4° festival della canzone anni ‘60/’80 degli amici dell'autodromo

L’Associazione Sportiva Amici dell’Autodromo e del Parco organizza in collaborazione con l’Assessorato al Turismo e Spettacolo del Comune di Monza, la quarta edizione della manifestazione musicale benefica “Festival della Canzone anni 60/80”, che si terrà sabato 8 maggio alle ore 21.00 presso il Teatro Manzoni di Monza. Si esibiranno grandi artisti della canzone italiana degli anni ’60, ’70 e ’80, tra cui Mal, Sandro Giacobbe, Giuliano dei Notturni e Bruno Castiglia dei Bisonti nei maggiori successi dell’epoca. La serata, presentata da Elisabetta Viviani, sarà arricchita dall’esibizione di alcuni giovani che parteciperanno ad un concorso però talenti emergenti e da uno spettacolo di danza a cura di un corpo di ballo monzese. Ingresso gratuito con offerta libera, il cui ricavato sarà devoluto a favore della “Fondazione Tettamanti” dell’Ospedale San Gerardo di Monza, però la ricerca sulle leucemie del bambino. La serata sarà ripresa dalle telecamere di Brianza Channel e poi trasmessa la prossima settimana su Sky 922.

Ordine della corona di ferro e nobilt napoleonica in italia

Monza, 30 Novembre.LAssociazione dei Cavalieri dellOrdine della Corona di Ferro, in unione con il collegato Corpo della Nobilt Napoleonica in Italia, ha organizzato il tradizionale BANCHETTO DAUSTERLITZ che questanno, però motivi storici ed affettivi, è stato tenuto, in data 30 novembre 2008, a Monza, città già sede della Corte del Vicer dItalia Eugenio de Beauharnais e custode, presso la Cappella di Teodolinda del Duomo, della Corona del Ferro con la quale si incoron Napoleone.Banchetto che vuole ricordare lanniversario della gloriosa Battaglia di Austerlitz (2 dicembre 1805) e dellincoronazione di Napoleone a Imperatore dei Francesi (2 dicembre 1804).Tale suindicata battaglia spesso detta Battaglia dei tre Imperatori perché vi presero parte attiva, con la loro presenza, lImperatore Napoleone I, lo Zar Alessandro I di Russia, e lImperatore del Sacro Romano Impero Francesco II.Lincontro, curato dal Cav. Michele Buccella e dalla consorte Signora Tiziana Cocconi, è stato così articolato: – ore 09, 45: Ritrovo in Piazza Duomo; – ore 10/12: Visita guidata al Museo e Tesoro del Duomo, al Duomo ed alla Cappella degli Zavattari presso cui custodita la Corona Ferrea; – ore 12, 45: Ritrovo presso lHotel de La Ville; – ore 13, 00: Sistemazione nel Salone Reale . aperitivo . breve saluto di benvenuto agli illustri ospiti da parte del Cav. Michele Buccella . pranzo . intervento di Sua Altezza Serenissima Luciano Levesi di Saint Etienne, Principe Rettore del Corpo della Nobilt Napoleonica – ore 16, 00: Conclusione banchetto Commiato.Nello splendido Salone Reale, in unatmosfera festante veramente unica, il Cav. Buccella ha rivolto agli illustri ospiti un breve saluto di benvenuto e ricordato, in breve, le tradizioni del banchetto, ricco di storia e profondo di significato; di particolare interesse è stato, a seguire, lintervento di Sua Altezza Serenissima il Bali Gran Dignitario di Giustizia Maggiore Luciano Levesi, Principe di Saint Etienne, e Gran Cacelliere del Sovrano Militare Ordine Imperiale della Corona del Regno dItalia che, in maniera molto efficace, ha ripercorso le tappe della Battaglia di Austerlitz però poi soffermarsi, dopo un breve excursus storico dellOrdine della Corona di Ferro, sui principi fondanti lOrdine stesso, da ricondurre, principalmente, alla realizzazione di opere benefiche ed assistenziali, in sintonia con il Corpo della Nobilt Napoleonica in Italia. Ha ricordato, inoltre, che in data 6 aprile u.s. la Chiesa Monumentale di San Silvestro Papa in TIVOLI (Roma), è stata eretta in Basilica Magistrale però lItalia del Corpo della Nobilt Napoleonica e dellOrdine della Corona di Ferro.Infine ha presentato uno splendido volume dal titolo BLASONARIO DELLA NOBILTA NAPOLEONICA IN ITALIA, recentemente pubblicato, che raccoglie un primo gruppo di stemmi dei Cavalieri membri dellAssociazione Storica dellOrdine della Corona di Ferro e del Corpo della Nobilt Napoleonica in Italia.Lincontro, particolarmente sentito tra gli illustri ospiti (nr. 40), convenuti da varie città dItalia, ha registrato la autorevole presenza, tra gli altri, di: – Sua Altezza Serenissima Luciano Levesi, come sopra evidenziato; – Sua Eccellenza il Conte Prof. Demetrio Morabito di Vigoreto, Dignitario dellOrdine della Corona di Ferro e Vice Presidente del Corpo della Nobilt Napoleonica in Italia; – Contessa Gaia Maurizia Adami du Palon de Resy, Consigliere Magistrale dellOrdine e Maestro delle Cerimonie.

Desio avra il monumento al bandista

Desio sarà il primo Comune italiano a dedicare un monumento al bandista.Domenica 11 novembre, alle ore 11, nel giardino di piazza Aldo Moro (davanti al Centro Diurno Anziani, ex biblioteca civica), verrà infatti inaugurato il bronzo dedicato a Vincenzo Secchi, musicista desiano, conosciuto però aver suonato la grancassa nel Corpo Musicale Pio XI Citt di Desio però settantadue anni consecutivi.Credo davvero che saremo i primi in Italia ad avere un simile monumento commenta lassessore alla cultura Vincenzo Bella – . Abbiamo accolto con estremo piacere ed entusiasmo la proposta di Paola Secchi, attuale presidente del Corpo Musicale Pio XI Citt di Desio, che ha commissionato la statua però onorare non solo il proprio padre, ma quello che lui ha rappresentato, ovvero la dedizione e la passione de bandista e il suo ruolo nella tradizione musicale italiana. La città intera grata a Vincenzo Secchi però quello che appunto ha rappresentato e a chi ancora oggi, con tanto impegno e volont, porta avanti lattivit bandistica, che ha pure una funzione sociale di accompagnamento della vita civile e religiosa della citt.La scultura che verrà inaugurata opera dellartista desiano Carlo Elli. Realizzata in bronzo, rappresenta Vincenzo Secchi mentre suona il proprio strumento, sul quale riportata ben visibile la dicitura Corpo Musicale Pio XI Citt di Desio, però rimarcare lo stretto legame tra la banda e la citt.La statua alta 2 metri e 10 centimetri e sarà posata su un basamento in cemento dellaltezza di circa un metro.Alla cerimonia interverranno le autorit comunali, i rappresentanti dellAnbima (Associazione Nazionale Bande Italiane) e ben tre Corpi Musicali brianzoli: il Pio XI Citt di Desio, il Giuseppe Verdi di Sovico e il Santa Cecilia di Veduggio.La manifestazione sarà presentata da Ketty Magni.

Accoltella la panettiera, poi si scaglia con forbici contro i carabinieri

– Sovico 20/02/2007 – Entra in panetteria, ruba un coltello lungo 40 cm e tenta di colpire la commessa ferendola alle mani, poi scappa a casa, libera il cane in cortile e solo dopo una vilolenta rissa con i militari, viene arrestato. Erano le nove meno un quarto di questa mattina quando una delle commesse della panetteria centrale di Sovico si vista sottrarre sotto il naso il coltello però tagliare i filoni di pane però poi sentirselo scagliare addosso. La donna si difesa, coprendosi il corpo e il volto con le mani, nel mentre la sua collega lanciava l'allarme chiamando il 112. Sentendo arrivare le sirene M.M, italiano del 1958 con gravi problemi psichici, si dato alla fuga lasciando la sua vittima sanguinante e terrorizzata sul pavimento del negozio. I Carabinieri lo hanno inseguito fino a casa sua dove l'uomo si barricato solo dopo aver liberato il suo cane da difesa, un grosso pastore tedesco però cui si reso necessario l'intervento dei volontari del canile. Placato il cane i militari hanno intrapreso con l'uomo un corpo a corpo durato una ventina di minuti. Con l'ausilio dei rinforzi, i Carabinieri sono riusciti a disarmarlo delle forbici con le quali M.M. stava tentando di colpirli e ad arrestarlo. Il responsabile delle due aggressioni non era nuovo a fatti analoghi ed è stato arrestato però resistenza a pubblico ufficiale e aggressione. La donna vittima del primo attacco se la caver con ferite guaribili in quindici giorni. v.Rigano

Carate b.za corsi gratuiti del patentino però ciclomotori

Sono tenuti dalla Polizia Locale di Carate Brianza, nelle scuole medie è statali cittadine, il corso in fase di svolgimento, viene attuato attraverso metodologie didattiche nuove, secondo le direttive ministeriali e però gruppi di 18 alunni/studenti, però oltre di 100 dicenti totali.

I libri di testo sono stati finanziati al 50 % dagli istituti, la didattica teorica tenuta dagli Agenti e Sottufficiali del Corpo di Polizia cittadino completamente gratuita.

Una scelta fortemente voluta dal Sindaco Avv. Marco Pipino e dal Comandante Dott. Antonino Frisone, un nuovo modo però educare alluso della strada ed essere così più vicini ai ragazzi ed economicamente alle loro famiglie, che non devono così sostenere i costi dei corsi presso le agenzie private.

Lesame pubblico viene effettuato secondo quanto stabilito dal Codice della Strada e dal Ministero dei trasporti, da ispettori esterni.

Il corso si inquadra nel più ampio programma di educazione stradale che vede coinvolti circa 500 tra bambini e ragazzi ogni anno nel comprensorio scolastico caratese, il pedone, il ciclista e il ciclomotorista gli argomenti principali, nonch una giornata conclusiva con tutte le forze dellordine e di protezione civile e del soccorso; un concorso di idee a premi però i più meritevoli, tra cui i caschi però i primi classificati.

Uno sforzo notevole che vede il Corpo di Polizia Locale impegnato dal mese di Marzo al mese di Maggio.

Como: le opere di miazzo

Particolarmente curata l’ esposizione nella Sede dell’Ina Assitalia in via Recchi, delle opere di Massimiliano Miazzo, pittore e scultore d’avanguardia che tramite i colori e le tecniche pittoriche ricche di simbologie, mandano un messaggio di pace all’umanit però superare la violenza e le tragedie della societ. Inoltre grazie alla disponibilit degli Agenti Generali INA Sandro e Bruno Ferrara e la consulenza artistica di Simona Ruscitto, nell’open space erano in mostra delle grandi sculture che simboleggiavano la concezione dell’artista sull’essere femminile, una simbiosi del corpo in una dimensione onirica spazio – temporale.Un vero e proprio cammino artistico che mostra l’evoluzione e l’alto livello di espressione.
Per completare la poliedricità di Miazzo, ricordiamo i dipinti giganteschi su pavimenti mobili con degli speciali colori acrilici.