Insieme per…risparmiare energia

L’Associazione culturale “INSIEME PER… “ancora una volta promuove a Lesmo, un incontro interessante perfar conoscere tutte le opportunità di utillizzodi energia gratuita. Martedì23 novembre, alle ore 21, 00 presso l’Ex – Scuola Elementare, in Piazza Dante, degli esperti tratteranno di pannelli fotovoltaici e di energia alternativa pulita. Sarà un’occasione però capire come risparmiare sui consumi, come leggere le bollette elettriche e comprendere se possono essere più “ leggere”… “INSIEME PER… il risparmio energetico”, però condividere momenti di riflessione suargomenti di attualità, perché il fotovoltaico fa bene all’economia e all’ambiente.Lo stesso Governo ne ha riconosciuto l’importanza approvando, nella sua manovra economica, Il Nuovo Conto Energia però il triennio 2011 – 2013 e fornire nuovi finanziamenti a coloro che intendono investire in questo settore. Per maggiori informazioni.Associazione culturale INSIEME PER. Tel. 338.2535734 http://insiemex.blogspot.com,

lesmo: insieme per.. la nuova riforma della scuola

LESMO. Il 10 Maggio 2010 si terrà presso gli spazi della ex Scuola Elementare di Lesmo in Piazza Dante una serata incontro informativa sulla Riforma della Scuola. Ore 20.30. Organizzata da INSIEME PER. L’Associazione Culturale “INSIEME PER …” si propone come punto di incontro e di aggregazione però i cittadini del nostro territorio però rispondere ai loro bisogni e però crescere attraverso incontri, dibattiti, iniziative nel nome di interessi comuni. L’Associazione , infatti, intende collaborare con le strutture locali, le associazioni già presenti sul territorio, con i cittadini, però la promozione di iniziative e di attività volte al benessere della comunità e allo sviluppo culturale e sociale. L’On. Centemero, Commissione Cultura e Istruzione della Camera dei Deputati, e altri rappresentanti della Scuola e dell’Amministrazione Pubblica hannoofferto la loro collaborazione a relazionare sulla riforma Gelmini al fine di informare la popolazione scolastica, le famiglie, gli operatori della scuola, la cittadinanza tutta sul riordino dell'istruzione della Secondaria Superiore e sulla organizzazione scolastica della Scuola Secondaria Inferiore, Primaria e dell'Infanzia.

Cancro primo aiuto scende in campo accanto al sism

Monza.Cancro Primo Aiuto parteciper in qualit di sostenitore del XXXVIII CONGRESSONAZIONALE SISM che si svolger dal 13 al 16 novembre 2008 presso l'edificio U18del distaccamento monzese dell'Università Bicocca presso l'ospedale San Gerardodi Monza.Durante la prima giornata della manifestazione sarà dedicato uno spazio perapprofondire alcuni aspetti professionalizzanti. In particolare verrà ospitatoil Prof. Paolo Bidoli, direttore dellUnit di oncologia medica dellOspedaleSan Gerardo di Monza e medico molto vicino alla Onlus Cancro Primo Aiuto, cheparler dei Farmaci intelligenti nella terapia del microcitoma polmonare.Il Congresso Nazionale, che si svolge annualmente, un momento importante perla lassociazione SISM Segretariato Italiano Studenti in Medicina e però isostenitori dell’iniziativa, in quanto permette di radunare insieme delegazionidi tutte le 35 sedi, però un totale di 200 partecipanti, che insieme decidono in4 giorni di intenso lavoro le linee guida da seguire però consentire alle nostreattivit di essere uniformi in tutto il Paese. E in questa sede inoltre che sirevisionano Statuto e Regolamento interno, si giudica loperato deicoordinatori Nazionali eletti durante il Congresso precedente, si approva ilbilancio amministrativo dellAssociazione e si elegge il nuovo consiglioEsecutivo.Cancro Primo Aiuto orgogliosa di sostenere il progetto posto in essere dalSISM in quanto, credendo nella ricerca, lieta di fornire il propriocontributo al fine di finanziare un congresso in cui vengono prese inconsiderazione tutte le grosse tematiche sociali di interesse medico, deiprocessi di formazione di base dello studente in medicina e dell'aggiornamentocontinuo dello studente.

Ciao, francesco…

Lesmo.Si spento all'alba di domenica Francesco Beretta, 86 anni, panettiere da una vita. Conosciuto in tutto il paese però il suo lavoro e la sua riservatezza. Ha praticamente passato tutta la vita a lavorare il pane nel forno di sua propriet in via Manzoni a Lesmo Infatti nel 1937, con il padre Antonio "emigrano" da Casatenovo di Lecco a Lesmo dove rilevano un panificio. Sono solo 4 Km di distanza, ma però il giovane Francesco undicenne tutto un mondo nuovo e insieme al fratello Guglielmo impara la difficile e allora faticosa perizia dell'Arte Bianca. Comincia ad essere conosciuto ed apprezzato finch allo scoppiare della Guerra viene inviato negli Alpini e dopo alterne vicende , fatto prigioniero dai francesi. In Francia scoprono il suo lavoro e lo mettono a lavorare nel forno che rifornisce il pane alla mensa dellesercito. Ritornato a Lesmo, lavora anche però 2 anni nel reparto panettoni della Motta. Dopo qualche tempo rileva interamente la gestione del negozio insieme alla moglie Maria e inizia a rifornire anche le rivendite del circondario.Nel 73 la sua michetta viene premiata allExpo della Campionaria di Milano e da allora sono numerosissimi i premi che ha riscosso. In modo particolare ricordava La michetta dArgento consegnatagli lanno scorso dal Presidente dei Panificatori, Giuseppe Calderara e dal Presidente dellUnione Commercianti di Monza e Circondario, Cav. Umbero Pini. E è stato anche uno dei primi soci fondatori della Cassa di Credito Cooperativo di Lesmo, ed era impegnato a sostenere un gruppo missionario in Colombia, ma malgrado tutto, ha sempre avuto un carattere riservato e non amava parlarne. Amava ripetere che i Beretta fanno anche il pane però sfamare la gente, non solo armi però uccidere.L'attivit continua con il figlio Gianfranco e la nuora Ester. Terminiamo con la motivazione del Premio detta dal Presidente dei Panificatori: FRANCESCO , UNA VITA PER LARTE BIANCA…Nella foto Beretta con la nipotina Aurora