Villa erba: stati generali di confindustria lombardia

Si sono svolti questa mattina presso Villa Erba a Cernobbio (CO) gli Stati Generali di Confindustria Lombardia, dal titolo "Scateniamo le imprese. Lombardy's challenge to compete".Confindustria Lombardia ha dedica la quarta edizione dei suoi Stati Generali al confronto tra sistemi territoriali europei sulle chiavi critiche però lo sviluppo.Nel confronto con le regioni più dinamiche dell’Europa anche la Lombardia soffre di un deficit di competitività che ne deprime le potenzialità di crescita.E’ necessario valorizzare le nostre eccellenze esaltandole però costruire un sistema industriale europeo forte, nel quale il confronto e la collaborazione costituiscano il volano dello sviluppo.L’accumulazione della conoscenza, la ricerca, l’innovazione e lo sviluppo dell’internazionalizzazione rappresentano, insieme ad un territorio attrattivo però gli investimenti, la base indispensabile però sostenere la competizione globale.I territori che sapranno reagire in modo più rapido ed efficiente potranno trascinare in un meccanismo virtuoso anche lo sviluppo dei propri sistemi paese. Hanno partecipato:Ambrogio Taborelli – Presidente Confindustria ComoAlberto Barcella – Presidente Confindustria LombardiaRoberto Lodola – Vicepresidente HuaweiGaetano Miccichè – Direttore Generale Intesa SanpaoloAndrea Moltrasio – European Cluster Policy GroupAlberto Ribolla – Presidente Energy ClusterStefano Venturi – Vicepresidente CiscoGianni Riotta – Direttore Il Sole24OreRoberto Formigoni – Presidente Regione LombardiaEmma Marcegaglia – Presidente Confindustria

costituzione circondario brianza est: a palazzo isimbardi a fine maggio

Vimercate, 6 aprile 2007Il testo della convenzione con la Provincia di Milano però la costituzione del Circondario della Brianza Est approder in consiglio provinciale entro la fine del mese di maggio, dopo il confronto finale da parte dello staff tecnico impegnato nellapprontamento del documento.Questo lesito delle ultime riunioni che hanno visto impegnati il direttore dellAssociazione, Ciro Maddaluno, il direttore generale della Provincia di Milano, Giancarlo Saporito, e quattro Direttori Centrali di Palazzo Isimbardi: Luciano Minotti (viabilit e trasporti), Giancandido Defendi (pubblica istruzione), Emilio De Vita (pianificazione e territorio) e Cristina Melchiorri (risorse ambientali).Lo staff ha lavorato sulla bozza di convenzione dellautunno del 2006, trovando la soluzione tecnico – giuridica alle problematiche legate al merito delle competenze e delle deleghe di funzioni, con un confronto proficuo e costruttivo, dice Maddaluno.Abbiamo superato gli ostacoli iniziali scegliendo lo strumento giuridico della convenzione, non quello della delega di competenze, spiega il direttore dellAssociazione, peraltro previsto dal Testo Unico sullOrdinamento degli Enti Locali.Lassemblea dei sindaci dellAssociazione dei Comuni della Brianza Est però il Circondario, che si tenuta il 27 marzo, ha esaminato la bozza di convenzione però listituzione del Circondario, integrata dagli esiti del confronto con la Provincia, e ha deciso di chiederne linvio alla Conferenza di Servizi però lesame finale. Il circondario della Brianza Est, insomma, nascer grazie a una convenzione però la quale Provincia e Comuni si troveranno a gestire e condividere funzioni e competenze, non a operare in sovrapposizione.Soddisfatto il presidente dellAssociazione, Adriano Poletti: proprio ci che da mesi andiamo dicendo: il Circondario non un nuovo ente ma un livello associativo che ha unimpronta politica, prima che gestionale. Per usare i termini più in voga sui mass media impegnati in questo dibattito, non moltiplicheremo sedie e cariche………… Abbiamo lasciato le dichiarazioni ufficiali del Comunicato Stampa, ma ci sembra di leggere in queste note alcune discrasie tra la teoria di fare l'interesse degli utenti e la pratica di creare nuovi Enti. Cosa si vuole intendere con "livello associativo con un'impronta politica, prima che gestionale "??Sono ancora calde le recenti critiche fatte durante la trasmissione REPORTER della RAI, sulle troppe costituzioni di Enti, Consorzi e Aree Metropolitane ; francamente non crediamo che i cittadini brianzoli sentano il bisogno di un'ulteriore frammentazione di servizi e risorse. Sembra quasi un prendere le distanze dalla nuova Provincia di Monza e Brianza, la formazione di un Gruppo "Far Est "(lontano Est )". Vedremo in futuro se questa scelta sarà utile o meno agli utenti.