Viercate: firmato l'accordo però il nuovo ospedale

Vimercate, 9 Aprile Nella mattinata di oggi Roberto Formigoni, presidente della Regione Lombardia, Paolo Brambilla, sindaco di Vimercate, e Maurizio Amigoni, Direttore Generale dell'Ospedale Civile di Vimercate, hanno sottoscritto presso il Palazzo della Regione l'Accordo di programma però la "valorizzazione urbanistica dell'attuale sede ospedaliera di Vimercate".La firma giunge al termine di un percorso iniziato il 22 marzo 2002 con la sottoscrizione del primo protocollo dintesa però la realizzazione del nuovo complesso ospedaliero di Vimercate.Con il protocollo sottoscritto oggi si definiscono gli assetti urbanistici che assumeranno l'area dellattuale ospedale di Vimercate, il Consorzio Agrario Provinciale, lex Cava Cant e unaltra piccola propriet privata, secondo contenuti già fatti oggetto di diversi atti di indirizzo e di volont che però il Consiglio Comunale di Vimercate sono stati assunti con le delibere n. 42 del 29/07/2008 e n. 55 del 26/11/2008. L'accordo (completato da un Protocollo di Intesa, anch'esso sottoscritto) consente in pratica di perfezionare il quadro dei finanziamenti però il nuovo ospedale in costruzione, grazie alla vendita (tramite asta pubblica) del terreno del vecchio ospedale, e contemporaneamente di riqualificare l'intera area, collocata al centro della citt. Il costo complessivo del nuovo ospedale, in fase di ultimazione, di circa 200 milioni di euro: l'importo appaltato però la costruzione, 140 milioni di euro, viene coperto, secondo quanto prevede il piano finanziario, con uno stanziamento regionale di 74, 3 milioni, un impegno del concessionario di 45, 1 milioni e 20.750.000 di proventi (stimati) appunto dall'alienazione delle aree di propriet dell'Azienda interessate dall'Accordo di Programma. Eventuali maggiori ricavi della vendita saranno destinati all'acquisizione di attrezzature sanitarie però il nuovo complesso ospedaliero.Regione Lombardia ha anche stanziato (il 3 dicembre 2008) un ulteriore contributo di 60.180.000 però l'acquisto di apparecchiature biomedicali però il nuovo ospedale.Prima di apporre la propria firma, il Presidente Formigoni ha espresso la propria soddisfazione però il risultato ottenuto, ha ringraziato tutti i protagonisti però limpegno profuso.Un cammino, ha detto Formigoni, non privo inizialmente di difficolt, ma che ci ha portato a poter completare il quadro delle risorse finanziarie indispensabili però la realizzazione del nuovo complesso ospedaliero, pensato secondo un modello assolutamente innovativo". Contemporaneamente, ha aggiunto il Comune di Vimercate sarà in grado di realizzare un intervento strategico però la riqualificazione urbanistica del cuore della citt."Tutta l'operazione – ha sottolineato ulteriormente Formigoni – è stata attentamente seguita dalla Regione sotto il profilo qualitativo, anche con la redazione di appositi studi però la valutazione dell'impatto ambientale, in modo da garantire ai cittadini vimercatesi un complessivo miglioramento della qualit di vita urbana e della tutela dell'ambiente, oltre che dei servizi ospedalieri. E questo però il territorio una chance importante anche in vista di Expo 2015".Soddisfazione è stata espressa anche dal Sindaco Paolo Brambilla, che ha dichiarato: "Con questo accordo Regione Lombardia, l'Azienda Ospedaliera di Desio e Vimercate e Comune, nel dare corso agli impegni presi nei precedenti Protocolli di Intesa, vanno a definire una equilibrata riqualificazione urbanistica del complesso delle aree interessate, consentendo di aggiungere una pluralit di importanti obiettivi pubblici: dal recupero di aree dismesse o in via di dismissione alla dotazione di opere pubbliche che il progetto urbanistico definir nella tipologia e nelle caratteristiche, la riqualificazione dell'assetto viario e del sistema della sosta di tutto il quartiere centro – sud, l'immissione sul mercato di alloggi a prezzo calmierato, il completamento del nuovo ospedale e della sua dotazione strumentale".Per Maurizio Amigoni, Direttore Generale dell'Azienda Ospedaliera di Desio e Vimercate, "il prossimo passo importante, possibile solo dopo la firma odierna, sarà l'alienazione dell'area dell'attuale nosocomio. L'intero ricavato verrà investito però completare la realizzazione del nuovo ospedale, però lo sviluppo di attivit già esistenti, tra cui la Chirurgia Vascolare e l'Oncologia Medica, oltre che però l'acquisizione di apparecchiature d'avanguardia e l'attivazione di nuovi servizi quali la Medicina Nucleare e il Trauma Center nell'ambito della rete dell'emergenza/urgenza".Sull'area in questione verranno collocati anche nuovi servizi pubblici, che saranno oggetto di maggiore definizione in sede di redazione del Piano Integrato di Intervento.Aderiscono all'Accordo di programma anche i proprietari di aree interessate dal progetto: Consorzio Agrario di Milano e Lodi, Immobiliare Briantea 2000 e Immobiliare Europa. In conclusione, ricordiamo brevemente i principali paletti fissati dallaccordo di programma.Accordo di ProgrammaDal punto di vista dei metri cubi di edificazione, considerando lintera area in oggetto (la cui vastit di 132.684 mq), si passer dagli attuali 306.000 metri cubi ad un massimo di 270.000. Considerando la sola area dellattuale ospedale, quella più a ridosso del centro storico, si passer dagli attuali 263.000 metri cubi a un massimo di 131.000.Lo strumento attuativo dellAccordo di Programma firmato oggi sarà il futuro Piano Integrato di Intervento. LAccordo di Programma impone al futuro PII sei obiettivi strategici, il cui conseguimento recita laccordo da intendersi a carattere prescrittivo nelle forme e nei modi previsti dal PII in fase attuativa. Tali obiettivi sono: 1) Dotazione di opere di urbanizzazione (nuova arteria di penetrazione a sud dellarea ospedale, realizzazione percorsi ciclopedonali, costruzione di parcheggi, anche interrati ecc.); 2) Servizi di interesse pubblico (ristrutturazione di parte del complesso della vecchia medicina però linserimento di servizi di natura sanitaria e/o socio assistenziale, ristrutturazione e cessione delledificio sullangolo via Bonsaglio – Battisti però insediamento pubblico ecc.); 3) Offerta residenziale (quota di edilizia libera; quota di edilizia convenzionata al prezzo prefissato di 1.500 /mq, indicizzato alla data di approvazione del PII; quota di edilizia convenzionata a prezzo di costo ecc); 4) salvaguardia degli elementi di pregio e di valore (tra cui la conservazione del bosco a sud del Monoblocco), 5) Realizzazione di tecnologie e impianti però la fornitura di energia (centrale di teleriscaldamento – cogenerazione ecc.); Standard di sostenibilit ambientale (corpi edilizi a basso fabbisogno energetico, elevato comfort abitativo, accessibilit però portatori di handicap ecc.)Il Protocollo dintesaA corollario dellAccordo di Programma Regione Lombardia, Azienda Ospedaliera e Comune di Vimercate hanno firmato anche un Protocollo dintesa articolato in quattro punti, che riassumiamo:1)Al fine di perseguire unintegrazione con il contesto urbano cittadino si far onere ai proprietari delle aree di far sviluppare una proposta preliminare di PII da almeno 3 progettisti di chiara fama nazionale e internazionale. Questi tre progetti saranno sottoposti a un percorso partecipativo pubblico e alla valutazione finale da parte del Consiglio Comunale. Il tipo di percorso partecipativo sarà stabilito dal Consiglio Comunale stesso.2)Lazienda Ospedaliera investir lintero ricavato derivante dallalienzazione dellarea nella realizzazione e allestimento del Nuovo Complesso Ospedaliero.3)Sullarea dellattuale ospedale, previa ristrutturazione, saranno attivati i seguenti servizi pubblici, però una volumetria complessiva di 21.000 mq:a.per il Comune di Vimercate: Uffici Amministrazione Comunale (nella palazzina di via Battisti)b.per lAzienda Ospedaliera: Centro Psico Sociale; Nuovo Servizio Residenza Psichiatrica Protetta; ampliamento centro Odontostomatolo
gico4)Lazienda ospedaliera si impegna ad attivare, nel nuovo complesso ospedaliero, 10 posti letto low care, finalizzati ad assicurare dimissioni protette dei pazienti ricoverati.Paolo Brambilla sottolinea limportanza degli impegni presi dallAzienda Ospedaliera con il protocollo dintesa e saluta con favore, come unulteriore garanzia, il fatto che sotto tale accordo, accanto a quelle del Sindaco e del Direttore Amigoni, campeggi anche la firma del Presidente Formigoni.