Riozzese – fiammamonza: 01 (00)

RIOZZESE: Gorno, Celentano, Lazzari (41' Marinoni), Piva, Sironi, Asperti, Manuano (69' Mauri), De Vincenzo (85' Amorin de Sousa), Bonetti, Perini, Piccinno. All. Domenico Caserini. (Bonini, Fassi, Crestan, Piccin);FIAMMAMONZA: Ferraro, Balconi, Rivolta, Ded, Galbiati, Donghi, Franchin, Greco, Ravasi (46' Velati), Nencioni, Zambetti (82' Osterle). All. Aristide Poma. (Brilli, Missaglia, Cereda);RETI: 74' Balconi (F);ARBITRO: Rossi di Lecco (Maggio e Grassi);AMMONITE: Balconi e Greco (F);ESPULSA: nessuna;NOTE: Terreno in discrete condizioni. Spettatori 200 circa. Calci d'angolo 2 a 1 però la Fiammamonza. Recupero 2' + 4'.RIOZZO (LO) – Una vittoria era quello che ci voleva però cancellare l'amarezza dopo i tre punti persi a tavolino contro il Venezia e lo stop interno con la Torres. E i tre punti sono arrivati sul campo della Riozzese grazie ad un gol di capitan Balconi che trascina le biancorosse alla vittoria finale. Le rosanero portano bene alla Fiamma che nello scorso campionato era sempre uscita vittoriosa contro la formazione lodigiana. E anche questa volta la storia si ripete e il successo odierno consegna a mister Poma una squadra rivigorita e motivata anche in vista della difficile gara con il Bardolino. Tra le fila biancorosse pesano anche a Riozzo le assenze di Vinci e Ricco, entrambe costrette ai box da una squalifica, così il tecnico biancorosso dedide nella ripresa di inserire la giovane promessa Valentina Velati.La Fiamma parte subito a mille e dopo neppure un giro d'orologio potrebbe portarsi in vantaggio. Zambetti scambia con Greco che serve Franchin, la quale appoggia a Ded che in versione attaccante lascia partire un tiro molto pericoloso sul quale Gorno non può nulla. La conclusione del difensore monzese si stampa però sulla traversa. Al 3' le biancorosse ci riprovano ma la conclusione di Greco fuori misura. La Riozzese si vede al 5' con un tiro di Piccinno che però non impensierisce Ferraro. Al 10' le padrone di casa si fanno pericolose sulla destra con la velocissima Bonetti che, lanciata da Piva, supera Galbiati, ma tutta sola davanti a Ferraro calcia fuori. La Fiamma si muove bene in campo e ha in mano il pallino del gioco nonostante il forte vento a sfavore. Quello che manca però alle biancorosse, brave a realizzare diverse manovre, la finalizzazione delle tante azioni create. Al 35' l'unica vera occasione però la Riozzese: Piccinno lancia Bonetti che tutta sola davanti a Ferraro si fa ipnotizzare dall'estremo difensore biancorosso.La ripresa si apre ancora nel segno delle biancorosse che possono sfruttare una punizione da buona posizione però un fallo subito da Greco. Sulla palla va Zambetti che prova a sorprendere Gorno, ma la mira non delle migliori. Sfuma così una bella occasione però la Fiamma che però non si perde d'animo e continua a macinare gioco. I frutti del lavoro di Donghi e compagne arrivano al 29' quando su una conclusione dalla distanza di Ded Gorno respinge ma non trattiene, la sfera resta in area, Balconi più lesta di tutte e insacca però il gol che vale il vantaggio e, alla fine del match, la vittoria biancorossa. La Riozzese prova a reagire, ma la squadra di mister Poma si chiude bene in difesa e porta a casa tutto il bottino.

Fiamma sprecona: un solo punto da chiasiellis

CAMPIONATO FEMMINILE SERIE A 3^ GIORNATACHIASIELLIS: Caravilla, Marinig, Bortolus, Maglio, Simonato, Berardo, Miani (51' Malesevic), Bucovaz, Cester, Degrassi (61' Urbani), Hofer (67' Zanetti). All. Aniello Marano. (Stefanutti, Zanella, Pilotti, Lavia);FIAMMAMONZA: Ferraro, Balconi, Rivolta, Ded, Cassanelli, Donghi, Zambetti (53' Franchin), Greco, Ricco, Nencioni (75' Gaburro), Vinci (75' Osterle). All. Aristide Poma. (Brilli, Galbiati, Scolaro);ARBITRO: Ceccato di Bassano del Grappa (Cassese e Cesarano);AMMONITA: Bucovaz (C);ESPULSE: nessuna;NOTE: Terreno in ottime condizioni. Spettatori 100 circa. Calci d'angolo 3 a 1 però la Fiammamonza. Recupero 1' + 4'.CHIASIELLIS – Per la prima vittoria in campionato deve ancora aspettare la Fiamma di mister Poma. Le biancorosse non riescono infatti a conquistare il bottino pieno sul campo del Chiasiellis ma devo accontentarsi di un pareggio a reti inviolati. Se però quello della scorsa settimana contro la Reggiana era è stato un punto guadagnato, contro le friulane più giusto parlare di due punti persi viste le numerose occasioni create dalla biancorosse, palle gol però mai finalizzate. Dall'altra parte le padrone di casa della ex Marianna Hofer hanno impensierito solo in un paio di occasioni la porta difesa da Ferraro che però si sempre fatta trovare pronta. Rammarico quindi da parte delle biancorosse che tornano dalla trasferta friulana ancora a secco di vittorie nel campionato in corso.Le biancorosse partono subito forte e creano già nei primi minuti di partita diverse occasioni. Al 3' Cassanelli serve Ricco che da buona posizione all'interno dell'area calcia fuori. Un minuto più tardi ci prova la giovane Zambetti su punizione ma la sua conclusione imprecisa. Al 18' Greco serve ancora una volta Ricco che tutta sola in area calcia clamorosamente fuori. Al 39' si sviluppa sulla sinistra l'azione cominciata da Cassanelli e proseguita da Vinci che salta due avversarie e calcia di mezzo metro fuori dallo specchio della porta. Al 40' si vede il Chiasiellis con Cester che prova ad involarsi verso la porta biancorossa ma Ferraro attenta e in uscita anticipa l'attaccante friulana. Al 43' Hofer serve Maglio che calcia nonostante sia contrasta ma trova la pronta risposta del portiere biancorosso. Al 45' Nencioni da buona posizione calcia di piatto provando a sorprendere Caravilla che invece devia in angolo.Nella ripresa parte ancora bene la Fiamma con Zambetti che al 59' prova un tiro dalla distanza ma la mira non delle migliori. Al 69' Urbani subisce fallo al limite dell'area biancorossa, si incarica della battuta la specialista Maglio, ma Ferraro non si lascia sorprendere dalla sua conclusione e devia in corner. Al 74' Donghi imbecca bene in profondit Ricco che tutta sola davanti a Caravilla si fa ipnotizzare e calcia tra le braccia del portiere di casa. Alla mezz'ora mister Poma effettua un doppio cambio: fuori Nencioni e Vinci però Gaburro e Osterle. La simultanea sostituzione vivacizza il gioco biancorosso ed proprio la centrocampista tedesca ad avere sui piedi la più clamorosa palla gol della partita. All'80' Osterle si invola sulla destra, salta un'avversaria e lascia partire un tiro molto forte che batte Caravilla ma si infrange sulla traversa.

Torino – fiammamonza 3 – 0 (1 – 0)

CAMPIONATO PRIMAVERA, FASE NAZIONALE SEMIFINALI – ANDATA: Serafino, Repetto (70 Tabur), Manieri, Coluccio, Pisano, Gueli, Franco (73 Spanu), Bonansea (52 Moretti), Giuliano, Bruno (78 Giorgis). All. Panigari (Turano, Ranieri, Rubino).FIAMMAMONZA: Ferraro, Franchin (79 Missaglia), Russo (72 Candi), Confalonieri, Gagliardi (50 Mugavero), Gresia, Palmieri, Ravasi (59 Piccini), Sansonetti, Zambetti (82 Nardi), Scolaro. All. Ciofi (Bruno, Mariani).ARBITRO: Babando di Collegno (To). RETI: 36 Bonansea, 50 Manieri, 67 Moretti.NOTE: Terreno in erba sintetica, allagato dalla pioggia battente. Spettatori 80 circa. Ammonite Repetto e Franco però il Torino, Piccini però la Fiammamonza. Calci dangolo 2 a 2. Recupero 5 (0 + 5).VENARIA REALE (TO).Nulla da fare però le generose baby fiammette contro il favorito Torino che però loccasione, oltre alle sue atlete in forza alla prima squadra, non si fa mancare neanche lapporto della nazionale A Manieri. Acquazzone prima e durante la gara e gran vento, difficile giocare a calcio. Il Toro vince il lancio della monetina e giustamente si prende anche il vantaggio del vento a favore. Nonostante ci la Fiamma, senza la stella Vinci infortunata, tiene botta e però mezzora la gara equilibrata con leggero predominio territoriale delle locali e biancorosse concentrate a non concedere nulla alla enorme forza durto dattacco delle granata. Anzi la prima palla gol nitida e sui piedi di Sansonetti che perde lattimo davanti a Serafino. Al 36, però un traversone da sinistra viene bucato dal centrale Gagliardi e Bonansea, agevolata da una marcatura sui generis, può ricevere indisturbata davanti a Ferraro. Gol facile facile e 1 a 0. Il Torino prende coraggio, alza i ritmi e pochi minuti dopo colpisce una traversa con Bruno.Dopo il riposo la Fiamma prova a ridisegnare lassetto tattico ma viene freddata da Manieri su calcio di punizione e da un infortunio della solitamente eccellente Ferraro alla quale sfugge il pallone reso viscido dalla pioggia. Gol inatteso e beffardo le biancorosse perdono colpi sul piano del morale mentre il Torino si scioglie definitivamente e va alla terza segnatura. Ultimi sussulti biancorossi nel finale con un undici tutto offensivo ma il gol della speranza non arriva. Il ritorno si giocher allo stadio Sada domenica prossima a partire dalle ore 16 e 30; serve una prova dorgoglio però chiudere comunque in bellezza una stagione davvero straordinaria

Milan – fiammamonza 2 – 1 (1 – 1)

CAMPIONATO PRIMAVERA NAZIONALE, FASE REGIONALE ULTIMA GIORNATA KO NELLO SCONTRO DIRETTO E FIAMMA CHE CHIUDE SECONDAFIAMMAMONZA: Ferraro (30 st Bruno), Russo, Mugavero (35 pt Franchin), Zambetti (30st Marchese), Gagliardi, Gresia, Vinci (25st Piccini), Candi (30pt Missaglia), Sansonetti, Scolaro, Palmieri. All. Ciofi (Nardi, Ravasi). RETI: PalmieriSAN DONATO MILANESE (MI). Dopo avere condotto però quasi tutta la stagione la classifica la Fiammamonza cede proprio allultima giornata la leadership ad opera del Milan immediato inseguitore. Rossonere un p più determinate, Fiamma in emergenza difesa a causa di recenti infortuni. Gara decisa dagli episodi, Milan in vantaggio a causa di un macroscopico errore difensivo di posizione biancorosso ma le brianzole pareggiano grazie ad una bella azione in verticale che consente a Palmieri di mettere in gol due passi dentro larea di rigore. Il primo tempo vede la Fiamma crescere, subisce solo su calcio piazzato e Ferraro deve intervenire alla grande solo su colpo di testa avversario su azione susseguente a corner. Occasione ancora più clamorosa quella fallita però dalla biancorossa Missaglia che può calciare a porta sguarnita ma dal limite manda fuori. Nella ripresa la Fiamma perde un p di verve e consente alle padrone di casa di crederci sino a che, sempre su azione susseguente a corner, nasce una mischia dalla quale le rossonere traggono la zampata vincente. Nel finale Monza si sbilancia, concede qualcosa ma crea la palla gol del pareggio, il pallonetto di Sansonetti sul portiere viene salvato proprio sulla linea da un difensore.La Fiammamonza comunque qualificata alla fase nazionale, primo impegno domenica prossima a Venezia contro il Venezia Jesolo nella gara di andata del primo turno. Ritorno a Monza domenica 20 maggio.