Confort maximum

GROTTAMMARE La Focus C – Max, perde Focus. Infatti la versione restyling della monovolume media di casa Ford, dora in poi si chiamer C – Max. La nuova C – Max, equipaggiata con 2 benzina (1800 da 125 cv e 2000 da 146 cv) e 3 diesel common rail TDCI (1600 da 90 e 109 cv, 1800 da 116 cv e 2000 da 136 cv), negli allestimenti Plus e Titanium. Esternamente la nuova C – Max si accosta al kinetic design che ormai un imperativo di stile in casa Ford. A cambiare infatti sono stati sostanzialmente la parte anteriore (tutto nuovo il frontale con la mascherina cromata che incorniciata dai dinamici fari allungati, le feritoie in basso e lampia presa daria sottotarga), e la parte posteriore (adesso i fari allungati hanno una striscia rossa centrale verticale). Salendo a bordo lo spazio che si ha a disposizione molto, però permettere un uso del veicolo molto dinamico e variegato. A un abbondante spazio fa da eco una cura dei dettagli e una qualit dei materiali molto elevate, che si denotano soprattutto nella plancia, elegante e sportiva, cosiccome il quadro strumenti, chiaro e ben leggibile. Ed ora il test drive. La C – Max guidata era la 1600 TDCI 90 cv Titanium da 24130. Lauto guidata anticipa nelle forme dellanteriore, il kinetic restyling che la Focus subir a fine anno, a 2 anni dalluscita della nuova serie. Su strada, questa comoda e spaziosa monovolume media, da il meglio, assicurando brillantezza, confort e silenziosit, grazie al propulsore 1600 diesel da 90 cv, a una ottima insonorizzazione interna e a una già citata cura dei dettagli interni ed esterni. Infine i prezzi: si va dai 19950 della 1800 Plus ai 21950 della 2000 Titanium (Benzina); si va dai 19950 della 1600 TDCI 90 cv Plus ai 23700 della 2000 TDCI 136 cv Titanium (Diesel).Bruno Allevi