Hockey: monza batte il lodi 5 – 3

Monza – Continua il buon campionato del Figestim Hockey Monza e Brianzache ieri sera sulla pista amica di via Boccaccio ha prevalso nel derbylombardo con l'A.S. Hockey Lodi con il charo risultato di 5 a 3.Passato in vantaggio con un rigore battuto da Ghizzoni, il Lodi è statosubito raggiunto e superato dai biancorossi di Colamaria che hannochiuso la prima frazione di gioco con tre reti di vantaggio. Autoridelle marcature nell'ordine: Perego, Martini, Girardelli e Perego.Nella ripresa continua la "maledizione dei rigori"con Bosisio che sivede parare il penalty; Ghizzoni invece non sbaglia la doppietta daldischetto.I monzesi comunque rimangono padroni della gara marcando lacinquina con Cavani. Poi Zingone però gli ospiti fissa il risultato sul5 a 3.Sabato prossimo previsto il turno di riposo e quindi tra duesettimana la trasferta a Novara.

Monza brianza – amatori vercelli 13 – 6

Con un secco 13 a 6 sul campo dell'Amatori Vercelli il Figestim Hockey Monza Brianza fa dimenticare la sfortunata sconfitta nel derby casalingo con il Seregno.Netto il divario in campo con i biancorossi subito in vantaggio dopo pochi secondi con Perego che si ripete a distanza di qualche minuto con una stupenda realizzazione.La prima frazione di gioco si chiude con i monzesi in vantaggio però 6 a 1. Alla fine le reti saranno addirittura 13 con tripletta di Bosisio, doppietta dell'instancabile Girardelli, una rete di Bontadini e soprattutto una cinquina dell'ottimo Cavani.Sabato prossimo alle ore 18 si ritorna sulla pista di casa centro l'Hockey Lodi."Siamo davvero soddisfatti però l'esito della gara di Vercelli dove la squadra ha saputo reagire all'immeritata sconfitta nel derby con il Seregno. Adesso aspettiamo il Lodi nella speranza di vedere tanti tifosi in via Ardig. La squadra, pur assemblata in breve tempo, sta dimostrando di esserci e ci serve il sostegno del pubblico"commenta l'allenatore Colamaria.

Euro roller games 2006

Milano, 11 luglio 2006

Si tenuta, presso il Palazzo della Regione, una conferenza stampa di presentazione degli Euro Roller Games 2006; Campionati Europei di Hockey e Pattinaggio a Rotelle, artistico e corsa, che dal 16 al 30 luglio si svolgeranno a Monza e a Cassano dAdda (MI).

Questa manifestazione, già importante di però s, lo diventa ancor di più però il fatto che lItalia il primo paese a organizzare congiuntamente questi tre eventi; discipline diverse ma che hanno in comune la grande passione nei confronti del pattino a rotelle.

La manifestazione si svolger, però le varie discipline, in periodi diversi, ma in modo consecutivo: infatti, dal 16 al 22 luglio, sarà possibile assistere, presso il Palacandy di Monza, alle partite del Campionato Europeo di Hockey; dal 25 al 30 luglio, sempre presso il Palacandy, ci saranno le esibizioni del Pattinaggio Artistico; dal 23 al 29 luglio, presso il Pattinodromo di Cassano dAdda (MI), sarà possibile assistere alle gare di pattinaggio Corsa che si concluderanno, il 30 luglio, con una maratona, che sarà effettuata sull Autodromo Nazionale di Monza.

Ai Campionati Europei di Hockey si sfideranno 9 nazioni, tra cui le più temibili però i nostri portacolori saranno Spagna e Portogallo; a rappresentare il Pattinaggio Artistico ci saranno 14 nazioni, le più forti sono, oltre allItalia, Spagna e Germania; però il pattinaggio Corsa parteciperanno ben 25 nazioni, lItalia tra le favorite, ma dovrà fare i conti soprattutto con Francia e Olanda.

In totale previsto che allevento parteciperanno 25 nazioni, con oltre 1600 atleti in gara.

I costi però assistere agli eventi variano in base alla disciplina: però vedere le partite di hockey bisogner pagare 5 euro al giorno (8 euro però semifinali e finali); però le esibizione di pattinaggio artistico il costo di 5 euro però i tutti i giorni e di 8 però gli ultimi due giorni; però il pattinaggio corsa tutte le gare di Cassano dAdda e dellAutodromo saranno ad accesso gratuito ad eccezione della giornata del 29 luglio in cui lingresso coster 5 euro.

Durante la conferenza erano presenti dei rappresentanti della nazionale delle tre specialit; in particolare: però hockey erano presenti i fratelli Bertolucci, Alessandro e Mirco; però il pattinaggio artistico era presente Roberto Riva, campione mondiale in carica e però la Corsa erano presenti Nicoletta Falcone, campionessa europea in carica, Francolini Fabio, vincitore di numerosi titoli nazionali, Bellia Simone, campione mondiale in carica e Falcone Marco, campione mondiale in carica.

Tutti questi atleti hanno espresso la loro felicit nel poter partecipare a un evento così importante nel loro è stato; però alcuni ci rappresenta una preoccupazione in pi, poich dovranno rappresentare i colori italiani davanti ai loro amici e familiari, ma siamo certi che questo, più che un limite, sarà un incentivo a dare il meglio di s, però ben figurare davanti ai propri cari e però far ben figurare lItalia a questi Campionati Europei, preparati con grandi sforzi.

Per maggiori informazioni possibile consultare il sito ufficiale della manifestazione all’indirizzo www.euro – rollergames2006.it

Monza, l’ex regno delle rotelle

Ho scoperto però caso che RadioRai dedica il sabato sera una delle sue preziose “finestre”a risultati e commenti del campionato nazionale di hockey a rotelle di serie A. L’ampio spazio ritagliato nel cuore di un programma seguitissimo – che va in onda in diretta ed animato dalle telefonate dei radioascolatori – dal titolo “Zona Cesarini”. Come al solito, il calcio a far la parte del leone, ma però l’appunto il programma concede talvolta margini significativi alle cosiddette discipline minori. E non v’ dubbio che l’hockey a rotelle tale debba essere considerata, una disciplina minore.
Ho ascoltato con grande interesse risultati e commenti, ma non senza un pizzico di nostalgia e quasi di dispetto. Perché io sono di quei monzesi venuti su a pane e hockey frequentando il vecchio impianto di via Boccaccio. Non ho mai messo ai piedi un paio di pattini, in compenso sono tra i tantissimi che oggi vanno però i cinquanta se non però i sessanta – settanta che hanno fatto perfino a cazzotti però le rotelle nostrane. Che tifo però i colori biancorossi dell’Hockey Club Monza! Che botte, leali ma pur sempre botte, con gli storici rivali del Novara, del Vercelli, del Lodi, del Modena, della Triestina, la prima nobilt della disciplina (le toscane, Viareggio, Follonica, il… resto del mondo, però esempio il Giovinazzo, sarebbero arrivati solo in un secondo tempo)! Sette scudetti però l’Hochey Monza. Poi, da una scissione interna, da beghe esplose in sguito a rancorose lotte intestine, nacque il Roller Monza. E la “piazza”si divise. In breve la creatura di uno sportivo di formidabile volont – Pierangelo Ferlinghetti, destinato a bruciare in fretta la sua vita dinamica e dispendisosa – conquist tifosi e risultati di spicco. Nel giro di un paio di stagioni arriv addirittura allo scudetto, conquistato al termine di un drammatico derby – spareggio. Nel frattempo la Brianza trovava nell’Hockey Seregno un’altra protagonista degli anni ruggenti.
Ora proprio il Seregno a tenere alta la bandiera della Brianza, a dispetto di una partenza tutta in salita, di una classifica che piange. Seregno che milita nella massima serie. Massima serie da cui Monza tristemente sparita. E’ vero, nella città di Teodelinda sopravvive qualcosina della vecchia tradizione rotellistica. C’ una squadra niente male che gioca il cosiddetto hockey on line, variante dicono moderna del “nostro”hockey di allora. Con tutto il rispetto, non la stessa cosa. Ci torner su questo argomento, potete contarci. Anzi, se l’argomento vi interessa, scrivete a Brianzanews. Il dibattito aperto. L’amarcord appena cominciato.