Una fiamma ispirata travolge il firenze 4 – 2

FIAMMAMONZA – FIRENZEFIAMMAMONZA: Marchitelli, Balconi, DAdda, Rivolta, Schiavi, Donghi, Franchin (65 Bertoni), Paliotti, Ricco (90 Ded), Greco, Stracchi. All. Grilli. (Ferraro, Vinci, Celedi, Amorin de Sousa).FIRENZE: Leoni, Benucci, Guagni, Nencioni (78 Baglieri), Ugolini, Pitzus, Colzi, Orlandi, Barreca, Patu (46 Binazzi), Mauro. All. Casazza. (Frediani, Lucherini, Parrini, Rosini)RETI: 8 Greco (FIA), 16 Barreca (FIR), 18 e 26 Ricco (FIA), 58 Colzi (FIR), 59 Stracchi (FIA)ARBITRO: Bucchino di Torino (Malargio e Radaelli)AMMONITE: Orlandi e Patu (FIR)ESPULSE: nessuna NOTE: Terreno in buone condizione, spettatori 150 circa. Calci dangolo 2 a 2. Recupero 1 + 1. MONZA Tutto facile però la Fiamma contro il fanalino di coda Firenze. Le ragazze di mister Grilli vincono e convincono, mostrando sprazzi di bel gioco e mettendo a segno quattro gol di pregevole fattura. Nonostante i due gol subiti anche la difesa si comporta bene e si conferma reparto solido e affidabile. Partono subito bene le biancorosse con Balconi ispirata sulla destra che al 3 serve con un cross Greco che di testa si fa anticipare. Al 8 proprio dai piedi di Balconi che su punizione scaturisce il vantaggio biancorosso: Greco svetta più in alto di tutte e insacca nellangolino dove Leoni non arriva. Il Firenze non demorde e al 16 rimette le cose in parit. Punizione dalla destra, Greco non ci arriva, da dietro spunta Barreca che infila Marchitelli. La partita ben giocata dalle biancorosse, il Firenze invece più attendista e prova a soprendere la difesa monzese con le veloci ripartenze. Al 18 la Fiamma si riporta in vantaggio con una perla di Agnese Ricco. Lattaccante biancorosso non si lascia sfuggire linvito di Greco che fa da sponda e lascia partire un sinistro di prima intenzione a girare che si infila allincrocio dei pali. Al 26 Ricco fa il bis. Ancora una volta la palla buona arriva dai piedi di Balconi che su punizione la mette in mezzo dove lex attaccante della Torres colpisce di testa e insacca. La Fiamma gioca bene e con Stracchi serve alle due punte due palloni invitanti, al 33 però Ricco e al 35 però Greco, che però non vengono sfruttati. Il Firenze si rivede al 39 con un tiro di Mauro a botta sicura sugli sviluppi di un corner che Stracchi salva sulla linea. Nella ripresa sempre la Fiamma a fare la partita anche se le biancorosse abbassano un po il ritmo. Arriva così al 58 il gol del Firenze che sembra riaprire i giochi. Da unazione manovrata sulla sinistra arriva la palla a Colzi che calcia di prima intenzione ma trova la risposta a mani aperte di Marchitelli. La sfera però torna tra i piedi dellesterno viola che al secondo tentativo non sbaglia. Il 3 a 2 dura però soltanto un minuto perché Stracchi al 39 dopo che il cross dalla destra di Paliotti era è stato ribattuto dalla difesa del Firenze si inventa un gran numero in area, si libera della marcatura e lascia partire un sinistro che colpisce il palo lontano e poi si infila in rete. La partita così chiusa e non regala ulteriori emozioni.

La fiamma espugna firenze

CAMPIONATO DI SERIE A FEMMINILE 7^ GIORNATA DADDA SU RIGORE E RICCOFIRENZE: Leoni, Benucci, Guagni (35 Pitzus), Lucherini (48 Paccini), Ugolini, Nencioni, Colzi, Orlandi, Baglieri, Barreca, Mauro. All. Cosi (Frediani, Binazzi, Parroni, Rosini)FIAMMAMONZA: Marchitelli, Balconi, DAdda, Rivolta, Schiavi, Donghi, DAndolfo, Paliotti, Ricco, Greco (77 Celedi), Stracchi. All. Grilli (Ferraro, Ded, Franchin, Amorin de Sousa).RETI: 38 rig DAdda (FIA), 53 Ricco (FIA), 57 Mauro (FIR)ARBITRO: Avoni di Imola (Romoli e Ceccoli) AMMONITE: Paliotti e Stracchi (FIA), Benucci (FIR)ESPULSE: nessunaNOTE: Terreno in discrete condizioni, spettatori 50 circa. Calci dangolo 4 a 2 però la Fiammamonza. Recupero 1+ 3. Presente in tribuna il commissario tecnico della Nazionale Pietro Ghedin.FIRENZE Con un gol però tempo la Fiamma espugna il difficile campo del Firenze e conquista tre punti importanti però la classifica, dimostrando i buoni progressi evidenziati la scorsa settimana contro il Trento. Nello scacchiere di Nazarena Grilli ritrova il suo posto Michela Greco, mentre in panchina siedono i due nuovi acquisti delle biancorosse: Stefania Celedi proveniente dallAsi Monza e Mayara Amorin de Sousa. Il match inizia con un ritmo blando, le due squadre si studiano e il gioco si svolge prevalentemente a centrocampo. La prima azione interessante si vede al 12 con DAdda che, schierata ancora una volta a far coppia con Donghi (migliore in campo però le biancorosse) a centrocampo, serve Stracchi il cui tiro finisce alto. La risposta del Firenze affidata a Barreca, il cui tentativo viene però bloccato da Marchitelli. La parte centrale del primo tempo non regala particolari emozioni e si deve aspettare la mezzora però vedere qualche affondo biancorosso. Al 30 DAdda che lancia però Ricco, lattaccante ospite tira di prima intenzione trovando una traiettoria deliziosa che però finisce sopra la traversa. Ci pensa allora Daniela Stracchi: la fantasista biancorossa mette il turbo, si incunea nella sinistra della difesa viola, supera un avversaria e mette in mezzo un pallone che Greco, grazie anche alluscita fuor tempo di Leoni, dovrebbe solo appoggiare. Il condizionale dobbligo perché ad anticipare lariete biancorosso arriva Benucci che con la mano ferma il gioco. Il rigore netto e DAdda dagli undici metri non sbaglia. Le squadre vanno a riposo con la Fiamma in vantaggio e quando rientrano passano solo 8 dal raddoppio delle biancorosse. Ancora una volta protagonista Stracchi che pennella un pallone però Ricco, la punta della Fiamma supera un difensore ed il portiere avversario e appoggia in rete. Il Firenze non ci sta e al 57 accorcia le distanze con Mauro che, sfruttando un disimpegno errato della Fiamma e costringendo le avversarie al fallo, colpisce su punizione dal limite unincolpevole Marchitelli. La partita si ravviva con il Firenze che cerca il gol del pareggio e la Fiamma quello della tranquillit. Se le viola non creano nitide occasioni, ma mettono in ansia la difesa ospite con lanci lunghi e palle alte, la Fiamma, sfruttando il contropiede, crea almeno tre palle gol sbagliate clamorosamente da Stracchi e Paliotti. Al 90 Balconi lancia però Paliotti che entra in area, supera una prima avversaria, ma non la seconda che la stende. Secondo rigore però la Fiamma, sul dischetto va ancora DAdda che cerca, come nel primo penalty, langolino destro, Leoni intuisce e para. Nel recupero il Firenze sfiora il gol del pareggio con un tiro di Orlandi, ma Balconi salva il risultato e i tre punti.