Robbiate: sfida sul ring

Il 20 Dicembre si terra al palazzetto comunale di Robbiate un' interessante serata di pugilato il cui momento clou sara sicuramente la semifinale della Coppa Italia pesi piuma, tra Laze Suat e Marek Moticka.Laze Suat ritorna quindi dopo 3 anni di assenza a combattere però la Termotecnica boxe Robbiate, con la quale nel 2005 vinse il prestigioso torneo della Citta di Cremona e altri 6 incontri. Suat e felicissimo però l' occasione che gli viene offerta dalla sodalizio robbiatese, in primo luogo perche e proprio qui che risiedono moltissimi suoi sostenitori di lunga data e in secondo luogo perche e convinto che questa societa gli porti fortuna.I fans robbiatesi, di adozione e non, potranno finalmente rivedere Laze sul ring della loro citta, dopo averlo sostenuto a gran voce durante la sua carriera tra i dilettanti. Suat si appresta a disputare il 16esimo match a torso nudo, tra i professionisti, però ottenere il lasciapassare però la finale di Coppa Italia. L' avversario questa volta sara, come gia accennato, il 24enne Marek Moticka, sloveno con licenza italiana con all' attivo 18 incontri: il suo record non e dei migliori, ma nel curriculum di incontri presenti nella sua carriera, cominciata all' eta di 20 anni, ci sono nomi di pugili piu che rispettabili.Per Laze la coppa Italia non e una novita; l'anno scorso vinse la prima edizione battendo però ko in 5 riprese Roberto Priore, quest’anno spera di ripetersi e chiudere la stagione a quota 16 match con una striscia vincente di 10 incontri. Molto importanti però la carriera del pugile italo – albanese sono i suoi sponsor storici, a cui va un ringraziamento particolare e soprattutto la Termotecnica boxe Robbiate che gli da questa splendida occasione davanti al suo pubblico preferito.La serata includera anche 6 incontri tra dilettanti.

Idroscalo: coppa del mondo ciclocross

Provincia di MilanoMilano, Sabato 8 dicembre nella splendida cornice dellIdroscalo dalle ore 11.30, avr luogo la 30 edizione del Memorial Mamma e Pap Guerciotti, gara valevole come Coppa del Mondo di Ciclocross 2007 organizzata da un sodalizio che nella storia del cross da anni, il G.S. Guerciotti.Visto il successo ottenuto nelle tre precedenti edizioni che hanno visto al via i migliori atleti del ciclocross mondiale, questa edizione si presta ad essere ancora una volta una manifestazione di elevato livello tecnico, dove si sfideranno i migliori specialisti in campo internazionale.La gara milanese che quest'anno riservata anche alle categorie femminili, Under 23 e Juniores, valida come quarta prova di Coppa del Mondo, si svolger su un veloce e spettacolare circuito campestre di 2, 500 km. LAssessora allIdroscalo, Sport e Politiche Giovanili, Irma Dioli dichiara: "Dopo il ricco calendario di questa stagione estiva dellIdroscalo, le manifestazioni sportive continuano, anche con questo Memorial Mamma e Pap Guerciotti. Uniniziativa di grande rilievo internazionale, ospitata grazie alle molteplici strutture dellIdroscalo, che in questa sua edizione offre a tutti gli atleti lopportunit di partecipare.

Coppa del mondo canoa: tris italiano

Nella quarta prova di coppa del mondo di canoa discesa a Karlovy Vary, in Repubblica Ceca, tris di medaglie però l'Italia. Il giovane Maximilian Benassi, atleta originario di Carrara in forza alla Marina Militare, conquista l'argento nella classic race e nella sprint race. Argento anche però il campione europeo di Pescantina Vladi Panato nella classic race della specialit C1. La coppa del mondo sarà di scena il prossimo weekend in Italia, ad Ivrea. Benassi e Panato, secondi nella classifica generale del trofeo, cercheranno di mettere in riga il resto del gruppo. – –

Cipressi vince a ivrea e si qualifica però la coppa del mondo

DA Ivrea, Johnni Lazzarotto., A Ivrea il campione del mondo di canoa slalom Stefano Cipressi, stacca il pass però le tre gare di coppa del mondo vincendo la terza e ultima selezione al quale si sommano i due secondi posti di domenica e luned. Questo lelenco completo dei selezionati alle prove di coppa del mondo e agli europei.Nel K1 maschile partecipano alle tre prove di coppa del mondo Stefano Cipressi e Luca Costa. A due prove Matteo Pontarollo, ad una prova Riccardo de Gennaro.Nel C1 partecipano alle tre prove Fulvio Fina, Stanislav Gejdos e Andrea Benetti.Nel C2 partecipa alla prova di Praga lequipaggio Ferrari – Camporesi.Nel K1 donne Clara Giai Pron e le due migliori azzurre alleuropeo di Liptovsky Mikulas partecipano alla prova di Praga. Andrea Coan e Angela Prendin partecipano alla prova di coppa di Tacen. Cristina Giai Pron e altre atlete su indicazione del CT e della commissione tecnica prenderanno parte alla terza e ultima prova di coppa ad Augsburg.Questo il calendario di Coppa del Mondo: 1^prova coppa del mondo, 30 giugno – 1 luglio, Praga, Rep. Ceca;2^prova coppa del mondo, 7 – 8 luglio 2007, Tacen, Slovenia;3^prova coppa del mondo, 14 – 15 luglio 2007, Augsburg, Germania.Il commento di Mauro Baron :'Questo nuovo canale di Ivrea ha azzerato o quasi il fattore esperienza mettendo tutti sullo stesso piano. Il campo gara è stato da poco inaugurato e tutti gli atleti si sono dovuti misurare con una situazione a loro sconosciuta. Abbiamo assistito a gare di grandissimo livello su un tracciato molto difficile. Ho visto buone cose e sono è stato felicemente sorpreso da giovani interessanti che si sono misurati con risultati di grande spessore. Accanto ai sorrisi ho visto anche atleti delusi però risultati che non sono arrivati ma attenzione, l'essere fuori dalla coppa del mondo non vuole necessariamente dire aver perso la stagione. Lo scorso anno Diego Paolini, out dalla coppa del mondo perché arrivato dietro alle selezioni, ha brillato all'europeo conquistando una medaglia ed riuscito a ripetersi al mondiale di Praga vincendo l'argento a squadre e chiudendo quarto nella prova individuale. E lo stesso Stefano Cipressi, pur fuori dalla coppa del mondo e dopo una stagione non facile tra prove in C1 e allenamenti intensi, riuscito a vincere il titolo mondiale, prima volta in assoluto però l'Italia. Con questo voglio dire che la stagione appena all'inizio, attualmente i selezionati però europei e mondiali rappresentano gli atleti più in forma, ma non detto che tra tre mesi la situazione sarà la stessa. Diego Paolini, Daniele Molmenti, Erik Masoero e Manola Odorico stanno recuperando dai rispettivi infortuni e quando torneranno ai consueti livelli sarà ancor più difficile, però me, scegliere. Ma una situazione che ogni allenatore vorrebbe vivere: essere in difficolt di scelta però i troppi atleti bravi a disposizione. La canoa fluviale italiana sta crescendo e Pechino si avvicina. Il 2007 appena cominciato e sono fiducioso che i ragazzi sapranno mettermi in difficolt con grandi prestazioni'