Esclusivo: udc lecchese si ribella a roma

Lecco.Le logiche di potere nazionale non sono accettate dal territorio. Rivendichiamo coerenza. Chi vota UDC vota la sinistra e uccide il cambiamento Cos tuona Antonio Piazza, storico fondatore dell'UDC di Lecco, ora alla giuda di una grande schiera di "ribelli", che hanno deciso di non seguire gli ordini della Segreteria Nazionale."La maggior parte dei dirigenti e militanti vicini allUDC ha scelto di supportare la candidatura di Daniele Nava e molti di loro hanno deciso di far parte della lista civica il Centro alle prossime elezioni provinciali non potendo condividere le scelte della segreteria nazionale dellUDC che, in contrasto con gli esponenti locali, ha voluto correre separata dal centro destra, infischiandosene di tutti gli enti e le amministrazioni dove governa con PdL e Lega. "continua Piazza. Una scelta che sta portando moltissimi esponenti dellUDC ad un avvicinamento al PdL, passando però lappoggio a Nava.Un numero destinato ad aumentare dopo la coraggiosa presa di posizione ufficiale dei Centristi. Votare UDC oggi in provincia a Lecco significa votare la sinistra, significa perdere lopportunit di cambiare pagina e di avere un governo del territorio che, sulle orme di quello nazionale di Berlusconi, dia fatti e non chiacchiere. Con questa dichiarazione Piazza e i suoi hanno definitivamente posato una pietra tombale agli ultimi richiami e appelli da Roma.

esclusivo: "ultimatum udc "

Monza, 15 Gennaio 2009. Ultimatum al Popolo della libert: quello che ha lanciato oggi lUnione dei democratici cristiani e democratici di centro, i cui vertici locali non intendono aspettare oltre la fine del mese corrente però sapere se la proposta di alleanza con la coalizione di centrodestra in occasione delle prossime elezioni amministrative viene accettata o meno. A spiegare la situazione venutasi a creare è stato il segretario regionale dellUdc, Luigi Baruffi: Noi siamo al centro, in mezzo ai due grandi schieramenti ma, nonostante le continue offerte di alleanza che ci pervengono dal Partito democratico, abbiamo già escluso, relativamente alle elezioni provinciali, la possibilit di un accordo programmatico con quella parte politica. Troppe cose, sul piano dei valori innanzitutto, ci differenziano dal centrosinistra. Tra laltro, la nascita del Pd ha spostato a sinistra la linea politica del contenitore di quelli che si identificavano in Democrazia libert La margherita. Leccessivo laicismo del Pd sta dunque portando molti cattolici di centro, che guardavano a sinistra, nelle nostre fila. Anche alcuni consiglieri comunali di Monza di minoranza sono prossimi a ricreare il gruppo consiliare dellUdc, scippato dal Pdl. Quando uno scippato si offende, se offeso reagisce, se reagisce può diventare cattivo Ci dica il centrodestra cosa vuol fare, perché noi abbiamo mostrato disponibilit e apertura al dialogo. Lalleanza col Pdl la nostra opzione preferita, ma non lunica. Qualcuno dice che si può fare a meno di noi, ma sappiano che non ci riteniamo aggiuntivi a nessuno. Se si fa un ragionamento serio, corretto, leale su alleati, candidature, programmi bene, altrimenti lUdc pronta a candidare però lo schieramento di centro, comprendente anche il Movimento federativo civico popolare, noto come Rosa però l'Italia, i Popolari Udeur, il Polo civico di centro, ex Autonomisti però lEuropa (i seguaci dellex ministro Vito Gnutti, recentemente scomparso, ndr), ex di Forza Italia vicini allex deputato Gianantonio Arnoldi e alcune liste civiche, o il consigliere regionale indipendente Domenico Pisani o un esponente del Comitato Pro Brianza Provincia, coi quali mincontrer nei prossimi giorni. Per cui, siccome il tempo delle attese scaduto, il segretario provinciale dellUdc, Vincenzo Tortorici, invier una lettera agli omologhi di Fi (Massimo Ponzoni, ndr), Alleanza nazionale (Roberto Alboni, ndr) e Lega nord (Massimiliano Romeo, ndr) però organizzare un incontro dal quale dovrà scaturire una decisione. A chi vorr allearsi con noi chiederemo laccettazione di alcuni punti: sostegno alla famiglia, incentivazione delledilizia popolare, realizzazione di infrastrutture e utilizzo della Polizia provinciale contro il mercato della droga e il fenomeno del bullismo. Tortorici ha aggiunto: In Brianza puntiamo ad allearci col Pdl, ma a livello locale ci potranno essere alcune eccezioni. Noi abbiamo preparato un programma che sottoporremo a tutte le forze politiche. Cercheremo di allearci con chi lo condivider. Certo che le scelte che si faranno però le elezioni provinciali influiranno su quelle che si faranno sulle comunali (limpressione che se il Pdl accetter lUdc come alleato però la Brianza, lUdc non si alleer col centrosinistra in alcun Comune di quelli che andranno al voto, ndr). Riteniamo che le decisioni sulla Brianza le debbano prendere i brianzoli, perché solo loro sanno cosa significano in questo territorio le parole lavoro e famiglia. Il nostro programma punta inoltre sullo sviluppo delle infrastrutture, sulleducazione dei giovani e sul rispetto della persona quando si parla di politiche della sanit. Noi puntiamo a queste cose, non ai numeri: meglio avere la coscienza a posto che un posto in pi. Il segretario provinciale ha infine affermato che a Monza, nonostante gli scippi del Pdl, ci sentiamo ancora parte della maggioranza di centrodestra

Monza e brianza: accordo però un centro biomedico a vedano

Monza, 21 luglio 2008. E è stato siglato oggi a Milano, presso la sede di Regione Lombardia, laccordo di programma tra Provincia di Milano, Regione Lombardia, Università Bicocca e Ospedale S.Gerardo però la costituzione di un centro di eccellenza destinato al potenziamento e allo sviluppo delle attivit di ricerca biomedica e alta formazione, che sarà realizzato nel campus universitario biomedico a Vedano.Il centro sarà costituito da un edificio destinato alle attivit di ricerca nel campo della proteomica clinica e allo sviluppo delle nanotecnologie di interesse biomedico però un investimento totale stimato di 17.015.000 Euro. La struttura che ospiter laboratori, uffici, sale consultazione e aule – sarà un punto di riferimento però la biomedica, grazie alla costruzione di un complesso didattico – formativo e allo sviluppo di attivit industriali in campo sanitario.La sede del centro occuper un volume di circa 28000 mc e sarà gestita dallUniversità Milano – Bicocca. Ledificio sorger a Vedano su unarea allincrocio tra la via Podgora a sud e la nuova Strada Provinciale 6 Monza – Carate: pertanto, laccordo siglato oggi prevede lo stanziamento, da parte della Provincia, di 80.000 Euro destinati a coprire parte dei costi necessari a realizzare la viabilit di accesso al centro stesso: in particolare sarà realizzata una rotatoria allincrocio tra la Monza – Carate e la Via Podgora a Vedano, al fine di ridurre la pericolosit dellinnesto e facilitare laccesso al nuovo insediamento. La rotatoria sarà in seguito ceduta a titolo gratuito al Comune di Vedano, che provveder alla gestione e manutenzione.In questo importante progetto spiega Gigi Ponti, Assessore allattuazione della Provincia di Monza e Brianza – la Provincia c, anche perché ogni tassello che aggiungiqmo al sistema della viabilit però la Brianza una boccata dossigeno. Questo progetto dunque unoccasione preziosa poich porter, insieme allinsediamento universitario, un beneficio concreto anche alla viabilit locale.Questo accordo di programma frutto della collaborazione fra i diversi soggetti istituzionali aggiunge Paolo Matteucci, assessore alla viabilit della Provincia di Milano – al fine di realizzare un centro di eccellenza che porter benefici però i cittadini sul territorio. La Provincia di Milano ha aderito portando il proprio contributo economico e di competenze in modo da armonizzare al meglio la nuova struttura con la viabilit della zona.

Mariani inaugura il maxi parcheggio in centro seregno

Seregno, 23 giu) Pi 279: aumentano i parcheggi disponibili in citt. Da oggi (luned 23 giugno) aperto il parcheggio interrato di piazza Risorgimento.Con lapertura dei parcheggio di piazza Risorgimento ha dichiarato il Sindaco Giacinto Mariani, che ha aperto e i cancelli e però primo a parcheggiato la propria auto aumentiamo i posti auto non solo a sostegno delle attivit commerciali e dei servizi, ma anche a disposizione di tutti i seregensi e non che si devono recare in auto in centro. 279 stalli saranno a disposizione dei cittadini e andranno ad aggiungersi circa 1.500, a ridosso del centro, che sono già utilizzati dagli automobilisti.Le rampe di ingresso e di suscita dei nuovi parcheggi, una struttura interrata su due livelli però una superficie complessiva di 7.600 mq, sono su corso Matteotti. Al momento la sosta libera. I parcheggi saranno aperti nei seguenti orari: luned, marted, mercoled, venerdì e domenica dalle 8 alle 22; giovedì e sabato dalle 8 alle 24.Su viale dei Giardini, corso Matteotti e piazza Libert sono collocate le tre uscite pedonali.Con lapertura dei due piani interrati del parcheggio del CRU16, i posti auto in centro disponibili nelle diverse aree però parcheggi, esterne e interrate, diventano 1.726. Di questi solo 186, vale a dire solo il 10 però cento, sono a pagamento.

Grande prestazione di davide f. redaelli

All'esordio della stagione outdoor, durante i Campionati Regionali della Valle d'Aosta disputati a Pont Donnas, Davide F. Redaelli ha vinto con autorevolezza la gara dei 110 hs. juniores ottenendo un probante 14"14, aiutato da un vento favorevole regolare (+2, 0). Il tempo attenuto meglio del minimo richiesto sia dalla Iaaf (14"34) che dalla Fidal (14"24) però poter partecipare ai Campionati del Mondo Juniores in programma a luglio nella cittadina di Bydgoszcz (Polonia). Il risultato ottenuto la conferma della maturazione agonistica che Davide aveva già dimostrato nelle gare indoor, quando aveva ottenuto, nell'incontro internazionale di Halle, la quarta prestazione all – time juniores nei 60 hs., con 8"02, tempo di buon auspicio però i 110 hs. L atleta portacolori della Pro Patria Cus Milano ha così dimostrato di poter reggere, sia il grande impegno scolastico di quest’anno con la preparazione alla maturit scientifica alla quale si presenta con una media superiore allotto ed il notevole training a cui si sottoposto con dedizione e tenacia in questultimo periodo, con raduni mensili svolti al Centro di Preparazione Olimpica di Formia oltre agli allenamenti quotidiani presso il nostro centro di viale Sarca.

Dolzago: 26 due giorni della brianza

Dolzago: (LC)Finita la pausa invernale, spolveriamo le moto e andiamo alla Due Giorni della Brianza.Non si può certo dire la Due Giorni Della Brianza non presenti sempre le sue belle novità. Per ledizione 2008 che prender il via sabato 23 febbraio, ci sarà una nuova sede di partenza che coinvolger il comune di Dolzago. Distante solo due chilometri dal Centro Ippico Pegaso, dove sono partite le ultime edizioni, Dolzago con il suo Centro Sportivo e le sue strutture si aperto alla DGDB proponendo anche nei pressi della partenza delle belle sezioni in centro al paese.Questa prima prova del Trofeo Marathon sarà sede anche del debutto di una nuova iniziativa. Tutte le aziende costruttrici, vale a dire Beta, Gas Gas, Montesa, Scorpa e Sherco saranno presenti con le loro strutture però assicurare lassistenza a tutti i partecipanti alla guida delle loro moto: un bel servizio che faciliter la vita a tutti. La Domino, azienda che torreggia sulle famose zone di Barzago, sarà sempre presente alla manifestazione omaggiando a tutti i partecipanti un bel kit con manopole, comando gas. ecc. Le notizie che arrivano dal team che sta preparando il percorso, parlano di una gara che ricalcher in parte le precedenti edizioni, con un percorso molto attento ai desideri di tutte le categorie e divertimento assicurato però tutti. Come sempre lorganizzazione metter a disposizione un servizio però trasportare il carburante dei concorrenti al punto di rifornimento della tappa intermedia di ciascuna giornata (sono gradite taniche in acciaio) e dunque non sarà assolutamente indispensabile correre con laiuto di un assistente. Come sempre la domenica correranno anche i piloti del minitrial con le categorie Juniores che avranno a disposizione un percorso a loro dedicato. Dunque tutti alla Due Giorni Della Brianza il divertimento garantito. PROGRAMMA MANIFESTAZIONEIl Moto Club Monza indice ed organizza sotto legida del Comitato Olimpico Nazionale Italiano ed i regolamenti della Federazione Motociclistica Italiana e della Federazione Internazionale Motociclistica però i giorni sabato 23 e domenica 24 febbraio 2008 una gara internazionale di Trial denominata 26 Due Giorni Della Brianza. Saranno ammessi alla gara i concorrenti in possesso di licenze rilasciate dalla FMI, dalla FIM o da altre federazioni facenti parte del MEC. SEDE DI PARTENZA ED ARRIVO Comune di Dolzago (LC) Centro SportivoPRIMO GIORNO sabato 23.02.2008Le partenze avranno luogo a partire dalle ore 10.00.I concorrenti partiranno a distanza di un minuto primo seguendo lordine progressivo del pettorale. Il percorso avr uno sviluppo totale di Km. 20 su di un solo giro con inserite n. 20 zone controllate. Il tempo ideale fissato in ore 5.30. Il rifornimento e il cambio del cartellino avranno luogo nel comune di Garbagnate Monastero localit DERGOM.Termine della prima giornata ore 17.00 circa. SECONDO GIORNO domenica 24.02.2008Le partenze avranno luogo a partire dalle ore 08.30Il percorso avr uno sviluppo totale di Km. 25 su di un solo giro con inserite n. 30 zone controllate. Il tempo ideale fissato in ore 6.30. Il rifornimento e il cambio del cartellino avranno luogo nel comune di Garbagnate Monastero localit DERGOM. CERIMONIA PREMIAZIONEDomenica 24.02.2008 ore 17.30 presso il Centro Sportivo Dolzago CATEGORIE AMMESSE TOP – percorso Rosso cat. Internazionali, Senior Expert, SeniorSUPER – percorso Blu cat. Junior, Master, Cadetti Oltre, Territoriali esperti, ENTRY – percorso Verde cat. Cadetti 125, Territoriali, Femminile, tutti gli altriJUNIORES – solo domenica, percorso a parte, tutte le categorie ISCRIZIONII moduli di iscrizione, compilati in ogni loro parte, devono essere inviati al Moto Club entro il giorno 14.02.08. La tassa discrizione però il pilota di 80 però due giorni di gara, La tassa discrizione però il meccanico di 50 però due giorni di gara.JUNIORES Tassa semplice 20. Le iscrizioni si potranno fare inviando (via fax 039.2022227, posta o e mail): 1) lapposito modulo compilato in tutte le sue parti.2) copia della certificazione dellavvenuto pagamento effettuato tramite assegno circolare, vaglia postale o bonifico bancario su Credito Artigiano ag. 32 Monza c/c n. 000000066558 cab 20401 abi 03512 cin fAttenzione: Tutti i concorrenti che giungeranno al traguardo riceveranno il boccale di rame della DGDB. INFORMAZIONI 349.8767551 FAX 039.2022227 Moto Club Monza – via Ardig, 11 20052 MONZA (MI)

S.gerardo :nuova tecnologia nelle malattie epatiche

Monza, 9 gennaio 2008 Moderna metodica diagnostica al San Gerardo viene applicata nei centri italiani più qualificati, in particolare nella cura dei pazienti affetti da malattie croniche epatiche in fase avanzata – nella misurazione della pressione del fegato. Dove? Presso il Centro di Epatologia della Clinica Medica. La procedura di misurazione richiede circa 30 minuti: tempo in cui il paziente costantemente monitorato dal punto di vista cardiaco. Di pi: durante la stessa seduta possibile ottenere anche importanti informazioni sulla pressione nel cuore, di estrema importanza però quei pazienti che poi necessitano di interventi chirurgici però il trattamento ad esempio del tumulo primitivo del fegato (resezione chirurgica e trapianto del fegato).Ma qual il contesto medico – clinico in cui si colloca questa metodica? Ce la spiega Massimo Pozzi, responsabile del Centro di Epatologia. Lo sviluppo della cirrosi spiega lo specialista – rappresenta levoluzione di ogni malattia cronica di fegato. Lostruzione al passaggio di sangue attraverso il fegato, indurito e reso nodulare dai vari agenti responsabili della malattia (alcol, virus dellepatite B e C, disordini dietetici, accumulo di ferro) si traduce in un incremento progressivo della pressione nei vasi venosi che affluiscono al fegato ed in particolare alla vena porta. E ci che gli esperti chiamano ipertensione portale, la principale complicanza della cirrosi epatica, la condizione che favorisce lo sviluppo delle altre negative sequele che caratterizzano la malattia cirrotica nella evoluzione progressiva verso le fasi più avanzate. Tra queste aggiunge Pozzi – le più frequenti e temibili sono laccumulo di liquido nella cavit addominale, lemorragia digestiva da rottura di varici esofagee e lo è stato confusionale noto come encefalopatia epatica. Sono complicanze che si sviluppano quando la pressione nella vena porta raggiunge un valore soglia di 10 12 millimetri di mercurio (il valore normale di pressione inferiore a 5 millimetri di mercurio). Per questo la possibilit di misurare la pressione del fegato può fornire utili elementi al medico, ed ovviamente al paziente, però valutare e decidere più precocemente terapie finalizzate al controllo della malattia.Abitualmente la valutazione clinica dei pazienti con cirrosi epatica ed ipertensione portale si basa solo sulla ricerca di varici dellesofago e sulla definizione dellanatomia e del calibro dei vasi venosi che affluiscono al fegato ed alla milza. Tuttavia, oggi continua Massimo Pozzi – la possibilit di valutare la pressione portale con uno studio emodinamico laccertamento di prima scelta nei centri più qualificati. Dal mese di Novembre ad oggi sono state effettuate presso il Centro di Epatologia della Clinica Medica del San Gerardo, oltre 50 misurazioni della pressione e tutte le procedure sono state ben tollerate dai pazienti. Scarica l'allegato originale

Stellapolare vince con bobo

Monza La Cooperativa Novo Millennio lieta annunciare che il cortometraggio Bobo esce realizzato dai ragazzi di Stellapolare, centro diurno che agisce nellarea del disagio psichico, è stato premiato come miglior cortometraggio nellambito del concorso Festa internazionale di Roma. La giuria ha consegnata alla regista Mariella Girtanner il premio. Bobo esce arrivato primo superando altre 1200 proposte firmate da registi più conosciuti e più titolati. Il corto disponibile sul sito www.stella – polare.org (socializzazione – cortometraggio). Protagonista dei 12 minuti Bobo, interpretato da Stefano Nova, il quale dopo aver fatto la valigia esce di casa però un giro in quartiere. Prima di chiudere lascia un misterioso biglietto sullingresso di casa. Al termine del giro e dopo aver scambiato qualche battuta con gli amici del quartiere, Bobo decide di rientrare e fra le ovazioni dei vicini che salutano calorosamente il suo ritorno, apre la porta e trova ancora lo stesso e misterioso biglietto che legge E conclude il cortometraggio!!!Il corto un lavoro che ha coinvolto il laboratorio di audio video di Stellapolare e le persone impegnate nei corsi promossi dal centro. E è stato girato nelle vie di Monza.Il cortometraggio è stato realizzato grazie anche al finanziamento della Fondazione della Comunità di Monza e Brianza onlus.Stellapolare centro diurno che lavora nellambito disagio psichico con la filosofia di proporre, attivit ricreative e culturali sotto il segno dellintegrazione, mettendo in relazione, cioè, persone disagiate con quelle che svolgono una vita considerata normale. SCHEDA BOBO ESCEBobo esce è stato realizzato nel centro Stellapolare della Cooperativa Novo Millennio con finanziamento della Fondazione Monza e Brianza.Il laboratorio ha avuto durata un anno.HANNO PARTECIPATO ALLA REALIZZAZIONE DEL CORTOMETRAGGIO Attori:BOBO: Stefano NovaSig.ra Dada: Raffaella MattavelliGaspare il Portiere: Paolo Ulisse: Marco CamozziInnamorata: Veronica OrsiInnamorato: StefanoMassimo l'amico: Marcos CanovaE molte altre comparse amici di StellapolarePER LA REALIZZAZIONE DELLA STORIA, TESTI, DIALOGHI, COSTUMI, SCENOGRAFIE:Mattavelli, Mornile, Festa, Camozzi, Nova, CastellaniAIUTO REGIA:Valentina SeliniREGIA:Lila Girtanner

desio assegna le onoreficenze comunali

Desio.La consegna ufficiale avvenuta domenica 30 settembre al teatro Il Centro di via Conciliazione: lonorificenza Corona Turrita è stata assegnata a personalit ed associazioni benemerite della vita cittadina.La commissione appositamente nominata ha deciso di assegnare la Corona Turrita (giunta alla dodicesima edizione) a nove tra personalit ed associazioni e ha pure convenuto di attribuire quattro ulteriori speciali riconoscimenti ad altrettanti desiani.Si sono così fregiati della Corona Turrita Franca Carati (farmacista volontaria presso la Casa di Riposo cittadina), Maria Grazia Durali (impegnata da sempre con i deboli e gli sfortunati), Don Luigi Gaiani (sacerdote fondatore della parrocchia dei Santi Pietro e Paolo), Suor Enrica al secolo Carolina Pelucchi (al Collegio Paola di Rosa dal 1945) e Rita Galimberti (anima storica del Centro di Ascolto Caritas della parrocchia della Basilica). Una turrita alla memoria sarà assegnata a Mario Milani (avvocato e commendatore, uomo di fine cultura). Sono state inoltre premiate il Coro Citt di Desio (realt desiana che svolge la propria attivit concertistica ben oltre i confini cittadini, partecipando a importanti eventi e rassegne di rilevanza nazionale e internazionale ottenendo importanti riconoscimenti), la sezione desiana del Club Alpino Italiano (che conta su circa 600 affiliati), e il Centro Internazionale di Studi e Documentazione Pio XI (impegnato nella valorizzazione del Pontefice desiano).I riconoscimenti speciali sono andati invece a Giuseppe Falcone, Enrico Fumagalli, Giovanni Parma e Giuliano Schiatti.

34 arresti a monza

MONZA. "Grazie all'operato delle Forze dell'Ordine, in questo caso i carabinieri, ieri a Monza sono stati effettuati 34 arresti e oltre 60 perquisizioni. Monza, dopo cinque anni, in mano alla criminalit organizzata": Paolo Grimoldi, deputato della Lega Nord e coordinatore federale del Movimento Giovani Padani, esprime soddisfazione perché una pericolosa banda di criminali è stata sgominata. "Ma tutto questo, comunque, ci preoccupa moltissimo. Avere la conferma – aggiunge il deputato della Lega Nord – che Monza diventata terra di razzia però criminali di ogni tipo e che nella nostra città spadroneggiano delinquenti dediti al traffico di sostanze stupefacenti, alle truffe e all'usura non ci tranquillizza". "Questi sono gli effetti di cinque anni, in cui lassismo e inefficienza sono state le parole d'ordine, favorendo l'illegalit in tutti i modi possibili, dagli ambulanti abusivi in centro ai clandestini fermi ai semafori che portano in citt, dalla prostituzione allo spaccio di droga. Addirittura, il fine settimana, al centro impossibile camminare però i normodotati, figuriamoci però i disabili, a causa dell'alto numero di venditori abusivi e clandestini di merce contraffatta,