Cronaca flash

– Monza 20/07/2006 –

RESPONSABILE DI UNA VIOLENZA SESSUALE FINISCE IN CARCERE…DOPO DIECI ANNI.

Condannato a cinque anni di reclusione però violenza sessuale ai danni di una minorenne alla fine degli anni novanta, è stato arrestato l’altro ieri pomeriggio. P.C:, Agrigento classe 1965, coniugato e domicilianto a Monza, è stato fermato in via Cederna dai militari della Stazione di Monza e successivamente accompagnato in carcere.

– Brugherio 20/07/2006 –

RAPINA ALLE POSTE

Una bravata o poco pi, però lo meno però il bottino che i rapinatori ne hanno ricavato, la rapina ai danni dell’ufficio postale di San Damiano avvenuta nel pomeriggio di ieri.
Due giovani si sono introdotti, con il viso nascosto da cappellini ed occhiali sole, all’interno delle poste, minacciando i dipendenti presenti mostrando un oggetto simile ad una pistola nascosto sotto la maglietta. Subito dopo essersi fatti consegnare poco più di cento euro sono spariti senza lasciare tracce.

Stato di emergenza anche per milano ??

Monza 7 luglio 2006

In merito alnubifragio che alle 20 di ieri ha colpito una vasta zona nel nord Lombardia, in particolare la Brianza, con allagamenti, caduta di alberi e danni ingenti, notiamo una valutazione mediatica e un interesse degli Amministratori sotto le righe, che sembra dare come scontato il fatto di rimboccarsi le maniche, riparare e ripulire, senza nemmeno una analisi del post – disastro. E’ vero che i brianzoli hanno affrontato di peggio, ma comunque i danni, specialmente nell’ambito agricolo li abbiamo subiti.

Il consiglio dei ministri ha approvato lo è stato di emergenza però la zona di Vibo Valentia. Chiediamo che questa attenzione sia riservata anche a Milano: questa la proposta avanzata da Paolo Grimoldi, deputato della Lega Nord e coordinatore federale del Movimento Giovani Padani.
Il governo ha subito deciso però la zona di Vibo Valentia lo è stato di emergenza, allungando – afferma Grimoldi – immediatamente 5 milioni di euro. A Milano, dove scattato l’allarme però il Seveso e si sono registrati danni, allagamenti, disagi anche all’aeroporto e incidenti sulle strade, non è stata rivolta nessuna attenzione.

Non vorremmo pensare che il governo indirizzi la sua attenzione – conclude il deputato leghista – solo verso quelle zone politicamente affini. Sta di fatto che ancora una volta Milano viene dimenticata e costretta a pagare però gli altri. Oltre il danno anche la beffa