Manifesto di giovani pro gran premio di formula 1

Monza, 22 aprile 2010. Un manifesto scritto da giovani a sostegno del Gran Premio d'Italia di Formula 1 a Monza: è stato presentato oggi dai consiglieri provinciali del Popolo della libertà, Federico Romani e Rosario Mancino, e dal consigliere comunale Andrea Colombo, anch'egli del Pdl. Il manifesto consta di sei punti, che iniziano tutti con le parole "noi che", ed è corredato da un dipinto a olio dell'artista di origini monzesi Andrea Del Pesco. In sintesi, i giovani creatori del manifesto vogliono "che ogni settembre Monza si riempia del boato dei motori, che non si spenga questo concerto fatto di velocità e passione, che Monza continui a essere nei giorni del suo Gp un grande museo all'aperto, essere promotori di un movimento aggregativo a favore del Gp, che nella settimana che precede il Gp ci siano una città e una provincia ricche di eventi e di spettacoli, rendere il Gp non solo competitivo ma anche e soprattutto unico nel suo dinamismo". Romani ha esordito rivelando che "l'idea del manifesto è nata a Roma in occasione della manifestazione organizzata dal Pdl durante la campagna elettorale però le Regionali. Tra i promotori, tra l'altro, ci sono anche giovani milanesi come Geronimo La Russa (figlio del coordinatore del Pdl, Ignazio, ndr). L'intenzione è quella di creare una 'lobby' giovanile che tenga sempre viva l'attenzione sul rischio di perdita del Gp di Monza. Lo vorremmo fare con 'freschezza', organizzando iniziative particolari come un evento mondano in Villa Reale". Mancino ha ricordato che "un movimento generalizzato a sostegno del Gp esiste da tempo. Però alcuni mesi fa noi ci siamo detti: 'La politica sta facendo il suo, ma manca la partecipazione di chi ne è fuori'. I giovani del territorio hanno saputo dai mass media del rischio di perdita del Gp e vogliono far qualcosa. Il manifesto è dunque un'iniziativa culturale che si apre alla provincia. Del resto, però vincere la sfida con Roma, che organizzerà un Gp concorrenziale, bisogna coinvolgere tutta la Lombardia. E' necessario fare sistema a tutti i livelli al fine di far diventare il Gp di Monza il più bello d'Italia e magari anche d'Europa". Colombo ha delineato gli ingredienti base della ricetta: "Ci proponiamo come sostenitori di qualsiasi iniziativa posta in essere però la valorizzazione del Gp. Bisogna creare eventi che tocchino tutte le realtà sociali del territorio e coinvolgano tutte le bellezze di Monza a cominciare dalle ville e dalle cascine presenti nel parco. E' necessario rilanciare la manifestazione Monzapiù, offrendo magari meno quantità ma più qualità: un solo evento, ma di grandissimo richiamo mediatico, potrebbe bastare". Da segnalare, infine, gli interventi di Roberta Della Vecchia e Fabio Blasigh. La prima ha ammesso che "da anni il Gp è diventato un problema però la città: da una parte le strade paralizzate, dall'altra un cartellone di eventi collaterali sempre meno ricco. Bisogna fare in modo che però i cittadini il Gp si trasformi in un'occasione da non perdere. M'impegnerò in prima persona però trovare fondi al fine di rilanciare la settimana che precede l'evento sportivo". Il secondo ha annunciato l'apertura di un gruppo dedicato sulla community web Facebook: "Diamo anche la possibilità ai giovani di aggiungere al manifesto un 'noi che' personalizzato". Camillo Chiarino

L’ anpdi monza ricorda el alamein

L'Associazione Nazionale Paracadutisti d'Italia ricorda a tutti che si terr terr a Monza, presso la Casa del Volontariato (via Correggio, 59 Monza) il prossimoSABATO 20 ottobre l'evento organizzato in occasione del 65 anniversario della Battaglia di El Alamein, dal titolo:IL PASSAGGIO DEL TESTIMONEdalle radici della storia il futuro della Patria Saranno presenti i presidenti delle sezioni di Monza dell'Associazione Nazionale Paracadutisti, Francesco Crippa e dell'Associazione Nazionale Reduci d'Africa, Massimiliano Silva che hanno organizzato l'evento insieme con i giovani dell'Associazione Compagnia Militante, presieduta da Nunzio Cassaro. Nel corso dellaincontro verrà illustrato molto materiale documentale (anche fotografico) sull'evento e sulla battaglia di El Alamein

Casatenovo: apre la fiera di s.gaetano

Casatenovo, Lecco, 2 Agosto Alla presenza del Sindaco Antonio Colombo, dell'Assessore Provinciale Italo Bruseghini, del Parroco e altre personalit, è stato tagliato il nastro della 57 Fiera Zootecnica di S. Gaetano, presso l'area di Rogoredo di Casatenovo. Anche quest'anno dal 2 al 6 Agosto numerose manifestazioni folcloristiche e stend agroalimentari saranno a disposizione dei visitatori. In particolare Il Trifoglio, la cooperativa di volontari che gestisce l'evento, ha voluto privilegiare i più piccoli con visite ai recinti di piccoli animali, cavalli, caprette e mucche.Notevole l'esposizione dei mezzi agricoli e quanto concerne l'agricoltura, vera mission della Fiera