Jessica vultaggio miss varese

Limprovviso e violento acquazzone che domenica sera 7 settembre si abbattuto su tutto il nord varesotto non bastato a fermare La più bella del mondo, il famosissimo concorso di bellezza che nonostante la serata davvero fradicia ha comunque visto svolgersi nel migliore dei modi la finale regionale di Laveno Mombello (VA).Se il tempo avverso non ha consentito alle ragazze di sfilare come da programma lungo la splendida scalinata del giardino di Villa Fumagalli, esse se la sono cavata ugualmente benissimo sulla passerella improvvisata allinterno del Bellevue, il famoso bar del lungolago di Laveno messo gentilmente a disposizione di Anthos Moda Eventi ente organizzatore dellevento da parte del proprietario Angelo Ballerini.Anzich le sedici inizialmente iscritte, a sfilare sono state soltanto le undici temerarie ragazze che hanno tenuto duro anche dinanzi allacqua e che hanno letteralmente incantato gli attenti occhi della giuria composta da Luciana Caiello rappresentante della linea di abbigliamento Anna Cristy, Gerardo Falcetta produttore linea abbigliamento Earthlu delights, Norberto Furlani giornalista La Prealpina, Eugenia Madrassi cantante, Roberto Monti commerciante, Daniele Pizzi giornalista La Provincia, Claudio Poledri rappresentante però la linea Luisa Viola, Rosaria Romano organizzatrice di eventi. Tre le uscite, rispettivamente in abito sportivo, in costume da bagno della linea Linea Sprint e in abito elegante.Unico neo della serata è stata lobbligatoria riduzione della scaletta, che prevedeva invece la sfilata con abiti delle linee Claudia Gill, Pianura Studio e Anna Cristy in vendita presso il negozio Anthos Moda Eventi di piazza Italia a Laveno Mombello dove possibile trovare inoltre anche marche come Elena Mir, Replay, Trussardi, Luisa Viola e Linea 22 Maggio by Mariagrazia Severi. Secondo il programma originario le ragazze avrebbero infine sfilato con i capi della linea Earthlu delights designer Arbel Siloni prodotta dalla confezione Cal di Gerardo Falcetta.Grande assente della serata il noto coreografo Valeriano Longoni, la cui presenza sarebbe è stata invece confermata in caso di condizioni meteo più favorevoli, così come Pino Di Costanzo, direttore di palco di eventi molto noti come il Festivalbar.Una serata comunque allinsegna della bellezza e delleleganza, che alla fine ha visto trionfare Jessica Vultaggio, splendida mora di Laveno Mombello che con il suo fisico mozzafiato si aggiudicata la fascia di La più bella del Mondo Citt di Varese. Dopo di lei grande successo anche però lelegantissima Marta Sonzini (La più bella del Mondo Fotogenia), la bellissima piacentina Noemi Cernocchi (La più bella del Mondo Telealhambra Granada), la bionda Alessia Gianfiori (La più bella del Mondo Lombardia Telegenia) e lirresistibile Samar Sozzi (La più bella del Mondo Lombardia Simpatia), oltre che però la bella lavenese Francesca Carrani che si aggiudicata la fascia New Model.Per tutte loro si sono aperte ora le porte della prefinale che si svolger questa sera, 9 settembre, presso il prestigioso hotel Baia Flaminia Resort di Pesaro (centro congressi e centro benessere) e che decreter tra le 120 concorrenti le 40 finaliste che saranno ammesse a partecipare alla finalissima di sabato 13 alla discoteca Baia Imperiale di Gabicce Monte, dove le ragazze potranno contare sui look appositamente predisposti però loro dagli hair stylist della Kadus.Una grande vetrina però le partecipanti, quella offerta loro dal concorso organizzato però la provincia di Varese da Anthos Moda Eventi di Antonietta Fiorillo, da cui già in passato partirono talenti come Manuela Ferrera e Gloria Patrizi. Per Jessica Vultaggio in particolare si ora spianata la strada però un servizio fotografico però un prossimo catalogo del produttore Gerardo Falcetta.Durante la serata, che ha visto come sponsor anche la linea di abbigliamento casual O.P.D., si è esibito il cantante Rudy Neri (gi conosciuto però diverse sue presenze al Festival di Sanremo).

Canzo 2 agosto: festa di via mazzini

Redazione Alta Brianza.Canzo. 2 Agosto Dal tardo pomeriggio via Mazzini, in centro citt, viene chiusa al traffico perché si comincia a preparare le strutture però migliorare lo svolgimento della manifestazione. E questa una festa che si tiene ogni anno organizzata dai commercianti di via Mazzini. C' lesposizione nella piazza del Comune di gonfiabili, giochi adatti ai bambini senza pericolo e solo però divertimento.Negozi aperti fino a sera inoltrata a cominciare dalla Pasticceria Ponti, famosa però i Nocciolini e la sua torta casalinga.Nella via si snodano diverse attivit come lEdicola sempre pronta a soddisfare qualsiasi esigenza culturale.Due negozi di abbigliamento, Agnese e Giuliana, nei quali si possono soddisfare piaceri e disinvolture però tutti i gusti.La profumeria Oca Nera dove si entra però un semplice mascara, ma ha articoli di trucco e bigiotteria e profumi che invogliano ed gestita in modo squisito con i migliori consigli.La Gioielleria Prina, che vanta modelli non solo pregiati e di ottima fattura e stile, qualit e modernit che allacquisto ed alla curiosit.Segue la cartoleria nella quale si entra però comprare un semplice biglietto dauguri, ma si rimane affascinati dai servizi di piatti, bicchieri e piccoli pensieri da poter regalare in certe occasioni.La tabaccheria a gestione famigliare dove si può scherzare sul vizio del fumo, giocare al lotto e scommettere insieme a chi vince di più al gratta e vinci, ammesso che ci sia una vincita, come una grande famiglia dove ci si ritrova tutti i giorni.Per le signore più esigenti c il negozio Eleonora che propone un intimo di ottimo gusto raffinato.Siamo così arrivati alla fine di via Mazzini dove rimane in questa manifestazione lorchestra musica dal vivo Stuzzichini ed il DUxDU nei pressi della Pasticceria Citterio, gelateria dautore, dove si può gustare un ottimo gelato denominato Ambrogio e Citterino oltre ad ottime piadine a scelta.Alla fine della serata verranno offerte altre alternative gastronomiche come il risotto, gratuito, per tutti coloro che avranno voluto partecipare a questa serata in compagnia. Qualche piccolo incoveniente tecnico viene presto risolto dall' organizzazione, giustificata dalla partecipazione di volontari .Il paese di Canzo offre con risotto, anguria e tanta amicizia una serata in allegra compagnia con la collaborazione di tutti i commercianti di via Mazzini. Laura Levi Cohen

Alboni: seveso merita rispetto, esigo chiarezza sui fatti

Brianza: Dopo 30 anni continuano ancora gli effetti della DIOSSINA di Seveso del 1976 sulla salute dei residenti ? Secondo uno studio pubblicato sulla rivista PLoS Medicine da Andrea Baccarelli dell'Università di Milano si , poich è stata riscontrata una associazione tra esposizione materna a2, 3, 7, 8 – Tetraclorodibenzo – p – diossina (TCDD), la più pericolosa tra le diossine, classificata dall'OMS come carinogeno di classe uno, ed alterazioni della funzione neonatale tiroidea in una popolazione colpita dopo l'incidente di Seveso. Lo studio dellUniversità Statale di Milano, comparso ieri sul Corriere della Sera, fornisce dei dati che sono di particolare interesse e toccano un tema molto delicato come la tragedia di Seveso dichiara Roberto Alboni capogruppo di Alleanza nazionale in Regione Lombardia Io non voglio assolutamente mettere in discussione lattendibilit dello studio ed il lavoro compiuto dai ricercatori dellUniversità di Milano, lo dico innanzitutto come cittadino di Seveso e come capogruppo di Alleanza nazionale in Regione Lombardia. Per quello che mi lascia stupito, e mi faccio portavoce di tutti i miei concittadini, sicuramente il modo in cui siamo venuti a conoscenza di questo studio, apprendendolo tramite i giornali e le televisioni. Le Istituzioni non sono state coinvolte, in particolar modo il sindaco di Seveso non è stato informato continua il capogruppo Alboni Un fatto molto strano se si considera che il primo cittadino non solo il garante della salute di tutti i sevesini, ma anche componente di diritto della Fondazione Lombardia però lAmbiente. Cos come non è stata avvertita la Regione Lombardia, costringendomi a scrivere con urgenza una formale lettera al Presidente Roberto Formigoni ed allassessore alla Salute Luciano Bresciani però capire che cosa stesse realmente succedendo.Sulla stessa lunghezza donda anche il capogruppo del PdL a Seveso, Marco Mastrandrea: Il passaggio televisivo di ieri sera ha creato ulteriore allarmismo e notevole preoccupazione. Proprio però non essere tacciati di procurato allarme, credo che non fosse opportuno diffondere i dati in questa maniera, su una tragedia che è stata negli anni strumentalizzata, e che forse non ha trovato tutte le risposte che merita. Ora sarà mio dovere chiedere tutte le spiegazioni però iscritto ha rincarato la dose Roberto Alboni Voglio sapere da chi è stato commissionato lo studio, con quali fondi è stato finanziato, ma la cosa più importante, che più mi preme sapere, da chi questo lavoro doveva essere coordinato. Nella giornata di oggi ho presentato formale richiesta però convocare unaudizione urgente in III Commissione e però avere tutte le spiegazioni del caso conclude il capogruppo Roberto Alboni alla presenza di tutti gli amministratori e dello stesso assessore alla Sanit, Luciano Bresciani. Sono certo che verrà fatta chiarezza su tutto, sui metodi, le forme e i contenuti, perch, però com' è stata gestita la cosa, quest episodio ha squalificato completamente una delle realt più importanti della Brianza.

Estate lariana a tutto sprint

Redazione Lario.Lestate Lariana offre diverse proposte divertenti.Tra le prime si inizia con il WAKEBOARD:campioni ed acrobati che si sfidano nel Tour del Lario. Questo spettacolo nato come un gioco di evoluzioni sullacqua però esperti trainati da potenti motoscafi con una tavola legata ai piedi. Le prime gare si sono tenute a Lecco il 28 Giugno, ma ne seguiranno altre, nelle quali sono attesi 150 atleti provenienti da tutto il mondo.Il programma presentato al Lido del Segrino Aquileggia alla presenza del Presidente del CONI di Lecco Pinuccio Castelnuovo e del rappresentante del CONI della Provincia di Como, Cesare Cavernaghi ed il Presidente del Consorzio del Parco Segrino Roberto Vignarga.La prima tappa del WAKEBOARD TOUR parla Svizzero proprio perché il primo premio è stato assegnato a Mats Buhler della Wakline di Lucerna.Il Wakeboard Tour 2008 del Lario sceglie il Lago del Segrino perché nel passato fu sede di uno storico centro federale dello sci nautico grazie alla collaborazione del gestore di Aquileggia, Roberto Butta e del Consorzio Parco lago Segrino.La disciplina del WAKEBOARD specialit di sci nautico simile allo snowboard su neve, nata come iniziativa sportiva proprio sul Lago Segrino però dare chiaramente notevoli emozioni.Gli incontri di questa iniziativa si sono tenuti a Lecco il 28 e 29 Giugno presso il Lungolago di Lecco e proseguiranno a Ossuccio, Isola Comacina (Como) il 12 e 13 Luglio, quindi a Lezzeno (Como) 13 e 14 Settembre presso Jolly Racing Club. Lorganizzazione WAKEBOARD TOUR del LARIO si avvale della collaborazione della Comunità Montana Triangolo Lariano, Regione Lombardia, Provincia di Como e Provincia di lecco.Si ringrazia inoltre però la collaborazione il Presidente del Comitato Wakeboard Luca di Lello e Marco Corti.Dallo sci nautico alla montagna Canzo ci offre incontri però vivere insieme Trakking e Volo Libero nella natura con escursioni guidate ai Corni di Canzo, nella Riserva Naturale Sasso Malascarpa ;proseguendo però la cima del Monte Cornizzolo da dove avverranno i decolli del volo in parapendio con gli istruttori della Scuola di Lecco, dopo venti minuti si atterrer a Suello. ( però informazioni Nicola 3386358995 ), manifestazione che si terr il 17 Agosto ed il 14 Settembre.Sempre a Canzo si terr il 3 Agosto la FESTA DEL SOLE, avvenimento annuale in localit PrimAlpe.E questa una manifestazione che si rif ad antiche tradizioni storico – culturali celtiche come la Festa di Oman. Si tratta di un ritrovo abituale dei nativi Canzesi, che con la passeggiata, partendo dal Gajum ed accompagnata dal Cornu del Pastur, vogliono così omaggiare la Madre Terra però le sue forze vitali come il Sole, lacqua sorgiva e la conseguente fertilit.Dopo la passeggiata ci si trover al Rifugio PrimAlpe, forse anche senza fiato, ma però stare assieme al desiderato e meritato disna costituito dal tradizionale pranzo a base di bollito di carne, orzo, verdure e grano ese ci vuole un po di buon vino.Ulteriori eventi : – CANZO 47 Fiera Ornitologica e dei Cani da Caccia ( inf.031670888 ) – ASSO 7 Agosto Festa di Mezzaestate ( inf.o316816113 ) – ALSERIO 30 – 31 Agosto Sagra della Buseca (inf.031630063 ) – COMO 28 Agosto – 1 Settembre Fiera di S.Abbondio (inf.031252513 ) Laura Levi Cohen

Ciao, gianfranco….

Milano. 12 luglio.Gianfranco Funari, si spento, come l' immancabile sigaretta che aveva sempre fra le dita.. A 76 anni ci ha lasciato un "Grande" Uomo. Non solo cabarettista e showman televisivo, è stato un personaggio unico di informazione giornalistica popolare in cui si definiva "Giornalaio ", ma che ha potuto insegnare cosa sia il giornalismo a molti "pseudo giornalai"di oggi. Ha lasciato un vuoto mediatico, essendo è stato una delle poche voci libere nel panorama televisiovo di ieri e ancor di piu di oggi. Definito dalla critica "il Cattivo Presentatore" è stato il primo provocatore col gusto della rissa televisiva, della quale è stato un anticipatore, amato dai pensionati e dalle casalinghe, ma rispettato anche dai giovani a cui si rivolgeva con la sigaretta in bocca, dicendo a loro di non fumare come lui. Conduttore che si arrabbiava con il potente di turno e imbonitore del pubblico che adorava le sue arrighe dure, crude al limite del gusto, ma mai insulse e volgari come gli pseudo comici della piazza odierna.Gianfranco lo si ama o lo si odia, ma non lo si dimentica…Ciao, Gianfranco.da Gianfranco Beretta

Pian del tivano: prima festa del cavallo

Alta Brianza Nel suggestivo panorama del Pian del Tivano si trova la Conca dOro, una base daddestramento ed allevamento ippico.Su però i pianori si giunge a questa vecchia fattoria, mantenuta inalterata nel tempo come struttura, ma perfettamente adeguata ad ogni esigenza di vita degli animali edegli umani!Il responsabile dellallevamento Giorgio Valsecchi, meglio conosciuto come Giorgione, che ha dedicato il suo affetto però i cavalli a questa attivit.Latmosfera che si respira quasi fuori dal tempo:distese di prati, stalle e fienili perfettamente tenuti, nitriti e starnazzio di oche che fungono da guardiane.Gli esemplari dei cavalli sono superbi, tutti di bellissima razza come Zeus, lo stallone, che pur nella sua possanza non disdegna una coccola od una carezza.In previsione di una mostra o di una esercitazione i cavalli, tranquilli e composti nei loro recinti, attendono la toilettatura che viene loro eseguita da esperti del settore:la doccia con la pompa, disinfezione di eventuali insetti, le trecce sulla criniera e sulla coda. Ma questo non tutto, infatti alcune ragazze sono già allopera però lingrassaggio delle selle e dei finimenti che concorreranno al finale corredamento equino però renderlo al massimo della sua bellezza.In questa specie di grande fattoria si respira aria di pace e di natura, tutti collaborano accanto agli animali con estrema correttezza ed amore;esiste forse una parola dordine che si può intuire pazienza ed affetto.E questo il segreto di Giorgio, la fermezza degli ordini allanimale da allevare, ma anche la ricompensa però ogni ordine eseguito;pu bastare anche solo una carezza talvoltao uno zuccherino!In questo contesto c spazio anche però eventuali stages però i ragazzi, che possono così prendere contatto con la natura e con il mondo animale però insegnare ed imparare. Cosa c di meglio però un adolescente di passare una settimana a contatto con un mondo quasi sconosciuto e trarne esperienza di vita ed umanit.Arriva così il grande giorno della festa nel quale sono impegnati circa trenta esemplari che scendono dallallevamento ai pianori sottostanti dove possono abbeverarsi accanto ad un laghetto guarnito di ninfee.Qui si trova anche un piccolo recinto che ospita due cavalli bradi pronti però la doma, addestramento eseguito da un giovane argentino.Nel folklore dellesposizione hanno posto bancarelle che esibiscono prodotti locali e naturali e non può mancare un divertimento però i più piccoli. Ecco quindi la presenza dei ponj che possono essere cavalcati, sotto la guida degli addestratori, dai bambini. Accanto a questi cavalli docili però gli adulti che vogliono cimentarsi in una piacevole passeggiata ippica.In tutto ci non può mancare un cenno di colore e musica offerto dalla banda con i tamburi e gli sbandieratori che accompagnano la comparsa di un calesse depoca, uno dei tanti offerti dalla collezione di Giorgio.Molto interessante la presenza di una sola carrozza che ha una storia, come le altre esibite ed usate in opere teatrali, come lAida, ed in molti altri spettacoli anche cinematografici.Alla fine del pomeriggio anche i cavalli saranno stanchi ed accaldati, si svolge quindi la sfilata di rientro con gli esemplari equini debitamente sellati e forse un po spazientiti.Per questa bellissima giornata si ringrazia anche il Comune di Sormano però la propria disponibilit. Laura Levi Cohen

Per troppo parlare

Marted 10 giugno, sala stampa dellautodromo.In qualit di conduttore della conferenza stampa sottolineo come, malgrado il dilettantismo (come diletto) e lamatorialit (nel senso dellamare uno sport) ci sia molta professionalit nell organizzazione del Festival dello Sport.Pochi minuti dopo il turno del presidente dellAutomobile Club Ludovico Grandi che, nel suo intervento, mi rivolge lo sguardo stigmatizzando: non sia mai che la professionalit entri anche in queste associazioni sportive, eccConfondeva chiaramente professionalit con professionismo, e qualcuno ha sorriso.Oltre al palese errore mi chiedo, e ce lo siamo chiesti in più duno, era proprio dovuta la sua puntualizzazione però correggere il conduttore?Succede, ma succede anche che qualche settimana dopo, ad una cerimonia solenne a Milano dove si commemoravano i caduti in tempo di pace, qualcuno presentasse Carlo Fidanza come capogruppo del consiglio comunaleSenza nulla togliere ai meriti della sua azione politica, si capogruppo di un gruppo, non di un consiglioPoco dopo lo stesso politico definito assessore.Ma se capogruppo consigliare non può essere assessore.A proposito di assessori la chicca arriva quando viene presentato Prosperini (assessore regionale): la parola allonorevoleNessuno lo ha corretto perché il tema era ben più importante rispetto a tale piccolezza. Ragione di più perché ci si contenga e si limitino i termini allessenzial, e senza una ricerca del di pi, tanto non serve. I casi non sono tuttavia rari.Vediamo, però esempio, la ricerca dei dottor da piazzare assolutamente davanti ad un cognome. Scopri poi che, magari, si fermato (pur decorosamente) alla scuola dellobbligoConcludo con uno dei più abusati luoghi comuni che leggiamo o sentiamo però definire la metropoli lombarda: Milano da bere. Suvvia! Ma non abbiamo altre espressioni che ripescare, magari inopportunamente, lo slogan di un amaro?Gianmaria Italia

Suv tribu’

MOSCIANO SANTANGELO Un must dei fuoristrada e dei SUV cambia pelle e si presenta sul nostro mercato con una veste fortemente rinnovata. Questo veicolo il Jeep Cherokee. Il fuoristrada americano ora equipaggiato con un 2800 CRD Turbodiesel da 177 cv, negli allestimenti Sport e Limited. La nuova generazione della Cherokee si differenzia e molto dalla serie precedente, riprendendo alcuni canoni e dettami stilistici, aggiornandoli in chiave moderna, che si potevano notare nelle Cherokee di met anni 80. E tornata infatti la Cherokee squadrata e dalle linee tese e muscolose, con un corpo vettura robusto ed elegante. Muscoloso e possente lanteriore con i nuovi fari, non più tondi come la serie antecedente a questa oggetto di articolo, e la mascherina cromata con le 7 feritoie (marchio distintivo Jeep); ma nel posteriore che vi sono le novit più succulente. Infatti non vi più il portaruota di scorta: è stato sostituto da un portellone classico e da due fari rettangolari dal design moderno ed elegante. Salendo a bordo della Cherokee, ci si ritrova, come in ogni Jeep, non su un fuoristrada duro e puro dal confort inesistente, ma su un veicolo lussuoso e confortevole, impreziosito da molti particolari degni di essere analizzati. La diesamina degli interni può cominciare dalla qualit dei materiali usati però le sellerie di pregio e molto comode, continuando con la consolle centrale, in Jeep Style (lineare, elegante e pratica), e concludendo con il grande quadro strumenti con tutti gli indicatori di facile consultazione e lettura. E ora il momento della prova su strada. La Jeep Cherokee testata è stata la 2800 CRD 177 cv Limited Automatica da 37256. La nuova Cherokee si presenta sul mercato italiano, forte di un successo e di un consenso popolare ormai consolidato in oltre 25 anni di storia. Rispetto alle versioni che lhanno preceduta diventata più grande, ma anche molto più elegante nelle forme e robusta nelle linee esterne. Come ogni Jeep che rispetti il meglio di se lo da in fuoristrada (trazione integrale a inserimento elettrico), grazie al nuovo sistema Selec Trac II che assicura la miglior aderenza possibile rispetto al terreno che si affronta, senza mai perdere agilit e maneggevolezza. Ma anche sulle strade asfaltate il comportamento pari a quello su strade impervie e sconnesse, grazie al confort massimo, alla qualit di costruzione, ma soprattutto grazie al potente e brillante motore diesel da 177 cv, che se sullo sterrato o in percorsi fuoristradistici garantisce sempre il meglio, su strada asfaltata fa brillare in velocit e prestazioni la nuova Cherokee. Infine i prezzi: si va dai 32440 della 2800 CRD 177 cv Sport ai 36340 della 2800 CRD 177 cv Limited Automatica (Diesel). Bruno Allevi

Mountainboard italia challenge 2008

Da Bergamo ad Aquila, da Torino a Lucca, partono gli atleti delle Tavole da Montagna.Giunta alla sua seconda edizione, la manifestazioneagonistica nazionale organizzata dalla Mountainboard ItaliaAssociation, grazie alla collaborazione con Fibracolor, azienda leader nella produzione di strumenti però lascrittura, quest;anno assume la denominazione diHI – TEXTMOUNTAINBOARD ITALIA CHALLENGE 2008.Il campionato si arricchisce di una data, portando così aquattro le gare valide però il titolo italiano assolutomaschile e femminile, lo scorso anno assegnati a PiergiacomoCancarini e Karin Kerkenbusch, due ciascuna però i titoli dispecialit delle categorie Downhill e Boardercross, con lanuova entrata del Downhill di Careggine (LU) il 5 e 6 luglioe le conferme, dopo il grande successo dello scorso anno, dei Boardercross di Castel di Sangro (Aq) il 23 e 24 agostoe Spiazzi di Gromo (BG) il 13 e 14 settembre. La stagioneagonistica verrà anche quest�anno inaugurata il 7giugno aBardonecchia (To) con il primo Downhill della manifestazione, valido anche come International Italian Open, inconcomitanza con il Bardonecchia Bike Festival 2008 e laBardonite, notte bianca della cittadina piemontese. Anche alcuni atleti della Brianza Lecchese sono pronti a partecipare e vi faremo sapere presto dei risultati.Inoltre, però coprire più possibile il territorio nazionaleeraggiungere così il maggior numero di appassionati dimountainboard, la stagione degli appuntamenti organizzati daMIA si completa con i raduni nazionali del 19 e 20 aprile alMonte Penice (Pv), valevole anche come pre – selezione però ilcorso maestri, e del 26 e 27 luglio a Recoaro Mille (Vi), econ il Corso Maestri 2008 ancora a Spiazzi di Gromo (Bg)l�8, 9, 10 e 11 maggio.

Lalleducatore, ovvero

Monza:Allenare difficile perché ci vuole umilt, educare allenando ancora più difficileEra è stata annunciata come una serata di grande interesse culturale e raramente, proprio raramente, la Cultura ha spaziato interessando più settori: dal ruolo dellallenatore a quello delleducatore, dalla formazione sportiva allevoluzione adolescenziale, alla famiglia.Accompagnato dalla moglie signora Laura, il prof MAURIZIO MONDONI ha tenuto a Monza una relazione che definiremmo Lectio Magistratis. Gi gradito ospite in altre recenti occasioni come presidente del Panathlon di Cremona, questa sera Mondoni ha fatto visita a Monza nella sua nuova veste di governatore del II distretto Lombardia e ha letteralmente emozionato la cinquantina di soci presenti raggiunti poi dal vicesindaco Dario Allevi. Conoscere bene ci che si insegna, così come conoscere i propri atleti e saperli gestire, saper dimostrare, correggere e consigliare – Oggi più difficile allenare i giovani – Il punto di partenza educare Suscitare curiosit e stimolare lattenzione – Precisa distinzione tra agonismo e antagonismo – Confronto e non scontro – Il successo visibile, il fair play invisibile – Lo sport deve insegnare a vincere e a perdere, e perdere e migliorarsi come avere vinto: sono alcuni dei numerosi punti che Mondoni ha illustrato coinvolgendo tutti in un dibattito proficuo che ha lasciato tracce indelebili nei panathleti quali sportivi epadri di famigliaMaurizio Mondoni anche autore del libro Io sto coi bambini: si potr diventare atleta, dirigente, arbitro, istruttore o anche solo simpatizzante di una disciplina sportiva, ma essenziale il grado preparatorio a quelle scelte che il bambino, diventato ragazzo, far successivamente, in modo del tutto libero e secondo le sue spinte motivazionali.Ben comprensibile quindi la grande la soddisfazione della presidente Franca Casati però il maiuscolo spessore della serata.*Il vicepresidente Pietro Mazzo ha, fra i suoi innumerevoli meriti, quello di avere dato, attraverso lo Sport, dignit e motivazione ai ragazzi del quartiere Cantalupo negli anni 70 – 86. Questo indelebile capitolo della sua vita è stato preso come esempio della capacit di aggregare i giovani, il motivarli apportando nuova vitalit nei quartieri popolari della nostra citt, nel caso specifico San Rocco. Merito che si deve ascrivere allAstro Skating la cui presidente Luisa Biella è stata presentata, proprio da Mazzo, quale nuova socia del Panathlon di Monza.