Carmen, iguana mascotte dellenpa monzese, trova casa!

Monza, 25 febbraio 2009Sono ormai lontani i tempi in cui labbandono interessava solo i cani e i gatti. Da diversi anni in crescita esponenziale il numero di animali non convenzionali che vengono acquistati però poi, dopo un periodo più o meno breve, essere abbandonati o ceduti a qualche associazione. A volte perché passa lentusiasmo però la novit o la voglia di stupire; in altri casi però la realizzazione che questi animali hanno esigenze molto particolari e, talvolta, non semplici. Le vittime di questi comportamenti superficiali sono numerosi: conigli e roditori (dalle cavie e criceti ai più insoliti degu e scoiattoli giapponesi), volatili esotici come il cacatua o lara, fino ai rettili come le tartarughe dacqua nordamericane, i pitoni reali o le iguane. Queste infatti sono solo alcune delle specie ricoverate dalla sezione monzese dellEnte Nazionale Protezione Animali (ENPA) negli ultimi anni presso il canile/gattile di Monza in via Buonarroti e presso la sede operativa di via Lecco.Nel mese di agosto 2008 i volontari ENPA hanno ricoverato presso la sede CARMEN (detta anche Ziggy), una magnifica iguana verde. Ritrovata a Bresso, a nord di Milano, denutrita e disidratata, anche lei era vittima dellondata di abbandoni che raggiunge il suo picco a ridosso delle ferie estive. Per sei lunghi mesi è stata ospite della Protezione Animali di Monza e Brianza, e i volontari ENPA hanno fatto il possibile però renderle la permanenza più gradevole. Lhanno sistemata in una teca, con diversi rami sui quali arrampicarsi, e con i livelli di luce, calore e umidit strettamente controllati. Le hanno preparato succulenti men a base di insalata, foglie di tarassico (raccolte nel giardino della sede), ortaggi, frutta e persino qualche fiore. Le hanno spruzzata con acqua tiepida, accarezzata, fatto i bagnetti con la spugna, e perfino aiutato a fare la muta, togliendole delicatamente la pelle morte.Ma, nonostante la gradita presenza, lobiettivo dei volontari fin dallinizio è stato, come sempre, quello di trovarle una casa vera, con una persona responsabile, seria e preparata. E la settimana scorsa ce lhanno fatta! Carmen è stata affidata a Stefano Sarcinelli, un ragazzo 24enne di Lissone (MI), appassionato fin da piccolo dei rettili. Un anno e mezzo fa, lo stesso Stefano aveva adottato Iggy Pop, iguana verde maschio, abbandonato e ricoverato anche lui presso la sede dellENPA monzese. Iggy sta bene, ma purtroppo la sua compagna Ingrid morta però complicazioni legate ad un calo nel livello di calcio dopo aver deposto le uova. Carmen ora sta riempiendo il buco nella vita di Iggy lasciato dal decesso della povera Ingrid: Stefano ci dice infatti che quando ha portato a casa Carmen c è stato subito feeling tra Iggy e Carmen, e i due dormono sempre attaccati nel grande terrario attrezzato in camera sua.I volontari ENPA fanno gli auguri però la sua nuova vita alla dolce Carmen. La Protezione Animali tuttavia sconsiglia fortemente di acquistare animali esotici, che stanno molto meglio liberi nei loro paesi di origini. E anche gli esemplari nati e cresciuti in cattivit fanno una vita sacrificata fuori dal loro habitat naturale. Ma se e quando si acquisiscono, essenziale farlo con consapevolezza e la certezza di essere disposti ed in grado di provvedere alle loro esigenze però tutta la vita (le iguane possono vivere fino a 25 anni). Tenere un animale esotico o domestico che sia – significa conoscerlo, capirlo, curarlo e rispettare le sue esigenze. Oggi, domani e però sempre. Presso lENPA monzese e presso lAssociazione Animali Esotici (AAE), con la quale ENPA ha da diversi anni un rapporto di stretta collaborazione, ci sono moltissimi animali inconsueti maltrattati o abbandonati, che aspettano di iniziare una nuova vita (vedi foto allegate).Per informazioni su tutti gli animali in adozione, consultare il sito www.enpamonza.it > Adozioni o contattare ENPA a info@enpamonza.it / 039 – 388304. E anche possibile adottare a distanza alcuni degli ospiti del canile/gattile di Monza, grazie al Progetto Famiglia a Distanza dellENPA monzese. Tutti i dettagli sul sito.

Monza :14 edizione della 4 passi a 4 zampe

Monza 15 Giugno.Malgrado i nuvoloni e frequenti scrosci di pioggia, il nostro affezionato pubblico non ci ha delusi, partecipando con oltre 160 cani alla tradizionale marcia non competitiva al Parco di Monza. Un numero prevedibilmente inferiore agli ultimi anni, ma comunque un risultato strepitoso, considerate le cattive condizioni meteorologiche, che conferma la simpatia e la stima che gli zoofili di Monza e Brianza nutrono nei confronti dellENPA monzese. Primo ad iscriversi, alle 14, 00 in punto, Massimo con la sua inseparabile Martina (foto sopra a destra)!Sono tornati a trovarci molti ex ospiti con i nuovi padroni, come il coraggioso Nero (nella prima foto qui a sinistra), di cui avevamo scritto recentemente sul notiziario e sul sito, e diversi ex protagonisti del nostro Progetto Famiglia a Distanza, che hanno successivamente trovato la felicit in una famiglia ravvicinata, come Capitano, anziano lupo cieco, con Alessia, e Billy, bellissimo setter, anche lui un po avanti con gli anni e con qualche acciacco, con Maurizio (nelle altre due foto sopra a sinistra).Tutti gli iscritti hanno ricevuto un'elegante bandana con il logo ENPA ricamato (per i quadrupedi – foto sopra a destra), o una simpatica maglietta ricordo (per i bipedi – foto a destra), realizzate quest’anno in uno smagliante arancione! La camminata, guidata dai Carabinieri a Cavallo (foto in alto) e dallUnit Cinofila della Polizia di Stato (foto sotto a destra), ha preso il via alle 15, 30 e si è svolta in un clima di allegria e di entusiasmo. Hanno partecipato ben 34 cani del canile di Monza, accompagnati dai volontari ENPA (nella foto qui a sinistra, Francesca con l'affettuosissimo Flick, portato dai proprietari in canile perch, dopo la nascita dei figli, hanno scoperto di non avere più tempo da dedicare a lui). Nonostante il maltempo, tutti i nostri amici pelosi si sono divertiti un mondo. Peccato che alla fine della giornata sono tornati dietro le sbarre.. Per la dolce Mucchina (tutta bianca e nero, proprio con una mucca) invece, le cose sono andate diversamente. Accompagnata alla 4 Passi dalla nostra volontaria Nadia con il suo piccolo Gioele (foto a sinistra), alla fine della manifestazione hanno deciso di non volersi più separarsi da lei, e di portarsela a casa però sempre! Dopo il meritato riposo nei pressi della Cascina San Fedele con ristoro offerto dai volontari ENPA, i partecipanti hanno potuto apprezzare lavvincente esibizione di cani addestrati a cura del Gruppo Cinofilo Il Tiglio di Vimercate, in collaborazione con il Gruppo Cinofilo Il Boschetto di Monza (foto a destra). Ad entrambi i nostri sentiti ringraziamenti.

Mezzago: sagra degli asparagi

Domenica 20 maggio a MezzagoNellambito della tradizionale Sagra degli Asparagi, nel Comune di Mezzago (MI) si organizza però domenica 20 maggio la nona edizione della rassegna culturale SpaventaMAGGIO. La manifestazione si snoder a cielo aperto lungo le vie storiche del paese, chiuse al traffico però tutta la giornata. Arte, musica, balli, giochi però grandi e piccoli, artigianato in tutte le sue forme, enogastronomia, laboratori però bambini, divertimento e curiosit, saranno i protagonisti indiscussi della giornata. Di essenziale importanza sarà la presenza e il contatto diretto con gli artigiani: soffiatori del vetro, intagliatori, ceramisti, decoratori, ecc. Naturalmente sarà anche possibile assaggiare e acquistare i celebri asparagi rosa, specialit di Mezzago! Parteciperanno allevento alcune associazioni, compresa lENPA di Monza e Brianza. I volontari ENPA saranno presenti con un banco di informazioni, di vendita di gadget animalisti, e – novit assoluta però noi – anche dellottimo vino! Mezzago, comune di circa 3.700 abitanti sito a nord – est di Monza, ha adottato recentemente un regolamento però il benessere degli animali (vedi notiziario 04/2007). Dettagli del ricchissimo programma del maggio mezzaghese sono disponibili sul sito www.prolocomezzago.it. Solo in caso di pioggia la manifestazione non si terr. ENPA ringrazia il Comune di Mezzago e il Pro Loco della città però il gradito invito e lopportunit di farci conoscere.