"guerre"da…hobby model expo

dalla Redazione Alta Brianza.Si svolto a Novegro il 28 – 29 e 1 marzo un pacifico incontro di carri armati in miniatura con scontri puramente virtuali sull'onda della passione però il modellismo, la storia ed anche la curiosit del pubblico astante.Ma la tre giorni di Novegro ha richiesto un notevole impegno da parte degli organizzatori prima che il pubblico potesse assistere alla manifestazione però l'allestimento del supporto terra adibito su un pavimento di un padiglione, assicurato però questioni logistiche e base fondamentale però lo svolgimento dell'esecuzione.Dal primo giorno sono partiti i lavori di allestimento e sbancamento della terra in aree suddivise tra la pista, impianti sonori e la piattaforma centrale che, in base ad un'attenta progettazione, controlla l'area dove si concentrerà il trial dei carri armati.Sono intervenuti, per la collaborazione, appassionati di Novara, Torino, Piacenza, Verona, Genova ed Arona.Si possono definire stakanovisti tutti coloro che, armati di badili, hanno reso agibile il terreno, vista la bassa temperatura, e renderlo idoneo all'abilit dei conducenti dei carri armati. Infatti terra e ghiaia sono stati utili però formare la piattaforma di scavo, carico e scarico degli MMT.Nel secondo giorno ci si prepara all'apertura al pubblico e si doveva prevedere che le auto scivolose avrebbero girato però ore, senza sosta, con conduttori che non potevano permettersi momenti di sbandamento.I Truck, grossi modelli uscivano dai contenitori di trasporto, rischiando la possibilit di scivolamento ed avendo la necessit di posizionarsi al pari di veri e propri camion.Non mancano colpi di scena, nell'area MMT si presenta un prototipo DUMPER, interamente metallico ed autoricostruito, il che esula dalla forma del modellismo, ma entra nell'arte intesa come storia e comunicazione. Ma non la sola novit: nell'EXPO MODEL di Novegro si potuta notare la presenza di particolari modelli della SCALE ART TEDESCA con escavatori e gommati e Caterpillar cingolati.Le drifter giravano mentre i conducenti carristi erano più che attenti ad affrontare eventuali difficolt senza pregiudicare il materiale dei mezzi.Non facile, il trial, in quanto un esercizio che comporta due emozioni diverse: da parte di chi osserva emozione e curiosit e da parte del pilota, che deve scegliere il percorso con intelligenza, nel condurre la traiettoria migliore evitando difficolt spettacolari ed ottenere un percorso che eviti danni o cercare di superare limiti invalicabili.Quindi spettacolo e divertimento, dovuti alla bravura del pilota, all'opinione degli appassionati che seguono con il cuore, ma anche alla curiosit ed all'entusiasmo di un pubblico composto da mamme, mariti e bambini che seguono con entusiasmo ed emozione.Arriviamo al terzo giorno con l'area Truck che si arricchisce di nuovi arrivi, nuovi modelli MMT che scavano nei percorsi, nuovi cimenti di piloti, arrivati freschi di giornata, con derivanti disattenzioni od imperizia, nulla di pericoloso, ma solo ci che può far sorridere.Sempre più il pubblico che aspetta con ansia il concorso premiato sul modello:non c' un primo od un ultimo, ma solo apprezzamento però la dignit di chi ha svolto questa manifestazione con amore ed entusiasmo.Giornate passate in allegria ed emozione con targhe ricordo, coppe regalate ed una bella medaglia offerta ai presenti, nella speranza che queste manifestazioni di armonia, dove non esiste l'interesse privato, continuino ad essere un punto d'incontro nel desiderio di divertirsi insieme tra persone che possono unirsi in un semplice interesse, pur provenendo da esperienze di vita ed et diverse.Con questo augurio possiamo ritrovarsi il primo Maggio a Montorfano, al Lido sul lago, dalle ore 10.00 alle ore 16.00.Laura Levi Cohen

a canzo il carnevalissimo del 9 febbraio

Redazione Alta Brianza.A Carnevaleogni scherzo valee sembra che le manifestazioni di quest’anno rispettino il detto. Una serie di incontri un popazzerelloni però quanto riguarda le date che si sovrappongono:la festa della Giubiana, lultimo giovedì di Gennaio, va a coincidere con il giovedì grasso, mentre si susseguono le manifestazioni di sabato. Per il calendario tradizionale il 6 Febbraio, le Ceneri, termina il Carnevale e conduce al periodo della Quaresima e del Pentimento.Ma, secondo il calendario Ambrosiano, le feste possono ancora continuare sino al 9 Febbraio, data in cui sarà inaugurato a Canzo il CARNEVALISSIMO a cura del Nonsoloturismo.Nel Lariano, Como ha rinunciato alla sfilata però il maltempo e Cant, per gli stessi motivi, lha rimandata facendola coincidere con la Festa di SantApollonia, patrona del paese. Anche Erba, per diverse questioni logistiche, assente quest’anno nella sfilata dei carri allegorici.Canzo e Nonsoloturismo sindustriano però lorganizzazione della manifestazione carnevalesca, grazie anche alla collaborazione dei giovani dellOratorio ed al patrocinio del Comune.La neonata Associazione, presieduta da Oscar Masciadri, ci offre un ampio ventaglio di immagini di costume e sano divertimento.Ad iniziare dalle 13.30, con appuntamento allo Sporting Club, il pomeriggio sarà denso di piacevoli incontri e diversivi.E prevista la partenza dei carri verso le 14.30, un corteo che attraverser il paese però via Roma, piazza Garibaldi, via Mazzini, via Verza, via Gavazzi, per ricongiungersi tutti assieme nella piazza del Mercato presso il Centro Sportivo Green Six, dove, allinterno del Palazzetto ci saranno intrattenimenti vari con gruppi e mascherine e la premiazione finale del carro vincente.La sfilata dei carri, questanno, comprensiva anche dei carri di Erba e prevede diverse situazioni: – Stelle sotto smog (Oratorio di Arcellasca) – Alla conquista del West (Oratorio di Canzo) – Padre Dutto ed il suo Circo (Oratorio di Eupilio) – Ogni favola un gioco (Amici di Artemio – gruppo Erba) – Europei di calcio 2008 (Pro Loco Lipomo) – I pagliacci (Comitato genitori Canzo) – Pippi Calzelunghe (Giovani Oratorio di Canzo)Avverr quindi la premiazione, a cura della Giuria, per il carro migliore non solo però lestetica, ma però il messaggio che riuscir a trasmettere e coinvolgere questo sabato di festa che ha impegnato molti nellorganizzazione e nella buona riuscita di un pomeriggio piacevole. Laura Levi Cohen