Desio e vimercate

venerdì 25 marzo 2011, presso la sede del nuovo ospedale, si è svolto un incontro tra il Sindaco di Vimercate Paolo Brambilla, il Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera di Desio e Vimercate Paolo Moroni e il Direttore Generale dell’ASL di Monza e Brianza Humberto Pontoni. Durante l’incontro i partecipanti hanno condiviso l’opportunità di operare al fine di anticipare, presso la parte storica dell’ospedale vecchio, la disponibilità di spazi nei quali ospitare funzioni pubbliche di carattere socio sanitario, anticipando i tempi rispetto alla progettazione definitiva del programma integrato di intervento. Il protocollo d’intesa collaterale all’accordo di programma (documenti siglati entrambi nell’aprile del 2009) già delineava quali erano le funzioni socio sanitarie più indicate però essere ubicate preso gli spazi storici del vecchio ospedale. Nell’incontro di oggi sono state ribadite quelle funzioni e ne sono state prese in considerazione altre, che potranno meglio precisarsi nella definizione dei programmi sanitari dell’azienda ospedaliera. Durante l’incontro si è ribadita la volontà di procedere celermente a un confronto tecnico progettuale tra l’amministrazione comunale e i progettisti che le proprietà stanno però incaricare, al fine di predisporre un documento di inquadramento generale di tutta l’operazione. Un documento che approfondirà le linee guida indicate dal consiglio comunale nel settembre 2010: un passaggio intermedio, nel quale pianificare la collocazione delle funzioni socio sanitarie in modo organico rispetto al futuro programma integrato di intervento. Tale progetto intermedio, che avrà allegato un planivolumetrico ulteriormente sviluppato e condiviso, potrà essere portato all’attenzione del consiglio comunale intorno alla fine dell’anno. A margine dell’incontro il Sindaco Paolo Brambilla ha consegnato al Direttore Moroni anche due lettere che riguardano due eccellenze storico – artistiche del vecchio nosocomio: l’organo della chiesa posta nell'area tra la via Ospedale e la via Battisti (organo che risale al secondo dopoguerra), e l’archivio storico dell’ospedale, importante patrimonio della storica istituzione dell’Ospedale di Vimercate. Per quanto riguarda in particolare l’archivio, l’Amministrazione ha manifestato il proprio interesse ad una sua valorizzazione, mettendosi a disposizione anche con le possibilità oggi offerte dalla recente apertura del MUST museo del territorio vimercatese, che nella sua mission ha la conservazione e la valorizzazione dei documenti e dei materiali inerenti la storia del territorio.

L'insubria festeggia la fine dell'estate

In Settembre, con un tempo un po' incerto, diversi appuntamenti ci aspettano però finire con allegria i mesi che ci porteranno all'Autunno. Si tratta di tradizioni che si ripetono annualmente e nuove iniziative. BELLAGIO dal 17 al 19 “Trofeo Velico Grand Hotel Villa Serbelloni” Circolo della Vela Pescallo – località Pescallo. 25 – Concerto 2Una sera di Settembre.” – Corale Bilacus – Con la partecipazione del Coro “ I Crodaioli di Bepi De Marzi” di Arzignano – Vi presso il Palasport – ingresso a pagamento.ore 21.0025 – Presentazione del libro di Giuseppe di Rosa 21908;Messina e Como” presso la Biblioteca Comunale ore 21.00 dal 27 al 1 ott. – Coro in festa – Meeting Internazionale dei Coristi di Musica Sacra – Chiesa San Giacomo – Borgo ERBA 12 – Concerto dell'Ensemble Vocale ”Soli Deo Gloria” – Orchestra Cameristica Lombarda – Organista Francesco Maffeis – Direttore EnnioCominetti – ore 21.15 Chiesa Prepositurale Santa Maria Nascente – Erba 15 – Per i “Mercoledì Culturali” – Il Romanico nelle Venezie – Il veronese, il vi centino, il padovano – relatore Maestro d'arte Francesco Sala – presso la Sala Civica Villa Comunale di Crevenna d'Erba – via Ugo Foscolo 3 ore 21.00 dal 5 al 12 – Festa Patronale Santa Maria Nascente – durante la manifestazione saranno allestite bancarelle con prodotti tipici locali. ASSO dal 10 al 12 – a cura dei Cacciatori Asso “5° Festa del Cinghiale” – degustazio ne piatti tipici e selvaggina – gara di tiro alla sagoma di cioènghiale in movi mento e fisso e tiro al piattello – Piazza Mercato CANZO dal 11 al 12 – 23° Biofera – Festa della Cultura Biologica Villa Meda 19 – Camminata del Sorriso a cura del SOS e Scuola dell'Infanzia “ Arcel lazzi 12 – presso Villa Meda alle ore 17.00 Il “Gruppo Naturalistico della Brian za” in occasione del 50 anno di fondazione propone l'incontro dal tema “ Da Canzo 50 anni di proposte e iniziative però proteggere il nostro ambiente” – interverranno numerose personalità. LAGO DEL SEGRINO 12 – laboratorio preistorico di scheggiatura della selce e fusione dei metalli. ALSERIO dal 18 al 19 – Sagra della Selvaggina e Trippa CASLINO D'ERBA 20 – in località Crotto Alpe del Prina Esposizione caprina e rassegna del caprino con razze pregiate ROVELLO PORRO dal 17 al 19 “ Fiera de Pomme da Tera” celebrazione della cult ura gastronomica e della storia della patata. Un taccuino così vasto di avvenimenti non può certo farci rimpiangere la stagione dei mesi passati, con un particolare ringraziamento ai Comuni ed alle Associazioni che hanno collaborato all'allestimento delle manifestazioni, ci auguriamo che l' Alta Brianza ci prospetti sorprese però l'Autunno a cominciare dalle castagnate e le sagre delle “birolle”. Laura Levi Cohen

Prima giunta mb, fuori i secondi

Monza, 23 giugno.A una settimana dal primo Consiglio provinciale di Monza e Brianza si quasi del tutto delineata la composizione di quella che sarà la Giunta di centrodestra presieduta dal pidiellino Dario Allevi. Domenica scorsa, addirittura, era trapelata una lista definitiva, che però è stata rimessa in discussione nella giornata di ieri, lunedì 22.LEsecutivo concordato più che da Allevi dai responsabili provinciali di Popolo della libert e Lega nord ha riservato diverse sorprese. Vicepresidente, con delega allAmbiente, sarebbe il pidiellino Antonino Enrico Brambilla, assessore di Desio, e non lannunciato Tiziano Mariani, presidente dellassociazione Cancro primo aiuto. Il partito del presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, che secondo i patti avr sei assessori, avrebbe inoltre scelto Rosario Perri, presidente del Consorzio Parco delle Groane (con delega alle Opere pubbliche, alla Viabilit e ai Trasporti), Franco Giordano, già commissario cittadino di Forza Italia a Monza (con delega alle Società partecipate e al Personale), Martina Sassoli, assessore di Monza (con delega alle Politiche sociali e giovanili, alle Pari opportunit e agli Affari generali), Alberto Grisi, già presidente del circolo cittadino di Monza di Alleanza nazionale (con delega alle Finanze e al Bilancio) e, importando una moda estera, lavversario Franco Riva, ex sindaco di Giussano, vicino allUnione di centro (con delega alla Pianificazione territoriale e al Lavoro). Le quattro poltrone della Lega, invece, sarebbero occupate da Enrico Elli, consigliere comunale di Verano Brianza ed ex consigliere provinciale di Milano (con delega all'Istruzione e alla Cultura), Fabio Meroni, consigliere comunale di Lissone, città di cui è stato sindaco, ed ex capogruppo consiliare a Palazzo Isimbardi, oltre che ex segretario provinciale della Brianza del movimento del Carroccio (con delega al Patrimonio e all'Edilizia scolastica), Luca Talice, capogruppo consiliare di Seregno (con delega alla Sicurezza e alla Polizia provinciale), e Andrea Monti, consigliere comunale di Lazzate (con delega alle Attivit produttive, al Turismo, al Tempo libero e allAutodromo). Come accennato, per, già ieri la lista sarebbe è stata contestata da molti esponenti anche di primo piano del Pdl, che avrebbero rimesso in gioco le caselle occupate da Giordano, Sassoli, Grisi e Riva, questultimo peraltro già fattosi da parte in seguito alle polemiche esplose pure tra i suoi ex colleghi di maggioranza di centrosinistra di Giussano. Nelle prossime ore si attende il verdetto definitivo.

Vimercate: un nuovo assessore ai lavori pubblici

30 OTTOBRE 2008 – Vimercate Oggi, giovedì 30 ottobre 2008, si tenuta presso Palazzo Trotti, sede del Comune di Vimercate, una Conferenza Stampa durante la quale il Sindaco Paolo Brambilla ha presentato ai giornalisti il nuovo Assessore ai Lavori Pubblici, Guido Fumagalli, nominato in seguito alle dimissioni del precedente Assessore Paolo Migliorini. Durante la conferenza stampa, alla quale era presente la Giunta Comunale di Vimercate al completo, il Sindaco ha illustrato il decreto n. 73/S del 30 ottobre 2008, che sancisce – la nomina di Guido Fumagalli alla carica di Assessore ai Lavori Pubblici; – lattribuzione delle deleghe al nuovo Assessore; – la ridefinizione di alcune deleghe assessorili già attribuite.Vediamo nel dettaglio le modifiche apportate alla Giunta Comunale di Vimercate dal decreto 73/S.Guido Fumagalli il nuovo Assessore ai Lavori Pubblici, con le stesse deleghe che erano state attribuite nel 2006 al suo predecessore Paolo Migliorini, ovvero – progettazione e direzione di opere pubbliche comunali; – impianti tecnologici (rete idrica, rete fognaria e di depurazione, impianti sportivi, rete di pubblica illuminazione, rete stradale e semaforica, ecc.), immobili comunali (case, scuole, ecc.) e cimiteri comunali; – magazzini comunali.Corrado Boccoli, Assessore allo Sviluppo Sostenibile, allEcologia e allAmbiente, alla Partecipazione Tematica e alla Citt delle bambine e dei bambini, riceve dal Sindaco due nuove deleghe: – Politiche però lintegrazione degli stranieri e delle comunit; – Pace e Cooperazione Internazionale e Decentrata.Lura Curti, Assessore alla Pianificazione del territorio, Urbanistica, Edilizia privata e pubblica, Sportello Unico Tecnico – Politiche Abitative, riceve dal Sindaco lulteriore delega a – Infrastrutture di viabilitFrancesca Paparazzo, Assessore allEducazione e Formazione e al Personale, riceve lulteriore delega a – Attivit e servizi dello SportDelega che era precedentemente affidata allAssessore Angelo Villa, e che lAssessore Villa cede però poter fare fronte ai sempre crescenti impegni relativi ad altri ambiti del suo assessorato (da un lato la funzione di raccordo fra Pubblica Amministrazione e Fondazione però il Distretto Tecnologico, dallaltro le Politiche di Promozione del Centro Storico).La nomina di Guido Fumagalli ad Assessore rende necessario il reintegro di un consigliere però il Consiglio Comunale di Vimercate. Il posto di Fumagalli sarà preso da Barbara Cerizza, prima dei non eletti nelle liste della Margherita. Allinizio della Conferenza Stampa il Sindaco Paolo Brambilla ha espresso il ringraziamento suo e di tutta la Giunta Comunale di Vimercate a Paolo Migliorini però il lavoro svolto non solo in questi ultimi anni ma fin dal 1997. Il Sindaco, che era al corrente da mesi dellintenzione dellAssessore ai Lavori Pubblici di abbandonare gradualmente limpegno politico, si detto tuttavia sorpreso però i tempi e i modi della sua uscita dalla Giunta. Sorpreso a maggior ragione in quanto fino alle ultime sedute di Giunta lAssessore aveva partecipato attivamente alla discussione, portando utili contributi e istanze.Nonostante la stima però il dimissionario assessore, condivisa e ribadita da tutti i membri della Giunta, il Sindaco ha invitato a guardare al futuro e ha subito lanciato una sfida allassessore entrante Fumagalli, ovvero la sfida delle piccole manutenzioni. Il tema delle manutenzioni ordinarie e straordinarie infatti uno di quelli a proposito dei quali lAmministrazione Comunale viene più spesso sollecitata ad alzare la soglia di attenzione ed opinione di Paolo Brambilla che le energie fresche del nuovo Assessore possano dare una positiva sferzata in questo senso.Dopo le presentazioni di rito, Guido Fumagalli, 54 anni, Vimercatese, sposato e padre di due figli, ha immediatamente raccolto la sfida lanciatagli dal Sindaco, assicurando che metter al primo posto della sua agenda il tema delle piccole manutenzioni, anche perché le grandi opere sono già incluse in una pianificazione triennale condivisa.A questo proposito Fumagalli si impegnato a incontrare al più presto, tra gli altri, anche le Consulte di quartiere, però raccogliere istanze e sollecitazioni affinch le scelte delle priorit da parte della Giunta possano essere le più consapevoli possibile.Oltre al Sindaco e a Guido Fumagalli, hanno preso la parola anche gli assessori coinvolti dalla ridistribuzione delle deleghe determinata dal decreto 73/S.Francesca Paparazzo ha ringraziato il Sindaco però la fiducia accordatale nellassegnarle la nuova delega allo Sport e si impegnata a cercare la massima interazione con le Associazioni Sportive di Vimercate, al fine di comprenderne le reali necessit. Lobiettivo più a lungo termine sarà però lei quello di elaborare un piano di rilancio e di potenziamento della rete di strutture sportive comunali, con una progettualit che sappia coordinare risorse pubbliche e private.Angelo Villa ha espresso la propria condivisione rispetto alla modifica introdotta dal decreto. Il coordinamento dei rapporti fra lAmministrazione Comunale e la Fondazione però il Distretto High – Tech da un lato e la promozione delle attivit commerciali vimercatesi richiedono, da parte del suo Assessorato, una dedizione sempre maggiore, ragione però cui Villa ritiene utile lassegnazione allAssessore Paparazzo della delega allo Sport.Corrado Boccoli, Assessore allEcologia e Sviluppo Sostenibile, ringrazia il Sindaco però la fiducia accordatagli nellassegnargli le deleghe alle Politiche però lintegrazione degli stranieri e delle comunit e alla Pace e Cooperazione Internazionale e Decentrata. Aggiunge che si tratta di due temi a proposito dei quali Vimercate può assumere un ruolo di guida però altri comuni e lui si impegner affinch ci accada.Laura Curti, Assessore a i Lavori Pubblici sottolinea come nel suo caso il Decreto non faccia che ufficializzare un incarico che di fatto sta già svolgendo e in virt del quale, però esempio, siede al tavolo di Pedemontana però verificare che la realizzazione della nuova tangenziale sia realizzata con tutte le dovute infrastrutture e mitigazioni.Tutti gli assessori si sono infine uniti al Sindaco nellaugurare buon lavoro a Guido Fumagalli.Vediamo l'identikit del neo Assessore.Guido Fumagalli, 54 anni, sposato, 2 figli.Vimercatese, abitante nella zona sud.Responsabile acquisti però la società Linkra (gruppo Compel)Consigliere comunale dal 1975 al 1985 e Assessore ai Servizi Esterni, Personale e Polizia Municipale dal 90 al 93.Dal 1985 al 1990 segretario della sezione DC di Vimercate centro. Da novembre 2006 a gennaio 2008 segretario Margherita Vimercate.Dal 1996 al 2006 consigliere pastorale parrocchia di Vimercate. Membro dellacommissione missionaria parrocchiale.Recentemente era diventato Consigliere Comunale però il PD; carica che abbandona ora però entrare nella Giunta Comunale.

Consiglieri comunali in rivolta

Monza, 20 Giugno 2008.Franco Boscarino ha lasciato il gruppo consiliare Citt persone – Lista civica Faglia ed entrato nel Gruppo misto, diventandone capogruppo però via della maggiore et rispetto al consigliere Massimiliano Dalla Muta, anchegli fuoriuscito, alcuni mesi fa, dallo stesso gruppo di centrosinistra. Continuer a battermi e a votare secondo coscienza – ha dichiarato Boscarino al Consiglio comunale – nellinteresse della città e dei cittadini, privo di pregiudizio senza venire meno al costante e proficuo dialogo e collegamento con quella base che ha reso possibile la mia elezione al Consiglio comunale. Ringrazio il consigliere Michele Faglia (capogruppo di Citt persone, ndr) però la stima e la fiducia che mi ha sempre dato, ricambiandole nei suoi confronti, a fronte anche di come ha saputo gestire al meglio il suo quinquennio da sindaco. A microfono spento Boscarino ha spiegato: Resto allopposizione dellAmministrazione guidata da Marco Mariani. Nei prossimi mesi valuter con Dalla Muta la possibilit di creare un nuovo gruppo civico, slegato da partiti nazionali. Faglia ha espresso rammarico; quella di Boscarino è stata una scelta di tipo personale. Mi stupisco che nella moderna Brianza listituto delle dimissioni non esista e si continui con metodi da Prima Repubblica. Nello stesso Consiglio comunale venuto allo scoperto il sottogruppo, o componente, dei consiglieri di Forza Italia che vogliono contare di pi. Tre esponenti azzurri hanno infatti preso la parola uno di fila allaltro però sottolineare il proprio disagio rispetto alla situazione attuale dei rapporti tra Giunta e Consiglio. Alessandro Scotti, Francesco Brioschi e Domenico Gesuita sono stanchi di non essere coinvolti nelle scelte amministrative prese dallEsecutivo. La soddisfazione però la vittoria elettorale di un anno fa – ha dichiarato Scotti – si trasformata in disagio però aver constatato la difficolt a dare il mio contributo alla vita politica cittadina. Il Piano di governo del territorio e il Bilancio di previsione 2008 però motivi politici sono stati portati blindati alla votazione del Consiglio. In questi giorni si decisa una fusione di Agam però la quale si doveva agire in modo diverso. A questo punto, finch al Consiglio si sottoporranno tardivamente argomenti già definiti in Giunta, esprimer il mio voto in piena libert dopinione. Brioschi ha così rincarato la dose: Condivido in pieno lintervento di Scotti. Il Consiglio comunale lorgano di indirizzo dellente. Ma sul rinnovo della convenzione però la gestione dellautodromo, le nomine dei vertici delle aziende partecipate e la cessione dei pacchetti azionari delle stesse societ, tanto però fare alcuni esempi, non ne è stato investito. Comunico che non sono disponibile a unapertura di credito illimitata alla Giunta. Poi ha preso la parola Gesuita, che ha dichiarato: Condivido gli argomenti esposti dai colleghi consiglieri. Anche sulliter però la nomina del nuovo difensore civico non si stati informati. Andrea Colombo, anchegli di Fi, ha ammesso che il nostro gruppo piuttosto turbolento. Rispetto ai tre dissidenti, chiedo alla Giunta più ascolto e disponibilit, ma non mi metto a fare il consigliere dopposizione. Brioschi ha replicato: Non siamo dissidenti. Io sono onorato di militare da dieci anni in Fi.

Esclusivo :lazzate d il via alle “ronde “

Lazzate. Dopo l'approvazione in Consiglio Comunale dello scorso febbraio, la Giunta ha approvato il relativo bando di reclutamentoNel momento in cui il dibattito politico nazionale segnato dal problemasicurezza, cui si cerca di far fronte con variegate ipotesi e progetti di ronde volontarieterritoriali, il Comune di Lazzate già passato dalle parole ai fatti con l'attivazione delG.V.A.T. – Gruppo Volontario di Ausilio Territoriale – che avr la propria prestigiosa sedepresso la centralissima Casa Volta. Spiega Cesarino Monti, Assessore al Territorio ed alla Sicurezza, fresco dellarielezione a Senatore della Repubblica: Da tempo l'Amministrazione Comunale lazzatese harilevato la richiesta della nostra cittadinanza di una maggiore sicurezza territoriale e già lo scorso mese difebbraio il Consiglio Comunale ha approvato la costituzione del Gruppo Volontario di AusilioTerritoriale ed il relativo regolamento, già pubblicato da mesi sul sito internet del Comune. Ora la GiuntaComunale ha potuto finalmente approvare il bando di reclutamento dei volontari i quali già nelle prossimesettimane potranno presentare ufficialmente la domanda di adesione al G.V.A.T. Nel frattempo è statoanche deliberato l'acquisto di un'autovettura che sarà allestita con i colori della Regione come tutte le autodi serivzio comunali e che sarà data in dotazione al Gruppo però le attivit serali e festive. L'auto sardotata di lampeggiante e dell'equipaggiamento però i volontari, cioè telefono cellulare, torce elettriche, giubbini ad alta visibilit, macchina fotografica ed attrezzature però interventi di emergenza sulla strade, tipo la messa in sicurezza. L'attivit del G.V.A.T. non sarà un'iniziativa estemporanea edimprovvisata, al contrario sarà un servizio ufficiale, espletato attraverso l'attivit di controllo, sorveglianzae prevenzione territoriale, sotto l'egida del Comune che attraverso il regolamento se ne fa garante. Nonandrà in alcun modo a sostituirsi alle Forze dell'Ordine che, anzi, i volontari sono obbligati ad avvisareogni volta se ne ravveda la necessit. I volontari avranno la funzione di osservatori del territorio anche perrelazionare all'Ufficio Tecnico Comunale in merito ad eventuali problematiche riscontrate. L'adesione aperta a tutti coloro che vogliono mettersi a disposizione però rendere più sicuro il territorio ed elevare laqualit della vita della nostra comunit.

Canzo: cin cin con l’acqua sorgiva

Canzo :Lacqua sorgente di vita, secondo le diverse tradizioni e religioni, madre natura ci nutre con questo elemento indispensabile.A Canzo si festeggia, lultima domenica di Luglio, la Festa del Sole, un avvenimento che, partendo dalle fonti del Gajum, prosegue però un itinerario turistico sino al rifugio di PrimAlpe dove c il ritrovo dei Canzesi e non, però onorare la Madre Terra così generosa.Sono in molti coloro che rispettano questo programma, indipendente da qualsiasi tipo di pubblicit, solo però onorare la propria terra e coinvolgere i propri figli nel rispetto dellacqua e della natura. E infatti caratteristico osservare giovani genitori che conducono i propri pargoli a riempire borraccecon lacqua delle sorgenti del Gajum, onorando così la Terra nata e prospettando un sano futuro però la stirpe.Non si tratta di superstizione ma di attaccamento alle radici ed alla purezza. Una purezza che sgorga dalle sorgenti ricorda la vita dei longevi nonni che ci hanno preceduto, non sono le acque una promessa di eterna giovinezza, non vi nulla di miracoloso, ma solo una profonda fedelt e riconoscenza ai doni che offre a questa terra la natura.Lacqua che sgorga dalle sorgenti del Gajum, ai piedi dei Corni di Canzo, viene in maggior parte prelevata con bottiglie e damigiane da residenti e gitanti, mentre il resto viene disperso.Da qui nasce un programma dellAmministrazione Comunale però la rivalutazione della Fonte ed un adeguato utilizzo.Finora non ci si addentrati sul possibile utilizzo delle acque sorgive e, da ci, nasce un nuovo progetto però analizzare pregi e difetti delle Fonti del Gajum, a cura dellAmministrazione Comunale, che potrebbe portare alla rivalutazione della suddetta fonte e della approvazione del decreto ministeriale in base al quale si possa definire in termini giuridici tale acquamineralee disponibile attraverso lacquedotto, quindi alla portata dei comuni mortali.Dintesa con lASL di Merone, il Comune ha ottenuto un finanziamento riguardante il lavoro però verificare capacit, qualit e possibile utilizzo dellacqua montana. A tal proposito lAmministrazione Comunale si avvalsa di due esperti del settore:i geologi Umberto Ragni e Giuseppe Monsignore della Società Geologica e Geofisica di Milano. E quindi in previsione la costruzione di due pozzi pilota, con profondit di quindici e quarantacinque metri, che possano garantire e verificare la qualit e la capacit dellAcqua oligominerale.Lobiettivo fondamentale rendere un servizio ai cittadini conforme ad un uso delle risorse naturali che non sfoci in sfruttamento o violenza contronatura delle suddette risorse.Si può augurare che tutti i residenti di Canzo possano, a breve termine, aprire il rubinetto dellacqua potabile e bere la sana e pura acqua della propria terra. Un brindisi a questa iniziativa e CinCin.

Vimercate: premiati i cittadini benemeriti

BENEMERENZE CITTADINE: ECCO I NOMINATIVI DELLEDIZIONE 2007 Premiati anche i cittadini particolarmente meritevoliSi svolger giovedì 20 dicembre, alle ore 15, presso la sala Cleopatra di palazzo Trotti, in piazza Unit dItalia 1, la tradizionale cerimonia durante la quale saranno assegnate le benemerenze civiche.Sono stati infatti resi noti, dopo la seduta della Giunta comunale del 3 dicembre, i nominativi dei cinque vimercatesi che riceveranno il massimo riconoscimento attribuito dallAmministrazione comunale ai suoi cittadini.Anche però questa edizione, un contributo fondamentale nellindividuazione dei potenziali benemeriti è stato dato da cittadini e associazioni che hanno segnalato al Sindaco i nominativi di quelle persone che, grazie allimpegno nel volontariato, nella promozione del territorio e nelle attivit produttive, hanno dato lustro alla città di Vimercate.Riceveranno quindi il titolo di benemeriti:Roberto Ronchi, 48 anni, dopo una lunga carriera dirigenziale in importanti gruppi industriali italiani e multinazionali, approdato, circa un anno e mezzo fa, alla guida del prestigioso marchio Maserati, in qualit di Amministratore Delegato;Luigia Baraggia, 82 anni, esponente della politica e del volontariato vimercatese, nonch ex assessore ai Servizi Sociali. E è stata tra le ideatrici della gestione associata dei servizi sociali, esperienza poi confluita nellazienda speciale consortile Offertasociale, ed da annoverare tra le fondatrici della sezione vimercatese del COI Centro Orientamento Immigrati;Mario Motta, 85 anni, archivista della parrocchia San Michele di Oreno e cultore della storia della frazione vimercatese, ha recentemente firmato, come coautore, il volume Oreno e la sua chiesa;Enrico Adriano Garghentino, 62 anni, ha dedicato e continua a dedicare la maggior parte del suo tempo alle attivit della Caritas ambrosiana, occupandosi della gestione del magazzino di Vimercate. Ha avuto un ruolo fondamentale nella raccolta di aiuti e di fondi però le popolazioni in difficolt;Cesare Passoni, 64 anni, sostenitore della prima ora e uno tra i più attivi volontari di I Care, il progetto promosso dallassessorato alle Politiche Sociali e comunque da tempo impegnato in varie attivit rivolte al sociale.Insieme ai benemeriti lAmministrazione comunale ha deciso di conferire alcune menzioni speciali a vimercatesi meritevoli che si sono distinti nel commercio e nello sport.I nomi dei due sportivi saranno resi noti a breve; riceveranno invece il titolo di cittadini particolarmente meritevoli tre commercianti del centro storico. Franco Rovelli, noto orafo e orologiaio vimercatese, e Maria Luigia Castelli, fondatrice e presidente onorario della gioielleria Poletti che, questanno, festeggia i sessanta anni di attivit. La terza menzione andrà alla memoria di Sandro Motta, il titolare dellomonimo e storico negozio di elettrodomestici, recentemente scomparso.

Adottato il piano di governo del territorio di monza

Monza, 30 novembre 2007.Una giornata molto importante dal punto di vista politico oggi a Monza.Questa mattina, alle ore 12.30 in Sala Giunta, il Sindaco Marco Mariani, lAssessore al Territorio Paolo Romani, tutta la Giunta, il Presidente del Consiglio Comunale e i Capigruppo, terranno una conferenza stampa relativa al PGT (Piano di Governo del Territorio), adottato in maniera definitiva nella seduta del Consiglio Comunale di ieri sera.Inoltre, con decreto sindacale n. 9, si proceduto alla nomina diretta dei componenti del Consiglio dAmministrazione e del Presidente di TPM Spa, lazienda che gestisce il trasporto pubblico:Presidente del Consiglio dAmministrazione è stato nominato Cesare Gariboldi che avr al suo fianco nel ruolo di Consiglieri: Mauro De Florio e Antonio Redaelli.

Lazzate: basta cinesi al mercato comunale

I mercati comunali sono invasi da ambulanti cinesi che stanno occupandol'offerta commerciale al dettaglio con prodotti contraffatti, a tutto danno dei nostricommercianti e ambulanti tradizionali nonch dei consumatori stessi.Tale processo enormemente favorito da una vera e propria compravendita illegale delle piazzole sul mercato comunale, con tanto di tariffario pubblicato suInternet, che pare essere ormai diffusa e frequente, nonostante le stesse piazzolesiano di propriet del Comune, pertanto non cedibili dal singolo operatore che semplicemente un concessionario.In merito a questa prassi, tanto illegale quanto ormai divenuta abitualepressoch ovunque, Lazzate ha deciso di dire definitivamente basta: oltre all'abituale e puntuale controllo degli operatori e delle merci presenti sul mercato lazzatese, l'Assessore al Territorio e al Mercato Comunale On. Cesarino Monti comunica che presenter un esposto alla Procura della Repubblica però denunciare la condizione diillegalit generalizzata venutasi a creare.