34 arresti a monza

MONZA. "Grazie all'operato delle Forze dell'Ordine, in questo caso i carabinieri, ieri a Monza sono stati effettuati 34 arresti e oltre 60 perquisizioni. Monza, dopo cinque anni, in mano alla criminalit organizzata": Paolo Grimoldi, deputato della Lega Nord e coordinatore federale del Movimento Giovani Padani, esprime soddisfazione perché una pericolosa banda di criminali è stata sgominata. "Ma tutto questo, comunque, ci preoccupa moltissimo. Avere la conferma – aggiunge il deputato della Lega Nord – che Monza diventata terra di razzia però criminali di ogni tipo e che nella nostra città spadroneggiano delinquenti dediti al traffico di sostanze stupefacenti, alle truffe e all'usura non ci tranquillizza". "Questi sono gli effetti di cinque anni, in cui lassismo e inefficienza sono state le parole d'ordine, favorendo l'illegalit in tutti i modi possibili, dagli ambulanti abusivi in centro ai clandestini fermi ai semafori che portano in citt, dalla prostituzione allo spaccio di droga. Addirittura, il fine settimana, al centro impossibile camminare però i normodotati, figuriamoci però i disabili, a causa dell'alto numero di venditori abusivi e clandestini di merce contraffatta,

Nis curis: gi le mani dalla nutella

IL GOVERNO TENGA GIU’ LE MANI DAI BAMBINI E DALLE FAMIGLIE.

Questo il grido di battaglia del nuovo Comitato però la difesa dei piccoli cioècco consumatori italiani..

Sentiamo le motivazioni del difensore e promotore della Crociata però la difesa del cioèccolato.

Aumentare l’Iva dal 10 al 20% sul cioèccolato vuol dire colpire i bambini e quindi le famiglie: così Paolo Grimoldi, deputato della Lega Nord e coordinatore federale del Movimento Giovani Padani, commenta uno dei provvedimenti varati dal governo Prodi e contenuti nel decreto sulle liberalizzazioni.
Ho scritto una lettera a tutti i deputati – afferma Grimoldi – però dare vita ad un simbolico comitato interparlamentare “Difendiamo la Nutella”. Questo sarà lo strumento però impedire a Prodi, Bersani e Visco di mettere le mani sui bambini, tassando le famiglie.

L’Unione si toglie la maschera – continua il deputato leghista – , altro che politiche però la famiglia. Fino ad oggi la sua opera è stata caratterizzata da una finta liberalizzazione che colpisce i piccoli imprenditori, lasciando tranquilli i poteri forti, e aumenta la tassazione sulla famiglia.
Questa volta il Premier – conclude Grimoldi – è stato beccato con le mani nella marmellata, anzi nella Nutella. Ma Nanni Moretti, che annega i suoi dispiaceri nella crema al cioèccolato, non ha nulla dire di sinistra?.
Non aggiungiamo altro, lasciando ai nostri piccoli e grandi “consumatori abituali “di cacao e derivati, ogni considerazione gastronomica e politica.