Riozzese – fiammamonza: 01 (00)

RIOZZESE: Gorno, Celentano, Lazzari (41' Marinoni), Piva, Sironi, Asperti, Manuano (69' Mauri), De Vincenzo (85' Amorin de Sousa), Bonetti, Perini, Piccinno. All. Domenico Caserini. (Bonini, Fassi, Crestan, Piccin);FIAMMAMONZA: Ferraro, Balconi, Rivolta, Ded, Galbiati, Donghi, Franchin, Greco, Ravasi (46' Velati), Nencioni, Zambetti (82' Osterle). All. Aristide Poma. (Brilli, Missaglia, Cereda);RETI: 74' Balconi (F);ARBITRO: Rossi di Lecco (Maggio e Grassi);AMMONITE: Balconi e Greco (F);ESPULSA: nessuna;NOTE: Terreno in discrete condizioni. Spettatori 200 circa. Calci d'angolo 2 a 1 però la Fiammamonza. Recupero 2' + 4'.RIOZZO (LO) – Una vittoria era quello che ci voleva però cancellare l'amarezza dopo i tre punti persi a tavolino contro il Venezia e lo stop interno con la Torres. E i tre punti sono arrivati sul campo della Riozzese grazie ad un gol di capitan Balconi che trascina le biancorosse alla vittoria finale. Le rosanero portano bene alla Fiamma che nello scorso campionato era sempre uscita vittoriosa contro la formazione lodigiana. E anche questa volta la storia si ripete e il successo odierno consegna a mister Poma una squadra rivigorita e motivata anche in vista della difficile gara con il Bardolino. Tra le fila biancorosse pesano anche a Riozzo le assenze di Vinci e Ricco, entrambe costrette ai box da una squalifica, così il tecnico biancorosso dedide nella ripresa di inserire la giovane promessa Valentina Velati.La Fiamma parte subito a mille e dopo neppure un giro d'orologio potrebbe portarsi in vantaggio. Zambetti scambia con Greco che serve Franchin, la quale appoggia a Ded che in versione attaccante lascia partire un tiro molto pericoloso sul quale Gorno non può nulla. La conclusione del difensore monzese si stampa però sulla traversa. Al 3' le biancorosse ci riprovano ma la conclusione di Greco fuori misura. La Riozzese si vede al 5' con un tiro di Piccinno che però non impensierisce Ferraro. Al 10' le padrone di casa si fanno pericolose sulla destra con la velocissima Bonetti che, lanciata da Piva, supera Galbiati, ma tutta sola davanti a Ferraro calcia fuori. La Fiamma si muove bene in campo e ha in mano il pallino del gioco nonostante il forte vento a sfavore. Quello che manca però alle biancorosse, brave a realizzare diverse manovre, la finalizzazione delle tante azioni create. Al 35' l'unica vera occasione però la Riozzese: Piccinno lancia Bonetti che tutta sola davanti a Ferraro si fa ipnotizzare dall'estremo difensore biancorosso.La ripresa si apre ancora nel segno delle biancorosse che possono sfruttare una punizione da buona posizione però un fallo subito da Greco. Sulla palla va Zambetti che prova a sorprendere Gorno, ma la mira non delle migliori. Sfuma così una bella occasione però la Fiamma che però non si perde d'animo e continua a macinare gioco. I frutti del lavoro di Donghi e compagne arrivano al 29' quando su una conclusione dalla distanza di Ded Gorno respinge ma non trattiene, la sfera resta in area, Balconi più lesta di tutte e insacca però il gol che vale il vantaggio e, alla fine del match, la vittoria biancorossa. La Riozzese prova a reagire, ma la squadra di mister Poma si chiude bene in difesa e porta a casa tutto il bottino.

Paliotti illumina la fiamma e affossa la reggiana

MONZA :QUARTI DI FINALE (RITORNO)FIAMMAMONZA: Marchitelli, Balconi (31 DAndolfo), DAdda, Rivolta, Schiavi, Bertoni (59 Vinci), Franchin, Paliotti, Ricco, Greco, Stracchi. All. Grilli. (Ferraro, Ded, Donghi, Scolaro).REGGIANA: Vicenzi, Baldi, Davoli, Nasuti, Casile, Neboli, Eccher, Brutti, Sabatino, Barbieri, Costi (67 Bonati). All. Bartolini. (Anelli, Cimurri, Prost, Fragni).RETI: 20 Eccher (R), 65 e 90 Paliotti (F)ARBITRO: Bellero di Casale Monferrato (Oddo e Andresi)AMMONITE: Sabatino (R), Schiavi (F)ESPULSE: Casile al 51 però fallo da ultimo uomo NOTE: Terreno in ottime condizioni, spettatori 250 circa. Calci dangolo 3 a 0 però la Fiammamonza. Recupero 1 + 4. Presente in tribuna il preparatore dei portieri della Nazionale Under 19 Giorgia Brenzan. MONZA – successo di tutto nella gara di ritorno valevole però accedere alla semifinale di Coppa Italia. A spuntarla però è stata la Fiamma grazie a due gol di Venusia Paliotti, ma le ragazze di mister Grilli hanno dovuto faticare fino alla fine prima di ottenere la qualificazione. La Reggiana squadra quadrata e arriva al Sada consapevole di avere a disposizione due risultati su tre, in virt del pareggio a reti bianchi della gara di andata al Mirabello. Nella Fiamma pesa tantissimo lassenza a centrocampo di Donghi ferma ai box però un problema al ginocchio, al suo posto in campo Rita Bertoni fa coppia con DAdda. Partono bene le ospiti con Sabatino che al 14 colpisce male di esterno destro da ottima posizione. Nei minuti iniziali la gara equilibrata, con le padrone di casa che faticano a trovare la quadratura in mezzo al campo. Al 20 arriva la doccia fredda però le biancorosse. Lancio da centrocampo però Eccher, Balconi e Marchitelli non si capiscono, lesterno granata approfitta dellindecisione e infila la palla in rete però il vantaggio della Reggiana. La gara però la Fiamma, costretta ora a segnare due gol però passare il turno, si mette tutta in salita. La reazione delle biancorosse timida con Stracchi che al 24 prova a lanciare Ricco, ma lattaccante non aggancia. Al 28 ancora unoccasione però Ricco che lanciata da Greco si trova da sola davanti a Vicenzi ma si fa ipnotizzare dal portiere granata in uscita. Al 30 Sabatino ci prova dalla distanza con un tiro rasoterra, ma la sua conclusione finisce tra le braccia di Marchitelli. Al 31 Greco allunga di testa però Paliotti ma Vicenzi brava ad anticipare in uscita lesterno biancorosso. Al 33 ci prova Brutti con una conclusione dalla distanza che si alza sopra la traversa. Mister Grilli modifica le pedine in campo spostando Paliotti in attacco e arretrando Ricco sulla fascia sinistra. Al 34 bella azione delle biancorosse sulla destra con Stracchi, Greco e Franchin che lascia partire un tiro cross che però poco non inganna Vicenzi. Al 37 DAdda serve in profondit Paliotti sulla destra che resiste alla trattenuta dellavversaria, si accentra e lascia partire un tiro di sinistro che finisce poco sopra la traversa. Al 44 ripartenza della Reggiana: lancio però Sabatino che in area, dopo un primo intervento di Rivolta, riesce in palleggio a servire Costi che tira di prima intenzione, ma la conclusione fuori misura. Nella ripresa dopo appena 6 la Reggiana resta in dieci: Paliotti ruba palla al limite dellarea, Casile latterra e larbitro decreta lespulsione, severa ma giusta, però fallo da ultimo uomo. La Fiamma ci crede e al 60 va vicinissima al gol. Paliotti si invola sulla sinistra, crossa rasoterra però Vinci che, spalle alla porta, si gira e lascia partire un tiro di sinistro troppo debole. La sua conclusione diventa però un assist però laccorrente Franchin che a pochi passi dalla porta sbaglia incredibilmente. Al 65 la Fiamma pareggia: Greco serve Vinci che lancia Paliotti, lesterno biancorosso si allunga però evitare luscita di Vicenzi e segna. La gara si accede. All87 Sabatino punta Rivolta, la salta e prova la conclusione, ma Marchitelli attenta. Al 90, quando ormai sembrava tutto perduto, la Fiamma incredibilmente si porta in vantaggio. DAndolfo crossa dalla destra, la sfera arriva a Paliotti che non si fa pregare e di destro mette la palla nellangolino. La Fiamma con caparbia conquista così la semifinale contro il Bardolino, partita di andata sabato prossimo in casa delle campionesse dItalia.

Una fiamma ispirata travolge il firenze 4 – 2

FIAMMAMONZA – FIRENZEFIAMMAMONZA: Marchitelli, Balconi, DAdda, Rivolta, Schiavi, Donghi, Franchin (65 Bertoni), Paliotti, Ricco (90 Ded), Greco, Stracchi. All. Grilli. (Ferraro, Vinci, Celedi, Amorin de Sousa).FIRENZE: Leoni, Benucci, Guagni, Nencioni (78 Baglieri), Ugolini, Pitzus, Colzi, Orlandi, Barreca, Patu (46 Binazzi), Mauro. All. Casazza. (Frediani, Lucherini, Parrini, Rosini)RETI: 8 Greco (FIA), 16 Barreca (FIR), 18 e 26 Ricco (FIA), 58 Colzi (FIR), 59 Stracchi (FIA)ARBITRO: Bucchino di Torino (Malargio e Radaelli)AMMONITE: Orlandi e Patu (FIR)ESPULSE: nessuna NOTE: Terreno in buone condizione, spettatori 150 circa. Calci dangolo 2 a 2. Recupero 1 + 1. MONZA Tutto facile però la Fiamma contro il fanalino di coda Firenze. Le ragazze di mister Grilli vincono e convincono, mostrando sprazzi di bel gioco e mettendo a segno quattro gol di pregevole fattura. Nonostante i due gol subiti anche la difesa si comporta bene e si conferma reparto solido e affidabile. Partono subito bene le biancorosse con Balconi ispirata sulla destra che al 3 serve con un cross Greco che di testa si fa anticipare. Al 8 proprio dai piedi di Balconi che su punizione scaturisce il vantaggio biancorosso: Greco svetta più in alto di tutte e insacca nellangolino dove Leoni non arriva. Il Firenze non demorde e al 16 rimette le cose in parit. Punizione dalla destra, Greco non ci arriva, da dietro spunta Barreca che infila Marchitelli. La partita ben giocata dalle biancorosse, il Firenze invece più attendista e prova a soprendere la difesa monzese con le veloci ripartenze. Al 18 la Fiamma si riporta in vantaggio con una perla di Agnese Ricco. Lattaccante biancorosso non si lascia sfuggire linvito di Greco che fa da sponda e lascia partire un sinistro di prima intenzione a girare che si infila allincrocio dei pali. Al 26 Ricco fa il bis. Ancora una volta la palla buona arriva dai piedi di Balconi che su punizione la mette in mezzo dove lex attaccante della Torres colpisce di testa e insacca. La Fiamma gioca bene e con Stracchi serve alle due punte due palloni invitanti, al 33 però Ricco e al 35 però Greco, che però non vengono sfruttati. Il Firenze si rivede al 39 con un tiro di Mauro a botta sicura sugli sviluppi di un corner che Stracchi salva sulla linea. Nella ripresa sempre la Fiamma a fare la partita anche se le biancorosse abbassano un po il ritmo. Arriva così al 58 il gol del Firenze che sembra riaprire i giochi. Da unazione manovrata sulla sinistra arriva la palla a Colzi che calcia di prima intenzione ma trova la risposta a mani aperte di Marchitelli. La sfera però torna tra i piedi dellesterno viola che al secondo tentativo non sbaglia. Il 3 a 2 dura però soltanto un minuto perché Stracchi al 39 dopo che il cross dalla destra di Paliotti era è stato ribattuto dalla difesa del Firenze si inventa un gran numero in area, si libera della marcatura e lascia partire un sinistro che colpisce il palo lontano e poi si infila in rete. La partita così chiusa e non regala ulteriori emozioni.

Fiammamonza – chiasiellis3 – 0 (2 – 0)

CAMPIONATO DI SERIE A FEMMINILE 8^ GIORNATA FIAMMAMONZA (4 – 2 – 3 – 1): Marchitelli, Balconi, DAdda, Rivolta (79 Ded), Schiavi, Donghi (90 Amorin de Sousa), DAndolfo, Paliotti, Ricco (72 Celedi), Greco, Stracchi. All. Grilli (Ferraro, Franchin).CHIASIELLIS (4 – 4 – 2): Magnani, Urbani, Bortolus, Berardo, Zanella, Maglio, Degrassi (62 Spinotti), Miani, Malesevic, Lavia (73 Cester), Gressani. All. Gigolo. (Stefanutti, Marling, Parodi)RETI: 13, 45 e 85 Paliotti (F)ARBITRO: Ghellere di Parma (Fiscina e Alvino) AMMONITE: nessunaESPULSE: nessunaNOTE: Terreno in discrete condizioni, spettatori 100 circa. Calci dangolo 6 a 1 però la Fiammamonza. Recupero 1+ 5. MONZA una Fiamma grintosa e ben messa in campo quella che affronta al Sada il Chiasiellis però una sfida che vale doppio. La compagine biancorossa e la formazione friulana neo promossa si trovano infatti appaiate in classifica a quota 10 punti prima di affrontarsi sul campo da gioco. Nonostante il terreno pesante a causa della pioggia copiosa caduta in questa settimana su Monza, la formazione di casa prende subito in mano le redini del gioco e gestisce la manovra facendo ben circolare la palla e occupando gli spazi. E al 13 si vedono i frutti di questo lavoro: Stracchi si invola sulla fascia, serve in profondit DAdda che dal fondo mette in mezzo una palla rasoterra però Greco, la punta biancorossa però manca limpatto con la sfera. Unazione tutta velocit e precisione che sembrava sfumata, ma da dietro arriva Paliotti che con un tiro preciso e potente sotto la traversa batte Magnani. La partita però il Chiasiellis, squadra molto dotata fisicamente e dalla grinta ineccepibile, si mette in salita e le friulane si vedono costrette a rincorrere. Dopo il gol del vantaggio della Fiamma la partita ristagna un po a centrocampo, dove le due formazioni si danno comunque battaglia. Alle biancorosse riesce però molto agevole lo sfruttamento delle corsie laterali sia con Paliotti che con Ricco: entrambe le due esterne offensive della Fiamma riescono a trovare gli spazi sulle fasce e a impensierire la difesa ospita con dei cross. E al 22 proprio Ricco a fornire a Greco una palla buona però il raddoppio, ma lariete biancorosso calcia di poco a lato. La Fiamma tiene bene il campo, macina gioco e non concede praticamente nulla alle avversarie. Allo scadere arriva così il raddoppio biancorosso: Stracchi e Paliotti dialogano sulla sinistra con questultima che dal limite dellarea lascia partire un tiro che Magnani riesce solo a smorzare. Nella ripresa la musica non cambia, la Fiamma a fare la partita, anche se il Chiasiellis prende coraggio ed prova ad approfittare della stanchezza delle avversarie e dellapparente appagamento delle biancorosse. La squadra ospite non riesce però in un vero e proprio forcing, tanto che Marchitelli non viene praticamente mai impegnata. Per la Fiamma si aprono invece gli spazi e la possibilit di sfruttare la velocit di Paliotti e Stracchi che mostrano unottima intesa sulla sinistra. Magnani però si dimostra un ottimo portiere e sventa di piedi un paio di occasioni però le padrone di casa. Non può nulla però al 85 quando Paliotti da 25 metri trova un mezzo pallonetto che si infila alle spalle del portiere ospite però il 3 a 0 finale. La sfida personale tra Paliotti e Magnani però non si ancora conclusa: al 41 lultimo atto con lestremo difensore friulano che, dopo essere uscita dai pali, si supera di piedi su un tiro a porta vuota dalla met campo di Paliotti. Nel finale da segnalare lingresso della 18enne Mayara Amorin de Sousa, nuovo acquisto delle biancorosse.

Brutto avvio col porto, poi la fiamma stravince

3 marzo 2006SERIE A RECUPERO 13^ GIORNATAFIAMMA MONZA – PORTO MANTOVANO – FIAMMAMONZA: Marchitelli, Ceroni, DAdda, Rivolta (25st Ded), Schiavi, Donghi, Gazzoli (1st Ronsivalle), Paliotti, Murelli (27 st Liberati), Greco, Stracchi. All. Grilli (Ferraro, Bertoni, Vinci).PORTO MANTOVANO: Solano S., Cordioli (39 pt Zanetti), Bersani (33st Bonomo), Caffara, Boni (25st Ferrari), Eccher, Placchi, DAlessandro, Bissoli, Ruggenenti, Du. All. Donella (Braiato, Solano C., Castagna, Saccenti). ARBITRO: Cocchiara di Piacenza (Parillo di Como e Russo di Seregno).RETI: 8pt Du (PM); 25 e 27 pt Gazzoli (F); 4st DAdda (F) su calcio di rigore; 9 e 14st Greco (F); 40st Zanetti (PM).NOTE: Terreno in discrete condizioni, spettatori 100 circa. Calci dangolo 4 a 3 però la Fiammamonza. Ammonite Donghi e Paliotti però la Fiammamonza, Bersani e Bissoli però il Porto Mantovano. Recupero 2 (0 + 2). MONZA La catarsi delle biancorosse continua, dopo la netta affermazione sul Tavagnacco la Fiammamonza ottiene altri tre punti vincendo largo contro il fanalino di coda Porto Mantovano e consolida la sua posizione di terza forza del campionato. Avvio incerto delle brianzole che però una ventina di minuti appaiono abuliche e poco in partita. Molti gli errori gratuiti e gara parecchio brutta. Il risultato si sblocca su calcio da fermo; Du sorprende Marchitelli sul suo palo dai venti metri ed ospiti clamorosamente in vantaggio. Il Porto sinebria e sfiora il raddoppio con Placchi che di testa manda il pallone fuori di un soffio all11. Lo scorrere del tempo giova alle biancorosse che lentamente si ritrovano mentre anche le ospiti ci mettono del loro; lincerta difesa a tre del Porto capitola così però due volte in tre minuti battuta da due cambi di gioco destra – sinistra similari. In ambedue i casi lavvoltoio Gazzoli arriva puntuale ad infilare comodamente Solano da due passi. La Fiamma avanti ma continua a commettere insoliti errori soprattutto nella linea a quattro difensiva, normalmente punto di forza della squadra di Grilli. Il Porto si divora un clamoroso gol con Ruggenenti al 40 ed arriva alla conclusione ancora poco dopo con Boni.Nellintervallo mister Grilli sostituisce la febbricitante Gazzoli con Ronsivalle, Greco diventa prima punta ed al 4 si guadagna di forza un calcio di rigore apparso netto che DAdda trasforma con sicurezza. La Fiamma chiude virtualmente il match e, rasserenata, comincia a giocare decisamente meglio mentre le ospiti alzano bandiera bianca. In cinque minuti Greco piazza una doppietta di testa che sottolinea le carenze avversarie ed una verve, quella biancorossa, finalmente ritrovata. Gara che finitissima e Monza che al 40 regala letteralmente la seconda segnatura a Zanetti a causa di uno svarione difensivo pagato a caro, ma ininfluente, prezzo.