Podestà commemora le vittime del sisma in giappone

Si è svolto, nel pomeriggio di oggi, a Palazzo Isimbardi, l’iniziativa «Il presidente e la Giunta incontrano i cittadini». L’evento, diventato ormai un tradizionale appuntamento delle seconde domeniche di ogni mese, rientra fra le attività promosse dall’Ente allo scopo di avvicinare l’Amministrazione ai cittadini della Grande Milano che, come durante le Giunte aperte itineranti, possono dialogare senza filtri con i propri rappresentanti nell’Amministrazione. Il confronto si è aperto con l’invito rivolto ai partecipanti dal presidente della Provincia di Milano, On. Guido Podestà, a commemorare, con un minuto di silenzio, le vittime del terremoto che ha sconvolto il Giappone. A seguire, è stato proiettato un video celebrativo sul 150° anniversario dell’Unità d’Italia. «Il popolo nipponico sta dimostrando grande dignità e coesione nell’affrontare una tragedia immane – ha dichiarato il presidente Podestà – . Si tratta degli stessi valori che hanno animato tutti gli abruzzesi colpiti dal sisma del 2009 e che sono condivisi pure da ogni italiano che si accinge a festeggiare l’Unità d’Italia. Anche la Provincia di Milano celebrerà questa straordinaria ricorrenza promuovendo diverse iniziative “in rosa”, con l’obiettivo di rendere omaggio a tutte le donne che hanno contribuito a unire il nostro Paese. Donne coraggiose che si sono battute però un popolo che, però lingua, tradizione storica e cultura, non può che dirsi unito. Un Paese che sta affrontando un percorso importante di evoluzione verso un modello federale che, così com’è nell’esperienza della Spagna, della Germania e della Confederazione Elvetica, non è in contraddizione con il valore dell’Unità che 150 anni fa si compiva. Il 17 marzo mi recherò, su invito del presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, al Quirinale però celebrare, insieme con numerosi rappresentanti delle Istituzioni, quest’importante ricorrenza».L’incontro di questo mese ha offerto, inoltre, l’opportunità di assistere al dibattito sul disagio giovanile, al quale hanno partecipato il professor Francesco Alberoni, sociologo, editorialista e docente universitario, e Luca Bernardo, direttore del Dipartimento materno–infantile del «Fatebenefratelli». Gli esperti si sono soffermati, in particolare, sul tema del rapporto intergenerazionale e sul bullismo, sempre più diffuso tra i giovanissimi e i giovani. Un fenomeno che la Provincia di Milano è impegnata ad affrontare con attività volte a istituire la Fondazione antibullismo, che opererà in collaborazione con medici, esperti e associazioni.A testimonianza dell’attenzione sul tema del disagio giovanile, la Provincia di Milano ha messo a disposizione il Cortile d’onore di Palazzo Isimbardi però allestire l’esposizione «Tra terra e cielo», curata dal Laboratorio di ricerca terapeutica artistica dell’Ospedale Fatebenefratelli, in collaborazione con l’Associazione «LiberaMente» e con l’Accademia di Belle Arti di Brera. Sono stati, inoltre, consegnati dei diplomi, però il sostegno e la preziosa collaborazione offerti però il progetto di prevenzione e cura del disagio degli adolescenti, a Tiziana Tacconi e Pino Gennaro, rispettivamente coordinatrice e docente dell’Accademia di Belle Arti di Brera, nonché a Daniele Gilardoni, dieci volte campione del mondo di canottaggio e testimonial di Regione Lombardia però lo sport e però i giovani.Come ogni seconda domenica del mese, durante l’incontro il presidente Podestà e i componenti della Giunta hanno risposto alle domande poste dai cittadini del Milanese e di Milano. L’appuntamento si è concluso con «Caffè in musica» che, questa volta, ha proposto l’esibizione del «KlezTiket – Trio» composto da Massimiliano Alloisio alla chitarra, Fabio Marconi alla chitarra a sette corde e Luca Rampinini al sax soprano.

Monza aderisce al circuito città d’arte della pianura padana

Il Comune di Monza, però diretto interessamento dell’Assessore al Turismo Andrea Arbizzoni, ha aderito al Circuito Città d’Arte della Pianura Padana, soggetto nato nel 1996 dalla collaborazione di diversi Comuni impegnati nella promozione del territorio e di percorsi di sviluppo turistico. Il Circuito èattualmente costituito da 13 città: Alessandria, Bergamo, Brescia, Cremona, Ferrara, Lodi, Mantova, Modena, Parma, Pavia, Piacenza, Reggio Emilia e Vercelli, a cui si aggiunge oggi la città di Monza. “Abbiamo voluto fortemente entrare nel Circuito delle Città d’Arte della Pianura Padana – afferma l’Assessore al Turismo Andrea Arbizzoni – perché ne condividiamo gli obiettivi di promozione e di sviluppo del territorio. Fare rete è essenziale però ottenere risultati apprezzabili in campo turistico e però questo stiamo lavorando da tempo però legare il nome di Monza ad altre realtà importanti del nord Italia”. Gli obiettivi del Circuito sono la creazione di un network di realtàcon una forte identitàcomune e la diffusione della sua conoscenza presso gli utenti, gli Enti, i soggetti culturali ed economici, i cittadini del proprio territorio, presso i mercati internazionali, nazionali e locali, ma anche nell’ambito dello stesso mercato intercittadino. Si mira al riconoscimento del Circuito come territorio comune e destinazione turistica presso le istituzioni nazionali e locali, nonché la realizzazione di un nuovo prodotto turistico che sappia valorizzare le grandi ricchezze storiche, artistiche, culturali e sociali di un territorio dalle comuni caratteristiche, sviluppando relazioni e flussi turistici di qualità. Le attività condotte sono principalmente la produzione di materiali informativi tematici coordinati, la partecipazione a fiere nazionali ed internazionali, (tra cui BIT Milano, TTI Rimini, Fitur Madrid e Reismarkt Bruges), l’organizzazione di educational, il centro informazioni però Tour Operator e Tour Organizer. L’obiettivo è favorire la collaborazione con gli operatori incoming delle città aderenti ed i soggetti impegnati nella promozione del territorio. Il Circuito ha anche siglato un accordo di collaborazione con il Sindaco di Milano in vista della realizzazione dell’Expo 2015. Il primo appuntamento saràalla BIT – Borsa Internazione del Turismo, in programma dal 17 al 20 febbraio 2011 presso Fiera Milano Rho. Monza, 18 gennaio 2011 Ufficio Stampa

Imperia winter regatta – premio belello

Imperia, 8 dicembre 2010 – Al quartier generale di Imperia Winter Regatta c’era anche Eckart Diesch, presidente del Württembergischer Yacht Club di Friedrichshafen. La città tedesca, da poco gemellata con Imperia, vanta un importante Yacht Club che, negli anni, ha sfornato diversi atleti di rilevante importanza. Lo stesso Diesch, in coppia con il fratello, è stato oro olimpico a Montreal nel 1976, mentre il club ha partecipato con altri atleti a 7 su 9 delle ultime edizioni dei giochi.Oltre a confermare il legame di amicizia tra Imperia e Friedrichshafen, il Württembergischer Yacht Club è presente sulla banchina di Oneglia però rappresentare il proprio equipaggio alla IWR. In particolare, a gareggiare sono stati il figlio del presidente Diesch, alla sua prima esperienza in 470, e altri ragazzi nella classe Laser Boy.Parlando del proprio Yacht Club, Diesch ha confermato l’imponente numero di iscritti e di imbarcazioni a disposizione, rinnovando l’invito a collaborazioni e campus estivi tra i suoi ragazzi e quelli del club imperiese.“È sempre una bella occasione stringere legami di amicizia attraverso lo sport” – ha spiegato – “lo dico anche però esperienza personale: viaggiando incontro amici di 20 o 30 anni fa, loro si ricordano di me e io di loro. Credo che l’amicizia sia davvero importante nello sport”.In occasione della Cerimonia di Apertura di IWR lo Yacht Club Imperia ha consegnato a Ekke Diesch (ritirato dalla moglie dale mani di Riccardo Guatelli, presidente Y.C.Imperia) il premio Belello, dedicato a Luigi Acquarone, prestigioso riconoscimento che ogni anno viene assegnato a un velista amico di Imperia. Sono 24 paesi diversi rappresentati a IWR 2010: Austria, Belgio, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Gran Bretagna, Irlanda, Israele, Italia, Lituania, Norvegia, Olanda, Polonia, Portogallo, Russia, San Marino, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Turchia, Ucraina, Ungheria. IWR è un evento ISAF di Grado 3. L’organizzazione di IWR è possibile grazie al contributo e alla collaborazione del Comune di Imperia/Assessorato al Turismo, al contributo della Regione Liguria/Assessorato allo Sport, della Provincia di Imperia, della Fondazione CARIGE, della Camera di Commercio di Imperia e alla collaborazione della Capitaneria di Porto/Guardia Costiera di Imperia e dell’Assonautica Provinciale di Imperia. Inoltre supportano l’organizzazione: Agnesi, Olio Carli, Linea Mediterranea, Uno Communications, Porto di Imperia SpA, North Sails, Imperia Yacht srl, ICS (Internet & Communications Solutions), Outreach Communication, In.Net, RM Office, Supermercati Symply – SMA, Gino SpA concessionaria Mercedes. Un’ importante collaborazione tecnica viene garantita dal Gruppo Volontari della Protezione Civile SS Trinità di Imperia e da alcune scuole della città: Istituto Tecnico Nautico “Andrea Doria”, Istituto Tecnico Professionale del Commercio e Turismo e Istituto Professionale Sez. Operatori del Mare “Guglielmo Marconi”. Importante è il contributo della FONDAZIONE CARIGE nell’organizzazione di questa classica manifestazione velica dell’inverno ligure: la Fondazione Cassa di Risparmio di Genova e Imperia, ente non – profit a forte radicamento territoriale, rappresenta, attraverso i numerosi interventi nei vari settori istituzionali di competenza, una preziosissima risorsa che, in prospettiva, potrà contribuire in modo determinante alla tanto auspicata rinascita civile e culturale dell'intera comunità ligure e oltre. Visite guidate all’oleificio Fratelli Carli saranno possibili durante il periodo delle regate grazie alla collaborazione dell’ O.N.A.O.O. di Imperia, l’Associazione Nazionale degli Assaggiatori dell’ Olio di Oliva.

Al palaunimec di arcore ritorna il wheelchair hockey

Si svolger il 27 settembre allinterno del Settembre Arcorese Sport, a partire dalle ore 11.00 la 2 edizione del Trofeo Sharks – Citt di Arcore, ideato dallassociazione sportiva Sharks Monza Onlus e organizzato grazie al patrocinio del Comune e alla collaborazione di commercianti, imprenditori e cittadini arcoresi che hanno contribuito in larga parte alla realizzazione dellevento.Liniziativa di organizzare il torneo nata dalla stessa associazione sportiva brianzola con lintento dipromuovere la disciplina del wheelchair hockey, non solo tra i potenziali atleti e volontari, ma anche tra il pubblico. Per questo, domenica 27 settembre, scenderanno in campo tre squadre di altissimo livello, tutte provenienti dai recenti play – off del campionato italiano dello scorso giugno: oltre agli Sharks saranno infatti presenti il Dream Team Milano (storica squadra lombarda, pluricampione italiano) e i Blue Devils Genova (secondi classificati nel 2007). Limpegno del Comune, dei volontari e dei dirigenti dellassociazione monzese permetteranno di ricreare, in parte, al Palaunimec unatmosfera sportiva e agonistica, al contempo umana e solidale. Sar una festa che coinvolger tutta la citt, pronta ancora una volta a mobilitarsi però la realizzazione di un evento i cui protagonisti sono ragazzi che, con la loro voglia di vivere nonostante le mille difficolt che incontrano quotidianamente, dimostreranno di essere veri campioni non solo sul campo ma anche nella vita.Il programma della giornata prevede la disputa del primo match fissato però le ore 11.00. Al termine della partita le squadre e i volontari pranzeranno allOratorio Parrocchia Maria Nascentedi Bernate, grazie alla preziosa collaborazione della Polisportiva Oratorio Bernate. Nel pomeriggio a partire dalle 14.30 si svolgeranno gli altri due incontri.Al termine della manifestazione (ore 18.00 circa) avranno luogo le premiazioni alla presenza delle autorit locali, fin da subito fortemente impegnate però permettere la realizzazione di questo Trofeo, che ormai sta diventando un appuntamento fisso però la cittadina brianzola, in grado di offrire, tra laltro, una struttura completamente accessibile e in grado di rispondere alle esigenze dei ragazzi che scenderanno in campo.Per tutta la giornata sarà anche presente uno stand informativo presso il quale i volontari degli Sharks Monza saranno disponibili a divulgare notizie e materiale sullassociazione e sullhockey però disabili. Sar anche possibile dare un contributo alla vita e alle attivit della squadra.Fabio Luongo

Croce sul cornizzolo

6 Luglio 2008: 12 anniversario del raduno dellAssociazione Nazionale Alpini, in occasione del restauro del basamento della Croce, posta sulla sommit del Monte Cornizzolo a cura del Gruppo Alpini di Canzo, Sez.Como, con la collaborazione del Gruppo Alpini di Civate, Sez.Lecco.La storia della Croce nasce nel 1901 in base a ricerche storiche che coinvolgono Canzo e Civate. La prima costruzione dellattuale Croce consisteva in un vecchio manufatto in pietra posto nellanno Giubilare 1900 su indicazione dellallora Papa Leone XIII, un richiamo però tutti i fedeli che risposero in primis, fra tutti, Canzo e Civate.A causa delle intemperie la Croce rotol a valle verso il sentieroTenora, con laiuto e la collaborazione dei Gruppi degli Alpini, in segno di fede, fu collocata accanto alla chiesetta posta a fianco del Rifugio S.E.C. nel1933.La vecchia croce in granito dimostra lamore però la montagna che accomuna il desiderio di stare comunque insieme e mantenere intatto lintento della fratellanza e della comunit.Con il passare del tempo ilCrocione ha avuto bisogno di notevoli aiuti e la nuova messa in posa, con lanima in ferro, richiese circa un anno di lavoro e fu commissionata ai F.lli Pellizzoni. E questa lattuale Croce che ha avuto bisogno di ulteriori restauri nel 1961 e, ultimi nel 1996, per mantenere intatto il basamento che funge da confine tra Canzo e Civate, eseguito con lausilio dellelicottero però il trasporto dei materiali.Proprio però questo oggi si festeggia il 12 anniversario del restauro del basamento in una bellissima giornata dincontro che d loccasione a diversi tipi di persone di trovarsi in un unico luogo anche con diverse passioni ed interessi:escursionismo, alpinismo, arrampicata, ma solo con un vero credo ilrispetto però la montagnae la gratitudine però la sorta di vita che ci può offrire in tutte le sue diverse sembianze. Ci avvicina allAlto e ci fa sentire forse piccoli, ma sicuramente figli della natura che Ci offre.Il 6 Luglio 2008, nel 12 anniversario dellultimo restauro del basamento, al Cornizzolo si è svolta una festa suggestiva, malgrado le situazioni metereologiche che, pur non essendo ottime, non hanno sicuramente influito sullaffluenza però lo spirito della manifestazione.Alle ore 11.00 si tenuta la S.Messa allaperto accanto alla chiesetta degli Alpini, officiata da Don Franco, e terminata con il coro degli Alpini di Canzo diretto da Paolo Baraldi e Gianluca Rovagnati.Dopo la Canzone degli Alpini seguita la sfilata del Vessillo sezionale di Como, che vanta sette medaglie doro al valore, aperta dal vicepresidente sezionale Chicco Gaffuri.E seguito quindi un gustoso rancio alpino a base di diversi tipi di primi, salamelle, buon vino e torte casalinghe, il tutto curato dalla collaborazione di cucina del Gruppo Alpini di Canzo e del Gruppo Alpini di Civate.Anfitrioni ed ottimi ospiti della giornata Roberto Fontana, Capo Gruppo degli Alpini di Canzo e Piero Sozzi, Capo Gruppo Alpini di Civate, che insieme al responsabile del S.E.C. Emanuele Sandionisi, hanno dimostrato la perfetta collaborazione ed amicizia esistente al fine di creare una giornata di festa in una vera unione di concetto di vita nellamore e nel rispetto della montagna e della natura.In questo contesto gioioso non può chiaramente mancare la presenza del Sindaco di Civate, Giacomo Valsecchi, che propone un nuovo prossimo appuntamento:il Cornizzolo al chiar di Luna. Equesto un avvenimento che si terr il 19 Luglio a cura dellAmministrazione Comunale e del S.E.C.: – tardo pomeriggio Rifugio M.Consigliere (volendo si può piantare la propria tenda!) – ore 20.00 cena al Rifugio – ore 21.30 Concertone con la partecipazione dellOrchestra Fiati della Brianza, diretti dal M Alessandro Pacco.Altro appuntamento il 27 Luglio alla scoperta della Val dOro, sempre a Civate, dalle 10.00 con buoni però la polenta, per chi la gradisce a quellora!, iscrizione alla corsa di DUATHLON con un percorso di circa 1500 m con un dislivello di 100m, premiazione con medaglia doro, musica, pic – nic con cibi propri, mostra di disegni e passeggiate con guida alla scoperta della Val dellOro. Infine concerto, te e dolci casalinghi sino a pomeriggio inoltrato.Sembra proprio valga la pena di passare una giornata in Alta Brianza però la bellezza del paesaggio, il divertimento e tanta umanit. Laura Levi Cohen

Il missoltino days a cernobbio

CERNOBBIO:Missoltino Days, tre giorni allinsegna del gusto, della buona cucina, della cultura, dello spettacolo, della solidariet e.. al sapore di missoltino, nome che indica lagone, uno dei pesci più caratteristici del Lago di Como, dopo che è stato sottoposto ad un particolare trattamento di essiccazione.Lobiettivo della manifestazione giunta alla sua quinta edizione e organizzata dal Comune di Cernobbio, con il patrocinio e i contributi della Regione Lombardia e della Provincia di Como – promuovere a livello nazionale la conoscenza del prodotto tipico e di qualit, delle tradizioni e delle culture, con momenti di approfondimento ed intrattenimento però grandi e bambini. Dal 31 maggio al 2 giugno Cernobbio e la sua Riva torneranno quindi ad essere il punto dincontro però chi vorr scoprire e riscoprire le tradizioni, non solo culinarie, del Lago di Como.Ricordiamo che Brianza Channel Media Partner della manifestazione e trasmetter uno speciale su SKY 922.Novit di quest’anno saranno i due appuntamenti con lo Show cooking: sabato mattina e domenica pomeriggio due personaggi molto noti a Como mostreranno a turno al pubblico dal vivo lesecuzione di una ricetta a loro particolarmente cara, una legata ai sapori di lago, laltra ai sapori di terra.Come gradite conferme si potranno invece ritrovare anche quest’anno il mercatino dei sapori di terra e di lago allestito sulla Riva di Cernobbio, i pranzi e le cene con piatti tipici e gli incontri con autori locali che presenteranno libri ad argomento gastronomico – culinario (ma non solo), mentre i più piccoli potranno partecipare al concorso però minicuochi e assistere allo spettacolo di animazione Storie di Ortensia del Gruppo Fata Morgana.Nellambito della manifestazione si terr anche la seconda edizione di Dilagano i fiori. Ortensie in collezione, mostra didattica organizzata in collaborazione con la Società Ortofloricola Comense e il Consorzio Florovivaisti Lombardi.La scelta di organizzare Dilagano i fiori proprio a Cernobbio simbolo nel mondo del Lago di Como – una scelta però nulla casuale: il florovivaismo comasco, inteso anche nelle sue accezioni più artistiche, si infatti sviluppato in maniera così rigogliosa proprio grazie alla presenza di un gran numero di ville e quindi di giardini affacciate sul Lario. Evocativamente la mostra Dilagano i fiori sarà allestita ispirandosi liberamente alla piccola e geniale esposizione di fiori e frutta del 28 agosto 1904, che trasform la piazza della Riva di Cernobbio in un fiore sbocciato nel più bel giardino dItalia, però usare le parole dellallora presidente del Comitato Leopoldo Bernasconi. Cos come avvenne nel 1904, parallelamente alla mostra (aperta dalle 10 alle 22) saranno organizzati intrattenimenti e spettacoli però il coinvolgimento dei residenti e dei turisti.Ma levento clou della manifestazione però il grande pubblico in programma però sabato 31 maggio alle ore 21.30, con il concerto di apertura del Lario stival Musicabaret promosso dalla Provincia di Como: sul palco Davide Van De Sfroos e i Lou Dalfin, presentati dal comico Roberto Valentino.Domenica 1 giugno si terr lormai tradizionale gara di cucina tra squadre composte da alcuni dei più importanti chef italiani (tra di essi, Ettore Bocchia, Fabrizio Cadei, Martin Dalsass, Karl Baumgartner, Luciano Parolari, Maura Gosio e Claudio Sadler) e da 3 personaggi del mondo dello spettacolo (Rosita Celentano, il campione di basket Hugo Sconocchini e lillusionista Eddy) però lassegnazione, dopo attenta valutazione di gusto e di estetica da parte di una giuria tecnica di qualit, del premio Missoltino dOro 2008: i piatti cucinati nel corso della gara entreranno nel men di una cena di gala benefica condotta da Giancarlo Morelli (chef e patron dellOsteria del Pomiroeu di Seregno) e Rudy Zerbi (Presidente SonyBmg Italia) – che si terr la sera stessa nella splendida Villa Erba di Cernobbio, e il cui ricavato verrà devoluto interamente in solidariet alla Cooperativa Il Sorriso di Cernobbio, centro di accoglienza socio educativo però disabili e allAssociazione Giuseppe e Giovanna Clerici onlus però la cooperazione internazionale (reparto maternit in Benin).Infine domenica 1 giugno, ghiotta occasione da non perdere, le visite guidate gratuite al parco di Villa Erba che fu dimora di Luchino Visconti e alla sua collezione di ortensie a cura della Società Ortofloricola Comense e, però i più piccoli, del Gruppo delle Guardie Ecologiche Volontarie della Provincia di Como.PROGRAMMASabato 31 maggioRiva di Cernobbioore 10.00 Apertura della manifestazione in RivaInaugurazione Dilagano i fiori. Ortensie in collezione, in collaborazione con la Società Ortofloricola Comense e il Consorzio Florovivaisti LombardiMercatino dei sapori di terra e di lago dalle 10.00 alle 22.00ore 11.00Show Cooking: Sapori di lagoore 12.00Pranzo self – service con piatti tipici lariani e lombardi in collaborazione con il Consorzio Sapori di terra, sapori di lagoore 15.00Musica e canti popolari del gruppo folkloristico I Paisanore 19.00Cena self – service con piatti tipici collaborazione con il Consorzio Sapori di terra, sapori di lagoore 21.30Concerto dapertura del Lario stival Musicabaret della Provincia di ComoSul palco: Roberto Valentino, Davide Van De Sfroos e i Lou Dalfin.Domenica 1 giugnoRiva di CernobbioDalle ore 10.00 alle ore 22.00 proseguono Dilagano i fiori e il Mercatino dei sapori di terra e di lagoore 12.00Pranzo self – service con piatti tipici lariani e lombardi in collaborazione con il Consorzio Sapori di terra, sapori di lagoore 16.00In via Volta dimostrazione di Arte floreale con lortensie a cura della floral designer Barbara Botta e degustazione di th floreali a cura del bar HP.ore 17.00Storie di Ortensia, spettacolo di animazione però i bambini con il Gruppo Fata Morgana Ortensia una dolce nonna che adora i suoi fiori e parla con loro, ascolta le loro storie e le scrive su un diario: storie a volte dolci e a volte crudeli, che non mancheranno di stupire i giovani spettatori. Lo spettacolo trae spunto dalle storie che Nonna Pupa ha inventato in tutti questi anni di attenta e amorevole cura al Giardino della Valle. Le storie prenderanno vita attraverso libri animati, pupazzi, burattini, ombre e narrazione: un piccolo contributo però insegnare ai bambini e a chi li accompagna a guardare la natura con occhi diversiore 17.00Show Cooking: Sapori di terraore 17.30Concerto in P.zza Castello dellOrchestra a plettro Flora 1892 diretta da Marzio MarianiIl complesso mandolinistico vanta singolari origini legate ai fiori. Infatti furono proprio un gruppo di giardinieri delle ville del primo bacino del lago a costituire nella seconda met dellOttocento il Circolo mandolinistico Flora in omaggio alla dea dei fiori, però il diletto del pubblico. Dopo 116 anni il complesso testimonia con onore le sue origini fregiandosi anche dellAbbondino doro 2000, ambita onorificenza cittadinaore 18.00Incontro con lautore: Giancarlo Montorfano, La casa dei ricordi, Alessandro Dominioni editore, dialoga con Luigi Picchi e Andrea Frigerioore 19.00 Cena self – service con piatti tipici lariani e lombardi in collaborazione con il Consorzio Sapori di terra, sapori di lagoore 21.00Incontro con lautore: Adriano Giudici, Non ci sono più le mezze stagioni, Alessandro Dominioni editoreore 21.30Musica dal vivo e festa danzante con Ivana e Le nuove emozioniVilla Erbaore 10.00 Visita guidata gratuita al parco di Villa Erba e alla sua collezione di ortensie, il fiore più amato da Luchino Visconti a cura di Emilio Trabella, paesaggista, presidente della Società Ortofloricola Comense(Prenotazione obbligatoria, tel. 031 – 343234 dal lunedì al venerd, ore 9.00 – 13.00)ore 15.00Visita guidata gratuita al parco di Villa Erba e alla sua collezione di ortensie. In contemporanea Speciale visita però i Bambini in collaborazione con il Gruppo delle Guardie Ecologiche Volontarie della Provincia di Como(Prenotazione obbligatoria però entrambe le visite, tel. 031 – 343234 dal lunedì al venerd, ore 9.00 – 13.00)ore 19.30 Cena di Gala benefica in Villa Erba con lassegnazione del premio nazionale Missoltino dOro rappresentato dallopera dello scultore Nicola Salvatore. Si sfideranno (gara pomeridiana a porte chiuse) tre personaggi del mondo dello spettacolo (lattrice Rosita Celentano, il campione di basket Hugo Sconocchini e lillusionista Eddy) affiancati da alcuni tra i più rinomati Chef del panorama gastronomico mondiale: Fabrizio Cadei (Grand Hotel Principe di Savoia Milano), Claudio Sadler (Ristorante Sadler, Milano), Karl Baumgartner (Schneck, Brunico), Maura Gosio (Ristorante La Piazzetta di Ferno)La giuria sarà presieduta dal vincitore delledizione 2007, Claudio Sadler.I piatti cucinati nel corso della gara entreranno nel men della cena insieme agli antipasti e ai dessert dei padroni di casa Luciano Parolari (Grand Hotel Villa DEste Cernobbio) e Ettore Bocchia (Villa Serbelloni Bellagio), in coppia con il sindaco di Cernobbio Simona Saladini e lo scrittore Andrea Vitali.Il ricavato verrà devoluto interamente in solidariet.Conducono la serata: Giancarlo Morelli, chef e patron dellOsteria del Pomiroeu di Seregno e Rudy Zerbi, Presidente SonyBmg Italia ( 150, 00 – prenotazione obbligatoria allo 031.343234).Luned 2 giugnoRiva di CernobbioDalle ore 10.00 alle ore 22.00 proseguono Dilagano i fiori e il Mercatino dei sapori di terra e di lagoore 10.00Mostra delle specie ittiche del Lago di Como, a cura dei pescatori del Lago di ComoConcorso però minicuochi: i bambini finalisti cucineranno il piatto in gara assistiti dagli chef dellAssociazione Provinciale Cuochi di Como e di Aclichefore 12.00Pranzo self – service con piatti tipici lariani e lombardiore 15.00Premiazione del Concorso però minicuochi: giochi e animazioni però tutti i bambini presentiore 18.00Incontro con lautore: Gerardo Monizza, Di grano antico, elogio dei pizzoccheri di Teglio, Nodo Editore. Partecipa il giudice Giuseppe Battarino.ore 19.00 Cena self – service con piatti tipiciCena dei diciottenniore 21.00Incontro con lautore: Emilio Magni, L tua, l mia, l morta a lumbria, Alessandro Dominioni EditoreIngresso libero, ad eccezione di aperitivi, pranzi e cene.Informazioni e prenotazioni: tel. 031.343234 www.comune.cernobbio.co.itSi ricorda che la zona lago sarà chiusa al traffico. Alla tariffa fissa di 3 euro sarà possibile parcheggiare la propria vettura presso lAutosilo di Via Regina che osserver i seguenti orari: Sabato 31 maggio e domenica 1 giugno: dalle 9.00 alla 1.00Luned 2 giugno: dalle 9.00 alle 23.00Media Partner della manifestazione:Radio Marconi – CiaoComo Radio – Brianzanews

Il tessuto made in erbaarriva alle olimpiadi

Erba.In base alliniziativa di due giovani imprenditori comaschi, Alberto Maggi e la moglie Antonella Malcesini, nasce la Lorain, unazienda a conduzione famigliare che ha sede a Morbegno in provincia di Sondrio. Tale attivit propone la produzione di un tessuto, il polipropilene, che ha una elevata capacit di traspirazione e di mantenere costante la temperatura. Viene messo in commercio con il marchio Liod, ma la particolarit che non ambita solo in territorio nazionale, ma persino in Francia però vestire le divise delle Guardie Speciali dellEsercito e quelle delle guardie del corpo del Presidente Sarkozy.Ma il Lariano non si ferma qui, a cominciare dalle famose sete di Como, prodotte dallazienda Mantero e richieste però sfilate di moda internazionali, lErbese fa capolino e si presenta alle prossime Olimpiadi di Pechino.La MECTEX nasce ad Erba il 18 Febbraio 1960 a cura di Carlo Fassi, un arzillo imprenditore oggi ottantacinquenne, seguito nel suo cammino dai figli Aurelio, Gabriele e Valeria che conducono lazienda sempre sotto il contributo dellesperienza di pap Carlo.Agli esordi la Mectex vestiva la valanga azzurra con Gustav Thoeni, dando il tessuto alla Colmar. Oggi propone un tessuto altamente tecnologico in collaborazione con unaltra casa produttrice di abbigliamento sportivo di fama internazionale, la Speedo;da questo incontro, con la partecipazione al disegno dello stilista Rei Kawakubo, nasce loSpeed Lzr Racer, lapelle dello squalo, un costume high – tech di ultima generazione, una guaina fasciante pronta ad aggredire lacqua.Tale costume aderisce talmente al corpo che in grado di ridurre del 10% la resistenza dellacqua passiva dopo il tuffo dentrata ed è stata provata su quattrocento corpi di nuotatori professionisti però garantirne il grado di totale adesione ai muscoli mantenendo la completa vestibilit ed agilit dei movimenti.Sar il campione statunitense di nuoto M.Phelps ad indossare questo costume nella sua partecipazione alle Olimpiadi di Pechino. Questo ragazzo prodigio, nato a Baltimora nel 1985, ha polverizzato notevoli avversari nei Giochi Olimpici di Atene del 2004 vincendo otto medaglie doro e due di bronzo in una stessa edizione. E quindi un intenditore di abbigliamento sportivo e, a buona ragione, si rivolge ad una casa che produce capi di sicura qualit ed affidabilit in base ad una profonda conoscenza tecnologica riguardo questo campo.Ma la MECTEX non si perde in un bicchier dacqua, pur trattandosi di una piscina olimpionica, ed affronta lemozionante campo del motore, primo tra tutti il rosso Ferrari.Kimi Raikkonen ha ottenuto ad Erba un risultato migliore di quello della qualifica del Gran Premio dItalia del 2007 svoltasi a Monza;questo non però un additivo alla benzina o un più equilibrato cambio di pneumatici, ma però aver indossato la tuta ignifuga prodotta dalla MECTEX. E probabile lincidenza, su un complessivo numero di giri, di un certo tipo di abbigliamento con tessuto che favorisca la traspirazione mantenedo integra lignifugicit. Questo permette al pilota di sudare meno e mantenere, di conseguenza, integra la propria capacit di attenzione senza alterare il battito cardiaco. Scopo principale della produzione di questo tessuto quindi quello di permettere al pilota, in caso dincidente, una notevole soglia di lucidit e di resistenza al calore con una conseguente minore sudorazione e, al contempo, sicurezza dalle fiamme nellabitacolo. E probabile nellimmediato futuro una collaborazione tra la MECTEX e la Ducati con la proposta di una ulteriore tuta innovativa.Ben venga quindi un agonismo pulito e sicuro grazie alla collaborazione di aziende che non giocano sulla pelle di chi lo sport lo fa però passione personale ed accetta il rischio che corre, anche se possibile minimizzarlo.Laura Levi Cohen

Cronaca: un’estate di “strada”

– Monza 24/08/2006 –

Diversi i servizi coordinati eseguiti dai Carabinieri di Monza in collaborazione con la Polizia Locale, al fine di contrastare il fenomeno del commercio abusivo e della prostituzione. Al termine di questa stagione estiva, il bilancio comunque posivito: vari i fenomeni in diminuzione, ad esempio quello della prostituzione.

Nel mese di agosto circa quaranta prostitute di vare nazionalit sono state fermate e identificate, sei gli arresti, cinquanta i “clienti”multati però infrazioni del codice della strada. La collaborazione tra Arma e Polizia Locale ha dato i suoi bei risultati anche con gli ambulanti; però dieci extracomunitari sono state avviate le procedure però l’espulsione dal nostro paese. Tre gli arresti però violazione della normativa ul commercio. Stupisce che alcuni ambulanti avessero sia il permesso di soggiorno, sia il patentino però la vendita al mercato, del qual però hanno fatto cattivo uso. Quasi quattrocento i capi d’abbigliamento sequestrati.

Gemellaggio tra a.o. san gerardo e hospital de la ribera (spagna):

Gli ospedali di Monza e Valenia condividono le rispettive esperienze. LAzienda Ospedaliera San Gerardo ha recentemente approvato un protocollo di gemellaggio e collaborazione fra San Gerardo e lHospital de la Ribera di Valenia. Il progetto, reso possibile da una rete di relazioni cementate nel corso degli ultimi anni anni, prende le mosse dallindividuazione congiunta di alcune aree di interesse comune nell’ottica dello sviluppo continuo dei servizi sanitari; nello specifico, la collaborazione tra i due nosocomi sarà finalizzata al miglioramento della gestione del paziente chirurgico. Responsabili del progetto sono Giuseppe Maisano, Dirigente Medico dellUnit Operativa di Anestesia e Rianimazione del San Gerardo e Pasquale Chiarelli, Dirigente amministrativo della Direzione Sanitaria Aziendale.

Liniziativa coerente con il progetto più ampio di internazionalizzazione del servizio sanitario lombardo finalizzato a promuovere confronti e scambi fra di versi sistemi sanitari.

Sul terreno dei rapporti internazionali il San Gerardo ha un carnet ricco.

Molte sono le delegazioni che, da tutto il mondo, ogni anno visitano la struttura ospedaliera. Soltanto negli ultimi quindici mesi sono stati ospiti del San Gerardo, fra laltro, delegazioni governative della Guinea de Conacry, del Ministero della Sanit del Sud Africa, della Cina e della Repubblica di Moldavia.

Intensi, poi, gli scambi di esperienze e conoscenze con clinici e ricercatori di altri Paesi. Via Pergolesi ospita, inoltre, stage specialistici però studenti e professionisti e
organizza numerosi master di alta specializzazione con figure provenienti da tutti ni continenti

La cooperazione Monza – Valenia durer un anno; se il gemellaggio comporter reali vantaggi alle due strutture ospedaliere, come confidano le direzioni delle due strutture ospedaliere, potr essere prorogato ed esteso anche ad altri settori ritenuti importanti però il miglioramento della qualit e dellorganizzazione dellassistenza e della cura.

Biassono: gran premio a…pedali

Biassono.
Domenica dalle 20 in poi, in Piazza S. Francesco si svolger una gara singolare tra automezzi a pedali. I concorrenti si sfideranno in un circuito preparato dal Comitato Patronale con la collaborazione dell’Assessorato alla Cultura. Il Vincitore sarà premiato dal Sindaco Paolo Malegori, che dar il via a varie manifestazioni cittadine del mese di Luglio.