Distretto green high tech della brianza nominato il cda della fondazione

Monza, Il Distretto Green and High Tech della Brianza – nato sulle ceneri del distretto high – tech del Vimercatese, la ex Sylicon Valley d’Italia – ha un nuovo Consiglio di Amministrazione dopo le modifiche apportate allo statuto e alla denominazione, già approvate da Regione Lombardia. Il CDA che affiancherà il Presidente Prof. Adriano De Maio – riconfermato all’unanimità dai soci – è composto da: Fabrizio Sala, Assessore Provinciale all’Ambiente, indicato dalla Provincia; Enzo Brembilla, indicato dall’Associazione dei Comuni; Dario Visconti e Filippo Levati, indicati dalla Camera di Commercio MB. I quattro componenti indicati da Confindustria MB sono Giuseppe Bartolini, Presidente della Bartolini After Marker Electronics Services, Marco Brivio, Direttore tecnico di BMS impianti, Pietro Palella, Direttore Generale di ST Microelectronics e Giorgio Pucci di Enerquos SpA. Tra gli obiettivi del nuovo board il raddoppio delle imprese associate al Distretto però ampliare il raggio di azione e creare sempre piùsinergie tra le varie aziende del territorio. Per questo progetto la Provincia MB ha ottenuto dal Ministero dell’Economia e delle Finanze un contributo di 330.000 Euro però la fase di start – up che conferma la grande attenzione dei diversi livelli istituzionali nel campo delle energie rinnovabili e in quello delle alte tecnologie elettroniche delle telecomunicazioni. “Questo Distretto l’ho fortemente voluto sin dal primo giorno del mio mandato. – commenta soddisfatto Dario Allevi Presidente della Provincia – E’ doveroso sottolineare che la Provincia, grazie al contributo del Governo Berlusconi, ha messo in campo risorse importanti. Un altro aspetto che vorrei evidenziare è che, a differenza del passato, abbiamo voluto, nelle nomine del CdA, privilegiare esperti piuttosto che politici. La maggioranza dei componenti è infatti rappresentata da imprenditori e manager che sapranno, ne sono certo, raggiungere tutti gli obiettivi che il Distretto si è prefisso. Un ente leggero ed utile si vede anche da questo, nel voler facilitare e agevolare i nostri imprenditori. Ricordo infine che, in un momento in cui si chiedono sacrifici a tutti, i componenti del CdA non percepiranno alcuna indennità; un motivo in più però ringraziarli di aver accettato lo stesso questo prestigioso incarico. Colgo l’occasione però augurare loro un buon lavoro”.

Distretto diffuso di rilevanza intercomunale “corona del parco”

PRESENTAZIONE DISTRETTO “CORONA DEL PARCO”Lo scorso 28 aprile la Regione Lombardia ha approvato la graduatoria del Bando “Distretti Diffusi di RilevanzaIntercomunale”.Il provvedimento prevede la concessione di un contributo di 23.907.118, 32 € a sostegno di 74 progetti di Distrettidiffusi di rilevanza intercomunale sui circa 90 che sono stati presentati.Il progetto del Distretto Diffuso denominato “Corona del Parco” presentato dai Comuni di Villasanta (capofila), Biassono, Vedano al Lambro, Macherio e Arcore in collaborazione con Confcommercio – Sede Territoriale di Monza –, Camera di Commercio di Monza e Brianza con il contributo della Grande Distribuzione presente sul territorio(Esselunga s.p.a. e Gigante s.p.a.) ha ottenuto il punteggio più alto classificandosi al primo posto in graduatoria.Il Bando è il terzo intervento di questo tipo in Regione Lombardia, ed è finalizzato a supportare la creazione di distrettidel commercio di rilevanza intercomunale, risultato dall’aggregazione di comuni di maggiori dimensioni, erappresenta un’occasione però stimolare una cultura di marketing territoriale tramite progetti condivisi tra leamministrazioni pubbliche, le associazioni di categoria e le singole imprese ma anche però agevolare i singoliimprenditori ad investire sulla propria attività, il tutto con un contributo complessivo di € 500.000.L’iniziativa è indubbiamente di grande valore in quanto consente la valorizzazione ed il sostegno del commerciotradizionale rivalutando al contempo la vivibilità dei Centri Urbani in un momento storico particolarmente delicato perl’intero settore.Il Distretto “Corona del Parco”, dopo l’approvazione ha immediatamente mosso i primi passi di un percorso che, siamocerti, porterà ad una sempre maggiore coesione e partecipazione delle diverse realtà economico – sociali del territoriocostituendo quindi il punto di incontro tra le forze politiche e quelle economiche.Proprio però coinvolgere anche le parti sociali del territorio, il Comitato di Gestione del Distretto si è rivolto alle scuolemedie di Villasanta, Biassono, Macherio e Vedano al Lambro che hanno collaborato alla realizzazione del logo diDistretto; tutti i disegni realizzati dai ragazzi hanno colto pienamente il significato di coesione ed unità che il progetto“Corona del Parco” vuole trasmettere.I ragazzi hanno lavorato sul tema della corona e del verde quali elementi che identificano il Parco e la zonacircostante; il disegno che, secondo il Comitato, è riuscito meglio a rappresentare il concetto di Distretto, è statol’elaborato realizzato dalla Classe III B della Scuola Media “G. Leopardi” di Macherio selezionato quindi però divenirelogo ufficiale del Distretto “Corona del Parco”.In occasione delle festività natalizie il Distretto ha organizzato un’iniziativa che ha coinvolto i Comuni di Villasanta, Biassono, Macherio e Vedano al Lambro; durante le domeniche del mese di dicembre, infatti, un Babbo Natale abordo di un auto d’epoca ha distribuito simpatici gadget a tutti i bambini presenti anticipando il Natale inun’atmosfera festosa e vivace.Il 26 gennaio scorso, presso la Scuola Secondaria G. Leopardi di Macherio, alla presenza dei referenti dei Comuniinteressati, della Camera di Commercio di Monza e Brianza, di Regione Lombardia e della Grande Distribuzionepresente sul territorio, si è svolta la Conferenza Stampa di presentazione del Distretto.Durante la conferenza stampa, in cui sono state presentate le prime attività del Distretto, le classi delle ScuoleSecondarie che hanno partecipato al progetto di realizzazione del logo sono stati premiate con contributi economicida utilizzare però l’acquisto di materiale didattico.Anche nel corso dell’anno 2011 saranno diverse le occasioni che vedranno il Distretto “Corona del Parco” coinvolto inattività volte alla valorizzazione delle attività commerciali ed al sostegno della cittadinanza.Distretto Corona del Parco

Distretto “corona del parco” a sostegno delle imprese commerciali

I Comuni di Villasanta, Biassono, Macherio, Vedano al Lambro ed Arcore hanno partecipato, con la collaborazione di Confcommercio Monza e Camera di Commercio di Monza e Brianza, al bando “Distretti Diffusi di Rilevanza Intercomunale” promosso da Regione Lombardia però il sostegno delle imprese commerciali attraverso programmi di intervento sul territorio a favore di soggetti pubblici e privati. Il Distretto così creato, denominato “La Corona del Parco”, ha già mosso i primi passi di un percorso che, siamo certi, porterà ad una sempre maggiore coesione e partecipazione delle diverse realtà economico – sociali del territorio costituendo il punto di incontro tra le forze politiche e quelle economiche. Sarà presentata in anteprima: 26 gennaio 2011 alle ore 17.00 presso la palestra della Scuola Secondaria Giacomo Leopardi, Viale Regina Margherita n°2, Macherio però la presentazione dell’attività del Distretto e però la presentazione del Logo di Distretto realizzato dai ragazzi delle scuole Medie. Fiduciosi in una numerosa ed interessata partecipazione inviamo i migliori saluti. Distretto Corona del Parco

Impresa e sostenibilita

Appuntamento alla Casa della CulturaDue giorni di incontro, confronto e analisi dei grandi e piccoli temi dei processi di sostenibilit promossi dalla Provincia di Milano e Pentapolis con il patrocinio del Comune di Agrate Brianza e in collaborazione con il Distretto Industriale Milano Brianza, Legambiente e Fairtrade Italia. Al centro le imprese, pubbliche e private, ma anche le istituzioni, le associazioni e fondazioni, le universit e il mondo della comunicazione, dei media, della cultura. Lobiettivo contribuire ad alimentare la sensibilit e la conoscenza dei nuovi mondi della sostenibilit in tutti i campi del vivere civile ed economico. Levento si apre con un – incontro confronto con Adriano De Maio, Presidente designato Distretto Industriale Milano Brianza, Pasquale Pistorio, Presidente designato Comitato Scientifico Distretto Industriale Milano Brianza, direttore Mario Molteni, Alta Scuola Impresa e Società dellUniversità Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Il dibattito sarà preceduto dalla presentazione dellOsservatorio sulla Sostenibilit di Antonio Valente, presidente di Lorien Consulting/Wwp e dai saluti istituzionali del sindaco di Agrate Brianza, Adriano Poletti, e dallAssessore al Lavoro Provincia di Milano Bruno Casati e dal presidente di Pentapolis Enzo Argante. Coordinatore della prima sessione Antonio Cianciullo, inviato di Repubblica.Aziende protagoniste della seconda giornata (a partire dalle 10)con una sequenza di case histories di imprese nazionali, internazionali ma anche espressione del territorio brianzolo che hanno fatto già la loro parte nellambito dei processi di sostenibilit. Dopo i saluti di Ezio Casati, Assessore Attivit Economiche Provincia di Milano, si alterneranno i massimi dirigenti di: STMicroelectronics, Banca Prossima, Corepla, Philips, Federabitazione Liguria, Tetra Pak, Terna, Pirelli Ambiente, Consorzio Canapa, Metalli Preziosi, TNT, Ecodom, Fiper.Nel pomeriggio, dopo i saluti di Luigi Ponti, Assessore alla Provincia di Monza e Brianza, le testimonianze di personaggi eccellenti della cultura della sostenibilit che in diversi campi hanno raggiunto importanti obiettivi: Quintiliano Valenti (Transparency International Italia) La corruzione; Marco Roveda (Lifegate) Ecobusiness; Thomas McCarthy (Ghanacoop) LEquosolidale; Fernando Solvetti (Logos Knowlegde) La formazione; Andrea Poggio (Legambiente) Il Car sharing; Ilaria Catastinic(Anima però il Sociale) Imprese responsabili; Gaetano Giannetto (Epipoli Group) Consumatori, Marco Lucchini Fondazione Banco Alimentare) La solidariet.La conclusione della serata sarà dedicata alla consegna del Premio Consumabile allazienda di grande distribuzione che si contraddistinta nel campo. A consegnare il riconoscimento sarno il vicepresidente di Pentapolis e amministratore delegato di La Nuova Ecologia Massimiliano Pontillo, il presidente della giuria del premio Paolo Fregosi, amministratore delegato di ADM e il presidente di Fairtrade Italia Carlo Testini.

Vimercate: nominati i 4 componenti del tavolo dei giovani

Vimercate.Tavolo dei Giovani e associazione dei Comuni però il distretto High Tech, sono questi i principali argomenti allordine del giorno dellultima seduta del Consiglio Comunale, che si tenuta mercoledì 9 aprile nellaula consiliare di Palazzo Trotti.Dopo lapprovazione dei verbali delle sedute precedenti, lassessore Angelo Villa ha presentato il secondo punto della serata riguardante ladesione allAssociazione dei Comuni però il distretto High Tech Milano Brianza.Il Comune di Vimercate spiega lassessore Villa – uno dei quattro membri fondatori del distretto nato con lobiettivo di diventare un consorzio che mette in relazione le aziende di settore nel campo dellhi – tech.Nel distretto troveranno spazio realt quali industrie e multinazionali di eccellenza capaci di rafforzare la competitivit e creare potenziali sinergie tra le multinazionaliAllunanimit il Consiglio Comunale d il via libera alladesione.Al terzo punto la nomina dei quattro componenti del Tavolo dei Giovani. Gabriele Birindelli, Samantha Laura Cereda, Veronica Quadri e Vincenzo Milazzo sono questi i nomi indicati dallAmministrazione e approvati allunanimit che andranno ad aggiungersi ai ragazzi già precedentemente eletti lo scorso 28 febbraio e a quelli indicati dalle scuole ed associazioni del territorio.Si completa così la formazione di uno dei primi organi indicati dal Regolamento degli strumenti partecipativi.Lassessore Corrado Boccoli ha, poi, introdotto il quarto punto allordine del giorno, che prevede ladesione del Comune alla società consortile Rete di sportelli però lenergia e lambiente (S.c.a.r.l.).Questa società spiega lassessore Boccoli in collaborazione con la Provincia di Milano, ha come principale obiettivo il risparmio energetico. Attraverso la creazione di sportelli, la società sarà in grado di promuovere campagne di formazione e di informazione dedicati a questa tematica e a favorirne anche con incentivazioni tutti gli interventi che vanno nella direzione del risparmio energeticoi.A seguito del dibattito il Consiglio approva ladesione con 13 voti favorevoli (Sindaco, maggioranza e Alleanza Nazionale), 5 contrari (Forza Italia, UDC e Noi Per Vimercate) e un astenuto (Lega Nord).Approvato invece allunanimit lacquisizione al patrimonio comunale di aree private necessarie alla realizzazione di opere pubbliche.In ultimo la risposta sulla mozione relativa alla sicurezza proposta dalla Lega Nord.Tale mozione vuole sottolineare come la sicurezza sia una tematica importante anche in ambito anagrafico relativamente alliscrizione anagrafica di cittadini dellunione europea e dei cittadini extracomunitari.Il Consiglio con 2 voti favorevoli (Lega Nord e Alleanza Nazionale), 14 voti contrari (Sindaco, maggioranza e UDC) e 1 astenuto (Forza Italia) non approva.

Vimercate: polo tecnologico in partenza

Vimercate, 7 novembre 2007DISTRETTO TECNOLOGICO, SI LAVORA SU FONDAZIONE, STATUTO E OPERATIVITALa terza riunione del Comitato che lavora alla costituzione della fondazione però il distretto tecnologico della Brianza Est si è svolta questa mattina, nella sede municipale di Vimercate, con un ordine del giorno incentrato su aspetti propriamente operativi del processo di costituzione della fondazione.Primo fra essi la costituzione di un gruppo di lavoro a composizione mista, fra imprese e istituzioni che in tempi rapidi affronti e porti a compimento la costituzione dellorganismo di governance del distretto, con il proprio statuto.Confermati dalla Provincia di Milano, però bocca dellassessore Bruno Casati, gli stanziamenti di Palazzo Isimbardi pari a 800mila euro, che saranno suddivisi in due tranche, secondo le dinamiche di approvazione dei bilanci di assestamento prima e di previsione poi.Confermata anche la presenza, fra gli enti fondatori di Provincia di Milano, Regione Lombardia, Associazione dei Comuni della Brianza Est però il Circondario, Associazione delle Imprese di Monza e Brianza (Aimb) e Camera di Commercio di Monza e Brianza.Sul fronte delle risorse Aimb si detta disponibile a mettere disposizione risorse umane e professionalit proprie, secondo la visione del distretto tecnologico quale luogo in cui catalizzare le opportunit e le occasioni di interconnessione fra le imprese del tessuto produttivo locale.Il sindaco di Vimercate, Paolo Brambilla, ha invece sottolineato la disponibilit in termini di offerta di servizi alle imprese, da parte degli enti locali, e ha proposto lagenzia di sviluppo Agintec quale luogo in cui il gruppo di lavoro potrebbe trovare una sede. Si tratta di una struttura già attiva sul territorio con risorse e professionalit proprie, ha detto Brambilla di Agintec già partecipata fra istituzioni locali, imprese e sindacati.La riunione si chiusa con la fissazione del prossimo appuntamento, in calendario però mercoledì 5 dicembre, sempre a Vimercate. Per allora dovrebbero essere definiti la composizione e le responsabilità del gruppo di lavoro.

10 anniversario del rotary club monza – lissone

Monza 23 Maggio Grande festa allo Sporting Club di Monza però celebrare i 10 anni della fondazione del Rotary Club Monza Nord – Lissone. sotto la regia del Presidente Giovanni Maccarini sono state proiettate e poi commentate le iniziative del Gruppo brianzolo. Numerosi gli ospiti che a seguito della cena, hanno potuto seguire uno spettacolo di Cabaret con Roberto Valentino.I vari personaggi, Past President e il Governatore del Distretto 2040 Osvaldo Campari, si sono compiaciuti del lavoro e delle iniziative benefiche svolti.Ricordiamo che l'obbiettivo dei rotariani servire la comunit, operando a favore della pace e in spitito di amicizia.

Italia però la prima volta tra i comuni fioriti d’europa

Il Distretto Turistico dei Laghi ospita martedì 20 giugno i giurati di 12 paesi europei di “Entente Florale”, il concorso che premia i Comuni più fioriti d’Europa e che quest’anno avr una presenza italiana, grazie alla partnership con la selezione di “Comuni Fioriti del Piemonte” – concorso realizzato da Asproflor in collaborazione con il Distretto Turistico dei Laghi, Valli e Monti dell’Ossola e l’adesione di ben 160 comuni di tutto il Piemonte.

Al concorso internazionale il Bel Paese sarà rappresentato da due realt piemontesi particolarmente fiorite: i comuni di Alba e Cella Monte, che la giuria internazionale sta visitando in questi giorni.

Il 20 giugno la giuria internazionale visiter – fuori concorso – anche i magnifici giardini del Lago Maggiore, Villa Taranto e le Isole Borromee.

Ad accogliere gli importanti ospiti stranieri (sono tra i massimi esperti europei nel campo della floricoltura) Renzo Marconi, presidente di Asproflor Piemonte e di “Comuni Fioriti”, Antonio Longo Dorni, presidente del Distretto Turistico dei Laghi e Salvatore Domolo, giurato italiano di “Entente Florale”.
I giurati hanno iniziato quest’anno proprio dall’Italia il ciclo di visite che, da qui a settembre, li porter in ben 12 nazioni della vecchia e nuova Europa (Itralia, Croazia, Repubblica Ceca, Germania, Olanda, Belgio, Francia, Gran Bretagna, Irlanda, Austria, Slovenia e Ungheria).
E’ la prima volta che l’Italia partecipa alla competizione europea di Entente Florale, concorso che coinvolge oltre ventimila comuni fioriti d’Europa.
L’auspicio che la manifestazione “Comuni fioriti del Piemonte”, che in tre anni ha triplicato le adesioni e a partire da questa edizione ha un riconoscimento internazionale, possa diventare una manifestazione nazionale, promuovendo i fiori come elementi essenziali dell’arredo urbano e dello sviluppo turistico, sulla scia di quanto stanno facendo da anni l’Associazione di Produttori Florovivaisti (Asproflor) e il Distretto Turistico dei Laghi però l’incantevole area dei laghi Maggiore, Orta e Mergozzo e però le vallate alpine dell’Ossola e del Cusio.