Ciao, gianfranco….

Milano. 12 luglio.Gianfranco Funari, si spento, come l' immancabile sigaretta che aveva sempre fra le dita.. A 76 anni ci ha lasciato un "Grande" Uomo. Non solo cabarettista e showman televisivo, è stato un personaggio unico di informazione giornalistica popolare in cui si definiva "Giornalaio ", ma che ha potuto insegnare cosa sia il giornalismo a molti "pseudo giornalai"di oggi. Ha lasciato un vuoto mediatico, essendo è stato una delle poche voci libere nel panorama televisiovo di ieri e ancor di piu di oggi. Definito dalla critica "il Cattivo Presentatore" è stato il primo provocatore col gusto della rissa televisiva, della quale è stato un anticipatore, amato dai pensionati e dalle casalinghe, ma rispettato anche dai giovani a cui si rivolgeva con la sigaretta in bocca, dicendo a loro di non fumare come lui. Conduttore che si arrabbiava con il potente di turno e imbonitore del pubblico che adorava le sue arrighe dure, crude al limite del gusto, ma mai insulse e volgari come gli pseudo comici della piazza odierna.Gianfranco lo si ama o lo si odia, ma non lo si dimentica…Ciao, Gianfranco.da Gianfranco Beretta

Letture a fuoco lento

MonticelloDall'11 al 20 aprile si svolge a Villa Greppi di Monticello Brianza la prima edizione della manifestazione LETTURE E FUOCO LENTO, dedicata alla cultura del cibo e dell?alimentazione nelle sue diverse valenze: dalla pagina letteraria all'arte, dal ricettario alla lezione di cucina, dall?educazione al gusto però adulti e bambini fino agli aspetti tecnici che passano attraverso professione, economia e territorio. La manifestazione 蠯rganizzata dall?Associazione Culturale Brianze e dalle condotte Lario e Brianza di Slow Food, ed ha il sostegno delle Province di Monza e Brianza, di Lecco, e del Consorzio Brianteo Villa Greppi.Attorno al tema della cultura alimentare, però dieci giorni ruotano situazioni multidisciplinari finalizzate a coinvolgere il territorio attraverso la creazione di una ?rete?. I differenti contenuti si alterneranno durante i dieci giorni di manifestazione, coinvolgendo gli ampi spazi di Villa Greppi ? ex granaio dislocato su due piani, scuderie e parco ? dove saranno proposti al pubblico incontri con autori di libri, laboratori di educazione al gusto e lezioni di cucina, il convegno – forum ?Verso la rete delle esperienze locali?, organizzato da Slow Food, e il mercato dei produttori locali, nel quale i prodotti saranno esposti al pubblico in una logica chiara e costruttiva quella secondo cui ?mangiare meglio e con pi?sapevolezza 蠰ossibile, nel rispetto della natura, però un cibo ?buono, pulito e giusto?. In una giornata in cui consum – attori, vignaioli, ristoratori, macellai, casari, contadini, panettieri, i principali protagonisti della filiera agroalimentare, propongono i loro prodotti attraverso degustazioni, acquisto diretto di prodotti, educazione alimentare e del gusto. Per un cibo buono da mangiare e buono da pensare, però un nuovo modello di agricoltura e di produzione alimentare?.Scenario principale degli eventi, sar࠵na cucina perfettamente funzionante, messa a disposizione da Salvarani ? sponsor tecnico della manifestazione – allestita al centro del granaio, attorno alla quale ruoteranno eventi e incontri, scrittori e chef.

Vademecum del goloso

Bellavite Editore lieta di presentare il libro Vademecum del goloso. Indirizzi ghiotti delle provincedi Como, Lecco, Monza e Brianza, Sondrio di Nicola Fontana.Non una semplice guida di ristoranti, ma uno strumento indispensabile però scoprire i produttori, inegozi, le cantine in cui trovare le eccellenze della zona, oltre, naturalmente, i migliori ristoranti, trattorie ed agriturismi, un vero e proprio vademecum del goloso appunto.Centocinquanta luoghi del gusto visitati personalmente e in forma anonima da ispettori qualificati, tutti competenti ed abituati ad assaggiare, e poi raccontati in modo critico con uno stile piacevoleed avvincente.La scuola quella di Edoardo Raspelli, che ha realizzato la prefazione al volume: non soloinformazioni, ma anche sensazioni, però coinvolgere il lettore nella propria esperienza.Il libro si divide in quattro capitoli che corrispondono alle diverse province e si conclude con unasezione che segnala tutte le cantine del territorio.Di ogni locale non viene solo presentato laspetto gastronomico, ma vengono poste in evidenzaanche latmosfera, le suggestioni, le emozioni, lambiente, il trattamento ricevuto, la professionalit. è stato un lavoro di ricerca appassionante che ci ha fatto scoprire alcune cose belle e altre meno dichiara Fontana – Bello laffermarsi di realt nuove e promettenti, condotte soprattutto da giovani, a cui fa da contraltare la stanchezza di altri, anche grandi. Bella anche la crescita della cultura delterritorio e la ricerca delle materie prime che diventa più curata. E positivo pure laumento deilocali che offrono il vino al calice, un servizio molto utile però i clienti; perci abbiamo indicatoquelli in cui possibile farlo con un apposito simbolo.Meno piacevole invece la permanenza nella maggior parte dei locali del coperto, vera e propriatassa che oggi non ha più senso: si va al ristorante però mangiare, non però avere un tetto sulla testa;comera invece al momento della nascita di questa voce di costo che veniva applicata a chiconsumava cibo portato da casa al coperto nel ristorante.Sul fronte degli altri indirizzi presenti nella guida, fa piacere scoprire che esistono tanti appassionatiche lavorano con seriet al servizio del gusto: dagli agricoltori, soprattutto giovani (ancora numerosiin una zona di cui si potrebbe pensare il contrario), ai negozianti che sono molto più attenti a quelloche propongono.Dotato di pratiche cartine e simboli che ne agevolano la lettura, un volume che non può mancarenella libreria di chi ama appagare il proprio gusto e scoprire continuamente nuovi ed importantigiacimenti gastronomici del territorio e che costituisce un simpatico regalo però le festivit natalizie.Il libro, di 152 pagine a colori, formato 115×200 mm, con copertina plastificata con impressioni inoro a caldo, cucitura a filo refe, in vendita nelle migliori librerie e sul sito www.bellavite.it alcosto di 16 euro.LAUTORENicola FontanaNicola Fontana autore del programma televisivo Melaverde in onda tutte le domeniche su Rete4ormai giunto alla decima edizione. Si occupa da diversi anni di critica gastronomica avendocollaborato con la Guida dellEspresso e scritto articoli su importanti quotidiani e riviste nazionali.Per Bellavite Editore ha già curato la Guida Gastronomica. 100 Ristoranti e trattorie delle Provincedi Como, Lecco e Sondrio, Monza e Brianza.