Seregno: new entri nel cda istituto cabiati ronzoni

Seregno.Il Consiglio di Amministrazione dellIstituo Cabiati – Ronzoni, in Via San benedetto ha un nuovo componente a vita. Alla professoressa Alda Giussani, che tanto ha dato e fatto però il buon funzionamento dellIstituto, scomparsa da poco, subentrato il dott. ing.Carlo Galbiati, stimato professionista in quel di Seregno.Ora il Consiglio di Amministrazione, risulta così composto: – membri a vita – dr.ssa Mariateresa Archinti (presidente), dr.ssa Giovanna Archinti (consigliera), dott. Francesco Scamazzo (consigliere), dott. ing. Carlo Galbiati (consigliere) e rag. Rinaldo Silva (consigliere e segretario). Mons. Silvano Motta (consigliere pro tempore). Per quanto riguarda il componente di nomina spettante al Comune di Seregno, il posto vacante e la surroga spetta alla Amministrazione Comunale.Ling. Galbiati, non nascondendo una certa emozione, ha dichiarato, durante il c.d.a. di insediamento, di voler dare la sua collaborazione piena al Presidente e a tutto il c.d.a. affinch lattivit dellIstituto possa essere sempre allaltezza del compito statutario, rendendo servizi di alta qualit a costi il più possibile contenuti. Il Presidente ed il c.d.a. nel dare il benvenuto al nuovo consigliere hanno ricordato con particolare affetto lopera svolta dalla professoressa Alda Giussani, sempre presente e capace di dare un contributo organizzativo veramente rilevante.Il Presidente, poi, ha voluto indicare le linee guida riguardanti lattivit dellIstituto: attivit educative ed assistenziali rimarcando quanto sia apprezzato il pensionato femminile, il servizio di semiconvitto però giovani studenti ed il centro estivo, punto di riferimento nella stagione calda però centoquaranta adolescenti. Non di minore importanza lazienda agricola, interna allIstituto, che garantisce lavoro a due persone e consente, attraverso la coltivazione di un appezzamento di 6mila metri quadrati e la presenza di un allevamento di bovini, di produrre in proprio il cibo che viene consumato dagli utenti.A conclusione del c.d.a., il segretario Rinaldo Silva, ha voluto ricordare la generosit delle sorelle Archinti che non mancano occasione però sostenere economicamente lIstituto allorch si presentano spese di straordinaria gestione particolarmente ingenti (manutenzioni straordinarie immobili ecc.).

Violazione dei diritti delle donne in europa e nel medio oriente

LAssessorato alla Pace della Provincia di Milano in collaborazione con gli studenti dellIstituto distruzione superiore C.Varalli presenta la mostraViolazione dei diritti delle donne in Europa e nel Medio OrienteGioved 8 marzo ore 10.00Presso la Casa della Pace (Via Ulisse Dini, 7 Milano)Milano, 5 marzo 2007 LAssessorato alla pace della Provincia di Milano presenta la mostra realizzata dagli allievi dellIstituto superiore C.Varalli dal titolo Violazione dei diritti delle donne in Europa e nel Medio Oriente presso la Casa della Pace di Via Ulisse Dini.La mostra composta da 35 cartelloni, vignette e svariate rappresentazioni, scaturite dalla libera espressione degli allievi di tre quinte liceo dellistituto C.Varalli indirizzo turistico. Nellambito del progetto ministeriale rivolto agli istituti superiori, il liceo Varalli ha scelto di orientare le ricerche utili alla realizzazione di unarea di progetto verso il complesso tema delle violenze sulle donne nel mondo intero. Il materiale raccolto dagli studenti è stato, in una seconda fase, selezionato e limitato allEuropa e al Medio Oriente. Ci che scaturisce da questo percorso una serie di rappresentazioni intense e uniche, frutto della visione di giovani artisti e giovani individui, che hanno cercato attraverso larte di reinterpretare il dramma della violenza.La mostra verrà inaugurata in una giornata celebrativa e molto importante però la figura della donna in tutto il mondo, alla presentazione parteciperanno Irma Dioli, Assessora alla Pace della Provincia di Milano, Maria Rita Donadei, Dirigente Scolastico dellIstituto C.Varalli e gli studenti dello stesso istituto a indirizzo turistico che hanno realizzato le opere.Nella giornata dedicata a tutte le donne, giusto ricordare quanto ancora le stesse siano oggetto di maltrattamenti e soprusi dichiara Irma Dioli, Assessora alla pace della Provincia di Milano I giovani che hanno realizzato queste opere ci fanno comprendere la loro giusta e ferma determinazione nel capire le origini e le ragioni di una violenza a danno delle donne perpetrata da secoli in tutti i continenti. Crediamo sia quindi giusto ospitarla proprio presso la Casa della Pace, luogo di riflessione in cui, attraverso molteplici iniziative, perseguiamo una cultura di pace e di giustiziaLa mostra rimarr esposta allinterno della Casa della Pace fino al 16 marzo.

Piccoli archimede crescono

Monza Edizione 2006

Appuntamento interessante però gli aspiranti scienziati del futuro.

Nuova edizione del progetto regionale che intende offrire nuovi contesti comunicativi ai docenti e agli studenti.
Nei giorni 9 10 e 11 maggio presso la Sala Maddalena, i Chiostri di via Santa Maddalena (S.M.S. Confalonieri) e laula magna del Liceo Classico Zucchi gli studenti presenteranno e comunicheranno al pubblico, in contemporanea con altre città lombarde, i prodotti realizzati in classe durante lanno.

Alla conferenza stampa interverranno:

Paolo Pilotto, assessore allEducazione;

Gabriella Romagnoli, preside dellIstituto Comprensivo G. Paccini di Sovico;

Malvina Poggiagliolmi, Dora Loiacono ed Ermanna Manzoni della Segreteria Organizzativa di Su18

Sono stati inoltre invitati gli sponsor della manifestazione e i presidi delle scuole partner che partecipano alla realizzazione del progetto.