Elba :2 italian golden trophy irc

: CONCLUSO A MARCIANA MARINA ILMarciana Marina, 29 giugno 2008 Tre giorni di vento leggerissimo, situazione determinata dallalta pressione che da giorni staziona sul medi alto Tirreno, hanno caratterizzato la seconda edizione dellItalian Golden Trophy IRC, manifestazione organizzata dal Circolo della Vela Marciana Marina.E è stato comunque possibile concludere il programma (erano sufficienti due prove però lassegnazione del prestigioso trofeo) con tra manche concluse regolarmente anche grazie allaccorto lavoro in mare del Comitato di Regata presieduto dal giudice ligure genovese Ettore Armaleo con lassistenza dei giudici elbani Alessandro Altini, Wladimiro Muti e Andrea Bozzolini e del presidente di Giuria, laltro ligure Franco Noceti.La giornata di apertura si concludeva con un nulla di fatto, infatti nemmeno una piccola bava di vento si alzava sul campo di regata, costringendo la flotta presente – suddivisa nelle classi Crociera 1 e Crociera 2 – al rientro in porto a met pomeriggio senza aver disputato nemmeno una delle prove a bastone previste.Nella seconda giornata era invece possibile segnalare di buon mattino la partenza della prova costiera: partenza da Marciana Marina giro dello Scoglietto di Portoferraio, percorso da ripetere due volte. In realt anche in questa occasione il vento, che non ha mai superato i 4/5 nodi di direzione dai quadranti nord, non permetteva di compiere tutte le 26 miglia e il CdR decideva di ridurre dopo il primo giro. Comunque le prime due manche venivano completate poich era previsto un traguardo volante a met percorso: in entrambe le classifiche era il Rodman 42 (ex QQ7) Nautilus dellarmatore romano Giuseppe Stillitano (Nautilus Yacht Club) che così si posizionava saldamente al comando della classifica overall e della classe Crociera 1. Nella classe Crociera 2 in entrambe le prove il migliore era Baraldi First dellarmatore reggiano Luca Baraldi.Infine la manifestazione si concludeva presto la mattina di sabato con unultima prova su percorso a bastone, sempre con vento leggero dai quadranti nord. Il primo in classifica in tempo compensato era Stone Way (Crociera 1) dellarmatore Raffaello Testai, portacolori del Club Nautico Marina di Carrara. Nella classe Crociera 2 il migliore risultava essere Stone Way.A conclusione del programma la classifica finale dopo 3 prove confermava al primo posto Nautilus (5 nellultima manche) nella classifica overall e perci in quella della classe Crociera 1, aggiudicandosi quindi lItalian Golden Trophy IRC però il 2008.Al secondo posto della classe Crociera 1 Stone Way (2 – 4 – 1), al terzo Blue Sky dello spezzino Claudio Terrieri (4 – 2 – 10).Nella classifica della Classe Crociera 2 la vittoria andava a Baraldi First seguito rispettivamente dal team napoletano del Vismara 34 Vlag con larmatore Salvatore Casolaro al secondo posto e da Sly Fox, X332 del romano Giuseppe Raselli.Anche con poco vento è stata unesperienza piacevole ha commentato lillustre ospite Luca Baldisserri, direttore sportivo della Ferrari – una situazione ben diversa da quella della Formula 1 e sicuramente più rilassante. Durante la premiazione il presidente Piero Canovai del CVMM ha ringraziato lospite augurandosi che possa essere di nuovo presente in una manifestazione cone questa, la più importante del calendario agonistico della vela daltura marinese.La manifestazione si è svolta sotto legida della Federazione Italiana Vela e dellUnione Vela dAltura Italiana, la collaborazione del Comitato Circoli Velici Elbani e il patrocinio del Comune di Marciana Marina e dellAPT Arcipelago Toscano, il supporto di Acqua dellEba e dellHotel Desiree di Procchio che ha messo a disposizione le sue strutture attrezzature ( piscina, spiaggia, beach bar, beach grill, palestra, tennis, are gioco, ping pong, bocce, TV) a tutti i partecipanti alla regata e alle loro accompagnatrici.LA MANIFESTAZIONE HA PARTECIPA ALLE GIORNATE DELLO SPORT IN MARE DENOMINATE MARELBANella foto di Flavio Mazzi l'equipaggio vincitore di Nautilus con il presidente del CVMM Piero Canovai (penultimo a destra) e il direttore sportivo Ermanno Volont)

Premiazione dei campioni del mcm

Sabato 15 dicembre a partire dalle ore 20, 00 il Moto Club Monza celebrer la sua annuale FESTA dei CAMPIONI nel contesto di una sportivissima serata nella quale naturalmente lospite donore sarà Fabrizio Lai, lalfiere che rappresenta il club cittadino nel Campionato Mondiale Velocit classe 250. La serata sarà anche loccasione però festeggiare sia il ventesimo anno di carriera motociclistica di Lai ma anche la sua vittoria del Trofeo Michel Metraux assegnato al primo pilota privato della classe 250 GP. Ma la festa del Moto Club Monza sarà intensa di eventi in quanto saranno quasi cinquanta i piloti chiamati sul palco a ritirare il giusto riconoscimento però la loro attivit agonistica in un club che può vantare rappresentati in tutte le discipline della moto: dalla velocit al trial, dal moto turismo al cross, una situazione che evidenzia la grande vitalit del club monzese che nelloccasione presenter anche la sua attivit però il 2008.Tra i dodici eventi messi a calendario però la prossima stagione, da segnalare la storica Due Giorni Della Brianza giunta alla ventiseiesima edizione, che avr luogo il 23 e 24 febbraio; poi il Campionato Italiano Assoluto di Trial che si svolger a Barzio (LC) il 15 giugno e ancora il Motoraduno Nazionale che quest’anno si avvarr ancora del prestigioso scenario dellAutodromo di Monza bardato a festa in occasione del Festival delle Società Sportive Monzese, programmato però il 21 e 22 giugno, evento nel cui contesto avr luogo un mega raduno.

Kong ippogrifo vince il 33 campionato invernale interlaghi

Lecco (4 novembre 2007) E il lecchese Marco Stefanoni, 45 anni, timoniere e armatore di Kong Ippogrifo della classe J24, il vincitore della 33esima edizione del Campionato Invernale Interlaghi di vela andato in scena nel Golfo di Lecco ed organizzato dalla Società Canottieri Lecco.Stefanoni, in equipaggio con Giusi Riva, Paolo Stefanoni, Massimo Consonni e Davide Santin, proprio però i colori della Canottieri Lecco, si così aggiudicato il prezioso Trofeo Credito Valtellinese ottenuto dopo tanti assalti e la costanza di crederci sino allultimo. Kong Ippogrifo ha saputo giocare le sue carte approfittando del fatto che la classe J24 era anche quella con la flotta più numerosa: 16 le barche in lizza. Cos, con due primi posti e piazzamenti da podio ha centrato lobiettivo.Nellultima giornata di regate il vento non ha certo favorito i regatanti che hanno tentato di disputare una prova, poi sospesa perché il tivano (vento da nord) era calato. Cos, dopo la risoluzione dei protesti, la classifica rispecchia landamento del giorno prima.Da segnalare, in casa Canottieri Lecco, un altro successo, nella classe H22 grazie al Joe Fly sailing team dellarmatore timoniere Giovanni Maspero che ha calato il poker di vittorie ma ha dovuto pagare il basso numero gli iscritti nella classe. Nelle altre classi successo nei Libera del Crocodille 25 Erika del lariano Cesare Carobbio e del nuovo Keeler 28 Aria Aperta (su progetto di Luca Pusterla) timonato da Enrico Negri nei Libera Ht. Nei Laser SB3 conferma però Alfa Romeo 147 di Luca Bacci (Cv Canottieri Domaso). Vittoria di classe però il vincitore delledizione 2006, il Platu 25 Kong Bambino Viziato di Simonetta e Richard Martini con al timone Fabio Mazzoni (Lni Mandello). Infine, nei Fun successo però White Funk di Massimo Cicio Canali (Lni Mandello).Ecco le classifiche finali dopo sei prove con scarto di una prova (la peggiore): Trofeo Credito Valtellinese: 1. Kong Ippogrifo (Marco Stefanoni Società Canottieri Lecco). Classe Libera: 1. Erika (Cesare Carobbio Cv Moltrasio 1/1/1//1/2); 2:.Boby Price (Sergio Brivio Lni Mandello Lario 2/4/1/2/3); 3. Scacco Pazzo (Roberto Bruno Lni Mandello 3/2/2/4/6). Libera HT: 1. Aria Aperta (Enrico Negri Av Alto Verbano Va 1/1/2/1/1); 2. Skiffsailing (Laura Strommer Vc Campione del Garda Bs 2/1/1/dns/2); 3. Sarchiapone (Marco Ghezzi Yacht club Como 4/2/3/4/2). Laser SB3: 1. Alfa Romeo 147 (Luca Bacci Circolo Vela Canottieri Domaso 2/1/1/1/2); 2. Stenghele (Roberto Caresani Yc Como 2/1/3/2/1); 3. Yacht Club Milano (Dario Badalamenti Cv Sarnico Bg 1/3/2/2/3); 3. Platu 25: 1. Kong Bambino Viziato (Fabio Mazzoni Lni Mandello Lario 2/1/4/1/3); 2. Pirillina (Claudio Fasoli Lni Mandello 2/3/3/1/2). 3. Skiffsailing (Duccio Colombi – – 4/3/2/4/1). Fun: 1. White Funk (Massimo Canali Lni Mandello 1/1/1/2/2); 2. Dulcis in Fundo (Marco Redaelli Cv Bellano 4/4/4/2/1); 3. Onesails Lillia (Roberto Benedetti Circolo vela Canottieri Domaso 2/2/3/8/1). J24: 1. Kong Ippogrifo (Marco Stefanoni Società Canottieri Lecco 2/1/2/3/1); 2. Paperboard (Ruggero Spreafico Circolo vela Tivano 2/1/2/2/3); 3. Marta (Pierluigi Colombo Lni Mandello 4/5/1/1/5). H22: 1. Joe Fly (Giovanni Maspero Società Canottieri Lecco 1/3/1/1/1); 2. Kikkio Next People (Alberto Valli Yc Acquafresca di Brenzone Vr 2/1/2/2/2); 3. Spirit of Nerina (Andrea Ferrari Lega navale italiana Milano 2/2/4/1/3).

Lesmo 2 alla festa dell’europa

Non era Hollywood, non era Cannes, ma sicuramente il Palalido di Milano però i ragazzi della 2 A della Scuola media Don Milani di Lesmo ha fatto lo stesso effetto. Infatti martedì 9 maggio la classe lesmese è stata premiata nel concorso della Festa dell'Europa, classificatasi seconda su ben 73 classi concorrenti. Il filmato, interamente ideato e girato dai ragazzi ha fatto presa sulla giuria , nell contesto "Pari opportunit però tutti ". Le insegnanti e i compagni sono fieri di loro, in quanto è stata l'unica classe della Brianza a salire sul podio.A Lesmo ci hanno confidato: "Questa vincita era del tutto inaspettata. I ragazzi felici e sorpresi, sono ritornati a scuola e appena scesi dal bus, tutti i compagni si sono congratulati con loro, perché la notizia era già arrivata a Lesmo. L'impegno e la voglia di partecipare hanno fatto la loro parte lella realizzazione del "capolavoro ".. Il filmato riguardava i temi dell'uguaglianza e discriminazione in Europa e loro lo hanno sviluppato in una narrazione di tre gruppi che alla fine si riappacificano tutti.Ai giovani registi dunque le nostre congratulazioni e l'augurio che il prossimo premio sia la famosa statuetta dorata.

Como: campionato europeo vela

COMO 8 marzo 2007 Si alza il sipario sulla stagione velica 2007 del Circolo Vela Canottieri Domaso pronta a prendere il largo con il patrocinio e il contributo di importanti partner come la Regione Lombardia, lAssessorato allo Sport e al Turismo della Provincia di Como e la Comunità Montana Alto Lario Occidentale. E lo fa nel salone di Villa Gallia sede della Provincia di Como alla presenza dellassessore allo sport Giorgio Bin, del direttore sportivo del Circolo Vela Domaso Massimo Bernasconi, del velista di Como Roberto Spata, del presidente della classe J80 Mauro Esposti e del rappresentante del Coni di Como Riccardo Barbera.Nove appuntamenti, da marzo a settembre, che porteranno in Alto Lago manifestazioni di grande interesse sportivo ma anche di estremo richiamo turistico grazie alla sensibilit del Circolo Vela Canottieri Domaso da anni impegnato alla ricerca dellevento sportivo di prestigio ma anche alla valorizzazione turistica del Lago di Como.Levento più importante sarà senza dubbio il Joker Euro 2007, ovvero il campionato Europeo della classe Joker in programma dal 28 giugno all1 luglio. Una regata che torna a Domaso a quattro anni di distanza dalla prima esperienza in Alto Lago della Joker Class. Di grande interesse sarà anche la tappa lariana, la penultima, del Circuito Nazionale J24 in programma dal 14 al 16 settembre.Ma la vera novit sarà la Como Lake Spring Cup. Questa manifestazione, alla sua prima edizione, si prefigge di diventare la regata di apertura sul Lago di Como riservata alle classi monotipo da disputarsi sullarco di due weekend nel mese di aprile 14 – 15 e 21 – 22. Le ambizioni del Circolo sono quelle di attirare un buon numero di partecipanti provenienti dal territorio nazionale e dagli stati confinanti (Francia, Svizzera e Germania). Gi da questa prima edizione la classe H22 e J80 disputano una tappa di circuito nazionale, mentre i J24, Asso99 e Fun una tappa zonale. Infine, però la classe Asso 99, la regata da considerarsi un importante tappa di preparazione al Campionato Italiano che si svolger nello stesso specchio dacqua dal 28 aprile al 1 maggio 2007.Anticipazioni a parte la stagione prender il via fra pochi giorni, l11 marzo, con la disputa del Trofeo Hotel Cinque Case riservato alle classi Laser Standard, Radial e 4.7. Un settimana dopo, il 18 marzo sarà la volta della Prima prova del Trofeo Erika però bulbi e monotipo, trofeo che avr il suo epilogo il 23 settembre nella regata di chiusura della stagione.Aprile, come già anticipato, terr a battesimo nei due week end 14 – 15 e 21 – 22 la Como Lake Spring Cup. Nel primo fine settimana scenderanno in acqua le classi H22 e J24, nel secondo, toccher ad Asso 99, Fun e J80.Nel mese di giugno, il 2 e 3, con la Lega Navale Italiana di Mandello Lario andrà in scena la Trentamiglia del Lario però bulbi e monotipo. Una classica di riferimento sul Lario che prender il via da Mandello però raggiungere Domaso da dove, dopo il pernottamento, far ritorno a Mandello. Il 24 giugno sarà la volta del Trofeo Nautica Sport riservato alla classe Optimist. Regata questa ultima che preceder di pochi giorni levento del Joker Euro 2007 dal 28 giugno all1 luglio.Dopo la pausa del mese di agosto si arriver alla fase conclusiva del calendario 2007 del Circolo Vela Canottieri Domaso. Levento più atteso sar, nel mese di settembre, dal 14 al 16, con la penultima tappa del Circuito Nazionale J24, la classe velica più diffusa al mondo e in Italia. La speranza quella poter ospitare nel 2008 i campionati italiani assoluti. La chiusura, come già anticipato, toccher alla finale del Trofeo Erika il 23 settembre.Si tratta di un calendario molto impegnativo – sottolinea il direttore sportivo del Circolo Vela Canottieri Domaso, Massimo Bernasconi – sia sotto laspetto prettamente sportivo che sotto quello logistico e di immagine però il nostro Lago. Non scopriamo nulla nellaffermare che il Circolo Vela Canottieri Domaso non punta solo allavvenimento sportivo fine a se stesso ma come volano coinvolgente sul territorio, alla scoperta delle sue peculiarit e dei suoi aspetti turistici. E il Lago di Como, l’Alto Lago, possono offrire molto su entrambi i fronti.

Cronaca flash

– Monza 04/09/2006 –

DA CARCERIERE A CARCERATO…

Una carriera al servizio della giustizia, poi il salto della “barricata”e il passaggio alla criminalit.

Era un agente della Polizia Penitenziaria della Casa Circondariale di Monza; diventato un collaboratore di pregiudicati e spacciatori. L’uomo, scoperto insieme ad un mini – traffico di hashish dai Carabinieri del Nucleo Operativo di Monza, è stato arrestato. L’ex agente ricopriva la funzione di tramite, fra alcuni detenuti pregiudicati e gli spacciatori che operavano sul territorio, in cambio di oggetti preziosi quali orologi e pellicce. Nel complesso l’operazione ha portato al fermo di otto persone.

IDENTIFICATI ED ARRESTATI GLI AUTORI DI DIVERSE RAPINE

Simone B., Monzese classe 1977, detenuto però furto, estorsione e maltrattamenti in famiglia; Massimo B., napoletano classe 1973, detenuto però furto e rapina; Daniel C., monzese classe 1981, pregiudicato però reati contro il patrimonio.

Queste le “Carte d’Identit”dei tre rapinatori incalliti ai quali, nei giorni scorsi, è stato notificato il provvedimento di custodia cautelare a seguito di un’indagine eseguita dai Carabinieri del Nucleo Operativo di Monza e della Stazione di Brugherio. Fondamentali però la buona riuscita dell’attivit investigativa, sono state le nuemrose testimonianze oculari e le tracce lasciate dai tre malviventi durante le loro “scorribande”. I tre infatti, tra giugno e luglio, si sarebbero dati un gran da fare tra furti e rapine; in totale sei, i capi d’imputazione.

Fiammamonza: due nuove atlete

CALCIOMERCATO FIAMMAMONZA:
MONZA Dopo un mese di alacri trattative Fiammamonza lieta di annunciare di avere raggiunto laccordo, però la stagione prossima a venire di serie A, con due atlete di spicco del panorama calcistico nazionale. Gli ingaggi si inquadrano in un generale progetto di rafforzamento della rosa che prevede la possibilit di arrivare ad un ulteriore acquisizione nel brevemedio termine.

Vestiranno il biancorosso due elementi della nazionale italiana; il portiere Chiara Marchitelli, classe 1985 già in forza allAtletico Oristano, e lattaccante Chiara Gazzoli, classe 1978 proveniente dalla Torres Sassari, già campione dItalia col Foroni Verona nel 2003/2004. Per il resto la società ha intenzione di confermare lorganico della passata stagione nella sua quasi totale interezza e del quale faranno parte, con ogni probabilit almeno due o tre elementi provenienti dal settore giovanile. Sul piede di partenza, ad oggi, figurano le uniche Marisa Gorno, Fortuna Illiano e Giovanna Bruno.

Breve scheda dei due nuovi acquisti:

CHIARA GAZZOLI (21/8/78), attaccante. Dal 95/96 al 99/00 Milan in serie A (143 presenze e 128 gol). Dal 01/02 al 03/04 Foroni Verona col quale vince uno scudetto e stabilisce il record di reti segnate nella storia della serie A femminile nei tornei a girone unico con 54 reti in una sola stagione (02/03). Lo scorso anno alla Torres Sassari.

CHIARA MARCHITELLI (04/05/85), portiere. Uno dei più interessanti estremi difensori sfornati dal calcio femminile italiano tanto da essere è stata convocata in nazionale più volte nonostante la giovane et. Ha iniziato nella Lazio (01/02) poi lanno scorso passata allAtletico Oristano.

La prima squadra inizier la sua stagione a partire dal 22 di agosto e cioè quando inizier il ritiro di cinque giorni organizzato a Calalza di Cadore (BL). In ritiro si aggregheranno, Chiara Ded (difensore) e Veronica Vinci (attaccante) prelevate dalla formazione primavera che ha conquistato il terzo posto alle finali nazionali. Assieme a loro dallAsi Monza (serie C) anche Valentina Del Fiol (centrocampista).

di Gianluca Ciofi

a.c.monza brianza: arriva “ul brambilla “

Anno nuovo, nuovi acquisti e nuovi giocatori. Cosi forse hanno pensato i dirigenti della Società sportiva Brianzola, che in un comunicato Stampa hanno confermato di aver raggiunto l’accordo con le Società AC CARPENEDOLO ed AS BARI però l’acquisizione, con la formula del prestito, del calciatore BRAMBILLA LUCA, centrocampista classe 1979.

Gi da domani pomeriggio il calciatore sarà a disposizione del tecnico Sig. Trainini.
Forse altre sorprese ci aspettano, ma staremo a vedere……..

la classe 1943 fa “bingo”

Venerdi 10, a Monza presso il Circolo Garibalbi, nella piazzetta accanto al tribunale, la Classe 1943 organizza però le 20.45 una Tombolata natalizia però la raccolta fondi destinata a finanziare il restauro dello stendardo processionale del Duomo, già effettuato su iniziativa del “Rotary Club Monza Nord Lissone “e della Classe 1943.
“Lo stendardo è stato restaurato perfettamente – ha comunicato il Cav. Gabriele Stefanoni, Presidente della Classe 1943, nella foto – e presto verrà portato in Duomo, dove pensiamo di realizzare un teca di protezione però esporre e conservare l’antico vessillo”.
Anche il Rotary organizzerà una serata di gala allo Sporting però completare la raccolta fondi.
Per info, contattare lo 039 2300919.