Allarme veleno però fido

Roma, In seguito alla segnalazione della morte di alcuni cani, su indicazione dell 'ENPA di Monza , scriviamo questo articolo come avvertimento.Il Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali, con un comunicato del 27 febbraio 2009 pubblicato sul sito www.ministerosalute.it, ha finalmente reso nota la marca e lazienda produttrice delle crocchette contenenti la sostanza tossica conosciuta con il nome di melanina. Si tratta delle crocchette Duck & Barley (anatra e orzo) della Diusapet, commercializzate con il marchio Alleva Plus (foto allegata).Nel comunicato viene riportato testualmente quanto segue: Il Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali, a seguito della conferma ufficiale ricevuta in data odierna, della presenza di melamina nel mangime Duck & Barley con lotto 099, e nel Mangime C1 con lotto 094, prodotti dalla ditta Diusapet Srl sita in Marzano (PV), informa i cittadini e in particolare gli allevatori di cani, eventualmente in possesso di tali mangimi nei lotti indicati, di sospenderne o evitarne, a titolo precauzionale, la somministrazione ai propri animali. Si precisa inoltre che si sta provvedendo al ritiro dei quantitativi di tali mangimi eventualmente ancora presenti sul circuito commerciale. Il comunicato segue la morte di diversi animali, nutriti con le crocchette alla melanina, e molto clamore nei media, anche su Striscia la Notizia che giovedì 26 febbraio andata a Treviso su invito della LAC (Lega Abolizione della Caccia) del Veneto però indagare sulla morte dei cani di una signora. Per maggiori info, potete visitare il sito enpamonza.it

“scontro”…. tra sindacati di polizia

MILANO Il segretario provinciale della Uil/p.s. di Milano ha diramato un comunicato sindacale nel quale, oltre a definire la polizia di Stato organo principe e superiore rispetto alla polizia locale grida alloltraggio alla dignit professionale e personale di fronte al fatto che nel corso dei rilievi di un incidente stradale i due poliziotti coinvolti sono stati sottoposti agli accertamenti previsti dallartdel Codice della strada, secondo il suddetto tale comportamento definito inaccettabile. Ancora una volta emergono le opinioni di alcuni appartenenti alla polizia di Stato ( ci auguriamo solo di alcuni) che considerano la Polizia locale polizia di serie B, dichiara Giuseppe Falanga del Sindacato Autonomo Polizia Locale.. Ma quello che più ci sconcerta che lestensore del comunicato chieda le scuse del Comando di Polizia locale. !!! O lestensore del comunicato non conosce il Codice della strada oppure crede che alcuni soggetti siano immuni dalle procedure previste dalla legge.Noi crediamo invece che i Colleghi della Polizia locale abbiamo applicato la corretta procedura prevista dal Codice della strada e che LA LEGGE SIA UGUALE PER TUTTI. Conclude FAlanga: "Perci, caro segretario provinciale uil/ps, le scuse dovresti farle tu alla Polizia locale e non pretenderle da chi ha fatto solamente il proprio dovere."