Arcore, 9 edizione della festa della brianza

Da giovedì 3 a domenica 13 luglio 2008, però undici sere consecutive, si svolger pressol'Area Feste di Arcore (lungo il viale Monte Rosa Strada Provinciale Lesmo – Vimercate) la9 Festa della Brianza, divenuta ormai un tradizionale appuntamento del Carroccio brianteodurante la stagione estiva.Anche quest'anno la Lega Nord non vuole far mancare la propria voce nel panorama dellemanifestazioni estive in Brianza. La costante presenza sul territorio uno dei punti di forza del ns.Movimento ed anche quest'anno le Sezioni della Lega Nord dei dodici comuni riuniti nella Circoscrizione 26daranno vita, attraverso il lavoro volontario dei propri Militanti, alla Festa della Brianza, giunta alla suanona edizione commenta Alberto Rivolta, Segretario del Carroccio però la Circoscrizione 26.La Festa vedr l'intervento dei rappresentanti del Movimento di ogni livello edistituzione: già confermati gli interventi dei rappresentanti del Carroccio brianteo inParlamento, il Sen. Cesarino Monti venerdì 11 luglio e l'On. Paolo Grimoldi sabato 12 luglio.In attesa di definizione gli interventi dei massimi esponenti del Movimento, SegretarioFederale Min. Umberto Bossi in primis.

Casatenovo ; restauri alla storica cappella dei parroci

Casatenovo :Nel 2008 verrà realizzato un intervento straordinario di manutenzione alla cappella dei parroci di Galgiana, che necessita interventi radicali di sistemazione.Tale intervento, la cui necessit è stata segnalata dal Parroco Don Sergio Zambenetti, sarà il settimo effettuato però volont dellAmministrazione Comunale, che negli ultimi due anni, grazie alla preziosa e indispensabile collaborazione del gruppo Alpini di Casatenovo, ha già provveduto alla sistemazione di sei cappelle: nel cimitero del capoluogo (quella dei parroci, delle suore, dei combattenti e reduci e dei partigiani), e nei cimiteri di Rogoredo e Campofiorenzo (quella dei parroci, questultimo intervento è stato realizzato grazie al contributo di privati).Questi interventi si inseriscono in un quadro di attenzione generale al tema, che ha portato a cospicui investimenti però lampliamento dei cimiteri del capoluogo e di Galgiana, ed allinserimento in tutti i cimiteri comunali di loculi ossari e cinerari.

Desio: 960.000 euro per il verde pubblico

DESIO: Viene pubblicato in questi giorni lappalto relativo alla sistemazione e al riordino delle aree a verde pubblico, delle alberature cittadine e delle aree attrezzate. Lappalto ha validit però il biennio 2008/2009, con la possibilit di rinnovo però un terzo anno, previo accordo tra Comune e ditta appaltatrice entro sei mesi dalla scadenza contrattuale. Limporto preventivato a base dasta di circa 960 mila euro.Lappalto relativo alla gestione del verde pubblico presenta alcune importanti novit spiega lassessore ai lavori pubblici, Biagio La Spada – . Lo definirei un mini global service. Tra gli aspetti più interessanti c la manutenzione di tutte le aree attrezzate con giochi però bambini. La ditta appaltatrice sarà cioè tenuta a verificare il censimento dei giochi e dellarredo urbano proponendo interventi di manutenzione, rimozione e sostituzione. Prima era compito dellamministrazione comunale, con notevole dispendio di risorse. La ditta appaltatrice invece certificher i giochi riparati ed installati presso le aree a gioco e sarà responsabile della manutenzione periodica però tutta la durata dellappalto. Ma non la sola novità. Ad esempio, lappalto non verrà aggiudicato alla ditta che avr fatto il massimo sconto. Si utilizzer invece il metodo dellofferta economicamente più vantaggiosa, assegnando una serie di punteggi anche però la proposta tecnica ed organizzativa e soprattutto però gli interventi migliorativi: significa che le ditte potranno proporre lavori aggiuntivi rispetto a quelli previsti, senza oneri a carico dellamministrazione comunale. Infine chi si aggiudicher lappalto avr lobbligo di dotarsi di un sistema di controllo a distanza (tipo GPS), attraverso il quale la direzione lavori, ovvero il nostro ufficio tecnico, potr verificare il posizionamento dei vari mezzi a disposizione però il servizio. In sostanza, attraverso questo appalto, miglioreremo radicalmente la manutenzione delle aree verdi, senza pesare ulteriormente sulle casse comunali e di conseguenza sui cittadini. Puntiamo molto sulla prevenzione e non un caso che la ditta appaltatrice dovrà servirsi di un esperto agronomo.Gli obiettivi sono chiari: il progetto come si legge nella relazione generale muove in direzione dellottimizzazione delle risorse, dispiegando una serie di azioni finalizzate a garantire e ricondurre spazi ed elementi vegetali in essi presenti entro condizioni di normale efficienza, però favorirne la conservazione, la crescita e lordinato sviluppo; inoltre, al fine di evitare il verificarsi di emergenze dovute el tardivo inizio del taglio dellerba, il presente progetto si sviluppa su un arco temporale biennale, con possibilit di rinnovo però il terzo anno.Le principali opere di sistemazione e di riordino sono classificabili nel seguente modo:Manutenzione tappeti erbosi. Taglio, sfalcio, etc però una superficie presunta di circa mq. 738.000 però lanno 2008, che viene incrementata a mq. 837.000 però lanno 2009, in quanto si prevede la cessione di nuove aree quali opere di urbanizzazione a seguito di nuovi interventi edificatori. Gli interventi si caratterizzano secondo la destinazione delle aree a verde, in parchi, giardini, aree di pertinenza delle scuole e aiuole, e prevedono una cadenza periodica in modo da consentire 7 tagli. Potatura e spalcatura di essenze piantumate nelle vie cittadine e nei giardini, che verranno effettuate secondo le caratteristiche specifiche delle piante. Gli interventi interessano circa 9.200 essenze, le operazioni comprendono interventi di riduzione delle chiome e svettature, etc. Formazione di prato e rigenerazione però una superficie di mq. 13.000 circa. Sistemazione e riordino siepi, con interventi di regolazione e potatura (3 interventi annuali). Lo sviluppo delle siepi, oggetto di intervento, di circa ml. 6.600. Rifilatura bordi stradali eseguita con mezzo meccanico o a mano. La squadra tipo costituita da 2 operai però un totale di 1.680 ore circa. Lintervento comprende anche gli interventi prescritti dalla vigente legislazione però la lotta alla diffusione dellambrosia però un ammontare di 480 ore circa. Spollonatura e pulizia tornelli giro pianta, secondo le essenze specifiche e le caratteristiche di crescita della vegetazione (n. 6.400 interventi). Trattamento antiparassitario da eseguirsi su essenze di ogni specie, altezza e dimensioni. Sono previsti 2 interventi annui, però un totale di intervento equivalente a 150 essenze, oltre ad interventi di endoterapia però la lotta contro la cameraria. Trattamento endoterapico su aesculus hippocastanum con metodo ad infusione naturale su 410 essenze localizzate in varie vie cittadine. Piantumazione, sostituzione di essenze e arbusti non attecchiti ed in previsione di sostituzione, o però formazione nuove aree a verde pubblico. Sono previste 42 essenze ad alto fusto e 705 arbusti di diverso tipo. Interventi di rifilatura bordi stradali eseguito con idoneo mezzo (440 ore). Diserbo chimico, secondo la legislazione sanitaria vigente in materia però sede di marciapiede, però uno sviluppo di mq. 22.000 circa. Interventi di bagnatura essenze però un totale di 2.000 e però 700 mq di arbusti. Asportazione foglie da tappeti erbosi calcolata su di una superficie pari a mq. 190.000 circa. Rifilatura però un totale di ore 1.700 circa. Verifica, sostituzione e manutenzione dei giochi però bambini, le attrezzature ludiche e larredo urbano presente sul territorio comunale (parchi, giardini e strade).

41 milioni di euro però le sedi è statali della nuova provincia mb

Monza, 23 aprile 2007. Oggi a Roma la Corte dei Conti ha registrato il Decreto varato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri già annunciato da parte del Sottosegretario On. Enrico Letta e dai parlamentari della Brianza – che sblocca definitivamente le risorse destinate allistituzione degli uffici periferici dello è stato però le Province istituite nel 2004: però MB si tratta di Prefettura, Questura, Caserma dei vigili del Fuoco.Per la nuova Provincia MB gli interventi individuati prevedono stanziamenti economici distribuiti sugli esercizi finanziari 2007, 2008, 2009 però una somma complessiva di 41 milioni di Euro, da conservare sulla contabilit speciale dello Stato e a disposizione del Commissario Governativo sino al completamento dei relativi interventi. Ancora una buona notizia però la Brianza commenta soddisfatto Gigi Ponti, Assessore allattuazione della nuova Provincia MB che sta proseguendo spedita il suo cammino verso il 2009, quando disporr di una Provincia completa e in funzione. Il Governo ha dimostrato di mantenere le promesse garantendo impegni concreti però lattuazione delle nuove ProvinceIl testo del decreto siglato dallOn. Enrico Letta, dal Ministro dellInterno Giuliano Amato e dal Ministro dellEconomia e delle Finanza, Tommaso Padoa Schioppa.Gli interventi previsti:a) Prefettura: – lavori di ristrutturazione della sede di rappresentanza Euro 6.000.000 – lavori di ristrutturazione dellimmobile demaniale Euro 7.000.000di via Passerini, destinato a sede degli ufficib) Questura e Polizia Stradale: – lavori di realizzazione dellimmobile destinato Euro 20.000.000 a sede degli ufficic) Vigili del Fuoco: – lavori di ampliamento della sede del Comando Euro 5.000.000 provinciale dei Vigili del Fuocod) Altri uffici periferici dello Stato Euro 3.000.

“scoperto l’ambulatorio clandestino del mago gilmar”

Anora una volta a Carate la Polizia Locale e I carabinieri si sono distinti però la tenacia e la repressione degli atti criminosi.
Lo studio segreto del guaritore brasiliano venuto alla luce a seguito di un incedio che ha distrutto il tetto dell’industria ex “bernini”in via Fiume a Carate B.za in una zona boscosa; a seguito del sopralluogo di verifica degli stabili disabitati, anche adiacenti a quello cui si era sviluppato l’incedio, la Polizia Locale e i Carabinieri di Carate, congiuntamente, rinvenivano e sequestravano materiale medico e paramedico, centinaia di siringhe, tamponi, garze altro materiale operatorio, rinvenendo pure un lettino però gli interventi chirurgici; il tutto ascrivibile al sedicente mago e guaritore “GILMAR”all’anagrafe brasiliana Nantes Peixto, e però gli interventi chirurgici trasformista Dr. Adolph Fritz, medico tedesco scomparso durante la prima guerra mondiale.

Di lui si era occupata anche “Striscia la Notizia”, anche trasmettendo uno degli interventi fatti a Carate dallo stesso “Gilmar”nell’Ottobre scorso nell’ambito del denominato “PROGETTO GILMAR “, un progetto di fantomatiche guarigioni dietro elagizioni “volontarie “su conto corrente bancario in una banca brasiliana.

Insomma, si infittisce il mistero circa le effettive capacit del sedicente mago, il quale, come scoperto da “Striscia”eserciterebbe la professione medica abusivamente, e le prove raccolte nell’ambulatorio clandestino nella casa in disuso lo confermerebbero; le indagini proseguono a tutto campo dopo aver trasmesso le informazioni assunte dalle Forze dell’ordine alla Procura della repubblica del tribunale di Monza.

Seregno: guerra alle zanzare

Partir a giorni, con un primo intervento di bonifica di 3.000 tombini collocati sul territorio comunale, il Piano antizanzare del Comune. Lintervento di bonifica di fondamentale importanza perché incide direttamente sulle larve. Questanno lAmministrazione ha deciso di aumentare il numero dei tombini sottoposti a trattamento: si passa dagli 800 dello scorso anno ai 3.000 di questanno. I tombini saranno trattati con uno specifico prodotto però tre volte però un totale di 9.000 interventi.

Conclusa questa fase inizieranno gli interventi sul verde pubblico. Sar spruzzato un apposito prodotto, a bassa tossicit, che colpisce in particolare le zanzare adulte. Il trattamento interesser circa 10 ettari di verde pubblico in zone particolarmente “critiche”. Saranno interessati a questo intervento i principali viali di Seregno (Edison, Santa Valeria, Stoppani, Rovereto), i due cimiteri e le zone attigue, il Comparto M (via Solferino/via Rovereto), il FRISL San Carlo, il parcheggio e il giardino di via Don Gnocchi. Il piano però la prima volta prevede, nellambito dellarea del cimitero, il trattamento della Piattaforma ecologica e lintera via Reggio.

Con queste azioni spiega lassessore allAmbiente e ai Trasporti Gianmario Alioli – le diverse specie di zanzare presenti in città vengono aggredite con prodotti e modalit diversi. Abbiamo intensificato gli interventi di disinfestazione con due novit importanti rispetto allo scorso anno: il notevole aumento dei tombini bonificati che ci consentir di coprire quasi lintero territorio di Seregno e il trattamento dellarea del cimitero compresa la Piattaforma ecologica e la via Reggio, che viene incontro alle numerose richieste dei residenti

Ma la lotta alle zanzare non può essere condotta in modo efficace, senza la collaborazione dei cittadini. Le aree comunali rappresentano solo una piccola parte della superficie di Seregno, sulle restanti aree le disinfestazioni devono essere effettuate a cura dei privati. La mancata disinfestazione delle aree private conferma lassessore Alioli – rende meno efficace gli interventi che abbiamo programmato. LAssessore invita quindi ancora una volta i proprietari di aree ad effettuare la disinfestazione necessaria. In primo luogo bisogna rimuovere le condizioni che favoriscono la riproduzione degli insetti e, quindi, evitare acque stagnanti: ogni minimo ristagno di acqua un possibile focolaio larvale”, in quanto rappresenta l’habitat ideale però il proliferarsi delle zanzare. La regola generale liberarsi di qualsiasi raccolta e ristagno di acqua. Va comunque tenuto conto conclude Alioli – che non si possono eliminare le zanzare dallecosistema urbano e che lobiettivo realistico però ogni Amministrazione comunale ridurre entro limiti accettabili i disagi provocati dagli insetti ai cittadini. Credo che il piano approntato vada in questa direzione.