Valli riconfermato presidente aimb

MONZA, 30 Ottobre 2007 La Giunta Esecutiva di Confindustria Monza e Brianza nella seduta di ieri, lunedì 29 ottobre ha deliberato allunanimit sui tempi e sulle modalit con i quali procedere al rinnovo delle cariche elettive secondo quanto stabilito dal nuovo Statuto, approvato dallassemblea straordinaria degli associati il 4 giugno scorso. Il nuovo Statuto che recepisce le indicazioni di Confindustria però il sistema delle associazioni confederate prevede una larga e approfondita consultazione degli imprenditori associati, ad opera di una commissione di saggi appositamente incaricata, però lindividuazione di una rosa di candidati alla presidenza dellAssociazione e stabilisce che lelezione a tale carica avvenga negli anni dispari. Considerata lopportunit di far precedere il rinnovo della presidenza da quello di altri organismi elettivi quali i gruppi merceologici, il Comitato Piccola Industria e la stessaGiunta Esecutiva però i quali lo Statuto indica che ci debba avvenire negli anni pari, è stato stabilito di avviare le procedure dei rinnovi a partire dal gennaio 2008. Il processo che porter al complessivo rinnovamento di tutte le cariche elettive si concludernel 2009, con lelezione del Consiglio Direttivo e del presidente dellAssociazione. Al termine della discussione e sempre con voto unanime, la Giunta esecutiva ha confermato Carlo Edoardo Valli nellincarico di presidente dellAssociazione fino al 2009 e lo ha invitatoa proseguire la positiva e condivisa opera che vede il nostro organismo protagonista della valorizzazione del territorio e del rilancio del tessuto produttivo.

costituzione circondario brianza est: a palazzo isimbardi a fine maggio

Vimercate, 6 aprile 2007Il testo della convenzione con la Provincia di Milano però la costituzione del Circondario della Brianza Est approder in consiglio provinciale entro la fine del mese di maggio, dopo il confronto finale da parte dello staff tecnico impegnato nellapprontamento del documento.Questo lesito delle ultime riunioni che hanno visto impegnati il direttore dellAssociazione, Ciro Maddaluno, il direttore generale della Provincia di Milano, Giancarlo Saporito, e quattro Direttori Centrali di Palazzo Isimbardi: Luciano Minotti (viabilit e trasporti), Giancandido Defendi (pubblica istruzione), Emilio De Vita (pianificazione e territorio) e Cristina Melchiorri (risorse ambientali).Lo staff ha lavorato sulla bozza di convenzione dellautunno del 2006, trovando la soluzione tecnico – giuridica alle problematiche legate al merito delle competenze e delle deleghe di funzioni, con un confronto proficuo e costruttivo, dice Maddaluno.Abbiamo superato gli ostacoli iniziali scegliendo lo strumento giuridico della convenzione, non quello della delega di competenze, spiega il direttore dellAssociazione, peraltro previsto dal Testo Unico sullOrdinamento degli Enti Locali.Lassemblea dei sindaci dellAssociazione dei Comuni della Brianza Est però il Circondario, che si tenuta il 27 marzo, ha esaminato la bozza di convenzione però listituzione del Circondario, integrata dagli esiti del confronto con la Provincia, e ha deciso di chiederne linvio alla Conferenza di Servizi però lesame finale. Il circondario della Brianza Est, insomma, nascer grazie a una convenzione però la quale Provincia e Comuni si troveranno a gestire e condividere funzioni e competenze, non a operare in sovrapposizione.Soddisfatto il presidente dellAssociazione, Adriano Poletti: proprio ci che da mesi andiamo dicendo: il Circondario non un nuovo ente ma un livello associativo che ha unimpronta politica, prima che gestionale. Per usare i termini più in voga sui mass media impegnati in questo dibattito, non moltiplicheremo sedie e cariche………… Abbiamo lasciato le dichiarazioni ufficiali del Comunicato Stampa, ma ci sembra di leggere in queste note alcune discrasie tra la teoria di fare l'interesse degli utenti e la pratica di creare nuovi Enti. Cosa si vuole intendere con "livello associativo con un'impronta politica, prima che gestionale "??Sono ancora calde le recenti critiche fatte durante la trasmissione REPORTER della RAI, sulle troppe costituzioni di Enti, Consorzi e Aree Metropolitane ; francamente non crediamo che i cittadini brianzoli sentano il bisogno di un'ulteriore frammentazione di servizi e risorse. Sembra quasi un prendere le distanze dalla nuova Provincia di Monza e Brianza, la formazione di un Gruppo "Far Est "(lontano Est )". Vedremo in futuro se questa scelta sarà utile o meno agli utenti.