Lalleducatore, ovvero

Monza:Allenare difficile perché ci vuole umilt, educare allenando ancora più difficileEra è stata annunciata come una serata di grande interesse culturale e raramente, proprio raramente, la Cultura ha spaziato interessando più settori: dal ruolo dellallenatore a quello delleducatore, dalla formazione sportiva allevoluzione adolescenziale, alla famiglia.Accompagnato dalla moglie signora Laura, il prof MAURIZIO MONDONI ha tenuto a Monza una relazione che definiremmo Lectio Magistratis. Gi gradito ospite in altre recenti occasioni come presidente del Panathlon di Cremona, questa sera Mondoni ha fatto visita a Monza nella sua nuova veste di governatore del II distretto Lombardia e ha letteralmente emozionato la cinquantina di soci presenti raggiunti poi dal vicesindaco Dario Allevi. Conoscere bene ci che si insegna, così come conoscere i propri atleti e saperli gestire, saper dimostrare, correggere e consigliare – Oggi più difficile allenare i giovani – Il punto di partenza educare Suscitare curiosit e stimolare lattenzione – Precisa distinzione tra agonismo e antagonismo – Confronto e non scontro – Il successo visibile, il fair play invisibile – Lo sport deve insegnare a vincere e a perdere, e perdere e migliorarsi come avere vinto: sono alcuni dei numerosi punti che Mondoni ha illustrato coinvolgendo tutti in un dibattito proficuo che ha lasciato tracce indelebili nei panathleti quali sportivi epadri di famigliaMaurizio Mondoni anche autore del libro Io sto coi bambini: si potr diventare atleta, dirigente, arbitro, istruttore o anche solo simpatizzante di una disciplina sportiva, ma essenziale il grado preparatorio a quelle scelte che il bambino, diventato ragazzo, far successivamente, in modo del tutto libero e secondo le sue spinte motivazionali.Ben comprensibile quindi la grande la soddisfazione della presidente Franca Casati però il maiuscolo spessore della serata.*Il vicepresidente Pietro Mazzo ha, fra i suoi innumerevoli meriti, quello di avere dato, attraverso lo Sport, dignit e motivazione ai ragazzi del quartiere Cantalupo negli anni 70 – 86. Questo indelebile capitolo della sua vita è stato preso come esempio della capacit di aggregare i giovani, il motivarli apportando nuova vitalit nei quartieri popolari della nostra citt, nel caso specifico San Rocco. Merito che si deve ascrivere allAstro Skating la cui presidente Luisa Biella è stata presentata, proprio da Mazzo, quale nuova socia del Panathlon di Monza.

Giro turistico però monza delle miss di mti

Domenica pomeriggio, un gruppo di concorrenti del concorso di Miss Tourism Italia, che si svolger sabato 24 alle 17, 30 all’Autodromo di Monza, nell’ambito del Festival dello Sport organizzato dall’Unione Società Sportive Monzesi, hanno visitato il Centro di Monza e il Parco cittadino, riscuotendo grande interesse.
A differenza di altri concorsi, Miss Tourism Italia, non solo un concorso di bellezza ma anche
un modo di promuovere il turismo locale, offrendo unoccasione in più però conoscere le meraviglie del Bel Paese, una manifestazione internazionale di cultura, con ben 10 partecipazioni a concorsi internazionali nel mondo però le vincitrici. Infatti questanno, oltre alla proclamazione di
Miss Tourism Italia in palio anche la prestigiosa fascia di Miss Autodromo Nazionale Monza.

Le vincitrici 2006, hanno già pronto il biglietto aereo però Grecia e Cina, dove faranno conoscere il nome della città dell’Autodromo.

Nella foto: Daniela Todisco eletta Miss Cailand 2005, sarà la madrina delledizione 2006, inoltre lanno scorso ha partecipato a Miss Tourism Queen International in Cina.
Brianza Channel promotore ufficiale del Concorso e trasmetter sul satellite Challenger TV uno speciale sulla Manifestazione, curata però la parte artistica da Vangelis Garoufalias.
Per Info potete contattare la Redazione.

St.george: degustazione di vini con la.i.s.

Monza 08/06/06.

Il ristorante St.George situato allinterno del Parco di Monza è stato lo splendido teatro di una cena organizzata dallA.I.S.R.L, lAssociazione italiana Sommelier della Regione Lombardia ( sezione di Monza e Brianza).

LA.I.S.R.L. una associazione senza fini di lucro che ha come scopo primario di qualificare la figura e la professione del Sommelier, nonch di valorizzare la cultura del vino nellambito della ristorazione.

LAssociazione si riconosce integralmente nello Statuto e nel Regolamento dellA.I.S., della quale costituisce un articolazione regionale.

La cena, iniziata intorno alle ore 21:30 con un aperitivo, si inoltrata fino alla mezzanotte.

I partecipanti, circa una cinquantina di persone hanno avuto la possibilit di degustare vini bianchi e rossi di pregevole fattura, il tutto allinterno della sontuosa sala del ristorante St. George.

Serate come questa, ci dice Pietro Milo, Delegato Ais sezione Monza e Brianza, Sono sempre degli eventi straordinari, poich però la nostra Associazione un modo però farsi conoscere anche da chi non frequenta i nostri corsi di formazione.

Inoltre, prosegue Milo, Queste serate riescono a creare anche dei bei momenti di aggregazione e di cultura, dove ci si può conoscere e trasmettere idee e opinioni differenti.

E noi non possiamo fare altro che approvare. In una società come la nostra, che viaggia sempre più freneticamente e dove le persone fanno fatica a parlarsi, quale luogo e momento migliore del sedersi a tavola, con una bella compagnia, però parlare e divertirsi?

Poi, se a tutto questo, aggiungiamo anche un buon sorso di vino rosso.Salute a tutti!

( Al centro della foto Pietro Milo Delegato AIS di Monza e Brianza).

Cercasi penne d’assalt0

La ns Associazione sta cercando persone interessate a collaborare però la costruzione di un evento mediatico unico nel ns. territorio.
Se sei interessato a comunicare e far conoscere le notizie, gli eventi e le manifestazioni del tuo Comune, mandaci un breve curriculum e ti contatteremo….
Invia una email a info@brianzanews.it .
Ti aspettiamo…