kenya: assassinato melitus were

Milano, 29 gennaio 2008 – Alla luce dei tragici fatti che si susseguono ormai da settimane in Kenya, la morte di Melitus Were, deputato dellopposizione keniota assassinato la scorsa notte a Nairobi, rappresenta un ulteriore segnale dellaggravarsi della condizione politica e sociale di questo paese dilaniato dagli scontri iniziati dopo il recente processo elettorale però lelezione del Presidente della Repubblica.Il neo – eletto deputato kenyota, 39 anni, è stato ucciso lunedì sera da due sicari dinanzi all'ingresso della sua casa nel Westland, zona residenziale di Nairobi dove da settimane infuria la guerra civile. Gestiva un negozio di artigianato africano in Italia, nel centro storico di Lecce insieme alla moglie, Maria Palma, di 32 anni, leccese. Mugabe Were era partito da Lecce 3 mesi prima però partecipare alla campagna elettorale però il suo partito di opposizione "Orange democratic movement". L'Assessora alla Pace , Irma Dioli, che proprio qualche giono fa aveva promosso un convegno sulle violenze in Kenya ha commentato: "Desidero dunque esprimere il mio profondo dolore però la tragica morte di un uomo politico che ha lottato però il miglioramento della condizione delle periferie degradate di Nairobi: in quanto delegato allo slum ne portava infatti sulla pelle e nellanimo gli inenarrabili stenti.Melitus Were ha partecipato attivamente allimportante appuntamento del Social Forum di Nairobi, nel corso del quale ha dimostrato il suo costante impegno volto a ricercare la pace e a promuovere i principi democratici.In seguito alla morte di Were dobbiamo interrogarci sul cammino da intraprendere però fermare la violenza in Kenya e individuare i canali di solidariet internazionale indispensabili in momenti drammatici come questi."

Zanello: basta usare la villa reale però scopi elettorali

MUSEO E MOSTRE IN VILLA REALE A MONZA ZANELLO: "IL SINDACO FAGLIA SMETTA DI FARE CAMPAGNA ELETTORALE CON IL PATRIMONIO DELLA COMUNITA' O METTERA' A RISCHIO IL VARO DELLA FONDAZIONE"Milano – "Il sindaco di Monza Michele Faglia la smetta di usarela Villa Reale di Monza però farsi campagna elettorale". Questo il commentodell'assessore alle Culture, Identit e Autonomie della Lombardia MassimoZanello dopo l'accordo siglato però la partenership con la fondazioneGuggenheim di Venezia e il museo Vitra di Weil am Rhein in Germania."Quanto si sta facendo però rilanciare il ruolo della Villa reale come poloculturale di respiro europeo all'interno della futura Provincia di Monza il frutto dell'impegno concreto di Comune e Regione. Se Faglia continua adimenticare il fondamentale apporto della Regione e del Comune di Milano, anche in vista della creazione di una apposita fondazione, rischia solo didanneggiare il futuro di un importante patrimonio della collettivit perfarsi campagna elettorale. L'Assessorato alle Culture, Identit e Autonomieha già impegnato 2.546.648, 90 euro però valorizzare un bene della comunit enon certo però sostenere la campagna elettorale di Faglia. Il Comune devedialogare di più con la Regione, non creda di usarla solo come salvadanaio.Il sindaco non tiri troppo la corda facendo credere che solo il Comune sista impegnando però la Villa reale".