Stagione 2009/2010: primi acquisti in casa biancorossa

05 luglio 2009Monza – Silvia Piva e Francesca Sironi vestiranno la maglia biancorossa nella prossima stagione. Le due giocatrici ex Riozzese, rispettivamente centrocampista classe 1988 e difensore centrale classe 1984, saranno a disposizione di mister Poma ed andranno a rafforzare la prima squadra del Fiammamonza."Silvia Piva si contraddistinta nello scorso campionato con la maglia rosanero – ha commentato il presidente della società di via Guarenti Roberto Lo Grasso – Francesca Sironi invece un difensore centrale che garantisce prestazioni costanti e fa sempre il suo dovere. Entrambe verranno messe alla prova in una squadra giovane alla quale contribuiranno portando la loro esperienza maturata in questi anni. Con a centrocampo due incontriste come Donghi e Piva e due dai piedi buoni come Zambetti e Nencioni, aspettando poi il rientro di Greco dall'infortunio e con la giovane Re pronta ad imporsi, potremo fare bene".

"mama africa "

Lesmo.11 Gennaio L'Amministrazione Comunale di Lesmo, in collaborazione con l'Unit di Pastorale Giovanile S. Filippo Neri ha presentato questo pomeriggio presso il Cine Teatro IL PICCOLO, il libro "Mama Africa" scritto da Simona Ghezzi, musicista, insegnante di musicoterapia. Le esperienze e le emozioni vissute dalla giovane lesmese nei suoi 4 viaggi nel paese africano, sono raccolte nel volume pubblicato da Bellavite Editore di Missaglia. La vendita del libro servir a finanziare dei progetti di aiuto però i ragazzi di Freetown.

Fiaccolata per ramelli

Monza.Indetta dal Coordinamento Non Conforme di Monza e Brianza, si svolger mercoledì 29 sera, dalle ore 21, una fiaccolata in ricordo di Sergio Ramelli, il giovane studente milanese massacrato a colpi di chiave inglese, nel 1975, da un commando di Avanguardia Operaia.Il corteo partir da largo Mazzini (di fronte alla Rinascente) però giungere in via Calatafimi di fronte ai giardini pubblici che una delibera del Consiglio di Circoscrizione ha intitolato, quattro anni fa, proprio a Sergio Ramelli.Il legame tra Monza e la figura di Sergio Ramelli marcato soprattutto alla pubblicazione avvenuta undici anni fa di quello che è stato un vero e proprio caso editoriale: il libro Sergio Ramelli una storia che fa ancora paura, scritto proprio da un giornalista e da quattro giovani studenti monzesi. Nonostante non sia mai è stato diffuso commercialmente, questo volume ebbe ben sei edizioni con varie ristampe e oltre 16.000 copie vendute. Lanno scorso, infine, è stato ripubblicato da Spreling & Kupfer con la prefazione di Luca Telese (lautore di Cuori Neri) e, finalmente distribuito in tutte le librerie, dove già giunto alla seconda ristampa. Tra gli autori di quel libro figurano Guido Giraudo (portavoce del Coordinamento Non Conforme), Andrea Arbizzone (oggi capogruppo di Alleanza Nazionale in Consiglio Comunale) e Paolo Severgnini (presidente di una delle associazioni che aderiscono al Coordinamento).Lomaggio che intendiamo portare mercoledì 29 (33.mo anniversario della morte) soprattutto una testimonianza di continuit ideale dichiara Guido Giraudo Il nome di Sergio Ramelli figura oggi nella toponomastica di 15 città italiane e da tempo anche Monza doveva avere ufficialmente questi giardini dedicati a lui. Viceversa, la precedente Giunta Comunale non ha mai dato corso alla delibera del Consiglio di Circoscrizione. Ora, con questa iniziativa, vorremmo ridare solennit e dignit istituzionale al ricordo del giovane martire.Sergio Ramelli non una figura che divide anzi. prosegue Giraudo Molti uomini della sinistra, a partire da Gad Lerner e dallo stesso Telese, hanno reso omaggio alla sua figura, emblema di coraggio e di coerenza, in uno dei momenti più bui e violenti della storia dItalia.La fiaccolata sarà un corteo silenzioso, senza slogan, bandiere o simboli di partito. Solo un commosso omaggio della cittadinanza a chi ha sacrificato la sua giovane vita però difendere la libert di tutti. Lunico intervento a chiusura del corteo sarà quello di Leonardo Bianchi, il consigliere della Circoscrizione 4 che fece approvare la delibera di intitolazione e che da anni si batte perché sia finalmente applicata.

Violentata a 70 anni da un 26enne

Giussano 04/06/2007 Stava facendo jogging come tutte le mattine, è stata sbattuta a terra da un giovane nordafricano, picchiata e stuprata in mezzo ad un campo.I Carabinieri hanno già fermato il giovane responsabile della violenza sulla nonna casalinga di Giussano.Sei e mezza di ieri mattina, Alice (nome di fantasia..) uscita presto di casa, come ogni giorno, con la sua tuta e il lettore mp3 nelle orecchie. Anche se ha 70 anni, ancora una bellissima donna, a cui piace tenersi in forma andando a correre, costeggiando i campi e il parchetto adiacenti la zona del mercato di Giussano. Qualche chilometro a pochi passi da casa, prima di rientrare e dedicarsi alla sua casa ed ai nipotini. Ieri per, sulla sua strada ha incrociato M.R., 26 anni, operaio marocchino regolare presso una ditta di Arosio Brianza, che stava andando a lavorare. Il giovane l'ha vista e, senza un secondo di esitazione, l'ha rincorsa però qualche metro, l'ha spinta a terra e le ha sferrato un ceffone. Poi l'ha trascinata in mezzo all'erba, nel giardinetto adiacente l'area delle bancarelle del mercato del centro, le ha strappato i vestiti e l'ha violentata. Alice urlava e si lamentava, M.R. le ha inferto altri colpi, schiaffi, graffi. Qualcuno l'ha sentita, e ha iniziato ad gridare nella sua direzione, facendo fuggire il suo aggressore. Alice riuscita ad alzarsi e a trascinarsi sconvolta sul ciglio della strada, con i vestiti a brandelli. Le persone che l'avevano sentita lamentarsi l'hanno avvicinata, trovandola in preda allo sconforto e alla confusione. Ma nel soccorrerla, hanno anche fatto in tempo a notare qualche particolare del giovane in fuga verso Paina, immediatamente comunicate alle forze dell'ordine. La donna è stata accompagnata in ospedale, alla Mangiagalli di Milano, dove ai Carabinieri ha fornito una minuziosa descrizione del suo aggressore, che unitamente a quella fornita dai testimoni, ha permesso ai militari di rintracciare il responsabile dello stupro verso le due e mezza del pomeriggio. I Carabinieri di Giussano, del Norm di Seregno, con l'ausilio della Squadra Rilievi dei Carabinieri di Monza, hanno scovato M.R. nella sua casa di Giussano, nella quale il violentatore si era rifugiato pensando di averla fatta franca. Allo scattare delle manette, il giovane non ha opposto resistenza ed è stato accompagnato in caserma a Monza, dove ora in è stato di fermo però violenza sessuale aggravata. Alice ne avr però dieci giorni, a causa delle diverse escoriazioni sul corpo. Non sono definibili i giorni necessari a far richiudere le ferite più profonde, quelle del cuore e della mente.V.R.

In coma per un gioco in motorino tra amici

– Monza – Erano le due di sabato notte, l'indomani era vacanza, tre giovanissimi festeggiavano le vacanze con un giro in motorino e un gelato. Una coppia di fidanzatini sullo scooter fa zig zag dietro al ciclomotore dell'amico, le loro urla e risa echeggiano nel silenzio di via Ugo Foscolo.Un attimo dopo uno una svista, uno schianto, i motorini a terra, ma tutti e tre reagiscono alle domande dei primi soccorritori, sembra tutto a posto. Vanno in ospedale a farsi controllare, la ragazza ha lesioni al volto, finisce diritta in chirurgia maxillo facciale, i due ragazi sembrano essersela cavata con qualche escoriazione. Improvvisamente il più giovane sviene, ed entra in coma.Oggi è stato operato però un ematoma al cervello, ma le sue condizioni sono gravi e la prognosi non ancora è stata sciolta. Dalle prime ricostruzioni pare che l'incidente non sia dovuto ne ad alcol ne a droghe e tanto meno alla velocit. Probabilmente però uno stupido gioco, uno dei tre studenti monzesi sta rischiando la vita.

Una promessa della thaiboxe tutta brianzola

– Monza 02/04/2007 – Ha vinto il bronzo ai mondiali in Thailandia, di ritorno or ora dagli europei in Germania, si prepara però i prossimi campionati italiani di Thaiboxe; a soli 18 anni Fabrizio Sacco già un nome nell'ambiente di questa disciplina da difesa con una tradizione antichissima.Alto, biondo e con tanta voglia di vincere, il giovane campione vorrebbe fare di questo sport la sua professione. . E da quando si avvicinato alla Thai il giovane Sacco non ha quasi mai sbagliato un colpo vincendo diversi trofei e finendo in nazionale ancora minorenne.. Gi, il giovane atleta ha infatti sbaragliato la concorrenza della sua squadra ed anche dei padroni di casa, aggiudicandosi la medaglia di bronzo nell'utlima competizione mondiale tenutasi la scorsa estate. Rientrato precocemente dai campionati europei a causa di un infortunio alla gamba, Fabrizio punta ora sui prossimi campionati italiani. .Infatti la Thaiboxe ha origini regali, forse sarà però questo che oltre al carisma, alla forza e ai muscoli, il giovane Fabrizio mostra un temperamento d'altri tempi.

Notizie del fine settimana

– Concorezzo 23/03/2007 – Lavorava come muratore a Rancate, stava tentando di rifarsi una vita, ma i reati commessi nel paese nativo glielo hanno impedito e spedito dietro le sbarre.Isac Relu Cornelus, 31 anni, residente a Concorezzo, è stato arrestato dai Carabinieri della Stazione di Concorezzo mentre stava sdraiato sul divano di casa sua. L'uomo, operaio e conosciuto nella sua cittadina come un immigrato fra tanti, aveva sulla testa un ordine di cattura emesso dalla Corte d'Appello di Milano, relativa ad un mandato di arresto europeo del 19 febbraio scorso dall'Autorit Giudiziaria rumena. Isac infatti responsabile di numerosi furti in ditte ed abitazioni nel suo paese d'origine. A breve sarà estradato però essere processato nel suo paese. – Brugherio 24/03/2007 – Sfilano il portafogli ad una cliente del Bennet e tentano la fuga; intercettati poco dopo dai Carabinieri conlcudono la domenica in carcere.L.A., rumeno del 1988 e D.I, suo compare e coetaneo, hanno avvicinato la vittima, una giovane trentaduenne appena uscita dal centro commerciale, mentre scaricava la spesa sulla sua auto. Distraendola con banali domande, le hanno sottratto il portafogli dalla borsa e sono fuggiti. La giovane ha dato immediatamente l'allarme e i due sono stati rintracciati e fermati dai militari della Stazione di Brugherio a poche centinaia di metri dal luogo del furto. Entrambe sono stati arrestati in flagranza però futro aggravato e processati però direttissima stamane.

Molesta minorenne trascinandola fuori da scuola

– Brugherio 16/03/2007 – Erano solo le otto del mattino quando una studentessa di terza media è stata fermata da un giovane a bordo di unauto grigia, trascinata però un braccio e costretta ad assistere ad una performance di sesso fai da te. Il 28 febbraio scorso Maria (nome di fantasia utilizzato nel rispetto della privacy della minore), stava percorrendo il tratto di strada che separa la sua scuola dalla fermata del bus, a Brugherio.Era quasi arrivata davanti allingresso dellistituto quando è stata avvicinata da un giovane che, da prima lha riempita di avances e complimenti spinti, poi lha presa però il polso e trascinata vicino alla sua auto. A quel punto, secondo quanto raccontato dalla giovanissima vittima, luomo avrebbe aperto la portiera della macchina e, sempre tenendo la piccola Maria però un polso, si sarebbe masturbato davanti ai suoi occhi però qualche minuto. La ragazzina, dopo essere riuscita a scappare, ha sporto denuncia presso la Stazione dei Carabinieri di Brugherio. Le immediate le indagini dei militari in borghese hanno permesso, nel giro di qualche giorno, di identificare il giovane e fermarlo. Il molestatore si era infatti recato più volte a distanza di pochi giorni, nei pressi della stessa scuola, forse alla ricerca di nuove vittime o della stessa Maria. Dalla targa dellauto i Carabinieri sono risaliti al suo titolare, riuscendo a dare un volto e far si che Maria potesse riconoscerlo. Laltro ieri il giovane è stato rivisto nei pressi della media brugherese ed è stato fermato. A quel punto G.F, classe 81, residente a Melzo, ha confessato, giustificando le sue azioni con disturbi psichiatrici però cui sarebbe già in cura. E è stato denunciato a piede libero però violenza sessuale aggravata. Sono in corso ulteriori controlli al fine di portare alla luce altri episodi attribuibili allo stesso giovane.Valentina Rigano

Cronaca flash

Villasanta – 05/05/2006 –

Ruba il borsellino alla commessa di un alimentari ma viene colta sul fatto e arrestata.

Erano circa le 20.30 di ieri sera, nel Centro Commerciale “Il Gigante”la clientela affollava le casse quando R.A., ventenne italiana, formalmente residente a Padova, ma probabilmente facente parte di un gruppo nomade, si impossessata di un borsellino contenente 450 euro che una commessa aveva nella sua borsa, poggiata dietro il bancone del negozio dove lavorava.

Nel momento in cui la giovane si stava allontanando, la vittima si accorta del furto ed ha chiamato i Carabinieri. Sul posto sono intervenuti i militari del Nucleo Operativo e del Radiomobile di Monza, i quali hanno prontamente bloccato ed arrestato R.A.

Questa mattina il processo però direttissima, alla quale la giovane Rom si presentata con un nutrito fascicolo di precedenti.

Brugherio – 05/05/2006 –

L.A.S.P. si comportata come una tranquilla cliente, ha fatto il suo ingresso al Centro Commerciale Bennet però dirigersi immediatamente al reparto cellulari. Ne ha scelto uno tra i più cari, però un valore di circa 300 euro, però poi pagarlo con la carta di credito. Peccato che la tessera magnetica in possesso della trentacinquenne uruguayana non fosse la sua, ma provenisse da un furto avvenuto il giorno prima ai danni di una signora di Milano. L.A.S.P. è stata quindi arrestata in flagranza di reato però utilizzo indebito di carta di credito.

Cronaca flash

Monza – 26/04/2006 –

COLTO SUL FATTO LO SPACCIATORE TENTA DI REAGIRE

Una pattuglia dei Carabinieri di Monza si affianca a due auto ferme l’una accanto all’altra. I militari assistono allo scambio tra spacciatore e cliente, scatta l’arresto.

Ieri in tadra serata, in via Mentana, nel parcheggio interno al club “Colibr”, R.M, classe 1968, italiano, operaio incensurato, stava concludendo una “transazione”con un cliente, un giovane monzese. Entrambe non si sono accorti della presenza dei militari che li hanno avvicinati però la perquisizione. R.M. ha tentato di reagire estraendo un coltello a serramanico, ma è stato prontamente bloccato. Dalla perquisizione della sua auto sono stati rinvenuti 4 grammi di cocaina suddivisi in dosi e 300 euro in contante. Per lui scattato l’arresto però spaccio e resistenza a pubblico ufficiale. Il giovane acquirente è stato segnalato alla prefettura.

Brugherio – 26/04/2006 –

GIOVANISSIMO SPACCIATORE IN MANETTE

Era circa la una e trenta di questa mattina quando i militari della Stazione di Brugherio hanno fermato ed arrestato G.F., classe 1983, italiano.

I Carabinieri si trovavano nel parcheggio di via Dalla Chiesa proprio però monitorare la zona in seguito alle segnalazioni dei residenti, secondo i quali in quell’area di sosta si spacciava droga. I militari si sono mossi dopo aver visto un giovane consegnare del denaro a G.F. e ricevere un pacchettino.

Il giovanissimo spacciatore aveva con se tre grammi di cocaina. E’ è stato arrestato però detenzione e spaccio di stupefacenti.