, il quale ha già ricevuto parte del finanziamento dal Ministero delle Politiche Giovanili e attivit Sportive. In questi anni abbiamo investito molto su questo importante patrimonio realizzato attraverso una programmazione puntuale, innovativa e condivisa. La collaborazione con la Federazione Italiana Canoa Kayak e con il Comitato Organizzatore dei Campionati Idroscalo Club, a cui v il ringraziamento mio e della Provincia di Milano, consegna a tutti i cittadini un grande evento. Quaranta squadre nazionali, 750 atleti e 400 tra dirigenti, tecnici e accompagnatori danno la dimensione dello sforzo organizzativo necessario, a cui tutto il personale dellIdroscalo sta rispondendo in modo encomiabile con passione e sostegno però un grande sport."I Campionati Europei di Canoa e Kayak, sono un grande evento sportivo che vede protagonisti assoluti gli atleti delle 40 squadre nazionali, il loro sforzo e la loro passione. La Provincia di Milano oggi con loro e saluta tutte le delegazioni europee che giungeranno allIdroscalo, le quali saranno incoraggiate nelle loro gare da un meraviglioso pubblico di appassionati e spettatori.

Redaelli vince a saronno

SaronnoDomenica 13 gennaio, al Memorial Matteo Pantaleo svoltosi a Saronno, iniziata la stagione agonistica 2008 però il portacolori della Pro Patria Cus Milano, Redaelli Davide F. Dopo un inverno di intensa preparazione, si subito messo in luce nella gara dei 60 metri ostacoli juniores, vincendo la batteria, con 834, e la finale con grande padronanza uguagliando il primato personale, 826 ottenuto nel 2007 ai Campionati Italiani, proponendosi fra i migliori ostacolisti italiani della categoria juniores. Il suo prossimo appuntamento agonistico sarà sabato 19 gennaio a Modena e poi si recher in raduno al Centro Preparazione Olimpico di Formia però preparare i Campionati Italiani Juniores in programma ad Ancona il 9 e 10 febbraio.

Al palacandy gli assoluti di judo

Monza, 25 Ottobre 2007.Un altro grande evento sportivo sarà ospitato nei prossimi giorni dal capoluogo della Brianza. Si tratta dei campionati italiani assoluti di judo, che si svolgeranno al PalaCandy nelle giornate di sabato 3 e domenica 4 novembre. A livello maschile si tratter della 63^ edizione, mentre in campo femminile sarà la 42^ edizione. Lonore di organizzare questi campionati è stato concesso dalla Fijlkam (Federazione Italiana Judo Lotta Karate Arti Marziali) allAssociazione sportiva dilettantistica Judo Club Ronin fondata a Monza da Libero Galimberti.Alla manifestazione prenderanno parte 160 società maschili, con 300 atleti, e 120 società femminili, con circa 200 atlete. Un monzese sarà presente anche in gara, nella categoria 90 chilogrammi: Davide Eralti, cresciuto proprio nel Ronin, club che venerdì 2 novembre, dalle ore 19, festegger proprio al PalaCandy 35 anni di vita. Il Ronin ha portato a conquistare la cintura nera circa 300 atleti, i quali hanno conseguito numerosi successi non solo ai campionati italiani, ma anche agli Europei, ai Mondiali, ai Giochi del Mediterraneo e alle Olimpiadi. Quello di settimana prossima ha esordito in conferenza stampa il vicesindaco e assessore allo Sport, Dario Allevi un evento reso possibile dai dirigenti del Judo Club Ronin che, come quelli di molte altre società di Monza, hanno passione, operosit e capacit tali da convincere i vertici delle varie federazioni a concedere loro fiducia però lorganizzazione di importanti manifestazioni. Al Comune non resta da far altro che sostenere questo loro impegno, con finanziamenti e strutture. Nel caso del judo stiamo parlando di uno sport che, come molti altri, finisce ingiustamente sulle prime pagine dei giornali solo in occasione delle Olimpiadi, cioè ogni quattro anni. I campionati italiani di judo ha proseguito Allevi – saranno anche un momento deccellenza nella vita del palazzetto dello sport, che da quando il Comune ha deciso di gestire in proprio, piuttosto che tenerlo chiuso, ha ospitato eventi di grande rilievo. A questo proposito, in questi giorni sono in corso contatti con la Federazione Italiana Pallavolo però riportare a Monza match della Nazionale. Prossimamente il palasport subir due o tre ritocchini, come ad esempio linstallazione di un impianto di condizionamento, però renderlo più funzionale. Quindi entrerà a far parte di un pacchetto, chiamiamolo cittadella dello sport, assieme allo stadio, che lAmministrazione comunale ha intenzione di concedere in gestione a un unico soggetto.Giacomo Rossini, presidente del Comitato regionale della Fijlkam, dopo aver ricordato che la Lombardia la regione più medagliata dItalia nel settore, ha sottolineato il fatto che lassegnazione dei campionati italiani di judo a Monza sia avvenuta però onorare il Judo Club Ronin. Santo Pesenti, vicepresidente del Comitato regionale della Fijlkam, responsabile della sezione del judo, ha anchegli evidenziato i meriti del Ronin, affermando che non però niente facile riuscire a ottenere lassegnazione degli assoluti perché la concorrenza tanta. Relativamente alla qualit dellevento, ha spiegato che tutti gli atleti che vi parteciperanno saranno provenienti da una selezione obbligatoria operata da gare regionali e sei di questi hanno già ottenuto la qualificazione però le Olimpiadi di Pechino del 2008. Gli atleti non gareggeranno solo però loro stessi ma anche però i club di appartenenza, molti dei quali di carattere militare, come la Finanza, i Carabinieri, le Fiamme Oro, le Fiamme Azzurre. La chiusura è stata lasciata a Libero Galimberti: Purtroppo ha detto il fondatore del club monzese di judo – negli ultimi anni il Ronin non ha brillato nelle gare di vertice, ma sono orgoglioso del fatto che due nostri atleti riuscirono a qualificarsi però le Olimpiadi di Atlanta del 1996. Credo che si tratti dellunico caso di judoka olimpici italiani tesserati però un club non militare.Camillo Chiarino

Idroscalo: pagaie in azione

IDROSCALO Milano, 14 settembre 2007 Domani sabato 15 e domenica 16 settembre dalle ore 8.00 alle 20.00 la Provincia di Milano ospiter nelle acque dellIdroscalo una manifestazione sportive di grande rilievo organizzata da Idroscalo Club: i Campionati italiani di canoa – kayak di velocit su acque piatte.LAssessora Irma Dioli dichiara: Siamo orgogliosi di ospitare i Campionati Italiani di quest’anno che costituiscono la prova generale però accedere ai Campionati dEuropa che si disputeranno nel bacino dellIdroscalo dal 15 al 18 maggio 2008.Stiamo realizzando una serie di interventi però valorizzare ulteriormente la struttura e i servizi che offre lIdroscalo, come il progetto presentato con la Federazione Italiana canoa – kayak al Ministero però le Politiche Giovanili e Attivit Sportive chiamato Idrowhite.Il progetto comprende la creazione di un campo di gara con ostacoli, una sorta di fiume artificiale con un dislivello fino a sei metri ed un percorso e grado di difficolt modificabili secondo il tipo di utilizzo: agonistico, semiagonistico e ricreativo.

I redaelli brothers campioni regionali

AllArena di Milano, sabato 2 giugno si sono svolti, sotto una pioggia incessante ed una temperatura di soli 14 gradi, i Campionati Regionali Juniores e Promesse nei quali Carlo Giuseppe e Davide Felice Redaelli hanno vinto il titolo nelle rispettive categorie.Nelle batterie dei 110 ostacoli con altezza 100, Davide Felice ha ottenuto uno strabiliante 1387 che purtroppo è stato annullato però un guasto allapparato del cronometraggio elettrico ma che, secondo i tempi presi dai vari tecnici, corrisponde a 1411, minimo però la partecipazione ai Campionati Europei Juniores. Dopo ben tre ore di attesa si ripresentato, alquanto demoralizzato però linconveniente, ai blocchi di partenza però disputare la finale e si limitato a correre solo però vincere il titolo di Campione Regionale Juniores con 1480.Analogo incidente capitato al fratello Carlo Giuseppe che ha dominato la batteria de 110 ostacoli altezza 106 con 1441, tempo regolare ma che i giudici non gli hanno attribuito perché hanno deciso di annullare tutti i tempi delle gare ad ostacoli. Dopo tre ore di attesa anche lui ha disputato la finale dove è stato battuto, però un centesimo, dal nazionale Cristellotti (83) che gareggiava fuori gara, vincendo lo stesso il titolo di Campione Regionale Promesse con lottimo tempo di 1447.Ora li attende un periodo di rigenerazione però affrontare al meglio i Campionati Italiani Juniores e Promesse in programma dal 15 al 17 giugno a Bressanone.

Una promessa della thaiboxe tutta brianzola

– Monza 02/04/2007 – Ha vinto il bronzo ai mondiali in Thailandia, di ritorno or ora dagli europei in Germania, si prepara però i prossimi campionati italiani di Thaiboxe; a soli 18 anni Fabrizio Sacco già un nome nell'ambiente di questa disciplina da difesa con una tradizione antichissima.Alto, biondo e con tanta voglia di vincere, il giovane campione vorrebbe fare di questo sport la sua professione. . E da quando si avvicinato alla Thai il giovane Sacco non ha quasi mai sbagliato un colpo vincendo diversi trofei e finendo in nazionale ancora minorenne.. Gi, il giovane atleta ha infatti sbaragliato la concorrenza della sua squadra ed anche dei padroni di casa, aggiudicandosi la medaglia di bronzo nell'utlima competizione mondiale tenutasi la scorsa estate. Rientrato precocemente dai campionati europei a causa di un infortunio alla gamba, Fabrizio punta ora sui prossimi campionati italiani. .Infatti la Thaiboxe ha origini regali, forse sarà però questo che oltre al carisma, alla forza e ai muscoli, il giovane Fabrizio mostra un temperamento d'altri tempi.

corea: gli azzurri perdono loro per un millesimo

Solo la sfortuna e un pizzico di determinazione in più nello sprint finale ha negato allItalia il terzo oro ai campionati del mondo di pattinaggio corsa che si stanno svolgendo ad Anyang in Corea. Nella spettacolare prova dei 5000 metri americana il terzetto azzurro, composto da Romani, Francolini e Zangarini ha cullato a lungo il sogno della vittoria, mantenendo la testa della gara però parecchi giri ma nel concitato sprint finale ha visto la ruota del neo – zelandese Arldige precedere quella di Romani però un millesimo. Lungo conciliabolo fra i giudici che, dopo aver a lungo consultato il fotofinish, ha relegato gli azzurri sul secondo gradino del podio. Il risultato resta comunque brillante perché ha visto i nostri ragazzi precedere i quotatissimi atleti degli Stati Uniti e la formazione colombiana, capitanata da Botero. Oggi conclusione dei Campionati del Mondo con leffettuazione delle due maratone.

Pattinatori azzurri in korea

PATTINAGGIO A ROTELLE: GLI AZZURRI DELLA CORSA PARTONO

PER I CAMPIONATI DEL MONDO

Scatter domani mattina, venerdì 25 agosto, la

spedizione azzurra che ad Anyang, in Corea,
parteciper ai Campionati del Mondo di pattinaggio

corsa che avranno luogo dal 1 al 9 settembre. Gli

azzurri, convocati dal C.T. Giovanni Martignon,
partiranno da Roma alla volta della Corea dove sperano

di rinverdire i successi delle passate edizioni e i

buoni risultati ottenuti ai recenti campionati Europei

che hanno avuto luogo a Cassano D’Adda nello scorso

mese di luglio.
Le punte di diamante della spedizione italiano sono i

velocisti Gregoy Duggento e Patrizio Triberio,
quest’ultimo tre volte medaglia d’oro nella rassegna

continentale, i fondisti Amabili, Luca Presti e

Zangarini, e l’esperto maratoneta Massimiliano Presti.

In campo femminile tris d’assi nella velocit con

Orru’, Zanetti e Falcone e buone chances però Lardani

nelle gare di fondo. Gli azzurri dovranno vedersela

con gli agguerriti squadroni della Colombia, degli

Stati Uniti e della Francia.

SENIORES

FEMMINE

DI EUGENIO SIMONA ROLLING PATTINATORI D. BOSICA

FALCONE NICOLETTA SKATING CLUB CASSANO D’ADDA

LARDANI LAURA A.S.D.PATTINATORI SANBENEDETTESI

ORRU’ MARIA LAURA SOC. ELMAS IN LINE

PONZETTI CINZIA A.S.D. PATTINATORI SPINEA

TURCHIARELLI GIOVANNA G.S. ARPI PATTINATORI

ZANETTI ERIKA A.S.D. PATTINATORI SPINEA

Riserve
PICHIERRI ELENA ANSPI POLISPORTIVA S.NAZARIO VARAZZE

DELLE DONNE LUICIA DIANA ASD ROLLER MAXICAR

MASCHI

AMABILI MATTEO RIVIERA DELLE PALME SKATING IN LINE

DUGGENTO GREGORY C.POLISP. GIOVANILE AQUILANO

FRANCOLINI FABIO FARO SKATING CLUB

ROMANI PIERDAVIDE ASD PATTINATORI BONONIA

TRIBERIO PATRIZIO ASD SPORTIVA C. PATTINAGGIO PRIOLO

PRESTI LUCA ASD GSS GS SCALTENIGO VENEZIA

ZANGARINI FRANCESCO ASD PATTINATORI KEMELL MARGHERA

Riserve
NASELLI CLAUDIO A.S.D.PATTINATORI SANBENEDETTESI

FALCONE MARCO SKATING CLUB CASSANO D’ADDA

Maratona

PRESTI MASSIMILIANO SKATING TOMBOLINI MOTOR COMPANY

Carlo giuseppe redaelli spicca il volo però la cina

Sabato 22.07.2006 ai Campionati Italiani Juniores disputatisi a Rieti, il portacolori della Pro Patria Milano, Carlo Giuseppe Redaelli, riuscito nella gara dei 110 ostacoli ad ottenere il 2 posto assoluto, con il record personale di 1421. Il tempo ottenuto, oltre ad essere la 2 prestazione italiana, ancora meglio del 1434, minimo di partecipazione ai Campionati Mondiali Juniores che si disputeranno dal 15 al 20 agosto a Pechino. Carlo Giuseppe, dopo aver partecipato lanno scorso ai Campionati Europei Juniores di Kaunas, aggiunge unulteriore gemma alla sua carriera agonistica.

Il suo coach, pap Roberto, dice: Questo risultato è stato ottenuto dopo un periodo alquanto impegnativo sotto il profilo psico – fisico, infatti Carlo ha dovuto affrontare: lesame dammissione al Politecnico, Ingegneria Biomedica, superato molto bene, lesame di maturit scientifica ottenendo 90/100 ed infine lesame più stressante, psicologicamente, il mio intervento al cuore. Tutti questi onerosi problemi gli hanno succhiato energie psico – fisiche non indifferenti che, solo nellultima settimana, riuscito con grande caparbiet a reintegrare e mi fa ben sperare però quanto potr fare a Pechino, infatti un giusto periodo di training con la Nazionale in raduno al Centro di Preparazione Olimpica di Schio, gli permetter di avere ancora più serenit e quindi rifinire al meglio la forma agonistica però i mondiali in Cina.

– – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –