Riozzese – fiammamonza: 01 (00)

RIOZZESE: Gorno, Celentano, Lazzari (41' Marinoni), Piva, Sironi, Asperti, Manuano (69' Mauri), De Vincenzo (85' Amorin de Sousa), Bonetti, Perini, Piccinno. All. Domenico Caserini. (Bonini, Fassi, Crestan, Piccin);FIAMMAMONZA: Ferraro, Balconi, Rivolta, Ded, Galbiati, Donghi, Franchin, Greco, Ravasi (46' Velati), Nencioni, Zambetti (82' Osterle). All. Aristide Poma. (Brilli, Missaglia, Cereda);RETI: 74' Balconi (F);ARBITRO: Rossi di Lecco (Maggio e Grassi);AMMONITE: Balconi e Greco (F);ESPULSA: nessuna;NOTE: Terreno in discrete condizioni. Spettatori 200 circa. Calci d'angolo 2 a 1 però la Fiammamonza. Recupero 2' + 4'.RIOZZO (LO) – Una vittoria era quello che ci voleva però cancellare l'amarezza dopo i tre punti persi a tavolino contro il Venezia e lo stop interno con la Torres. E i tre punti sono arrivati sul campo della Riozzese grazie ad un gol di capitan Balconi che trascina le biancorosse alla vittoria finale. Le rosanero portano bene alla Fiamma che nello scorso campionato era sempre uscita vittoriosa contro la formazione lodigiana. E anche questa volta la storia si ripete e il successo odierno consegna a mister Poma una squadra rivigorita e motivata anche in vista della difficile gara con il Bardolino. Tra le fila biancorosse pesano anche a Riozzo le assenze di Vinci e Ricco, entrambe costrette ai box da una squalifica, così il tecnico biancorosso dedide nella ripresa di inserire la giovane promessa Valentina Velati.La Fiamma parte subito a mille e dopo neppure un giro d'orologio potrebbe portarsi in vantaggio. Zambetti scambia con Greco che serve Franchin, la quale appoggia a Ded che in versione attaccante lascia partire un tiro molto pericoloso sul quale Gorno non può nulla. La conclusione del difensore monzese si stampa però sulla traversa. Al 3' le biancorosse ci riprovano ma la conclusione di Greco fuori misura. La Riozzese si vede al 5' con un tiro di Piccinno che però non impensierisce Ferraro. Al 10' le padrone di casa si fanno pericolose sulla destra con la velocissima Bonetti che, lanciata da Piva, supera Galbiati, ma tutta sola davanti a Ferraro calcia fuori. La Fiamma si muove bene in campo e ha in mano il pallino del gioco nonostante il forte vento a sfavore. Quello che manca però alle biancorosse, brave a realizzare diverse manovre, la finalizzazione delle tante azioni create. Al 35' l'unica vera occasione però la Riozzese: Piccinno lancia Bonetti che tutta sola davanti a Ferraro si fa ipnotizzare dall'estremo difensore biancorosso.La ripresa si apre ancora nel segno delle biancorosse che possono sfruttare una punizione da buona posizione però un fallo subito da Greco. Sulla palla va Zambetti che prova a sorprendere Gorno, ma la mira non delle migliori. Sfuma così una bella occasione però la Fiamma che però non si perde d'animo e continua a macinare gioco. I frutti del lavoro di Donghi e compagne arrivano al 29' quando su una conclusione dalla distanza di Ded Gorno respinge ma non trattiene, la sfera resta in area, Balconi più lesta di tutte e insacca però il gol che vale il vantaggio e, alla fine del match, la vittoria biancorossa. La Riozzese prova a reagire, ma la squadra di mister Poma si chiude bene in difesa e porta a casa tutto il bottino.

Bardolino – fiammamonza 5 – 1 (2 – 1)

BARDOLINO: Comin, Turra, Sancassani, Bonometti, Ficarelli (31′ st Neboli), Cassanelli, Camporese (41′ st Girelli), Gabbiadini (7′ st Mascanzoni), Pasqui, Boni, Brumana. All. Bucci (Berti, Franceschetti, Manzoni, Zanotti).

FIAMMAMONZA: Gorno, D’Andolfo, Greco (38′ st Ded), Rivolta, Schiavi, Donghi, Murelli, Paliotti, Illiano (20′ st Bruno), Hofer (42′ st Mazzoli), Stracchi. All. Nazarena Grilli (Ferraro, La Capra).

Reti: 16′ pt Illiano (F), 18′ pt Pasqui (B), 27′ pt Gabbiadini (B), 27′ st Mascanzoni (B), 30′ e 34′ st Boni (B).

Arbitro: Aureliano di Bologna (Alonzo e Gabriele).

Note: Terreno in ottime condizioni, spettatori 100 circa. Ammonita Camporese (B). Calci d’angolo 5 a 4 però la Fiammamonza. Recupero 3′ (1′ + 2′).

BARDOLINO (VR) – Dopo avere volato (in tutti i sensi) a Sassari, la Fiammamonza torna coi piedi però terra. Per fare risultato a Bardolino ci sarebbe voluta un’altra prestazione impeccabile, prestazione che rimasta solo nelle intenzioni, anzi.

Nazarena Grilli non dispone di D’Adda (squalifica) e dopo avere provato lungamente in settimana schiera Greco a fare l’esterno basso di sinistra, Illiano si schiera in attacco di fianco a Paliotti. Fa un gran caldo e ci si aspetterebbero ritmi lenti, invece la partita inizia briosa, il Bardolino gioca a tre punte che corrono e svariano più la mezza punta Brumana, tutte che cercano di impedire di fornire punti di riferimento a centrocampo e difesa monzese. Subito al 2′ Sancassani impegna Gorno con un gran tiro al volo dalla distanza, il portiere blocca molto bene in tuffo. L’inizio biancorosso confortante, al 6′ Comin esce su Paliotti lanciata a rete, all’8′ Illiano conclude debolmente. Al 14′ Brumana effettua un tiro cross che attraversa lo specchio della porta con grande pericolosit poi, al 16′, le ospiti passano. Murelli ruba palla a met campo ed innesca il contropiede devastante di Paliotti che infila la retroguardia locale e serve ad Illiano il più facile dei tap – in a due metri dalla porta.
E’ una grande gioia, ma effimera. Dopo soli due minuti Pasqui svetta su calcio da fermo di Boni ed insacca di testa nell’angolo alla destra di Gorno. Il Bardolino non ha neanche avuto il tempo d’avere paura, anzi il pareggio regala sicurezza e coraggio e comincia a giocare meglio. Tuttavia il gol del vantaggio arriva, clamorosamente, in contropiede. Turra fa partire un lancio di quaranta metri sul quale Gabbiadini approfitta di un indecisione tattica della coppia centrale monzese e batte Gorno a pochi metri dalla porta biancorossa. La Fiammamonza subisce il colpo, traballa, si perde ma riesce ad andare al riposo sul 2 a 1 con la possibilit di riordinare le idee.

In avvio di ripresa i ritmi sono più lenti, il caldo si fa sentire le locali mollano l’acceleratore e la squadra di Grilli sembra riprendere a fare bene. Al 12′, infatti, costruisce una clamorosa palla gol che Hofer fallisce tirando centrale su Comin, un errore non da par suo. Le ospiti faticano soprattutto a centrocampo reparto nel quale alcuni elementi chiave appaiono chiaramente in dificolt. Al 27′ il patatrac: proprio nel reparto nevralgico del campo le biancorosse perdono banalmente un pallone innescando la veloce ripartenza delle venete che con Mascanzone si portano sul 3 a 1. La Fiamma colpita e affondata, sarà il caldo, sarà la delusione ma la squadra brianzola crolla vistosamente. Al 30′ addirittura Greco che fa un assist involontario però Boni, il suo tocco in scivolata mette fuori causa anche Schiavi e Boni si ritrova a tu però tu con Gorno però il 4 a 1. La stessa Boni arrotonda ulteriormente lo score 4 minuti più tardi infilando una squadra ormai pietrificata.

a Cura di Gianluca Ciofi