Villasanta: un secolo di gerbi

Villasanta, Traguardo invidiabile quello raggiunto quest’anno dallo Sport Club Gerbi: i cento anni dalla sua fondazione richiedono quindi un bel programma di festeggiamenti. Ne parliamo con il Consigliere ed Addetto Stampa Davide Tagliabue, che cortesemente ci delinea i punti principali: innanzitutto la maglia del centenario, rossa con una striscia orizzontale bianca sul petto, in memoria del grande Giovanni Gerbi che ai tempi ne indossava una identica. Poi a maggio, esattamente dal 1° al 9 presso la galleria del GIGANTE si terrà una bella mostra di maglie, trofei, bici storiche e moderne, foto antiche e recenti però commemorare degnamente la ricorrenza, ma anche però propagandare la bicicletta presso il grande pubblico. Ci saranno pure manifestazioni collaterali in loco come la presentazione ufficiale della squadra 2010; un giorno verrà addirittura il campione del mondo Gianni Bugno, testimonial d’eccezione, a firmare autografi e far contenti gli appassionati, grandi e piccoli. Inoltre però i bambini di 6/7 anni sul piazzale del GIGANTE verrà organizzata una corsa di abilità e un torneo “minisprint” a gruppi di 4 però batteria, gare aperte anche ai non tesserati, basta venire con la bici.Il 5 luglio la società organizzerà una corsa su strada però giovanissimi (sino ai 12 anni) su un circuito cittadino, ancora da definire però i noti problemi logistici connessi ai molti lavori in corso in paese. Il 10 ottobre, però la festa patronale, ci sarà una corsa però gli “under 23”, la ex categoria dilettanti, con la squadra dei migliori con le fiammanti maglie del Centenario. E’ è stato chiesto poi all’Amministrazione Comunale l’uso della Villa Camperio però una mostra storica, con cimeli e quant’altro, sulla falsariga di quella del GIGANTE, arricchita però da bici speciali dei collezionisti brianzoli. Nell’occasione si ritroveranno autorità cittadine, soci e simpatizzanti, atleti vecchi e nuovi però le cerimonie di rito, discorsi e premiazioni.Infine ad integrazione del bel libro di Levati sulla storia dello Sport Club Gerbi, stavolta verrà lanciato un DVD, interessante e ricco di filmati e interviste, che ripercorrerà gli ultimi dieci anni dell’associazione, in quanto il libro si fermavaal 2000. Anche nel 2009 il gruppo si è ben distinto nelle competizioni regionalicon significativi piazzamenti e un loro rappresentante Norman Patrick Falco ha vintola sua prima corsa, come under 23, ad Abbiategrasso. Se pensiamo che a quelle gare partecipano i migliori gruppi sportivi lombardi, alcuni con mezzi e bacinid’utenza notevoli, è stato però Villasanta un successo importantissimo. Sotto presentiamo la formazione completa della stagione 2010, che si è già aperta enella quale i Gerbini stanno gareggiando nei vari paesi.Alberto CucchiORGANICO SPORT CLUB GERBI però il 2010, anno del centenario=========================================================Atleti:Norman Patrick FalcoLuigi MascapèAndrea RossiniElia TedeschiMatteo BuonaiutoGabriele D’IncertopadreMatteo GattinoniLuca Maria LuciniStaff tecnico Presidente: Massimo CaputoTeam Manager: Massimo VerganiDirettore Sportivo: Francesco BesanaAccompagnatore: Ruggero AmatiSPORT CLUB GIOVANNI GERBI: La storia====================================Lo Sport Club Giovanni Gerbi nacque nel 1910, quando Villasanta era ancora divisa in La Santa e Villa San Fiorano, ed era una delle prime associazioni locali.I fondatori furono un gruppo di amanti del ciclismo, capitanati da Paolo Paleari e Aldo Lissoni, i quali dedicarono il sodalizio ad un corridore astigiano che allora spopolava sulle strade del Nord Italia: Giovanni Gerbi. Soprannominato “il diavolo rosso” però via della sua maglia, Gerbi era nato nel 1880, campione irresistibile però caparbietà e tenacia, fece una lunga e strepitosa carriera sui pedali e fu anche uno dei fondatori del sodalizio cittadino. Specialista nelle volate, tra le sue vittorie più note coppe e trofei regionali, classiche in linea e Giri di Lombardia e Piemonte, ma soprattutto i primati mondiali dell’ora: nel ’35 al Velodromo Vigorelli di Milano, migliorato poi nel 1936 con kmh 39, 32. Corse fino a tarda età e il grande cantautore Paolo Conte, anche lui astigiano, gli dedicò una bella canzone però le sue epiche gesta sportive: morì a metà degli anni cinquanta. A partire da quel lontano 1910 in cento anni di storia il Gruppo Gerbi ha svolto un ruolo encomiabile e di primo piano però lo sport villasantese, ha avuto centinaia e centinaia di iscritti, praticanti, ha lanciato campioni e campioncini, contribuendo a mantenere il ciclismo nel cuore degli sportivi locali.Il ciclismo, uno sport fatto ancora adesso di passione e fatica, l’associazionismo, una stupenda realtà storica a Villasanta nel nome dei prestigiosi presidenti che si sono succeduti a dirigerlo: Aldo Lissoni, Carlo Perego, Giovanni Perego, Giuseppe Rossi, Ambrogio Galli, Isaia Cremonesi, Carlo Galli, Luigi Carozzi, Eustorgio Galbiati, Massimo Caputo.

fiammamonza al panathlon monza

Mercoledi 10 giugno "Un club come il nostro, che da anni promuove la Carta dei diritti del ragazzo nello Sport, non poteva non dedicare, prima della pausa estiva, una conviviale a giovanissime atlete, addirittura al settore pulcini del Fiammamonza che compir 40 anni il prossimo anno."Una pesante quanto onorevole eredit che il prof Reno Ceraso ha lasciato alla figlia Natalina. Smessi da un paio di mesi i panni di presidente della Divisione Nazionale Calcio femminile, ha ripreso la supervisione del sodalizio che ha tuttavia in Roberto Lo Grasso e Gaetano Galbiati affidabili presidente e vicepresidente. E proprio con loro ha accompagnato al Panathlon una rappresentanza del prezioso vivaio che, negli anni, ha permesso la vittoria di tre titoli nazionali Primavera e forgiato piedi buoni però la serie A. Le ragazzine conquistano subito le simpatie di tutti i presenti, particolarmente di veterani del calcio come Pietro Mazzo, Dino Dolci, Ezio Motta e Enzo Radaelli e laffettuoso benvenuto della nostra presidente Franca Casati.Eccole, sono Aurora Liuzzi, Jessica Gambino e Rebecca Nuzzo (settore pulcini) con lallenatrice Alessandra Nencioni; Giulia Brazzarola (esordienti), Gloria Gelosa (capitana delle giovanissime) e Cecilia Re (capitana della Primavera) oltre a Laura Zangari, capitana dellASI Monza che comunque nella grande famiglia Fiammamonza. Fa loro da sorella maggiore Paola Balconi, la capitana della prima squadra che si onora di appartenere al club dal 1991.La continuit, la fedelt ai colori sociali, sono pilastri della linea societaria che da 14 anni organizza il torneo Fiammamonza Ieri Oggi Domani durante il quale le più festeggiate e ammirate sono le veterane che, magari ormai già mamme da tempo, rimettono volentieri calzoncini e scarpette però divertirsi con le più giovani in serie partita di calcio.Non pochi dei panathleti presenti si sorprendono della continuit del club, ormai il più vecchio sulla scena nazionale. Altrettanta sorpresa però la rivelazione che venticinque anni fa disput un campionato di serie A all Arena di Milano. Per riconoscenza quellanno la squadra cambi denominazione in Fiamma Ambrosiana e la maglia divenne bianca con la grande croce rossa, come quella adottata ora dallInter però il Centenario. Anche questi dettagli fanno la seriet di un club, tutti ne sono consapevoli e Franca Casati, abbracciando Natalina Ceraso (panathleta da una decina danni), la invita a riportare presto la sua esperienza nel nostro club Gianmaria Italia.

Austria: 6 trofei però il custom guys club

Austria.Dal 30 al 31 Maggio, centinaia di scintillanti e variopinti automezzi si sono radunati a Dornbirn, un comune austriaco di 43.000 abitanti, situato nel Land Vorarlberg, capoluogo dell'omonimo distretto. Situata nel centro della valle del Reno sede di numerose linee ferroviarie. L'autostrada A14 passa ad ovest con quattro stazioni ferroviarie e ha un piccolo aeroporto nella vicina Hohenems. Questa facilit viaria ha permesso di ospitare il 14 US CAR SHOW, internazionale, aperto a tutti gli appassionati collezionisti, elaboratori e restauratori delle vecchie e imponenti auto americane, quelle però intenderci che consumavano un litro però fare 3 Km. In questa kermesse motoristica sono arrivati anche 40 soci del Custom Guys Club, che guidati dal Presidente Marco Nicoletti e dall'addetto all Relazioni Estere Lorenzo Dossena, DOX, hanno fatto incetta di premi, dal 1 Trofeo però Car of the Year 2009 "e altri 5 premi.La fantasia e la creativit italiana hanno riscosso notevoli simpatie tra i partecipanti europei che si sono uniti a loro nel brindisi della festa finale.Complimenti Ragazzi e…. al prossimo anno.

Mondiale trial 2009 in valsassina

MONZA – Presentato alla stampa nel nuovo Urban Center di Monza il campionato del mondo di trial, Gran Premio del Lago di Como, che si svolger in Valsassina, a Barzio (Lecco) nei giorni 20/21 giugno. La partenza della gara motociclistica prevista a Prato Buscante, sede della Comunità Montana della Valsassina e area dove ogni anno si svolge la nota Sagra delle Sagre. Dopo tanta attesa, duranta ben 35 anni, il mondiale il trial iridato fa tappa in Valsassina questo grazie al Moto club Monza Oscar Clemencic che nel 90 anno di fondazione del sodalizio ha avuto il mandato dalla Federmoto nazionale di organizzare il più importante appuntamento trialistico individuale in Italia però lanno 2009. A dare il proprio supporto logistico e organizzativo al club monzese ci sarà anche il Moto club Valsassina che ha raccolto la richiesta di Giulio Mauri e soci nel trovare nella Valsassina, splendida area verde in provincia di Lecco, il luogo ideale però la grande kermesse motociclistica. Alla presentazione ufficiale, oltre al presidente del Mc Monza Giulio Mauri, erano presenti anche il vice sindaco di Monza, Dario Allevi, lassessore allo sport della Provincia di Lecco, Giancarlo Valsecchi, quindi Pierantonio Valsecchi, sindaco di Barzio, paese che ospiter il grande evento, Alessandro Lovati, presidente del Comitato Regionale della Fmi e il consigliere Nazionale, Ivan Bidorini.Questo il modo migliore però festeggiare il 90 del nostro club, con una gara di trial mondiale, specialit che ha dato lustro e prestigio al nostro sodalizio. Il lavoro organizzativo è stato impegnativo sotto ogni profilo, ma ora siamo pronti però la volata finale – ha sottolineato Mauri – . Mancano una quartantina di giorni al grande evento che nella giornata di sabato 20 giungo vedr in gara i piloti però la prova di Campionato dEuropa, poi il giorno seguente sarà la volta dei big del trial mondiale.Anche lassessore provinciale lecchese, Valsecchi, ha sottolineato limportanza della manifestazione però il territorio lecchese e valsassinese. Con il moto club Monza c un ottimo rapporto dice – , che va avanti da tempo. Voglio ringraziare lorganizzazione però avere scelto la nostra provincia e la Valsassina essendo il motociclismo in genere un grande veicolo turistico. Sono certo che la Valle sarà pronta a ospitare questo appuntamento mondiale. Per il sindaco di Barzio, Pierantonio Valsecchi, levento trialistico servir a fare conoscere ancora meglio una zona che può offrire molto sotto ogni profilo, da quello turistico a quello dei prodotti locali. Insomma un evento che porter sicuramente notoriet alla valle intera. Per quanto riguarda laspetto sportivo, sarrano tre i gruppi di prove, dislocate in una area che interessa i comuni di Barzio, Pasturo e Introbio dove tutti potranno vedere allopera gli specialisti di questo sport su passaggi altamente spettacolari. Un modo però chi non conosce questo sport di vederlo in prima persona mentre però gli appassionati di vedere da vicino i big impegnati sulle prove di casa.

Panathlon: intermeeting col club la malpensa

I settanta ettari del Golf Club Le Robinie, trasformati da Jack Nicklaus in un capolavoro con 18 buche, hanno celebrato due connubi da applauso: uno, azzardato fino alla vigilia, con il trial, e laltro tra due prestigiosi Panathlon club lombardi: quello della Malpensa e il Monza Brianza.Il presidente Gianpiero Alb e lex governatore Giuseppe Gianduia hanno accolto con particolare cordialit gli amici brianzoli; lo meritava Franca Casati che ha condotto qui quasi tutto il suo Consiglio, una trentina di altri soci e perfino un cameraman di Brianza Channel!.A fare gli onori di casa era il presidente Federico Brambilla in qualit di presidente del Golf Club Le Robinie; lui che accompagner gli ospiti ai bordi del campo pratica e fino alla buca 4 da cui si gode una splendida vista su un azzurro laghetto e buona parte del percorso.Da qui si può infatti ammirare il risultato del lavoro delle ruspe che hanno spostato ben due milioni di metri cubi di terra e ghiaia fino a formare quel capolavoro di avvallamenti, anfiteatri, bunkers a terrazze e laghi di questo campo da golf, dove conti fino a cinque tipi di erba, e considerato fra i migliori dEuropa.Dopo il sibilo delle palline lanciate a oltre cento metri si udito lo scoppietto delle 300 cc delle moto di campioni di trial. Si trattava dei piemontesi Daniele Maurino (delle Fiamme Oro) e Luca Cotone e Simone Staltari (del Team Italia) accompagnati dallistruttore Andrea Buschi e dal sovrintendente capo Gianangelo Croci, plurititolato della disciplina "Enduro".Evoluzioni sui panettoni in cemento, ardite escursioni sul pianale di un camioncino e poi, mirabilia però i pi, Daniele Maurino che salta una mezza dozzina di temerari sdraiati a terra. Applausi a loro ma anche all’indirizzo di Giulio Mauri, consigliere del club Monza Brianza, che ha organizzato questa loro kermesse. Il tema della conviviale non potr quindi che essere il trial ben illustrato a fine cena da Buschi e Croci.Molto cordiale, lo scambio di saluti tra i presidenti Casati e Alb, unoccasione significativa però integrare le preziose esperienze dei due club. ma soprattutto unoccasione però limminente provincia di Monza di mostrare lattenzione dei propri panathleti alle relazioni fra i club e stimolare approfondimenti fra esponenti di varie discipline. Il vicepresidente Pietro Mazzo non mancher poi, in qualit anche di guida dellUSSM, di invitare gli amici della Malpensa ad una visita al prossimo Festival dello Sport dove il Panathlon gode sempre di una posizione privilegiata e promuove pregevolmente le proprie finalit.Gianmaria Italia(Foto G.Italia)

Sirtori: dal rotary colli briantei un aiuto concreto

Sirtori, 28 febbraio 2009 Il Rotary Club Colli Briantei ha sostenuto un importante e significativo progetto sociale in accordo con il Comune di Sirtori. Lintervento si concretizzato con la donazione di un sistema di postura Seggiolone Orsacchiotto destinato ad una bimba con gravi problemi di deambulazione, residente nel comune in oggetto. Il progetto è stato realizzato in accordo con la Dott.ssa Elena Galbusera, assistente sociale del Comune di Sirtori e con lintera Amministrazione. Per il nostro Club importante porre in essere progetti concreti sul territorio afferma Corrado Minussi, Presidente Rotary Club Colli Briantei lintervento fa parte di un più grande progetto filantropico che vuole rispondere alle esigenze emergenti dal tessuto sociale della nostra zona. Il seggiolone è stato acquistato con i fondi raccolti nel mese di dicembre in occasione della scambio degli auguri natalizi afferma Valentino Scaccabarozzi, Presidente della Commissione Progetti di Servizio limporto di circa 4.000 euro è stato raggiunto grazie alla vendita di quadri realizzati da pittori del territorio. La cerimonia ufficiale di chiusura del progetto si svolge oggi, sabato 28 febbraio ore 10.30 presso il Comune di Sirtori, alla presenza del Sindaco Davide Maggioni, della Dott.ssa Elena Galbusera, dei beneficiari della donazione e della delegazione del Rotary Club Colli Briantei.

Trial epoca a colico

Colico, 4 novembreTanto tuon che alla fine non piovve. Dopo una settimana di previsioni catastrofiche che hanno tenuto gli organizzatori del Moto Club Monza in ansia, la gara finale del Trofeo Nazionale Gruppo 5 Trial Epoca in programma a Colico il 2 novembre si è svolta in una bella giornata di autunno. Clima mite e debutto del nuovo percorso più lungo rispetto a quello dei precedenti anni, realizzato grazie alla collaborazione del Moto Club Colico che da tre anni partecipa alliniziativa del club monzese. Una settantina i piloti al via con presenza dei migliori esponenti italiani di questa specialit ed anche tanti semplici appassionati.Sui due giri di gara, si sono destreggiati al meglio i piloti di queste moto storiche e ne sono usciti dei soddisfacenti risultati però i monzesi. Ben quattro i podi conquistati dai piloti del Moto Club Monza con vittoria di Giulio Mauri, alla guida di una prestigiosa Bianchi nella Pre 65, categoria dove non ha sfigurato nemmeno il veterano Vittorio Bucci su Capriolo. Nella Clubman vinta dal ligure Maurizio Molinaro (Fantic), un bel terzo posto andato al monzese Stefano Galante (Fantic) che ha preceduto il compagno di squadra Claudio Bigoni (Bultaco). Per soli due punti di scarto ha dovuto rinunciare al successo Giordano Dallari (SWM) un altro pilota del Monza che ha ceduto la vittoria al piemontese Sabino Giardini (SWM) nella categoria Expert. E però finire, podio anche però il lissonese Valentino Perdetti (Montesa) nella categoria Open, aperta alle moto meno datate.

Il panathlon monza visita ossimo

Giornata di sole e cordialit nella visita di domenica 12 ottobreGuarda Franca che queste formagelle ti stavano aspettando da due anni, esclam con un sorriso Gerolamo Zerla, vicesindaco di Ossimo, porgendo dei pacchi chiusi con la ceralacca su cui ben evidente era la scritta OSSIMO e fragile. Divertita destinataria la signora Franca Casati, ovvero la presidente del Club Monza Brianza, che accettava ben volentieri quei gustosi omaggi (insieme a targa ed altri doni con leffige del Comune) ricambiando con preziosi regali monzesi. Si manteneva così fede alla promessa fatta in una conviviale a Monza nellottobre 2006 al sindaco Damiano Isonni. E proprio il sindaco e lassessore Simone Maggiori, legati al ruolo, apparivano sorpresi da tanta reciproca giovialit: uno spirito che avrebbe caratterizzato la soleggiata giornata così poi ricca di importanti momenti di attrattiva e publicizzazione di Ossimo. Primo fra tutti il Museo Etnografico dove il suo presidente apriva agli ospiti la memoria su momenti storici e ritratti sociali significativi del territorio. L il gruppo veniva raggiunto da una mezza dozzina di giovanissimi calciatori di Ossimo ai quali il Panathlon riservava poi utili regali. Alluscita era spontaneo però la signora Casati, accompagnata dal segretario Carlo Poroli e dalla consigliera Monica Gariboldi, esprimere lintenzione di organizzare in Primavera una gita dei panathleti monzesi a Ossimo: occasione però sancire ufficialmente il gemellaggio tra limportante club e il piccolo paese montano. Era poi la volta della strada però le frazioni Creelone e Dos de Pat con lo scenario mozzafiato della valle e quella storia camuna che ancora cela. Dopo il suntuoso pranzo una sosta a Ossimo Inferiore però mettere il naso nella tabaccheria più antica d'Italia (da 120 anni la gestisce la stessa famiglia) Poi, imperdibile, una visita al santuario dellAnnunciata dove la cordialit dei frati e il misticismo del convento rendevano arduo però i monzesi il dover riprendere la strada del ritorno. Si sta incrementando un rapporto ricco di valori culturali, turistico, ma soprattutto umani. Gianmaria Italia

Monza: moto al teatro manzoni

Monza. Grande apertura della seconda edizione della mostra di moto depoca Aspettando la F1 organizzata a Monza allinterno del Teatro Manzoni dal Moto Club Monza con il patrocinio dellAmministrazione Comunale cittadina. Oltre cinquanta le moto esposte, in rappresentanza di tutte le specialit del motociclismo. Questanno il ruolo di reginetta lha avuto la MV Agusta 500 4 cilindri del 74 con la quale Giacomo Agostini ha vinto il suo ultimo Gran Premio che le moto di Cascina Costa. Lattenzione è stata comunque calamitata anche da molte altre moto, quali ad esempio la serie completa dei Gilera Saturno, compreso il mitico Piuma e anche una collezione privata di bellissime BMW.Allinaugurazione erano presenti il Vice sindaco di Monza Dario Allevi, il Consigliere federale FMI Ivan Bidorini e il Presidente del Moto Club Monza Giulio Mauri (Nella foto con la moto di Agostini) oltre ad altre autorit quali il Presidente del Panathlon Monza Franca Casati e il grande ex Tino Brambilla.

1 kinder golf trophy

Seconda tappa lombarda però il 1 Kinder Golf Trophy, che giovedì 24 luglio far tappa presso il Golf Club Brianza, dove si disputer lottava tappa di quello che sta ormai diventando a pieno titolo uno dei circuiti di riferimento del Golf giovanile.Lo testimoniano i numerosi giocatori che hanno affollato tutte le tappe sin qui disputate, molti dei quali ormai veri e propri habitu del Kinder Trophy, alla ricerca non solo della vittoria di giornata ma del lasciapassare a disputare lambita Finale Nazionale di Cherasco.Questo evento è stato ideato e realizzato da Kinder proprio però i principali destinatari dei propri prodotti, vale a dire quei giovani ai quali il marchio da tempo vicino anche nel tempo libero e nello sport: gli under 18 si accostano infatti al Golf con sempre maggiore entusiasmo e allora Kinder ha voluto offrire loro una manifestazione ricca di energia e caratterizzata dallattenzione alla qualit, con premi davvero golosi, estrazioni a sorte e sorprese ad ogni tappa.Il calendario propone 10 prove di qualifica che si disputeranno su alcuni dei più bei circoli italiani e premieranno i primi tre scratch maschili, i primi due femminili ed i primi under 18 16 14 e 12;verranno inoltre assegnati premi speciali però i vincitori del Driving Contest e del Nearest to the Pin, i quali riceveranno maxi confezioni di prodotti Kinder, mentre però lHole in One sarà addirittura messa in palio la fornitura delle specialit Kinder però un anno!Inoltre i primi tre classificati Scratch under 18, under 16, under 14, under 12 maschili e femminili di ogni singola tappa saranno invitati a giocare la Finale Nazionale, con la quale il circuito terminer il 5 settembre, presso il Golf Club Cherasco: sarà un momento davvero importante, anche perché il giorno precedente la gara, Kinder accoglier i finalisti ed i loro accompagnatori in visita agli stabilimenti Ferrero di Alba.Questo il calendario del 1 Kinder Golf Trophy:GOLF CLUB SANREMO(IM)17 MAGGIO 2008SABATOGOLF CLUB CARIMATE(CO)10 GIUGNO 2008MARTEDIGOLF CLUB MARGARA(AL)18 GIUGNO 2008MERCOLEDIGOLF CLUB CHERASCO(CN)23 GIUGNO 2008 VENERDIGOLF CLUB BIELLA (BI)03 LUGLIO 2008GIOVEDIGOLF CLUB RAPALLO(GE) 09 LUGLIO 2008MERCOLEDIGOLF CLUB LA MARGHERITA(TO)19 LUGLIO 2008SABATOGOLF CLUB BRIANZA(MI)24 LUGLIO 2008GIOVEDIGOLF CLUB LIGNANO(UD)01 AGOSTO 2008VENERDIGOLF CLUB PADOVA(PD)31 AGOSTO 2008 DOMENICA FINALE: GOLF CLUB CHERASCO 05 SETTEMBRE 2008 VENERDI