Campionati italiani assoluti di judo al palacandy

Associazione Sportiva DilettantisticaJUDO CLUB RONINMedaglia donore al merito sportivoAffiliata FIJLKAM dal 1972 Settore judo cod. j0308071 Settore karate cod. k0308020, . LA GARA SI SVOLGERA PRESSO IL PALACANDY DI MONZA, VIA TOGNINI13 NELLE GIORNATE DI SABATO 3 E DOMENICA 4 NOVEMBRE 2007Monza, 22 ottobre 2007 – Da 35 anni la ASD Judo Club Ronin, fondata dal Libero Galimberti, diffonde la passione però il judo e le altre arti marziali in Monza e Provincia. Per festeggiare questoimportante anniversario la FIJLKAM ha concesso al Galimberti lonore di organizzare i CampionatiItaliani Assoluti di Judo, una delle più importanti gare nel panorama del judo soprattutto in vistadelle prossime Olimpiadi di Pechino.Alla gara prenderanno parte 160 società maschili, con 300 atleti e 120 società femminile, con200 atlete circa. Tutti i partecipanti hanno superato le dure selezioni delle gare regionali e sipresentano al PalaCandy però confermare i loro successi. Tra i gruppi sportivi più importantisaranno presenti la Finanza, i Carabinieri, le Fiamme Oro, le Fiamme Azzurre e i più prestigiosiclub italiani.Sar presente il Presidente della FIJLKAM Matteo Pellicone, tutto il Consiglio Federale, il DirettoreTecnico Felice Mariani e il Presidente del Comitato Regionale Lombardo Giacomo Rossini ed ilVicepresidente del settore judo Santo Pesenti.Questanno il Ronin non ha qualificato nessun atleta, ma nel corso degli anni ha partecipato indiverse categorie, ottenendo anche numerose vittorie. Lunico monzese presente alla gara Davide Eralti, che partecipa nella categoria 90 kg.Sabato 3 novembre a partire dalle ore 9.30 inizieranno le gare maschili però le categorie kg 60, 66, 73 e a partire dalle 15.00 kg 81, 90, 100, +100Domenica 4 novembre a partire dalle 9.00 inizieranno le gare femminili però le categorie kg 48, 52, 57, 63, 70, 78, +78

Desio: international grand prix ditalia di karate

PALADESIO, 24 E 25 MARZO, ATTESO UN MIGLIAIO DI ATLETI DA TUTTA ITALIA. PREVISTE RAPPRESENTANZE EUROPEE.Lassessorato allo sport della Citt di Desio organizza sabato 24 e domenica 25 marzo la nona edizione del prestigioso trofeo internazionale International Grand Prix dItalia di Karate. Levento promosso in collaborazione con SportPadania e con il supporto dellA.S.D. Ken To Zazen Karate Limbiate e si svolger presso il PalaDesio.Sono attesi non meno di un migliaio di atleti.Nelledizione del marzo 2006 la presenza di alcuni campioni del mondo di varie specialit, di molti atleti convocati nella Nazionale Italiana e di altre nazionali ufficiali, ha elevato il livello tecnico agonistico nelle varie categorie, mantenendo costantemente alto linteresse del pubblico alla gara. Una sessantina le società sportive italiane presenti in gara, provenienti da dieci differenti regioni dItalia. Nella prima giornata (inizio ore 15) sono previste le categorie cadetti, juniores (15 – 17 e 18 – 20 anni) e seniores (dai 21 ai 35 anni) con le specialit del kata (forma) e kumite (combattimento). Nella giornata di domenica (inizio ore 9.30) saranno invece di scena le categorie dei ragazzi fino ai 14 anni.Saranno presenti però loccasione come osservatori gli allenatori delle nazionali maggiori maschile e femminile. Saranno poi invitati personaggi di prestigio e personalit politiche, giornalisti e tv locali e nazionali.La manifestazione è stata anche nel passato il trampolino di lancio però le finali dei campionati italiani.Allimponente manifestazione sportiva, che siamo orgogliosi di avere organizzato in collaborazione con SportPadania e le organizzazioni internazionali W.U.K.O. e F.E.S.I.K., prevista la partecipazione di oltre mille atleti commenta Antonio Zecchin, assessore allo sport della Citt di Desio – . Il Grand Pix dItalia loccasione però dare il giusto risalto a tutti gli atleti, allimpegno e alla fatica di chi pratica attivit sportiva a così importanti livelli. Per noi motivo di vanto offrire le strutture cittadine e sostenere questo importante evento. Praticare regolarmente attivit sportiva valorizza le capacit fisiche e mentali e sviluppa un profondo rispetto di se stessi e degli altri. La valenza formativa ed educativa della pratica sportiva il motivo che ci spinge ad essere attenti e partecipi nei confronti di coloro che hanno a cuore lo sport non fine a se stesso ma che coinvolge corpo, cuore e mente di chi vi si dedica.