Podestà commemora le vittime del sisma in giappone

Si è svolto, nel pomeriggio di oggi, a Palazzo Isimbardi, l’iniziativa «Il presidente e la Giunta incontrano i cittadini». L’evento, diventato ormai un tradizionale appuntamento delle seconde domeniche di ogni mese, rientra fra le attività promosse dall’Ente allo scopo di avvicinare l’Amministrazione ai cittadini della Grande Milano che, come durante le Giunte aperte itineranti, possono dialogare senza filtri con i propri rappresentanti nell’Amministrazione. Il confronto si è aperto con l’invito rivolto ai partecipanti dal presidente della Provincia di Milano, On. Guido Podestà, a commemorare, con un minuto di silenzio, le vittime del terremoto che ha sconvolto il Giappone. A seguire, è stato proiettato un video celebrativo sul 150° anniversario dell’Unità d’Italia. «Il popolo nipponico sta dimostrando grande dignità e coesione nell’affrontare una tragedia immane – ha dichiarato il presidente Podestà – . Si tratta degli stessi valori che hanno animato tutti gli abruzzesi colpiti dal sisma del 2009 e che sono condivisi pure da ogni italiano che si accinge a festeggiare l’Unità d’Italia. Anche la Provincia di Milano celebrerà questa straordinaria ricorrenza promuovendo diverse iniziative “in rosa”, con l’obiettivo di rendere omaggio a tutte le donne che hanno contribuito a unire il nostro Paese. Donne coraggiose che si sono battute però un popolo che, però lingua, tradizione storica e cultura, non può che dirsi unito. Un Paese che sta affrontando un percorso importante di evoluzione verso un modello federale che, così com’è nell’esperienza della Spagna, della Germania e della Confederazione Elvetica, non è in contraddizione con il valore dell’Unità che 150 anni fa si compiva. Il 17 marzo mi recherò, su invito del presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, al Quirinale però celebrare, insieme con numerosi rappresentanti delle Istituzioni, quest’importante ricorrenza».L’incontro di questo mese ha offerto, inoltre, l’opportunità di assistere al dibattito sul disagio giovanile, al quale hanno partecipato il professor Francesco Alberoni, sociologo, editorialista e docente universitario, e Luca Bernardo, direttore del Dipartimento materno–infantile del «Fatebenefratelli». Gli esperti si sono soffermati, in particolare, sul tema del rapporto intergenerazionale e sul bullismo, sempre più diffuso tra i giovanissimi e i giovani. Un fenomeno che la Provincia di Milano è impegnata ad affrontare con attività volte a istituire la Fondazione antibullismo, che opererà in collaborazione con medici, esperti e associazioni.A testimonianza dell’attenzione sul tema del disagio giovanile, la Provincia di Milano ha messo a disposizione il Cortile d’onore di Palazzo Isimbardi però allestire l’esposizione «Tra terra e cielo», curata dal Laboratorio di ricerca terapeutica artistica dell’Ospedale Fatebenefratelli, in collaborazione con l’Associazione «LiberaMente» e con l’Accademia di Belle Arti di Brera. Sono stati, inoltre, consegnati dei diplomi, però il sostegno e la preziosa collaborazione offerti però il progetto di prevenzione e cura del disagio degli adolescenti, a Tiziana Tacconi e Pino Gennaro, rispettivamente coordinatrice e docente dell’Accademia di Belle Arti di Brera, nonché a Daniele Gilardoni, dieci volte campione del mondo di canottaggio e testimonial di Regione Lombardia però lo sport e però i giovani.Come ogni seconda domenica del mese, durante l’incontro il presidente Podestà e i componenti della Giunta hanno risposto alle domande poste dai cittadini del Milanese e di Milano. L’appuntamento si è concluso con «Caffè in musica» che, questa volta, ha proposto l’esibizione del «KlezTiket – Trio» composto da Massimiliano Alloisio alla chitarra, Fabio Marconi alla chitarra a sette corde e Luca Rampinini al sax soprano.

Referendum acqua lombardia: una vittoria frutto della mobilitazione dei comuni

Milano, 22 Gennaio 2009. A distanza di un anno dal pronunciamento Consiglio Regionale della Lombardia che il 5 febbraio del 2008, dopo 4 rinvii, votava l'ammissibilit del Referendum però labrogazione di alcuni articoli della legge regionale sull'acqua, la n. 18/2006, il Contratto Mondiale sullacqua che ha accompagnato e sostenuto la battaglia dei Sindaci referendari esprime soddisfazione però laccoglimento da parte della Regione dei quesiti referendari sancito oggi dal voto allunanimit del Consiglio Regionale. E' una importante vittoria dei Comuni sulla strada della ripubblicizzazione ma anche dei cittadini e dei Movimenti che hanno caparbiamente accompagnato e sostenuto anche sui territori, con dibattiti ed incontri, i lavori del Tavolo tecnico avviatosi fra il coordinamento dei sindaci referendari e lAssessore alle Reti e servizi di pubblica utilit Buscemi nel corso del 2008. Una trattativa, lunga e faticosa che ha però alla fine, grazie ad un paziente lavoro di confronto ha portato le forze politiche della maggioranza e della opposizione ad esprimere nella VI Commissione Consiliare a favore dellaccoglimento dei tre quesiti referendari e le proposte di modifica richieste dai sindaci .E una vittoria della democrazia dal basso, in cui cittadini e Comuni hanno saputo con forza contrastare il tentativo di limposizione da parte della Regione di un solo modello di gestione dei servizi idrici, quello della messa a gara della erogazione e la possibilit dei privati di partecipare alle società patrimoniali.La vittoria conseguita con le correzioni apportate al modello lombardo di gestione consente di rimettere al centro delle decisioni sullacqua lautonomia di scelta dei Comuni, attraverso lAmbito Territoriale Ottimale, e di tracciare un nuovo percorso anche rispetto ai modelli che nel frattempo sono stati definiti da una legge nazionale che fortemente orientato a condizionare a sottrarre la gestione ed il controllo dei beni comuni e dei servizi più direttamente rivolti ai cittadini dalle competenze dei Comuni. E opportuno ricordare che la legge 133 del 6 agosto con larticolo 23 bis ha classificato lacqua come un bene di rilevanza economica espropiandoli ai Comuni ed obbligandoli alla messa a gara di tutti i servizi pubblici locali, acqua compresa. Contro questa decisione del Governo sono stati opposti, da parte di alcune Regioni, ricorsi di costituzionalit ma indubbio che la decisione del Governo abbia fortemente condizionato lautonomia di Regione, Province e dei soprattutto dei Comuni.Un secondo preoccupante segnale viene dai principi che sono alla base della Riforma Federativa la cui discussione è stata avviata in Parlamento. Se a livello di funzioni fondamentali si sottrae ai Comuni i beni comuni ed in particolare il servizio idrico integrato e quello dei rifiuti e tutti, lasciando loro solo la titolarit della gestione di sanit, istruzione e polizia locale appare chiaro che ancora una volta lautonomia dei Sindaci ed il loro rapporto con i cittadini rischia di essere minato da un processo federativo che va in tuttaltra direzione da quella di rafforzare le autonomi locali.Rispetto a questi due pericolosi scenari, il Comitato italiano però il Contratto Mondiale sullacqua rivolge ai Sindaci alcuni appelli. Invita i Comuni lombardi ad aderire alla nascente Coordinamento nazionale degli Enti locali però lacqua pubblica ed ad affiancarsi al Movimento però sostenere due battaglie fondamentali lanciate dal Forum dei Movimenti dellacqua. Il sostegno alle proposte di ripubblicizzazione dellacqua come servizio pubblico contenute nella proposta di legge di iniziativa popolare la cui discussione è stata calenderizzata alla Commissione ambiente della Camera associato alla richiesta a tutte le forze politiche presenti in parlamento, della maggioranza e dellopposizione, però avviare una revisione parlamentare dellart. 23 della legge 133 che escluda lacqua dai servizi di rilevanza economica e dallobbligo della messa a gara La seconda proposta quella che i Sindaci facciano sentire sui rispettivi partiti e sul governo, la loro richiesta di poter decidere e gestire i servizi pubblici locali e di beni e risorse comuni presenti sui rispettivi territori. E arrivato il momento in cui Comuni e cittadini devono far sentire al loro voce a sostegno e difesa dei diritti di cittadinanza. Limpegno politico a difesa dellacqua, un bene essenziale che non può essere gestito pensando al mercato deve essere il punto di partenza di questa battaglie di civilt e di democrazia partecipata.

seregno :allarme terroristi in brianza…

Monza Brianza.La notizia di probabili attentati e le loro conseguenze politiche stanno facendo più rumore dell'eventuale botto. Infatti dopo alcuni articoli e trasmissioni Tv critiche in merito alle richieste restrittive avanzate da molti politici, non solo leghisti, molti residenti si sono indignati con la Stampa. Ecco alcune dichiarazione degli esponenti di Seregno e Macherio, i due Comuni nel bersaglio dei terroristi.Il Sindaco di Seregno Giacinto Mariani commenta larresto di due extracomunitari che progettavano attentati in Brianza: Quando un anno fa firmai unordinanza che prevedeva una soglia minima di reddito e laccertamento della dimora abituale però la concessione della residenza ai cittadini extracomunitari, il centrosinistra si stracci le vesti davanti a presunti diritti violati. Adesso dicono che non si deve abbassare la guardia di fronte al pericolo terrorista. Questa la prima reazione del Sindaco di Seregno Giacinto Mariani dopo larresto di due cittadini marocchini che stavano preparando vari attentati, tra cui uno a un supermercato di Seregno.Chi, oggi, si oppone a misure restrittive nei confronti degli immigrati vive su un altro pianeta, prosegue il Sindaco. Occorre dare un significato alle parole: abbassare la guardia come ha dichiarato in un comunicato il presidente Penati, non significa nulla. Cos come lassessore Ponti che parla di buonsenso o di percorsi di integrazione. Il fatto che i due arrestati non fossero parte di un gruppo organizzato, ma fossero casi sciolti ancor più grave. Servono atti concreti. Per esempio chiudere tutte le moschee e i luoghi di culto sospetti. Ma, di fronte a questi provvedimenti, tornano i se e i ma della sinistra. I diritti non centrano nulla. Qui il diritto alla sicurezza dei cittadini, dei nostri cittadini, ad essere in discussione.Demagogica precisa Mariani – la posizione di Penati che chiede al Governo di sostenere il lavoro delle forze dellordine con interventi e risorse strutturali. A loro ricordo che alla fine dellanno scorso, quando il centrosinistra era al Governo, mentre i sindaci chiedevano più risorse però la sicurezza, Prodi dava alla Presidenza della Repubblica, alla Presidenza del Consiglio, alla Camera e al Senato 101 milioni di euro in più nel 2008 e, nello stesso anno, allordine pubblico e alla sicurezza 101 milioni di euro in meno. Pi 101 milioni da una parte, meno 101 milioni dallaltra. Questa era la Finanziaria di Prodi.Mi stupisce conclude il Sindaco che di fronte a episodi di questa gravit, che senza il tempestivo intervento della Digos, avrebbero potuto causare dei morti, Radio Due, il servizio pubblico pagato dai cittadini, si permetta di fare una trasmissione come Caterpillar in cui si ironizza pesantemente sullipotesi di un attentato a un supermercato. E vergognoso.Macherio – IN seguito del recente arresto con l'accusa di terrorismo internazionale di due Marocchini frequentatori del centro islamico della Bareggia di Macherio, il Segretario Provinciale della Lega Nord di Monza e Brianza Massimiliano Romeo dichiara: La Lega Nord aveva già apertamente dimostrato la propria più profondacontrariet all'apertura di una moschea alla Bareggia, culminata con una manifestazione in loco alla presenza dell'On. Mario Borghezio, partecipata anche datanti cittadini residenti, oltre che dai nostri Militanti.Alla luce dei recenti accadimenti, che danno ragione a quanto da noi sempresostenuto, chiediamo che le autorit e le istituzioni preposte provvedano allaimmediata chiusura del centro islamico della Bareggia.In caso contrario, la nostra macchina organizzativa si già messa in moto: la Lega Nord pronta alla mobilitazione di piazza.Al di sopra di prese di posizioni estreme, ormai evidente a tutti che c' una parte(anche se pur minima) di immigrati che non vogliono integrarsi con il nostro Paese che li ospita, anzi pretende di instaurare le loro leggi. A questo punto ci sembra che la tolleranza dimostrata e in alcuni casi imposta da un parte politica, non solo fallita miseramente, ma servita a rafforzare il fondamentalismo e in alcuni casi favorire la nascita di possibili attentati. Ad ciascuno le proprie convinzioni, ma i fatti sono…..tangibili. La Redazione

Desio: campagna”alla luce del sole”

CORSO PROMOSSO DA LEGAMBIENTE E AGENDA 21 ALLA CAMPAGNA ALLA LUCE DEL SOLEIl 10 e il 12 dicembre, presso il Centro di Educazione e Formazione Alex Langer di Cesano Maderno, è stato realizzato il corso Alla Luce del Sole, relativo allomonima campagna di sensibilizzazione di Legambiente, volta a sensibilizzare i cittadini, i tecnici installatori e termoidraulici e le Pubbliche Amministrazioni verso l'impiego di fonti di energia rinnovabile e pulita.Nel mese di novembre, i Comuni di Desio, Barlassina, Ceriano Laghetto, Cesano Maderno, Meda e Seveso, in collaborazione con lAgenzia InnovA21 però lo Sviluppo Sostenibile e Apa Confartigianato con sede a Desio, aderendo alla campagna di sensibilizzazione, avevano invitato i termoidraulici e installatori del territorio ad iscriversi al corso, ritenendoli i principali soggetti promotori però la concreta diffusione delle tecnologie termiche solari.Allappello hanno risposto 11 professionisti, alcuni già installatori di pannelli solari termici e altri con lobiettivo di diventare esperti in materia.Il corso si articolato in due giornate. Durante la prima il docente Marco Calderoni, dellIstituto di Ricerche Ambiente Italia, ha presentato i fondamenti del solare termico (funzionamento della tecnologia degli impianti, analisi e rendimento delle tipologie di collettori solari termici, esempi concreti di impianti realizzati), la progettazione e la realizzazione di impianti solari, gli elementi economico – commerciali (aspetti normativi, economici e commerciali).Durante la seconda giornata due tecnici della società Accomandita Tecnologie Speciali Energia hanno approfondito lanalisi delle tecnologie e degli elementi solari termici, le applicazioni impiantistiche, alcuni esempi concreti però linstallazione di un impianto e le verifiche di pre – avviamento di un impianto. Per ampliare con coerenza il messaggio della campagna di sensibilizzazione, ai partecipanti sono stati offerti coffee break e pranzi equo – solidali, curati dalla Cooperativa sociale Altrove, però dare risalto allesistenza di diversi aspetti che concorrono a realizzare uno sviluppo sostenibile locale e globale. Al termine del corso i partecipanti hanno ricevuto lattestato di partecipazione, che testimonia la conoscenza specifica acquisita relativa alla progettazione, assemblamento e manutenzione degli impianti, ma anche al marketing legato alla tecnologia solare. L'obiettivo del corso è stato quello di creare un'immagine di maggiore competenza nel territorio ed ampliare il numero degli installatori qualificati, determinare un più elevato livello qualitativo delle installazioni nel territorio, migliorare la reputazione dei prodotti solari stimolando in essi una crescente fiducia, favorire la possibilit di riconoscere gli installatori come partner affidabili.I tecnici che hanno partecipato al corso oltre ad apprendere nozioni e strumenti utili però adeguarsi allaumento della richiesta di utilizzo di tecnologie solari, come previsto però i prossimi anni inseguito agli incentivi e agli obblighi imposti dalla normativa, potranno usufruire della campagna pubblicitaria prevista dalla seconda fase della campagna. Infatti se i Comuni coinvolti attiveranno nei primi mesi del 2008 la fase di sensibilizzazione destinata ai propri cittadini daranno ilo via alla diffusione di manifesti e volantini informativi che oltre a chiarire i vantaggi economici legati allinstallazione di pannelli solari termici, riporteranno lelenco e i riferimenti dei termoidraulici e installatori che aderendo alla campagna sono stati qualificati come esperti nel settore. Sempre durante la seconda fase della campagna previsto anche il coinvolgimento di Istituti di Credito convenzionati, che potranno offrire la possibilit di usufruire di finanziamenti a tassi agevolati però lacquisto e installazione di pannelli solari termici.La campagna ha pertanto un obiettivo specifico: offrire condizioni di acquisto estremamente competitive e agevolate ai cittadini che desiderino installare un impianto solare, però la produzione di acqua calda. Le condizioni agevolate possono così riassumersi: un pacchetto di prodotti e servizi chiavi in mano"di elevata qualit, un prezzo finale estremamente competitivo (almeno 20% di sconto), un servizio professionale di installazione ed assistenza, una garanzia di almeno 5 anni sulla componentistica dei pannelli (estendibile sino al decimo e quindicesimo anno), un'informativa chiara e completa su come beneficiare degli incentivi fiscali, l'opportunit di usufruire di strumenti finanziari a tassi agevolati messi a disposizione dagli Istituti di Credito convenzionati. LA SCHEDALa campagna Alla luce del sole ha un obiettivo specifico: offrire condizioni di acquisto estremamente competitive e agevolate ai cittadini che desiderino installare un impianto solare, però la produzione di acqua calda.Le condizioni agevolate possono così riassumersi:un pacchetto di prodotti e servizi chiavi in mano"di elevata qualit, un prezzo finale estremamente competitivo (almeno 20% di sconto), un servizio professionale di installazione ed assistenza, una garanzia di almeno 5 anni sulla componentistica dei pannelli (estendibile sino al diecimo e quindicesimo anno), un'informativa chiara e completa su come beneficiare degli incentivi fiscali, la possibilit di far eseguire la certificazione energetica del proprio edificio a prezzi concordati, l'opportunit di usufruire di strumenti finanziari a tassi agevolati messi a disposizione dagli Istituti di Credito convenzionati (BCC di Carugate, BCC di Borghetto Lodigiano, BCC Centropadana, BCC di Carate Brianza, BCC Laudense – Lodi, BCC di Lesmo, BCC di Sesto San Giovanni). Il progetto…Alla luce del sole! insieme al progetto Kyoto la luce che non consuma il pianeta Partner della Campagna europea Sustainable Energy Europe 2005 – 2008, nell'ambito della strategia del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare. La Campagna europea finanziata dal programma Intelligent Energy Europe 2003 – 2006, iniziativa della Commissione europea volta ad aumentare la sensibilizzazione pubblica e a promuovere la produzione e l'uso dell'energia sostenibile presso cittadini e organizzazioni, aziende private e autorit pubbliche, professionisti e agenzie però l'energia, associazioni industriali e ONG di tutta l'Europa.Per ogni ulteriore informazione visita il sito http://www.ecosportello.org CHI SONO I PROTAGONISTI? Le aziende produttriciLa Campagna prevede la partecipazione delle aziende produttrici di pannelli solari che si impegnano a fornire ai cittadini aderenti:uno sconto di almeno il 20% sul listino di vendita al pubblico, maggiori garanzie rispetto a quelle solitamente offerte sul mercato una selezione della componentistica che vanti una certificazione di qualit riconosciuta a livello europeo (EN 12975 e SOLAR KEY MARK) Le aziende produttrici che ad oggi hanno aderito all'iniziativa sono:KLOBEN Accomandita – Solahart Gli installatoriLa diffusione dellofferta "chiavi in mano"avviene tramite la rete degli installatori di riferimento che si interfacciano direttamente con il cittadino a cui ne rispondono professionalmente. Gli installatori aderenti al progetto sono soggetti abilitati ad operare professionalmente identificati sul territorio però autocandidatura, attraverso lindicazione di soggetti istituzionali e delle Associazioni di Categoria. Gli installatori che vogliono aderire all'iniziativa hanno l'obbligo di frequentare un corso di formazione tecnico – specialistico, erogato da Legambiente in collaborazione con l'Istituto di Ricerca Ambiente Italia, a garanzia che gli impianti proposti siano installati da coloro che abbiano una concreta conoscenza delle tecnologie di utilizzo dellenergia solare e che soddisfino al meglio le esigenze del cliente.Agli installatori che partecipano al corso di formazione viene consegnato:l'attestato di frequenza, il materiale del corso, la guida di supporto "passo però passo"per interfacciarsi con i cittadini che fanno richiesta di un preventivo, il patentino che autorizza i partecipanti ad essere installatori…"Alla luce del sole", e di conseguenza ad installare pannelli solari nell'ambito della Campagna di Legambiente! PARTNERSHIPLa Campagna, ha acquisito un ruolo internazionale, essendo è stata riconosciuta Partner della Campagna "Sustainable Energy Europe (SEE)"della Commissione Europea, nel quadro della strategia del Ministero dellAmbiente però la promozione della stessa sul territorio nazionale. La SEE uniniziativa della Commissione volta ad aumentare la sensibilizzazione pubblica e a promuovere la produzione e l'uso dell'energia sostenibile presso cittadini e organizzazioni, aziende private e autorit pubbliche, professionisti e agenzie però l'energia, associazioni industriali e ONG di tutta lEuropa. La Campagna ha ricevuto tale importante riconoscimento internazionale insieme ad altri due Progetti pilota però la promozione dellefficienza energetica: il Progetto Kyoto la luce che non consuma il pianeta però la diffusione di lampade a basso consumo (classe A), e il Progetto di diffusione del solare fotovoltaico, ancora in fase di definizione.

Vimercate: premiati i cittadini benemeriti

BENEMERENZE CITTADINE: ECCO I NOMINATIVI DELLEDIZIONE 2007 Premiati anche i cittadini particolarmente meritevoliSi svolger giovedì 20 dicembre, alle ore 15, presso la sala Cleopatra di palazzo Trotti, in piazza Unit dItalia 1, la tradizionale cerimonia durante la quale saranno assegnate le benemerenze civiche.Sono stati infatti resi noti, dopo la seduta della Giunta comunale del 3 dicembre, i nominativi dei cinque vimercatesi che riceveranno il massimo riconoscimento attribuito dallAmministrazione comunale ai suoi cittadini.Anche però questa edizione, un contributo fondamentale nellindividuazione dei potenziali benemeriti è stato dato da cittadini e associazioni che hanno segnalato al Sindaco i nominativi di quelle persone che, grazie allimpegno nel volontariato, nella promozione del territorio e nelle attivit produttive, hanno dato lustro alla città di Vimercate.Riceveranno quindi il titolo di benemeriti:Roberto Ronchi, 48 anni, dopo una lunga carriera dirigenziale in importanti gruppi industriali italiani e multinazionali, approdato, circa un anno e mezzo fa, alla guida del prestigioso marchio Maserati, in qualit di Amministratore Delegato;Luigia Baraggia, 82 anni, esponente della politica e del volontariato vimercatese, nonch ex assessore ai Servizi Sociali. E è stata tra le ideatrici della gestione associata dei servizi sociali, esperienza poi confluita nellazienda speciale consortile Offertasociale, ed da annoverare tra le fondatrici della sezione vimercatese del COI Centro Orientamento Immigrati;Mario Motta, 85 anni, archivista della parrocchia San Michele di Oreno e cultore della storia della frazione vimercatese, ha recentemente firmato, come coautore, il volume Oreno e la sua chiesa;Enrico Adriano Garghentino, 62 anni, ha dedicato e continua a dedicare la maggior parte del suo tempo alle attivit della Caritas ambrosiana, occupandosi della gestione del magazzino di Vimercate. Ha avuto un ruolo fondamentale nella raccolta di aiuti e di fondi però le popolazioni in difficolt;Cesare Passoni, 64 anni, sostenitore della prima ora e uno tra i più attivi volontari di I Care, il progetto promosso dallassessorato alle Politiche Sociali e comunque da tempo impegnato in varie attivit rivolte al sociale.Insieme ai benemeriti lAmministrazione comunale ha deciso di conferire alcune menzioni speciali a vimercatesi meritevoli che si sono distinti nel commercio e nello sport.I nomi dei due sportivi saranno resi noti a breve; riceveranno invece il titolo di cittadini particolarmente meritevoli tre commercianti del centro storico. Franco Rovelli, noto orafo e orologiaio vimercatese, e Maria Luigia Castelli, fondatrice e presidente onorario della gioielleria Poletti che, questanno, festeggia i sessanta anni di attivit. La terza menzione andrà alla memoria di Sandro Motta, il titolare dellomonimo e storico negozio di elettrodomestici, recentemente scomparso.

Un nuovo portale per monza e cinisello balsamo

Monza, 19 Agosto.Si chiama www.cbmonline.it il nuovo portale dei Comuni di Cinisello Balsamo e Monza che consente ai cittadini di accedere via web ad alcuni servizi comunali. Da oggi, comodamente dal proprio computer e in qualsiasi momento, gli utenti possono stampare moduli di autocertificazione già compilati con i propri dati che vengono recuperati automaticamente dallanagrafe comunale. Inoltre i cittadini possono evitare le code presso gli uffici municipali prenotando da casa i certificati anagrafici: il portale si prende cura di avvisare della disponibilit del certificato, che può essere poi ritirato presso un apposito sportello.Ulteriori servizi si aggiungeranno entro la fine dellanno e andranno dal calcolo dellImposta comunale sugli immobili alla possibilit di seguire on line liter del cambio di residenza o la situazione delle proprie multe, fino alle comunicazioni di inizio o sospensione di unattivit commerciale. Ma lo sviluppo del portale non si fermer qui: già dal 2008 inizieranno a essere messi a disposizione servizi completamente interattivi attraverso i quali certificati, multe e tasse potranno essere pagate on line.Questo servizio, realizzato grazie a un cofinanziamento della Regione di oltre 400 mila euro a copertura del 50% della spesa complessiva, dovrebbe portare notevoli vantaggi a entrambi i Comuni mettendo a disposizione di quasi 200mila abitanti un ventaglio di servizi troppo complessi e costosi però le risorse di un singolo ente, attraverso un sistema affidabile, sicuro e veloce. Vogliamo cercare di rendere più semplice la vita della gente approfittando di tutto ci che la tecnologia ci mette a disposizione ha esordito il sindaco di Monza, Marco Mariani, in conferenza stampa – . Viene ottimizzato anche il lavoro degli uffici comunali deputati al contatto diretto con la cittadinanza. Il primo cittadino ha anche sottolineato limportanza dellalleanza con un Comune di grandi dimensioni come Cinisello Balsamo con una battuta: Ma siete proprio convinti di restare con Milano? ha infatti provocatoriamente domandato allassessore ai Sistemi informativi del Comune confinante Roberto Mauri, alludendo alla possibilit di un ingresso nella nuova Provincia di Monza e della Brianza. Mauri ha replicato auspicando labolizione della province.Nel merito del nuovo portale, lassessore cinisellese ha spiegato che il progetto è stato avviato nel 2003 con la partecipazione dei due Comuni a un bando regionale. Tale progetto non solo è stato recepito, ma ha anche ottenuto un buon finanziamento. Dal 2003 a oggi il percorso è stato faticoso e comunque sono stati rispettati i tempi e le modalit previste. Quello di oggi un punto di partenza forte, però non vogliamo fermarci qui. La prospettiva ambiziosa di aumentare i servizi offerti nel portale. A Cinisello Balsamo ha proseguito Mauri un terzo dei cittadini naviga sul web, ma sono molti di meno quelli capaci di usufruire di questi servizi: pertanto avvieremo a breve una campagna di comunicazione e informazione sulle modalit di utilizzo del portale e sulla sicurezza e riservatezza dei dati che vi transitano. A questo proposito il portale permetter una duplice modalit di accesso: tramite user e password, previa registrazione on – line e identificazione del cittadino richiedente presso il Comune, e attraverso la Carta regionale dei servizi, che potr essere utilizzata con apposito lettore di smart card.Lassessore ai Sistemi informativi del Comune di Monza, Lucia Arizzi, ha spiegato i vantaggi che le porter il nuovo portale anche dal punto di vista della documentazione richiesta nellambito dello svolgimento della sua professione di commercialista. Quindi ha anchella sottolineato limportanza dellinformazione: Bisogner istruire molti cittadini, in particolare gli anziani, meno pratici delle nuove tecnologie, a utilizzare la smart card.Camillo Chiarino

Le circoscrizioni on line a monza

Dal 12 settembre prossimo il sito comunale (www.comune.monza.mi.it) sarà arricchito da una sezione dedicata alle cinque circoscrizioni monzesi. Nellarea dedicata ad ogni singola Circoscrizione i cittadini potranno trovare informazioni sulle riunioni e sulle delibere di consiglio, sui servizi disponibili e sulla storia e le curiosit dei quartieri. Lo spazio dedicato alle Circoscrizioni nellambito del sito internet comunale uno strumento di informazione importante però i cittadini che in questo modo ha commentato lAssessore al Decentramento Lucia Arizzi – potranno reperire autonomamente una serie di importanti informazioni sui servizi offerti dalle singole Circoscrizioni. In questo modo si voluto dare una maggiore visibilit agli organismi di quartiere nell’ottica di un sempre maggiore decentramento amministrativo.

Vimercate: i cittadini chiamati a fare la loro parte

VimercateLAmministrazione Comunale chiama i cittadini a fare la loro parte in merito al Piano di Governo del Territorio.Prender infatti avvio il prossimo 8 maggio la fase partecipativa dellelaborazione del documento destinato a raccogliere leredit del vecchio Piano Regolatore Generale.La legge Regionale 12 del 2005, che ha previsto lelaborazione del Piano di Governo del Territorio da parte dei comuni lombardi, ha messo in risalto la maggiore cura che gli enti devono dedicare allinformazione ai cittadini e alla loro partecipazione alla trasformazione del territorio.LAmministrazione Comunale di Vimercate, dal canto suo, ha tra i suoi principali obiettivi di mandato quello di puntare in modo nuovo e importante sulle politiche partecipative.Da qui nasce il progetto Le tue idee però la tua citt, messo a punto dallUfficio di Piano del Comune, che prevede il coinvolgimento dei cittadini singoli e associati attraverso lutilizzo di vari strumenti.Sono stati innanzitutto previsti degli incontri pubblici, destinati a diversi target: i bambini e ragazzi, le associazioni e le consulte di quartiere, il mondo del lavoro in tutte le sue componenti, le famiglie e i cittadini in senso lato.Questo il calendario previsto:marted 8 maggio: associazioni (culturali, sportive, assistenziali, ambientaliste) e consulte di quartieremercoledì 16 maggio: mondo del lavoro (industriali, artigiani, imprenditori, commercianti, sindacati, esponenti del terziario, etc.)marted 22 maggio: cittadini e cittadine di VimercateTutti gli incontri si terranno presso lAuditorium della Biblioteca Civica, in Piazza Unit dItalia 2g, alle ore 20.45.Sar presente a tutti gli appuntamenti il Sindaco, Paolo Brambilla, mentre si alterneranno gli altri esponenti della Giunta Comunale. Ling. Bruno Cirant, Dirigente dellArea Pianificazione del Territorio, con lausilio di una presentazione multimediale, illustrer il percorso amministrativo e progettuale che condurr allapprovazione del PGT.In tutte le occasioni sarà anche illustrato e distribuito un questionario indirizzato ai diversi segmenti di cittadini, il cui scopo quello di raccogliere opinioni, indicazioni e idee sul futuro della citt.LUfficio di Piano sta inoltre incontrando i dirigenti scolastici cittadini allo scopo di definire un calendario di incontri anche presso le scuole e gli istituti superiori.

Amministrazione mariani, in tour

Una volta si diceva: se Maometto non va alla montagna, la montagna va a Maometto.
A Seregno invece cosi chiosa il Sindaco:.
Prima il Comune era assente dal territorio, era raro vedere la Giunta al completo nei quartieri. Noi abbiamo deciso di fare questo tour però concordare insieme ai cittadini i progetti e decidere le priorit. Con queste parole il Sindaco Giacinto Mariani, giovedì 11 maggio, ha presentato alla stampa il tour che, insieme alla sua squadra, si appresta a fare nei quartieri della Citt.Decidiamo insieme le priorit

Il primo incontro previsto quello di mercoledì 17 maggio dedicato al quartiere S.Ambrogio/Crocione. Lincontro, con inizio alle 20.30, si terr presso loratorio S.Ambrogio di viale Edison. Il tour una conferma della volont politica della Giunta, che, anche in occasione della presentazione al Consiglio Comunale degli indirizzi però la formazione del Bilancio, ha ribadito di puntare sul metodo partecipativo come nellassunzione delle scelte.

Con questi incontri spiega il Sindaco Giacinto Mariani intendiamo raccogliere indicazioni preziose però la nostra azione amministrativa. Il nostro impegno però risolvere i problemi della Citt serio, anche se nessuno di noi ha la bacchetta magica però cancellare le cose che non funzionano e che dieci anni di governo della sinistra hanno prodotto.

Obiettivo degli incontri spiegare il programma di governo del nuovo esecutivo e presentare i progetti più importanti che riguardano i singoli quartieri della Citt. Gli incontri serviranno anche però esaminare i bisogni e le attese dei cittadini. Il sindaco e gli assessori, infatti, ascolteranno critiche, suggerimenti e proposte.

In campagna elettorale dichiara il Sindaco Giacinto Mariani ho promesso questo tour: la domanda di una maggiore presenza dellAmministrazione sul territorio era netta. Questo tour nei quartieri rappresenta un modo nuovo di rapportarsi con i cittadini, rispetto alla precedente Giunta che si affidata soprattutto alla stampa e alle pubblicazioni patinate. Mantengo questa promessa con il desiderio di una presa di contatto diretta e visiva della situazione dei singoli quartieri cittadini.

Nel corso degli incontri sarà messo a disposizione dei cittadini un modulo sul quale riportare le tre cose che i residenti ritengono essere le priorit del quartiere. Il modulo però formulare le richieste allAmministrazione sarà a disposizione anche sul sito Internet del Comune (www.comune.seregno.mi.it).

Il secondo appuntamento riguarder il quartiere Ceredo/S.Valeria e si svolger mercoledì 24 maggio presso loratorio S. Valeria in via Piave. Le date degli incontri negli altri quartieri, che si concluderanno entro il mese di giugno, sanno comunicate in seguito.