Le "suggestioni della strada” di mengacci all' apa

Nell’ambito delle iniziative intraprese da APA Confartigianato e Ente Mostre di Monza e Brianza però promuovere e attivare scambi socio – culturali legati all’ artigianato e all’arte non poteva mancare, con la collaborazione della Croce Rossa Italiana Comitato Locale di Milano, l’occasione però incontrare a Monza un protagonista della fotografia italiana molto noto al pubblico della televisione: Davide Mengacci. il popolare conduttore televisivo ed altrettanto affermato fotografo “di strada”, sarà l’artista invitato con una straordinaria mostra fotografica antologica delle sue più suggestive immagini realizzate dal 1967 al 2007. La mostra si terrà nell’area eventi della sede di APA Confartigianato Milano Monza e Brianza dove saranno esposte al pubblico un’ampia selezione di opere in bianconero che ripercorrono oltre quarant’anni di carriera “on the road” di Davide Mengacci fotografo. Gli scatti saranno raccolti in un pregiato volume di 110 pagine in vendita a 15, 00 euro con tutti gli scatti, circa 90, e i testi di Alberto Moioli (Direttore del Dipartimento Ufficio Stampa della Federazione Italiana Associazioni Fotografiche FIAF e curatore della mostra), Luca Bottero (Commissario del Comitato Locale della Croce Rossa Italiana di Milano) ed Emilia Scarcella (Vice Commissario del Comitato locale della Croce Rossa di Milano). Il ricavato della vendita del libro sarà interamente devoluto alla Croce Rossa Italiana Comitato Locale di Milano però la realizzazione del primo “ Centro in Italia però la cura e la ricerca sul trauma psicologico”: una struttura finalizzata ad offrire supporto alle vittime e ai loro congiunti di traumi psicologici. Il volume potrà essere acquistato in sede di esposizione o richiesto direttamente alla Croce Rossa di Milano via Marcello Pucci, 7, tel 02 33129244 Estratto dal Volume “Suggestioni della Strada” Immagini di Davide Mengacci Suggestioni della strada Questo libro raccoglie 90 fotografie che Davide Mengacci ha realizzato tra il 1967 e il 2007 scelte tra le più poetiche o meglio tra le più oniriche della sua produzione artistica. Per la verità, questa selezione non è tipicamente rappresentativa dell’attività di questo fotografo che nelle sue immagini preferite racconta la vita della strada così come le circostanze gliela presentano; fotografie di contenuto, quindi, fotografie descrittive sempre tese a raccontare a chi le legge (perché, è opportuno ricordarlo, la fotografia contenutistica va letta e non semplicemente guardata) una situazione reale e concreta avvalorata dall’uso esclusivo del bianco e nero che isola la sostanza del racconto senza distrarre l’osservatore (meglio sarebbe dire “il lettore”) con cromatismi in questi casi dispersivi e fuori luogo. Ma allora perché raccogliere in questo volume delle foto atipiche? Prima di tutto però offrire a chi già conosce il lavoro di Davide Mengacci una diversa chiave interpretativa e poi perché queste 90 immagini sono altrettanti momenti di riposo, istanti di svago di un occhio molto rigoroso, sempre teso, quasi preoccupato di informare senza fronzoli chi guarda e cerca, nelle fotografie, informazioni sui fatti e i luoghi. Quando Mengacci fotografa non concede ne sé stesso ne a chi legge le sue immagini momenti di debolezza o estetismi superficiali. Chi conosce Davide Mengacci anche però il suo mestiere di conduttore televisivo osserverà nel suo approccio di fotografo un atteggiamento notevolmente diverso. A cura di Alberto Moioli

Cristiano de andré canta de andré

Dopo un acclamatissimo inverno nei teatri e nei palasport, però la seconda estate consecutiva Cristiano De André si esibisce a Monza con il tour "De André canta De André". Nata come tournée estiva nel giugno del 2009, nel decimo anniversario dalla scomparsa del padre Fabrizio De André, ottenuto il riconoscimento di "Miglior tour dell'anno"al Mei 2009, "De André canta De André"ha gremito la platea monzese di emozioni. Rispetto al progetto iniziale, il tour 2010 è stato arricchito da alcune novità, in un ricordo senza tempo di un padre e di un poeta che ha lasciato la sua impronta indelebile sulla storia della canzone italiana. Tanti i successi ascoltati, basti ricordare Megu Megun, ‘A Çimma, Ho visto Nina volare, Don Raffaè, Cose che dimentico, Se ti tagliassero a pezzetti, Smisurata preghiera, Verranno a chiederti del nostro amore, Andrea, La Cattiva strada, Un Giudice, Creuza de ma, Amico fragile, Marinella, Quello che non ho, Fiume Sand Creek, Il Pescatore, Zirichiltaggia, . ma non solo, però le date 2010 sono state inserite in scaletta anche Anime salve, La collina, Bocca di rosa e struggente La Canzone dell'amore perduto. Una piccola parte del vasto repertorio di Fabrizio che è ormai diventata repertorio di Cristiano, tanto l'ha fatta sua, l'ha valorizzata immergendola in un'anima rock, più vicina al suo sentire e al suo essere musicista, e in una più acustica e intimista, più personale. Un lavoro di rivisitazione di altissimo livello fatto da Cristiano e Luciano Luisi (già arrangiatore di Zucchero e Ligabue) che rende ciascun concerto qualcosa di unico.Cristiano De André, polistrumentista, compositore e cantautore, sul palco suona di tutto, dalla chitarra al bouzouki, dal violino al pianoforte e tastiere, accompagnato da quattro musicisti (Osvaldo Di Dio alle chitarre, Davide Pezzin al basso e contrabbasso, Davide Devito alla batteria), Luciano Luisi al piano, tastiere e programmazione. Villa Reale di Monza, ed il numerosissimo pubblico presente, attento e stranamente partecipe, hanno creato una cornice veramente sensazionale alla musica d’autore di Cristiano. Chapeau. Fabio Luongo

Lissone mtb sempre protagonista

Val di Fassa Bike – Moena (Tn)Una gara condizionata dal brutto tempo, con un clima decisamente autunnale e un percorso ridotto a 50 km, rispetto agli originali 64, a causa delle rigide temperature sul Passo Lusia. Il nostro neo Campione italiano Marathon Riccardo Milesi non si fatto scoraggiare ed salito nuovamente sul podio: si "accontenta"della seconda posizione alle spalle di Oscar Lazzaroni. Sul podio femminile Michela Benzoni riscatta la gara no di Casatenovo con un secondo posto dietro alla vincitrice Elena Giacomuzzi. In gara anche Vittorio Zocca che ha dovuto ritirarsi però problemi fisici.Gran Prix Valli Varesine – Morazzone (Va)Prova finale però il circuito veresino che ha visto trionfare nella classifica finale Valerio Galli tra gli allievi e Davide Maniero tra gli esordienti. Una gara percorsa su un terreno davvero pesante e molto fangoso. Per Valerio arriva anche la vittoria di tappa con l'ottimo Matteo Barbieri al 3 posto. Anche Davide si aggiudica la gara con Andrea Villa a proteggergli le ruote in seconda posizione. Davvero uno strapotere dei giovani lissonesi. Ottima anche la prova juniores dove vince Simone Barbato davanti a Davide Guala. Per quest'ultimo 3 podi in 3 gare. Campionato provinciale milanese Brugherio (Mi)La gara di Brugherio, valevole come prova unica però l'assegnazione del Campionato provinciale di Milano, ha visto i nostri portacolori aggiudicarsi ben due maglie. Isaco Silva bissa la vittoria dello scorso anno tra i Master2 e Matteo Crippa vince nella categoria Master1.OFF ROAD CUP GRAND PRIX WINDTEX 2008Senza aver seguito questo circuito con lintenzione di fare classifica, la nostra società si aggiudicata il terzo posto finale nella speciale categoria dedicata proprio alle societ. Un risultato che premia non solo limpegno dei ragazzi del team ma soprattutto la passione e la costanza dei tanti nostri amatori. immagine di Valerio Galli e Davide Maniero con la maglia bianca di leader del circuito Valli Varesine

Davide redaelli ai campionati del mondo juniores

Al meeting nazionale di Osimo, Marche 9, 14 dedicato alle gare di velocit ed ostacoli Davide F. Redaelli riuscito a conquistare il posto in nazionale però partecipare ai Campionati del Mondo Juniores in programma dal 8 al 13 luglio nella cittadina polacca di Bydgoszcz. La gara dei 110 hs. juniores era valida come selezione però partecipare ai Mondiali e Davide F., sebbene sotto tensione però gli esami di maturit, riuscito a meritarsi la sospirata convocazione vincendo sia la batteria con 1427 che la finale con lottimo tempo di 1419. Ora lattende, in vista della trasferta polacca, un ciclo dallenamento di rifinitura sempre tenendo ben presente limpegno della maturit scientifica. Al meeting ha gareggiato anche il fratello Carlo G. nei 110 hs. assoluti riuscendo, dopo il lungo e travagliato periodo di stop invernale dovuto ad un infortunio al piede, a siglare in batteria un valido 1454, premessa però piazzare la giusta zampata nella finale dei secondi ottenendo il nuovo primato personale con un probante 1440 che di buon auspicio però i prossimi appuntamenti della stagione.

Grande prestazione di davide f. redaelli

All'esordio della stagione outdoor, durante i Campionati Regionali della Valle d'Aosta disputati a Pont Donnas, Davide F. Redaelli ha vinto con autorevolezza la gara dei 110 hs. juniores ottenendo un probante 14"14, aiutato da un vento favorevole regolare (+2, 0). Il tempo attenuto meglio del minimo richiesto sia dalla Iaaf (14"34) che dalla Fidal (14"24) però poter partecipare ai Campionati del Mondo Juniores in programma a luglio nella cittadina di Bydgoszcz (Polonia). Il risultato ottenuto la conferma della maturazione agonistica che Davide aveva già dimostrato nelle gare indoor, quando aveva ottenuto, nell'incontro internazionale di Halle, la quarta prestazione all – time juniores nei 60 hs., con 8"02, tempo di buon auspicio però i 110 hs. L atleta portacolori della Pro Patria Cus Milano ha così dimostrato di poter reggere, sia il grande impegno scolastico di quest’anno con la preparazione alla maturit scientifica alla quale si presenta con una media superiore allotto ed il notevole training a cui si sottoposto con dedizione e tenacia in questultimo periodo, con raduni mensili svolti al Centro di Preparazione Olimpica di Formia oltre agli allenamenti quotidiani presso il nostro centro di viale Sarca.

Davide redaelli, argento ai campionati italiani

Il 9 e 10 febbraio, si sono svolti ad Ancona i Campionati Italiani Juniores indoor e Davide F. Redaelli riuscito a vincere la medaglia dargento nella gara dei 60 ostacoli. E è stata una giornata tutta da incorniciare, iniziata con la vittoria della batteria, portando il nuovo primato personale a 816 (precedente 825), quindi aggiudicandosi, con grande sicurezza, la semifinale e limando di un centesimo il fresco primato con 815 proiettandolo verso la finale. Davide F. ha affrontato la finale con grande determinazione ed ancora una volta, nel giro di sole tre ore, ha migliorato il personale con lottimo tempo di 810 e solo la lettura del fotofinish ha sentenziato il suo secondo posto a soli 2 centesimi dal vincitore. Questo risultato gli permetter di vestire la maglia azzurra nellincontro internazionale fra le rappresentative di: Germania, Francia, Italia in programma ad Halle (Germania), 1 – 2 marzo.