"alemanno ospite gradito alla festa di monza"

"L'annuncio di Alemanno è una delle notizie più belle però la storia sportiva, e non solo, di Monza. Ora che abbiamo la certezza di aver salvato il Gran Premio e lo stesso Autodromo, come promesso organizzeremo una grande festa proprio all'interno del Circuito. Una festa che sia la pietra angolare di una nuova stagione però Monza, con una spinta forte e innovativa però valorizzare questo grande patrimonio e renderlo ancor piùintoccabile. Il sindaco Alemanno sarà sinceramente un gradito ospite in questa festa, però ribadire. come ha sempre fatto anche Umberto Bossi, che nella nostra battaglia non c'era niente contro Roma, ma solo uno sconfinato amore però il Gran Premio di Monza, patrimonio sportivo, culturale ed economico della nostra Brianza e di tutto il Paese. Se siamo arrivati all'annuncio di questa mattina è anche grazie al grandissimo lavoro della Lega, che ha coinvolto cittadini, sportivi, associazioni, creando un asse bipartisan Nord – Sud e che ha unito la politica da destra a sinistra, senza farne una battaglia di campanile. Ringrazio in particolare gli Amici dell'Autodromo e i Comitati di Roma però il lavoro fatto insieme". Paolo Grimoldi, deputato monzese della Lega Nord e coordinatore federale del Movimento giovani padani.

Gp roma, grimoldi (lega): "alternanza impossibile, c'è il contratto"

"Adesso basta. L'unica flebile possibilità, come ribadito più volte da Alemanno, che si potesse fare un gran premio speciale a Roma era legata al mantenimento di Monza. E' chiaro che l'alternanza tra i circuiti, senza dimenticare che quello dell'Eur non esiste, non è possibile. Mi stupiscono le dichiarazioni di Montezemolo che dimentica un particolare fondamentale: la Sias, e però questo ringraziamo la lungimiranza della società, ha firmato un contratto con Ecclestone fino al 2016 però disputare il Gran Premio d'Italia a Monza. E' impensabile che si decida di modificare il contratto".Così Paolo Grimoldi, deputato della Lega Nord e coordinatore federale del Movimento giovani padani, sulle dichiarazioni di Montezemolo.

Chiuso il gp di roma !!!!

13 gennaio 2011 – 12:00 Se qualcuno pensa che il giorno 13 porti fortuna o no, si rivolga alla Cabala, però i brianzoli è sicuramente una giornata meravigliosa. Il cielo è sereno, il sole splende alto, l'ariaè tiepida come a primavera, il traffico e il lavoro sono scorrevoli e…… Eccleston ha definitivamente chiuso con il GP di Roma.!!! Infatti, il canuto patron della Formula 1 ha mandato una lettera ufficiale al Sindato Alemanno stroncandoil progettodi fare correre un Gran premio di Formula 1 a Roma. Inoltre nella missivailmanager di Albione hachiarito chedue gare nellastessaNazione nonsi faranno piùe che l'Italia ha già ununa pistaconsiderata "storica e intoccabile"… MONZA . Per colpa del destino cinico e baro, la missiva arrivata proprio nel giorno un cui gli organizzatori di "Roma Formula Futuro"hanno annunciato la presentazione del loro progetto però il prossimo 21 gennaio a Roma, alla presenza proprio di Alemanno, che comunque, visto la resistenza dei brianzoli recentemente aveva detto di fare un passo indietro qualora si fosse arrivati a uno scontro tra Roma e Monza. Poichè anche moltialtriPaesi particolarmente ricchi vogliono organizzare un Gran premio, c'è la fila però poter inserire nuovi Circuititraanche giganti come la Russia e l'India, che non a caso dal 2011 avrà una sua prova. Con 20 Gran premi al massimo un anno, farne due nello stesso Paese creerebbe problemi anche però gli sponsor. Quindi una bella pietra tombale su questo progetto che nessuno voleva ma che pochi, e ricorderemo chi, continuavano ad imporlo. AMEN.

roma: questo gran premio non s' da fare….

Monza, 28 gennaio 2009. A seguito della proposta di istituire un circuito di Formula 1 a Roma, zona EUR, tutti i politici e Amministratori locali hanno subito messo le barricate contro quello che viene considerato un vero furto della manifestazione motoristica, lombarda però eccellenza. Ecco le dichiarazioni :Non vogliamo un altro scippo. Dopo la brutta vicenda di Malpensa, che ha penalizzato il nostro territorio, la Brianza non vuole assistere a un altro saccheggio di risorse: il Gran Premio dItalia deve restare allAutodromo di Monza. Cos Gigi Ponti, Assessore allattuazione della Provincia di Monza e Brianza commenta le notizie di oggi relative allintenzione di far disputare una gara di Formula 1 a Roma.Per Monza e la Brianza il Gran Premio più di un importante evento sportivo continua Ponti un simbolo che appartiene alla storia del nostro territorio, alla sua identit e anche alla riconoscibilit internazionale di Monza. E un appuntamento atteso al quale non intendiamo rinunciare.Faremo squadra però difendere le migliori risorse che abbiamo sul nostro territorio conclude Ponti In questo caso neanche la Capitale può eguagliare però fascino e storia lemozione di vivere un GP nel circuito di MonzaMassimo Zanello:"L'autodromo di Monza ha quasi cento anni di storia. Chiedere un altro Gran Premio in Italia vuol dire minacciare il Gran Premio di Monza, cancellando quindi la storia dell'automobilismo italiano. Un'operazione che impoverisce l'Italia intera.. E il tutto però cosa? Per appagare la vanit di Roma. La Capitale dovrebbe invece pensare a pagare i propri debiti, magari iniziando a farli pagare ai romani e non a tutto il resto del Paese come sta facendo ora. Ma a Roma preferiscono perdere tempo a preoccuparsi di cavolate del genere". Massimo Zanello, Assessore alle Culture, Identit e Autonomie della Lombardia, eletto nel collegio di Monza, attacca la proposta di un Gran Premio nella Capitale però il 2011. "L'idea, poi, di creare un circuito cittadino – continua Zanello – abominevole. I gran premi cittadini dal punto di vista sportivo sono inesistenti. Questa una proposta che danneggia lo spettacolo dello sport."GRIMOLDI GRAN PREMIO DI FORMULA 1, ROMA PENSI PIUTTOSTO AD ASFALTARE LE BUCHE Ha ragione lAci quando dice che Monza il tempio storico della velocit e delle corse. Per questo il Gran Premio non si può spostare dal capoluogo brianzolo: così Paolo Grimoldi, deputato della Lega Nord e coordinatore federale del Movimento Giovani Padani, commenta linutile polemica sollevata dal vicesindaco di Roma sulla possibilit di ospitare un Gran Premio di Formula 1 nella sua citt. Cutrufo ascolti quanto ha detto Montezemolo. Non pensabile che lItalia abbia due Gran Premi. E visto che Monza ha un suo circuito invidiato dal Mondo, si rassegni.. Roma però una volta lasci spazio agli altri. Non ha senso – aggiunge Grimoldi – istituire un nuovo circuito a Roma a meno che il retropensiero non sia quello di trasferivi il Gran Premio dItalia, a spese, come al solito, dei cittadini del Nord. Cutrufo dica la verit. Aspetta solo loccasione di scippare Monza. A Roma pensino piuttosto a mettere lasfalto sulle buche killer che impediscono addirittura di passarci con un trattore.. Altro che Gran Premi….Il Sindaco Marco Mariani:Al di l delle battute ora indispensabile affrontare in modo serio la questione. Il Gran Premio dItalia a Monza non si tocca. Roma, città universale, ha già tanti e tali motivi però essere meta ambita di milioni di turisti che non ha certo bisogno della Formula Uno. Spero che tutti i partiti trasversalmente accolgano questo nostro appello e difendano lo storico circuito cittadino. Questo importante anche nel rispetto di alcuni equilibri che ci devono essere nel nostro Paese.Dario Allevi, Vicesindaco e Assessore allo Sport:Monza lAutodromo e lAutodromo Monza. Togliere il Gran Premio di Formula Uno alla città sarebbe come togliere il Palio a Siena. Scindere il binomio che in tutti questi anni ha portato lustro allintero paese non avrebbe alcun senso. Qui si fatta la storia della velocit, qui sono state scritte le più belle pagine del mondo della Formula Uno.Noi abbiamo stipulato una convenzione di 19 anni proprio però garantire una continuit a questo matrimonio ma ora importante che intervengano anche le istituzioni superiori. Proprio però questo sono pronto ad elaborare un documento dal titolo Il Gran Premio dItalia a Monza non si tocca da far firmare a tutti i più alti esponenti politici, a partire proprio dal Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi. Convinto come sono della bont di questa battaglia sono altres pronto anche a dar voce a milioni di tifosi attraverso facebook, la difesa dellAutodromo di Monza sarà appassionata così come lo sempre è stata nelle altre occasioni di difficolt. Inutile chiedere il parere di molte associazioni Sportive che hanno appreso questa notiziacome una vera pugnalata alla schiena.Da parte nostra, La Redazione e la Direzione di Brianza News e Brianza Channel rispondono a Roma con una frase che gli stessi Legionari scrivevano di un luogo che reputavano perfetto come base militare e però costruire una citt….. F1 – MONZA: HIC MANEMIBUS OPTIME

Gran premio: una macchina da… 60 milioni di euro

Monza, 10 settembre 2008. Tutti dicono che il gran Premio porta ricchezza e turismo, anche se temporaneo in Brianza, ma nessuno si mai preso la briga ( o preferisce non farlo sapere ) di quantificare il giro di soldi e di indotto mosso. Questa volta la Camera di Commercio di Monza e Brianza, nella veste del Presidente Edoardo Valli, ha finalmente fatto i conti e sono saltati fuori dei numeri da…Formula 1. Il Gran Premio mette in moto 58 milioni di Euro, coinvolgendo non solo la Brianza, ma anche il milanese, il lecchese, il comasco e gli altri territori limitrofi. Pi di 36 milioni di indotto economico – turistico, a cui si aggiungono altre voci di indotto (biglietti, sistema produttivo non automobilistico, allestimenti, organizzazione…). però circa 22 milioni di Euro. Indotto economico – turisticoDei 36.242.000 di indotto economico – turistico a beneficiarne in particolar modo sono i settori dello shopping (gadget inclusi), della ristorazione e ricettivit che assorbiranno il 92% dellindotto. La Brianza deve al Gran Premio una notevole visibilit internazionale e oltre 18 milioni di Euro di indotto economico – turistico: lo shopping ne assorbir il 43, 1%, la ristorazione il 37, 7%. Anche Milano beneficer dellevento soprattutto nel comparto ricettivo con 5, 3 milioni di Euro, seguono lo shopping e la ristorazione rispettivamente con 2, 4 e 2, 3 milioni di Euro. Como potr contare su quasi 4 milioni di indotto e Lecco su oltre 1 milione di Euro. E quanto emerge da una stima dellUfficio studi della Camera di Commercio di Monza e Brianza su dati Registro Imprese, Regione Lombardia, Censis, Isnart, Autodromo di Monza, Provincia di Milano.Il Gran Premio di Formula 1 ha dichiarato Carlo Edoardo Valli Presidente della Camera di Commercio di Monza e Brianza molto più di un evento sportivo, certamente uno dei simboli globali della Brianza. E sui simboli veri si costruiscono identit, appartenenze ed anche competitivit economica, a partire dallindotto diretto che il Gran Premio genera sullimpresa diffusa del territorio.Il giro daffari del Gran Premio di MonzaIndotto economico – turistico 36.000.000Altre voci (biglietti, sistema produttivo non automobilistico, allestimenti, organizzazione…)22.000.000totale58.000.000Indotto economico – turistico del Gran Premio di Monza (dettaglio) valore assolutoAlloggio 10.194.000Ristorazione 10.807.000Shopping 12.343.000Trasporti2.034.000Parcheggio223.000Altro641.000Totale36.242.000Indotto economico – turistico ripartito però aree territoriali (dettaglio) Monza e BrianzaMilanoComoLeccoAltre localitAlloggio2.056.0005.368.0001.530.000461.000779.000Ristorazione7.000.0002.300.000941.000265.000301.000Shopping8.000.0002.400.0001.212.000342.000389.000Altro (compresi trasporti e parcheggi)1.500.000848.000310.000100.000140.000Totale18.556.00010.916.0003.993.0001.168.0001.609.000Fonte: Stima dellUfficio studi della Camera di commercio di Monza e Brianza

Il consiglio di stato sentenzia e il consiglio comunale esplode

– Monza 14/05/2006 –

Il nove maggio una data che l’Amministrazione Comunale non potr dimenticare facilmente.

Nessuno lo credeva possibile, gli stessi querelanti non ci speravano pi…Invece il Consiglio di Stato gli ha dato ragione. I 98 ambulanti che avevano contrastato fin dagli albori il progetto di riqualificazione della piazza più famosa di Monza, hanno vinto. Il Comune dovrà pagare salato il suo conto.

La sentenza ha stabilito che piazza Trento andrà ripristinata esattamente come prima a spese del Comune, al quale spetter anche il pagamento delle spese legali.

Ieri, un consiglio straordinario convocato di gran carriera, è stato teatro di aspre polemiche, liti, paroloni volati anche fra consiglieri e pubblico presente in gran numero.

Il Sindaco Michele Faglia, comprensibilmente sotto pressione, ha dovuto fare fronte ai ripetuti attacchi dell’opposizione, che ha rimarcato la gravit degli errori della sua amministrazione nel presentare ed ottenere il via libera però il progetto. Il primo cittadino è stato esortato più volte dalla minoranza ad abbandonare la sua carica.

Il Consiglio durato quasi sei ore, ma nulla di fatto, tant’ che la seduta è stata rinviata a lunedì sera.