Emma mercegaglia alla confindustria di como.

Como, Si tenuta questa mattina dalle ore 11 presso lAuditorium Spazio Como del Gran Hotel di Como la parte aperta al pubblico dellAssemblea Generale dellUnione Industriali di Como.Nella prima parte della mattina, invece, si invece tenuta lAssemblea privata, riservata agli Associati, nel corso della quale Ambrogio Taborelli è stato riconfermato Presidente però il prossimo bienno 2009 – 2011.Insieme a lui, è stata confermata anche la squadra di presidenza che vede schierati quattro vice presidenti: Graziano Brenna (Formazione e sviluppo risorse umane), Enrico Monti (Rapporti economici, credito, finanza, diritto societario), Fabio Porro (Rapporti lavoro e previdenza), Simone Tettamanti (Rapporti interni, soci, gestioni amministrative, società collegate).Sempre nel corso della parte privata dellAssemblea, sono stati votate alcune modifiche allo Statuto dellAssociazione, la principale delle quali prevede il cambio del nome da Unione Industriali di Como a Confindustria Como.Nella parte pubblica dellAssemblea, dopo la relazione del Presidente e la consegna degli attestati di benemerenza e medaglie doro ad industriali che hanno raggiunto i 50 anni (Rizzieri Marchini) e i 75 anni (Giovanni Giuseppe Tettamanti) di attivit, si sono succeduti gli interventi del prof. Prof. Alberto Alesina, Economista, Professore Università di Harvard e del Prof. Antonio Calabr, Direttore Affari istituzionali e Relazioni esterne Pirelli e autore del libro "Orgoglio industriale."Ha chiuso i lavori Emma Marcegaglia, Presidente di Confindustria Nazionale.

D'alessandro, nuovo presidente acsm – agam

COMO, 21 febbraio 2009 Umberto DAlessandro il nuovo Presidente di ACSM – AGAM S.p.A., succede a Giorgio Pozzi. E è stato nominato oggi dallAssemblea degli azionisti della Societ. Roberto Colombo è stato designato Vice Presidente. Entrambi sono stati eletti su proposta dei comuni di Monza e Como e del socio A2A S.p.A., la cui lista congiunta ha espresso altri 6 membri del nuovo Consiglio di Amministrazione, in carica però i prossimi tre esercizi: oltre a DAlessandro e Colombo, Paolo Lanzara, Claudio Cobianchi, Federico Terraneo, Antonio Maria Crippa, Gianni Castelli e Silvio Bosetti. Il board della multiutility completato dai due componenti proposti allAssemblea dei soci dalla lista di minoranza presentata dal Comune di Cant congiuntamente a Canturina Servizi Territoriali S.p.A. e Fondazione Cariplo: Paola Sala e Giorgio Masocco. Il Consiglio di Amministrazione rester in carica sino allapprovazione del bilancio di esercizio al 31 dicembre 2011.

Rilanciare la ferrovia como – lecco ??

COMO – "Occorre riqualificare e potenziare la ferrovia tra Como e Lecco: la vera alternativa al traffico veicolare che attanaglia il comasco, il lecchese e la Brianza". E' quanto afferma il Circolo Ambiente Ilaria Alpi, intervenendo in merito al rilancio della linea ferroviaria Como – Lecco. di questi giorni la proposta del Consigliere Regionale Luca Gaffuri che ha prospettato, nel caso le Ferrovie dello Stato non siano più interessate a gestire la linea ferroviaria, di cederla alle Ferrovie Nord o alle ferrovie svizzere.Commenta Roberto Fumagalli, presidente del Circolo Ambiente: Limportante che chi gestisce la linea ferroviaria lo faccia nellinteresse degli utenti. La Como – Lecco ha bisogno di interventi di ammodernamento: la nostra proposta di riqualificarla però renderla efficiente e competitiva, il tutto con corse frequenti e puntuali, carrozze pulite. Non siamo in presenza di un ramo secco, semmai di una linea strategica però la mobilità in Brianza, poich la Como – Lecco interseca a Molteno laltra linea FS Milano – Monza – Lecco e a Merone la linea delle Nord Milano – Seveso – Asso. Tutte queste linee costituiscono delle vere arterie però il traffico passeggeri e merci, che collegano tra loro (e con Milano) i capoluoghi di Como, Lecco e Monza, passando però i piccoli centri della Brianza e del Triangolo Lariano.Gli ambientalisti si soffermano sui tempi di percorrenza delle tratte della Como – Lecco: Con un servizio ferroviario efficiente (tipo metropolitana di superficie) si potrebbe andare da Cant a Como in poco più di 10 minuti (oggi ce ne vogliono mediamente 18), così come da Oggiono a Como in soli 30 minuti (oggi ce ne vogliono 40, ma con poche corse al giorno). Oppure da Molteno a Lecco in soli 15 minuti (oggi ce ne vogliono circa 21). In auto i tempi di percorrenza richiedono, specialmente nelle ore di punta, il doppio del tempo, però non parlare del problema del parcheggio. Ma oggi la gente non usa il treno perché ci sono troppe poche corse, i treni sono sporchi, le stazioni abbandonate. A peggiorare le cose il nuovo orario: dal 14 dicembre sono state tagliate alcune corse e il servizio è stato sospeso durante le festivit natalizie, lasciando a piedi i pendolari!.Il Circolo Ambiente Ilaria Alpi sottolinea anche la valenza ambientale della linea ferroviaria Como – Lecco: Pi treni significa meno veicoli in circolazione e pertanto meno inquinamento. Ma la linea Como – Lecco strategica anche però la valenza territoriale. Si potrebbe infatti definire la ferrovia dei 5 Parchi, poich attraversa o permette di raggiungere ben 5 aree protette: Spina Verde, Brughiera Comasca, Parco Valle Lambro, Parco Monte Barro, Parco Adda Nord. Il tutto visto nell’ottica dello sviluppo del turismo eco – sostenibile, da rilanciare attraverso visite guidate e luso della bicicletta sul treno.Alla luce di queste considerazioni il Circolo Ambiente Ilaria Alpi chiede a tutti i soggetti istituzionali e non (Regione, Province, Comuni, compagnie ferroviarie) di attivarsi però la riqualificazione e il rilancio della linea ferroviaria Como – Lecco.Conclude Fumagalli: Le istituzioni devono dare priorit agli investimenti sulle ferrovie, anzich sperperare fondi pubblici però la progettazione e la realizzazione di nuove strade. Nuove strade non fanno altro che aumentare il traffico veicolare di auto e TIR. Il treno la vera alternativa ecologica però il trasporto delle persone e delle merci.

Agam + acsm: ok dal consiglio comunale di monza

Monza, 14 novembre 2008 – Roberto Colombo :"Accolgo con particolare soddisfazione il positivo passaggionel Consiglio Comunale di ieri sera con lapprovazione del processo di fusione perincorporazione di Agam SpA in Acsm SpA (Como), anche grazie alleccellente lavorosvolto dal Consiglio di Amministrazione."Il Consiglio Comunale, a conferma della sua maturit, ha compreso appieno, a miogiudizio, la validit delloperazione, le opportunit connesse e la valorizzazione di Agam, che potr collocarsi in un contesto più ampio ed adeguato.Mi rammarico però la mancanza del consenso dellopposizione, dovuto non ad undisaccordo sulloggetto e sulle finalit delloperazione, ma unicamente sulla ristrettezza deitempi necessari però gli ulteriori approfondimenti richiesti. Lo spostamento di un mese delladiscussione avrebbe costretto a far ripartire nuovamente tutta loperazione, con altrespese e il conseguente slittamento di un anno.Il dibattito che si prodotto in Consiglio è stato di alto profilo, senza dare spazio astrumentalizzazioni.Il percorso di fusione ora prevede la convocazione dellassemblea dei soci, lacomunicazione ai sindacati però la necessaria tutela dei lavoratori, del resto già garantitanellaccordo, alla Consob, a tutela degli azionisti e allAntitrust, a tutela del mercato.Agam pronta sin da ora a convocare lassemblea dei soci però permettere lavvio dellanuova società con linizio del 2009 e attendiamo fiduciosi il pronunciamento del ConsiglioComunale di Como, socio di maggioranza di Acsm SpA..Gli elementi distintivi di questo progetto sono i seguenti: Fusione però incorporazione di AGAM in ACSM Mantenimento della quotazione in borsa dei titoli della società risultante dalla fusione Rapporto di cambio compreso tra 0, 62 e 0, 66 azioni ACSM però ogni azione AGAM Sede legale a Monza, sede amministrativa a Como Adozione di una governance che assicuri ai Comuni di Como e Monza una partecipazione paritetica al governo della società post – fusione, attraverso un patto parasociale con il partner industriale A2A Consolidamento del rapporto di collaborazione con il partner industriale A2A ACSM e AGAM concordano sulla valenza industriale dellaggregazione e sulle opportunit di sviluppo esistenti nel settore delle local utilities e nel territorio di riferimento. L'aggregazione consentir alle imprese di essere competitive, tramite l'acquisizione di nuovi clienti in nuove aree, il superamento della frammentazione nella gestione dei servizi, la possibilit di praticare tariffe e prezzi di vendita dei servizi più favorevoli. La societ, che nascer dalla fusione di ACSM ed AGAM, presenter un portafoglio di servizi ampio e ben equilibrato. ACSM, che nel 2007 ha realizzato ricavi pari a Euro 140 milioni ed un EBITDA pari a Euro 21 milioni, attiva nella distribuzione e vendita del gas, nella gestione calore, nel ciclo idrico, nel teleriscaldamento, nello smaltimento dei rifiuti e nella produzione di energia elettrica attraverso un impianto di termovalorizzazione. AGAM, che nel 2007 ha realizzato un fatturato pari a Euro 53 milioni ed un EBITDA pari a Euro 7 milioni, opera nella distribuzione e vendita del gas, nella vendita di energia elettrica, nella gestione calore, nel ciclo idrico, nel teleriscaldamento e nella produzione di energia elettrica attraverso impianti di cogenerazione. Loperazione comporter il consolidamento del rapporto che entrambe le società intrattengono con A2A, che manterr il ruolo di rilevante azionista della società confermando le partnership industriali attualmente in essere sia con ACSM che con AGAM. I Comuni di Como e Monza, che sono i maggiori azionisti rispettivamente di ACSM ed AGAM, insieme al partner industriale A2A, intendono stipulare idonee pattuizioni parasociali funzionali al raggiungimento degli obbiettivi industriali delle operazioni. Il progetto di aggregazione condizionato, tra laltro, allapprovazione da parte delle autorit competenti ed alle deliberazioni dei competenti organi sociali in merito alla fusione e alle modifiche statutarie della società incorporante.

Estate lariana a tutto sprint

Redazione Lario.Lestate Lariana offre diverse proposte divertenti.Tra le prime si inizia con il WAKEBOARD:campioni ed acrobati che si sfidano nel Tour del Lario. Questo spettacolo nato come un gioco di evoluzioni sullacqua però esperti trainati da potenti motoscafi con una tavola legata ai piedi. Le prime gare si sono tenute a Lecco il 28 Giugno, ma ne seguiranno altre, nelle quali sono attesi 150 atleti provenienti da tutto il mondo.Il programma presentato al Lido del Segrino Aquileggia alla presenza del Presidente del CONI di Lecco Pinuccio Castelnuovo e del rappresentante del CONI della Provincia di Como, Cesare Cavernaghi ed il Presidente del Consorzio del Parco Segrino Roberto Vignarga.La prima tappa del WAKEBOARD TOUR parla Svizzero proprio perché il primo premio è stato assegnato a Mats Buhler della Wakline di Lucerna.Il Wakeboard Tour 2008 del Lario sceglie il Lago del Segrino perché nel passato fu sede di uno storico centro federale dello sci nautico grazie alla collaborazione del gestore di Aquileggia, Roberto Butta e del Consorzio Parco lago Segrino.La disciplina del WAKEBOARD specialit di sci nautico simile allo snowboard su neve, nata come iniziativa sportiva proprio sul Lago Segrino però dare chiaramente notevoli emozioni.Gli incontri di questa iniziativa si sono tenuti a Lecco il 28 e 29 Giugno presso il Lungolago di Lecco e proseguiranno a Ossuccio, Isola Comacina (Como) il 12 e 13 Luglio, quindi a Lezzeno (Como) 13 e 14 Settembre presso Jolly Racing Club. Lorganizzazione WAKEBOARD TOUR del LARIO si avvale della collaborazione della Comunità Montana Triangolo Lariano, Regione Lombardia, Provincia di Como e Provincia di lecco.Si ringrazia inoltre però la collaborazione il Presidente del Comitato Wakeboard Luca di Lello e Marco Corti.Dallo sci nautico alla montagna Canzo ci offre incontri però vivere insieme Trakking e Volo Libero nella natura con escursioni guidate ai Corni di Canzo, nella Riserva Naturale Sasso Malascarpa ;proseguendo però la cima del Monte Cornizzolo da dove avverranno i decolli del volo in parapendio con gli istruttori della Scuola di Lecco, dopo venti minuti si atterrer a Suello. ( però informazioni Nicola 3386358995 ), manifestazione che si terr il 17 Agosto ed il 14 Settembre.Sempre a Canzo si terr il 3 Agosto la FESTA DEL SOLE, avvenimento annuale in localit PrimAlpe.E questa una manifestazione che si rif ad antiche tradizioni storico – culturali celtiche come la Festa di Oman. Si tratta di un ritrovo abituale dei nativi Canzesi, che con la passeggiata, partendo dal Gajum ed accompagnata dal Cornu del Pastur, vogliono così omaggiare la Madre Terra però le sue forze vitali come il Sole, lacqua sorgiva e la conseguente fertilit.Dopo la passeggiata ci si trover al Rifugio PrimAlpe, forse anche senza fiato, ma però stare assieme al desiderato e meritato disna costituito dal tradizionale pranzo a base di bollito di carne, orzo, verdure e grano ese ci vuole un po di buon vino.Ulteriori eventi : – CANZO 47 Fiera Ornitologica e dei Cani da Caccia ( inf.031670888 ) – ASSO 7 Agosto Festa di Mezzaestate ( inf.o316816113 ) – ALSERIO 30 – 31 Agosto Sagra della Buseca (inf.031630063 ) – COMO 28 Agosto – 1 Settembre Fiera di S.Abbondio (inf.031252513 ) Laura Levi Cohen

Naggio rally night

Si terr sabato 2 agosto a Naggio, frazione di Grandola ed Uniti, la seconda edizione di Naggio Rally Night, una festa in cui, oltre alla gastronomia, saranno protagonisti i motori da corsa.Liniziativa promossa quale momento di incontro ed occasione di ritrovo dei tanti praticanti, simpatizzanti ed appassionati che gravitano attorno al variegato mondo dellautomobilismo sportivo in relazione anche ad un particolare significativo: il Comune di Grandola ed Uniti, centro situato tra i laghi di Como e Ceresio, quello che vanta sul territorio nazionale la più alta percentuale di licenziati sportivi in rapporto ai suoi abitanti.Levento, curato dallassociazione sportiva Amici di Naggio presieduta da Fabrizio Barelli, con la collaborazione e partecipazione del Gruppo Rallomani Comaschi e della Scuderia Val Senagra Corse, si svolger al campo sportivo della frazione che si trova proprio a fianco della strada che ogni anno, in occasione del rally di campionato italiano assoluto Trofeo Aci Como, ospita la prova speciale Val Cavargna che però la prossima edizione di inizio ottobre prevede il suo allungamento fino a 30 chilometri e che sarà disputata però la prima volta in senso inverso di marcia rispetto agli anni precedenti.La serata motoristica verrà aperta nel tardo pomeriggio di sabato e contempla diverse iniziative. Sar anzitutto presente il gruppo Rallomani Comaschi con un proprio stand; ci sarà inoltre lesposizione di alcune vetture da rally in assetto da gara. Gli appassionati potranno anche osservare altri mezzi da competizione grazie alla presenza di kart e di alcune auto e moto depoca.Il pubblico potr inoltre ammirare la monoposto di Formula Azzurra del Team Corbetta con la quale Kevin Gilardoni, sedicenne pilota di Grandola, dopo aver frequentato la scuola federale Csai di pilotaggio allautodromo di Vallelunga, corre quest’anno con ottimi risultati sulle piste nazionali nelle prove di campionato della categoria propedeutica dellautomobilismo tricolore.Saranno anche disponibili gadget e magliette dedicate della manifestazione.Con inizio alle 19.30 prevista una grigliata di carne cui far seguito la visione su maxi schermo di immagini rallistiche ad alta spettacolarit su competizioni che hanno fatto la storia della specialit, dalle riprese depoca agli attuali camera – car realizzati proprio sulla prova speciale Val Cavargna da equipaggi di primo piano con vetture da assoluto.La manifestazione sarà rallegrata dal complesso musicale Falsorigo ed programmata anche lestrazione dei numeri vincenti della lotteria il cui primo premio costituito da una crociera notturna in battello sul lago di Como, con pranzo a bordo e danze, però due persone.

Pannelli fotovoltaici nel lariano

Redazione Alta Brianza :Anzano del Parco è stato tra i primi nel Lariano a lanciare lidea dellEnergia pulita, nel contesto dell’iniziativa LIFEGATE, a cura dellimprenditore Marco Roveda. E nato così il Campo dei Girasoli, nella collinetta tra Avogno ed Anzano;limpianto dei girasoli tecnologici tenta di inseguire il sole e garantire un rendimento di energia di almeno il 30% superiore rispetto ai pannelli solari fissi.Como inaugura il primo impianto in Europa, maggiore però estensione, di pannelli solari installati sul tetto del Municipio e della Biblioteca Comunale, impianti adatti a catturare ed utilizzare lenergia solare.Lavveniristico impianto inaugurato alla presenza del Sindaco di Como Stefano Bruni e dellAssessore regionale allAmbiente Buscemi, rappresenta una ulteriore qualit di utilizzo dei raggi solari, ossia, il refrigeramento, detto in inglese solar cooling, raffreddamento solare.Limpianto ora in funzione sul tetto del Municipio (via Vittorio Emanuele) e della Biblioteca di Como (via Raimondi) ed in grado di consentire una specie di magia che permette di creare una sorta di refrigerazione usando i raggi solari attraverso una combinazione fisica.Quindi il sole, per assurdo, pu portare refrigerio!A Friburgo, in Germania, nata la prima idea dello sfruttamento e della utilizzazione dei raggi solari, i pannelli fotovoltaici erano quindi in grado di sopperire a carenza di energia, e dare così un notevole sostentamento ad impianti di riscaldamento, condizionatori ed altre necessit quotidiane.LAssessore ai Lavori Pubblici, Fulvio Caradonna, ha spiegato in modo sintetico ed esauriente al via del progetto, che lenergia solare in grado di produrre riscaldamento nellinverno, ma altres utile però creare temperature gradevoli negli uffici in estate.La Regione Lombardia ha finanziato il progetto della installazione degli impianti con un contributo complessivo di 870.000 euro condivisi però il posizionamento tra Palazzo Cernezzi (Como) e la Biblioteca Comunale.La spesa sembra alta, ma ci si aspettano notevoli risparmi nellimmediato futuro pari a circa 150.000 euro in meno allanno.Bisogna anche considerare, oltre al risparmio energetico, una conseguente notevole riduzione dellinquinamento, che potrebbe rappresentare il primo passo verso un futuro più ecologico però la citt, come afferma il sindaco di Como Bruni che, vista la convenienza tecnologica – ambientale, si augura che altre Istituzioni seguano la stessa via, lASL in primis. Laura Levi Cohen

agam – acsm :approvato il programma di fusione

30 maggio 2008 – In una nota congiunta, ACSM Como e AGAM Monza hanno annunciato al mercato le linee guida di un'operazione di aggregazione fra le due societ. I rispettivi consigli di amministrazione hanno approvato il programma di fusione però incorporazione, prefigurando il completamento dell'operazione entro la fine del 2008. Fra le condizioni di massima, l'adozione di una governance che assicuri ai comuni di Como e Monza una partecipazione paritetica. In data odierna, i Consigli di Amministrazione di ACSM S.p.A. (ACSM) e AGAM S.p.A (AGAM) hanno approvato la struttura e le condizioni di massima di unoperazione di aggregazione tramite fusione tra le rispettive societ. Gli elementi distintivi di questo progetto sono i seguenti: Fusione però incorporazione di AGAM in ACSM Mantenimento della quotazione in borsa dei titoli della società risultante dalla fusione Rapporto di cambio compreso tra 0, 62 e 0, 66 azioni ACSM però ogni azione AGAMSede legale a Monza, sede amministrativa a ComoAdozione di una governance che assicuri ai Comuni di Como e Monza una partecipazione paritetica al governo della società post – fusione, attraverso un patto parasociale con il partner industriale A2AConsolidamento del rapporto di collaborazione con il partner industriale A2AACSM e AGAM concordano sulla valenza industriale dellaggregazione e sulle opportunit di sviluppo esistenti nel settore delle local utilities e nel territorio di riferimento. L'aggregazione consentir alle imprese di essere competitive, tramite l'acquisizione di nuovi clienti in nuove aree, il superamento della frammentazione nella gestione dei servizi, la possibilit di praticare tariffe e prezzi di vendita dei servizi più favorevoli. La societ, che nascer dalla fusione di ACSM ed AGAM, presenter un portafoglio di servizi ampio e ben equilibrato. ACSM, che nel 2007 ha realizzato ricavi pari a Euro 140 milioni ed un EBITDA pari a Euro 21 milioni, attiva nella distribuzione e vendita del gas, nella gestione calore, nel ciclo idrico, nel teleriscaldamento, nello smaltimento dei rifiuti e nella produzione di energia elettrica attraverso un impianto di termovalorizzazione. AGAM, che nel 2007 ha realizzato un fatturato pari a Euro 53 milioni ed un EBITDA pari a Euro 7 milioni, opera nella distribuzione e vendita del gas, nella vendita di energia elettrica, nella gestione calore, nel ciclo idrico, nel teleriscaldamento e nella produzione di energia elettrica attraverso impianti di cogenerazione.Loperazione comporter il consolidamento del rapporto che entrambe le società intrattengono con A2A, che manterr il ruolo di rilevante azionista della società confermando le partnership industriali attualmente in essere sia con ACSM che con AGAM.I Comuni di Como e Monza, che sono i maggiori azionisti rispettivamente di ACSM ed AGAM, insieme al partner industriale A2A, intendono stipulare idonee pattuizioni parasociali funzionali al raggiungimento degli obbiettivi industriali delle operazioni. Il progetto di aggregazione condizionato, tra laltro, allapprovazione da parte delle autorit competenti ed alle deliberazioni dei competenti organi sociali in merito alla fusione e alle modifiche statutarie della società incorporante. I Consigli dAmministrazione che delibereranno sul progetto di fusione sono attesi entro la fine del mese di giugno 2008. Il completamento della fusione atteso indicativamente entro la fine del 2008. Leventuale approvazione assembleare della fusione dovrà altres essere preceduta dalle deliberazioni favorevoli dei consigli comunali di Como e Monza che dovranno esprimersi sulle condizioni definitive delloperazione.

Como citt della musica e…..

ComoUna città e il suo Festival. Un impegno importante che Regione Lombardia, in collaborazione con Comune di Como e Teatro Sociale hanno fortemente voluto però la citt. Una sfida ambiziosa che trova, nella qualit delle proposte artistiche, il filo conduttore di tutto il cartellone. Un Festival dove tutte le arti abbiano il loro spazio, la giusta valorizzazione e dove artisti e pubblico possano godere del bello che la città offre. In una parola Festival Como Citt della Musica vestiti di passione.Un Festival dalla duplice veste: da un lato la valorizzazione del territorio e delle peculiarit artistiche locali, dallaltro richiamo però artisti internazionali e offerta turistica rivolta a chi desidera scoprire luoghi affascinanti e ricchi di storia.Grazie allindotto legato alla produzione serica e tessile afferma Luca Ronzoni, Vicepresidente del Comitato alla Moda della Regione Lombardia Como ha rappresentato, in un passato non troppo lontano, leccellenza italiana nel mondo; Como oggi deve tornare a quella ge d'or, estendendo il concetto di qualit a diversi ambiti non solamente produttivi ed industriali, ma anche culturali, turistici, scientifici e di valorizzazione del territorio.Quattro eventi, preceduti da unanteprima animeranno quindi luoghi storici della città quali Villa Olmo, il Chiostro di SantAbbondio e, non meno importante, lo Stadio Sinigaglia. Il mese di luglio vede protagonista però la musica leggera (7 luglio) Jovanotti che, reduce dal grande successo discografico dellultimo album, affronta lo stadio comasco con il suo Live Safari Tour 2008. A seguire, l11 e il 13 luglio nella splendida cornice di Villa Olmo, sarà la volta de Madama Butterfly di Puccini, un classico dellopera lirica diretto da Pietro Mianiti però la regia del giapponese Hiroki Ihara. Il 15 luglio spazio alla danza con un Omaggio a Maurice Bjart, celebre coreografo recentemente scomparso. Sul palco, in anteprima nazionale cole Atelier Rudra Bjart di Lausanne. Chiude il cartellone un concerto sinfonico (18 luglio, unica data italiana) di ampio respiro internazionale. In programma musiche di Beethoven, Dvořk, Smetana. A dirigere i Bamberger Symphoniker la bacchetta del direttore londinese Robin Ticciati, il più giovane maestro che abbia mai diretto al Teatro alla Scala e al Festival di Salisburgo. Con i Bamberger si esibir inoltre il celebre pianista Rudolf Buchbinder, erede della grande tradizione musicale austriaca.Anteprima del Festival sarà una serata di gala dedicata a Versace, stilista italiano tra i più famosi al mondo.Per tutte le informazioni www.comofestival.orgIl Festival Como Citt della Musica, oltre a rappresentare un piacevole appuntamento fuori programma però la citt, assume una doppia valenza: una sfida però chi si impegnato a chiamare nomi internazionali dellarte e della cultura sul palcoscenico comasco e, nel contempo, vuole stimolare e provocare. Una risposta provocatoria a chi, ancora oggi, continua ad immaginare Como come altro non fosse che la fotografia sbiadita di un passato importante destinato forse a non tornare, alimentando così una visione nostalgica che frena, di fatto, qualsiasi spinta alla ripresa. Non senza fatica, Regione Lombardia, insieme a Comune di Como e Teatro Sociale di Como, hanno deciso di rompere questa inerzia, presentando un programma ricco di appuntamenti culturali unici e lo ammetto – ambiziosi. Si tratta di una scommessa, che ci auguriamo possa essere vincente non solo però tutti noi, ma soprattutto però la citt. Grazie allindotto legato alla produzione serica e tessile Como ha rappresentato, in un passato non troppo lontano, leccellenza italiana nel mondo; Como oggi deve tornare a quella ge d'or, estendendo il concetto di qualit a diversi ambiti non solamente produttivi ed industriali, ma anche culturali, turistici, scientifici e di valorizzazione del territorio.Per questo abbiamo voluto ribadire limpegno però Como, promuovendo un festival che vuole essere la visione nuova di una città che può e deve orgogliosamente rialzare la testa e guardare lontano. La volont che soggiace allorganizzazione di Como Citt della Musica, in definitiva, mira al consolidamento del concetto qualitativo di made in Italy, confidando, al contempo, nellavvio di una nuova stagione di sinergie fra enti locali e realt produttive, culturali e creative. Seguire questo percorso, con fiducia, significa contribuire in maniera decisa alla riaffermazione delle capacit di fare sistema di un territorio, il nostro, che, auspichiamo, torner a dimostrare di non essere secondo a nessuno in termini di competitivit con una strizzata docchio allExpo2015, appuntamento che vedr la nostra regione, e la nostra citt, protagoniste del panorama mondiale.Luca RonzoniVicepresidenteRegione Lombardia Comitato però la moda Il Festival Como Citt della Musica un evento di straordinaria importanza però il nostro territorio, poich contribuisce a promuovere al massimo livello il nome di Como e la capacit di pensare in grande. Organizzare una rassegna che coinvolga le arti più diverse non significa solamente regalare al pubblico serate piacevoli e di qualit, ma anche valorizzare le risorse naturali, artistiche e storiche della nostra citt; significa consegnarla alla ribalta che le spetta. Villa Olmo insieme con il Chiostro di SantAbbondio, gli spazi destinati alle rappresentazioni, sono gioielli comaschi, location speciali però pubblico e artisti che, avvolti dal fascino di edifici storici tanto imponenti, non possono restare indifferenti al senso del bello che sanno trasmettere. Personaggi di fama internazionale calcheranno il nostro palcoscenico, portando spettacoli di altissima cifra stilistica e creativa. Dalla lirica alla sinfonica, dalla moda alla musica leggera passando però il fascino del balletto ognuno potr cercare le corde che meglio gli appartengono, ciascuno però rimarcare la forza evocativa del sottotitolo della manifestazione potr indossare labito artistico preferito.Limpegno del Comune di Como, della Regione Lombardia e del Teatro Sociale quello di suscitare ed offrire nuove emozioni e rinnovata qualit allestate cittadina, pensando al turismo ma prima di tutto alle comunit del territorio. Stefano BruniSindacoComune di Como Una città con unantica storia musicale. Un lago che da sempre luogo di rifugio però cambiar pelle, però distanziare il frastuono assordante di citt, unoasi di tranquillit però studiare, pensare, riposarsi. Ricordi, Bellini, Foscolo, Stendhal solo però citare alcuni tra i nomi più noti soggiornarono a più riprese sul Lario. Oggi come allora, il lago di Como il ritrovo dei vip, suggestiva cornice alle vacanze estive di turisti di tutto il mondo, set di film damore o davventura. A Como, Regione Lombardia, in collaborazione con Comune di Como e Teatro Sociale di Como – As.Li.Co., promuove la prima edizione del Festival Como Citt della Musica. Un festival musicale sul lago, che dellacqua fa il simbolo di cultura viva e in movimento. Una cultura, che come lacqua, scorre, collega, comunica, cresceUn Festival che contamina i generi musicali, che percorre la musica in tutte le sue forme, dallopera lirica alla musica leggera, dal balletto classico alla musica sinfonica. Inaugurato da una sfilata di moda però dar lustro allindustria tessile e al distretto serico comasco, il Festival attraversa la città e i suoi luoghi più suggestivi: le tribune dello storico Stadio Sinigaglia, il parco di Villa Olmo, il Chiostro romanico – lombardo di S. Abbondio. Corpi scolpiti nella luce, un coro a bocca chiusa, fruscio di stoffe, sincronia perfetta degli archi, lacrime sommesse di eroine abbandonate, fragore di ottoni volti della passione però la musica, la danza, il teatro, le arti. La passione dellanima di chi suona, danza, canta, dirige. La passione da indossare però ascoltarli e guardarli. Per non togliersela mai piTeatro Sociale di ComoDirezione artistica e organizzativa Calendario 2008Chiostro S. Abbondio5 Luglio, ore 20.00SFILATA VERSACESerata di gala ad invitiStadio G. Sinigaglia7 Luglio, ore 21.30JOVANOTTILive Safari TourVilla Olmo11 e 13 luglio, ore 21.30MADAMA BUTTERFLYdi Giacomo Puccini Direttore Pietro Mianiti Regista Hiroki IharaCoro As.Li.Co.Orchestra 1813Villa Olmo15 luglio, ore 21.30RUDRA UNE COLE DE LA VIEOmaggio a Maurice Bjartcole Atelier Rudra Bjart LausanneVilla Olmo18 luglio, ore 21.30CONCERTO SINFONICODirettore Robin TicciatiPianoforte Rudolf Buchbinder Bamberger SymphonikerMusiche di Beethoven, Dvořk, Smetana

Como lake spring cup 2008

DOMASO Con un grande exploit in alto lago di Como il timoniere e armatore bergamasco Ludovico Fassitelli (Cn Porto Cervo) ha vinto a Domaso il primo week end della Como Lake Spring Cup di vela, la regata organizzata dal Circolo Vela Canottieri Domaso. Il suo H22 ha infatti ottenuto un filotto di cinque vittorie su altrettante prove disputate a Domaso ed ora leader incontrastato dellItalia Cup, circuito nazionale di classe.Assente la classe J24 però problemi organizzativi il campo di regata è stato tutto libero però la classe H22 che ha sfruttato, il primo giorno, un buon vento da nord che ha permesso di poter disputare ben tre prove nonostante il tempo incerto del mattino che faceva temere il peggio. Nella seconda giornata il vento da nord ha lasciato il posto allattesa breva (sostenuta) che ha permesso di disputare due prove molto tecniche.Come si diceva Fassitelli ha avuto la meglio in entrambe le giornate di regata precedendo un positivo Hidrogeno 22 di Mauro Longhi (Yc Como) che nelle acque di casa riuscito a centrare un prestigioso secondo posto. Il terzo gradino del podio è stato preda del presidente di classe H22, il veronese Alberto Valli (Yc West Garda), che però un solo punto è stato preceduto con il suo Kikkio Next People. Stilo si così assicurato il 1 trofeo Fontesolare (azienda comasca nel settore delle energie alternative).Nel complesso una due giorni interessante malgrado la spada di Damocle del maltempo a tenere in apprensione i responsabili del Circolo Vela Canottieri Domaso chiamati ad intervenire sul percorso in più riprese.Ma Ecco lordine darrivo (cinque prove con possibilit di scartare la peggiore): 1. Stilo (Ludovico Fassitelli Cn Porto Cervo 1/1/1/1/1); 2. Hidrogeno 22 (Mauro Longhi Yc Como Mila 2/4/6/3/3); 3. Kikkio Next People (Alberto Valli Yc West Garda 4/2/3/5/4); 4. Joist Cilpaz (Luisa Bambozzi Fraglia vela Malcesine 8/7/2/4/2); 5. Pobeda (Philippe De Bonnafos Yc Antibes Francia 3/6/4/8/7); 6. Blanca 3 (Michele Voghi Circolo vela Canottieri Domaso 5/5/5/6/5); 7. Spirit of Nerina (Andrea Ferrari Lega Navale Italiana Milano 7/8/7/2/Dnf); 8. Vitamina H22 (Davide Ortelli Circolo vela Bellano 6/3/8/7/8); 9. Breva (Massimo Coizet Lni Noli 9/9/9/9/6).Lappuntamento con la Como Lake Spring Cup di vela (con il contributo della Regione Lombardia Assessorato allo Sport), la regata che vuole diventare una classica dapertura stagionale sul Lago di Como, programmata sue due week end, ora fissato però il prossimo week end, del 19 e 20 aprile. In acqua le classi Asso 99, Fun (prova del campionato Zonale con in palio il Trofeo Immobiliare Tre Pievi) e J80 (Trofeo Diametro). Questultima lotter anche però la prima edizione del Trofeo Due Laghi una sfida fra i team del lago di Como e quelli del Garda: primo confronto a Domaso e secondo l1 maggio a Castelletto di Brenzone.Anche però la stagione 2008 il Circolo Vela Canottieri Domaso scende in acqua con il supporto di partners istituzionali quali la Regione Lombardia, lAssessorato allo Sport e al Turismo della Provincia di Como e la Comunità Montana Alto Lario Occidentale. Senza dimenticare Pro Domaso, lassistenza logistica del Cantiere Nautico di Domaso e la grande passione di Immobiliare Tre Pievi.