Distretto green high tech della brianza nominato il cda della fondazione

Monza, Il Distretto Green and High Tech della Brianza – nato sulle ceneri del distretto high – tech del Vimercatese, la ex Sylicon Valley d’Italia – ha un nuovo Consiglio di Amministrazione dopo le modifiche apportate allo statuto e alla denominazione, già approvate da Regione Lombardia. Il CDA che affiancherà il Presidente Prof. Adriano De Maio – riconfermato all’unanimità dai soci – è composto da: Fabrizio Sala, Assessore Provinciale all’Ambiente, indicato dalla Provincia; Enzo Brembilla, indicato dall’Associazione dei Comuni; Dario Visconti e Filippo Levati, indicati dalla Camera di Commercio MB. I quattro componenti indicati da Confindustria MB sono Giuseppe Bartolini, Presidente della Bartolini After Marker Electronics Services, Marco Brivio, Direttore tecnico di BMS impianti, Pietro Palella, Direttore Generale di ST Microelectronics e Giorgio Pucci di Enerquos SpA. Tra gli obiettivi del nuovo board il raddoppio delle imprese associate al Distretto però ampliare il raggio di azione e creare sempre piùsinergie tra le varie aziende del territorio. Per questo progetto la Provincia MB ha ottenuto dal Ministero dell’Economia e delle Finanze un contributo di 330.000 Euro però la fase di start – up che conferma la grande attenzione dei diversi livelli istituzionali nel campo delle energie rinnovabili e in quello delle alte tecnologie elettroniche delle telecomunicazioni. “Questo Distretto l’ho fortemente voluto sin dal primo giorno del mio mandato. – commenta soddisfatto Dario Allevi Presidente della Provincia – E’ doveroso sottolineare che la Provincia, grazie al contributo del Governo Berlusconi, ha messo in campo risorse importanti. Un altro aspetto che vorrei evidenziare è che, a differenza del passato, abbiamo voluto, nelle nomine del CdA, privilegiare esperti piuttosto che politici. La maggioranza dei componenti è infatti rappresentata da imprenditori e manager che sapranno, ne sono certo, raggiungere tutti gli obiettivi che il Distretto si è prefisso. Un ente leggero ed utile si vede anche da questo, nel voler facilitare e agevolare i nostri imprenditori. Ricordo infine che, in un momento in cui si chiedono sacrifici a tutti, i componenti del CdA non percepiranno alcuna indennità; un motivo in più però ringraziarli di aver accettato lo stesso questo prestigioso incarico. Colgo l’occasione però augurare loro un buon lavoro”.

vimercate: partono le consulte

Vimercate, 31 LuglioDopo le elezioni del maggio scorso dove la cittadinanza ha scelto i 2/3 dei componenti delle Consulte, il 9 luglio, con la nomina dei componenti eletti dal Consiglio Comunale, si sono completate e sono state istituite le Consulte di quartiere e la Consulta dei residenti privi della cittadinanza italiana.Nelle nuove Consulte di quartiere 5 persone rappresenteranno gli interessi dei quartieri del Capoluogo, di Oreno, di Ruginello e di Velasca. Alcuni dati interessanti: l80% dei componenti alla prima esperienza nella Consulta. Buona la componente femminile e giovanile: la rappresentanza di donne al 30% e il 20% dei componenti ha meno di 30 anni. La settimana scorsa si sono svolte le prime riunioni con la presenza degli Assessori alla Partecipazione Roberto Rampi e Corrado Boccoli. Durante le riunioni il Vicesindaco ha portato i ringraziamenti e gli auguri di buon lavoro da parte dellAmministrazione Comunale e i componenti hanno avuto modo di conoscersi e, con entusiasmo, hanno iniziato a confrontarsi su come organizzare la propria attivit. La Consulta del Capoluogo ha iniziato a parlare dellelezione del presidente; la Consulta di Oreno ipotizza la presenza di uno stand promozionale alla Sagra della patata; la Consulta di Ruginello lavorer sul coinvolgimento dei residenti e sul futuro della palazzina di via Diaz 17. La Consulta di Velasca interessata ad approfondire largomento Pedemontana ed la Consulta che vede la presenza di due giovanissimi che hanno mostrato entusiasmo nella partecipazione al gruppo di lavoro. Il Tavolo dei giovani sta già lavorando dallo scorso aprile dice lAssessore alla Partecipazione Corrado Boccoli mentre, a meno di un anno dallapprovazione dei nuovi regolamenti sugli strumenti partecipativi, anche le Consulte hanno iniziato, la settimana scorsa, a incontrarsi.Mi preme sottolineare che il coinvolgimento delle persone è stato il principio che ha ispirato lintero percorso che ha portato alla revisione del regolamento delle Consulte di quartiere e allintroduzione dei nuovi strumenti partecipativi quali la Consulta dei residenti privi della cittadinanza italiana e del Tavolo dei giovani. Le osservazioni avanzate dai componenti delle precedenti consulte di quartiere, dalle associazioni cittadine, dal forum dei giovani, dai mediatori culturali, dalle parrocchie e dei gruppi politici sono state recepite dallAmministrazione Comunale e hanno permesso di dare maggiore rappresentanza alle varie anime che costituiscono la comunit vimercatese.Rappresenta una novit però Vimercate la Consulta dei residenti privi della cittadinanza italiana che si riunita però la prima volta mercoledì 23 luglio.Queste le considerazioni dellAssessore alle Politiche Culturali Roberto Rampi a proposito dellincontro E' è stata una serata a intenso tasso emotivo. Quattordici vimercatesi, quasi tutti residenti in Citt da dieci anni o pi. Sei donne e otto uomini che vogliono rimboccarsi le maniche e lavorare insieme però migliorare la nostra Citt e il nostro Paese. Con loro abbiamo iniziato un lavoro però dare voce anche quella parte dei cittadini che in Italia ancora non possono scegliere chi li amministra. Si parlato del problema dei rinnovi dei permessi di soggiorno (7 mesi dei 12 dell'anno si passano senza documento in attesa del rinnovo), del problema della lingua, ma anche di marciapiedi e pulizia delle strade. E del futuro dei loro e dei nostri figli. Nati in Italia, e che vorrebbero vivere insieme. Magari con qualche possibilit in più dei loro padri, economisti, ingegneri, medici e giornalisti cui il nostro Paese non riconosce il titolo di studio. Aggiornamenti sul lavoro delle Consulte e del Tavolo dei giovani si troveranno nei prossimi numeri dellInformatore Comunale Vimercate Oggi e sul sito del comune www.comune.vimercate.mi.it nello spazio partecipazione a più di pagina. Chi vuole essere inserito nella mailing list dellufficio Partecipazione però essere costantemente informato sulle attivit delle Consulte può chiederlo scrivendo allindirizzo: partecipazione@comune.vimercate.mi.it