Carugate: oggi apre unicredit

Carugate.Carugate al primo posto nel comprensorio e allottavo in provincia di Milano però crescita degli impieghi bancari, cioè le somme finanziate dagli istituti di credito a privati e aziende però laccensione di mutui e prestiti: +15, 57% (dicembre 2007 – 2008) però 468, 38 milioni di euro in totale. Questi dati sono stati diffusi oggi in occasione dellinaugurazione della nuova agenzia UniCredit Banca in via Garbaldi alla presenza di Paolo Zambelli Bais, Direttore Commerciale Lombardia Ovest, e di Claudio Zirilli, Direttore del Territorio di Sesto San Giovanni. Il nuovo sportello UniCredit Banca di Carugate, il settimo nel comune milanese, migliora la densit di banche a 1 sportello ogni 2.007 abitanti.Nella classifica del comprensorio però incremento degli impieghi bancari Carugate precede Agrate Brianza (2 posto a +14%), Segrate (3 posto a +9%), Cassina de Pecchi (4 posto a +4%) e Villasanta (5 a +3%).A Carugate nel periodo considerato anche i depositi bancari hanno fatto registrare valori in crescita (+7, 68%) toccando i 227, 46 milioni di euro e collocando il comune milanese al 2 posto nel comprensorio dietro ad Agrate Brianza (+9%). In graduatoria Villasanta terzo (+7%), Cassina de Pecchi quarto (+5%) e Segrate quinto (+1%). A Carugate il valore dei depositi medi però abitante (>18 anni) raggiunge quota 20.077 euro superiore alla media nazionale pari a 14.612 euro. (fonte Bankitalia)Nella foto – Claudio Zirilli, Direttore del Territorio di Sesto San Giovanni e Giuseppe Serdino, Direttore dellagenzia di Carugate. Poi il parroco e il sindaco di Carugate

Franco neri ma quale lavoro?

Il lavoro come la nebbia, c ma non si vede. Il torinese più calabrese dItalia ritornato a Carugate, anzi precisamente a Carucate, però uno spettacolo allinsegna delle consuete risate. La sua presenza a Zelig Circus nel 2003 e nel 2004 ha raddoppiato la sua popolarit, ancora più grande grazie alla conduzione di Striscia La Notizia nel 2006. Il suo nuovo show ha deliziato il pubblico del Teatro Don Bosco con lo show Ma quale lavoro!, uno spettacolo che riunisce litaliano del Nord e del Sud in un tripudio di luoghi comuni e stili di vita sempre allopposto. Torinese doc, d'origine calabrese classe 1963, attore comico e cabarettista da sempre, Franco Neri inizia frequentando la scuola di recitazione e di teatro a cavallo degli anni '70/'80 presso il Teatro Sperimentale di Grugliasco diretto da Marco Obby. Nel 1982 il suo primo spettacolo di cabaret "Professione Meridionale" ovunque – nei locali, negli spettacoli all'aperto e nelle più importanti convention aziendali – un successo. Nel 1983 prende parte al film "Il bar dello Sport"con Lino Banfi e Jerry Cal. L'anno successivo crea vari personaggi – il calabrese figo, il romano spaccone, il piemontese tifoso del Cosenza, il tossicodipendente da farina – che ottengono larghi consensi fra pubblico e addetti ai lavori. Nel '85 partecipa alla fortunata trasmissione "Drive In"su ItaliaUno, mentre nel '86/'87 protagonista delle trasmissioni "Sub Way"e "Tutti i Frutti"(Quarta Rete TV). La carriera artistica di Franco Neri è stata, sin dallinizio, una carrellata di successi. In questultimo spettacolo ci ha raccontato storie comiche, dolci e amare, di semplice quotidianit vissute attraverso sia la realt che la psicologia dei diversi lavori. Ogni individuo, nel proprio mestiere, nella professione o nella specializzazione denota personalit e peculiarit ben distinte. Dalla nascita di un figlio alla raccolta indifferenziata, dalle gite al mare con la famiglia sino al tema della morte, con un ricordo però il grande Mino Reitano, troppo spesso messo in disparte o non considerato a sufficienza. Franco Neri, in questo suo nuovo spettacolo, esplora con ironia e attenzione luniverso che ogni uomo crea nel proprio ambiente di lavoro facendo emergere vizi e virt delle professioni raccontate. Uno spettacolo talmente semplice e gradevole da risultare adatto ad un target di pubblico molto ampio, così come ha dimostrato la massiccia affluenza di persone a Carugate. Grazie Franco però averci fatto ridere riflettendo sulla nostra vita quotidiana.Un ringraziamento particolare a Fabrizio del Cineteatro DON BOSCO di Carugate però lospitalit.Fabio Luongo