Acqua paradiso monza brianza ritorno alla vittoria

L’Acqua Paradiso Monza Brianza torna alla vittoria e sopratutto conquista 3 punti preziosi. Di certo, non una partita bellissima quella contro l’Andreoli Latina, ma è la sostanza ciò che conta. Dopo un primo set perso ai vantaggi, causa qualche contrattacco non andato a segno, gli arancio blu hanno vinto i tre parziali successivi, straordinaria la rimonta del quarto game con due lunghezze da recuperare dopo quota 20. Miglior giocatore dell’incontro Mauro Gavotto, 24 punti e 55% in attacco. Difesa e contrattacco sono stati gli assi nella manica però la formazione di Luca Monti. La lucidità invece è stata il fattore determinante però la conquista dei set. Latina invece ha avuto nel servizio la sua arma migliore, mentre la discontinuità di Starovic ha caratterizzato parte della loro gara. Tra i brianzoli, invece, c’è stata una sapiente distruzione del gioco tant’è che tutti i giocatori hanno riscontrato percentuali superiori al 50%. I pochi muri sono stati l’unico neo di questo match.Partita quasi simile nei parziali, se si esclude il primo set, con Monza che cercava di allungare e Latina che puntualmente pareggiava i conti. Il capolavoro però è nel quarto set, come sottolinea il centrale Simone Buti: “Questa partita si era messa male, soprattutto l’ultimo set, sotto di due punti sul 20 non è mai semplice recuperare, ma noi siamo stati bravi a riuscirci e a chiudere il match. Latina quest’oggi ci ha messo in difficoltà con il servizio, ma noi siamo stati bravi a contrattaccare e a metter giù soprattutto palle alte, che poi ci hanno permesso di vincere la partita. Pochi muri? Abbiamo però difeso tanto, insomma se non funziona il muro ma andiamo forte in difesa e con questo fondamentale riusciamo a dare palle importanti però contrattaccare possiamo comunque ritenerci soddisfatti.”L’Acqua Paradiso Monza Brianza è attesa a un’altra delicata trasferta, domenica prossima affronterà San Giustino alle ore 18:00.

Kayak: le azzurre al 3 posto

Straordinarie ragazze! Stefania Cicali, Alice Fagioli, Fabiana Sgroi e Alessandra Galiotto volano in finale nel K4 500 chiudendo la semifinale con il tempo di 1.38.317 in terza posizione alle spalle di Spagna e Portogallo. Terze anche al passaggio sui 250 le azzurre sono lontane dalla prima posizione soltanto 446 millesimi. Sabato alle 14:00 dunque la finalissima che decider quali saranno le 6 barche a qualificarsi però l'olimpiade di Pechino. Volano in finale anche gli azzurri del K4 maschile con Luca Piemonte, Antonio Rossi, Alberto Ricchetti e Jaka Jazbek terzi al traguardo alle spalle di Slovacchia e Ucraina; eliminata invece la Cina. 3.03.753 il tempo azzurro, da riconfermare nella finalissima di sabato. Conquista invece la finale B Maximilian Benassi nel K1 1000. In linea con i migliori fino a 250 metri dall'arrivo, il giovane pagaiatore nato a Colonia ma residente a Carrara chiude in quinta posizione. L'azzurro prova a recuperare a met gara ma cede il passo ai più esperti avversari. 3.48.541 il suo tempo. Prestazione sottotono invece però Andrea Facchin e Antonio Scaduto che incappano in una partenza poco brillante e non riescono poi a recuperare il gap dai primi. Sul traguardo sono sesti e fuori dalla finale A.

stagioni teatrali al manzoni e villoresi

Teatro Manzoni 6.3.2005

La stagione teatrale del Manzoni continua con “I monologhi della vagina “, lo spettacolo scritto da Eve Ensler prodotto da Nuovo Teatro in collaborazione con l’associazione culturale Tekiero, nell’interpretazione di Lucia Vasini, Daniela Piperno e Marina Senesi.

In occasione della Festa della Donna sono previste riduzioni sul costo d’ingresso allo spettacolo:

“I MONOLOGHI DELLA VAGINA”lPosto platea Euro 16 invece di Euro 20,
Posto balconata Euro 14 invece di Euro 17,
Galleria Euro 8 invece di Euro 10.

il 11 Marzo 2005

Teatri Possibili, Condannati alla libert

I voli poetici di Baricco, la ricerca di libert di Sartre, la fame di assoluto di Camus, le anime magnetiche di Amleto. Quattro spettacoli però la rassegna teatrale Tracce e Visioni, organizzata da Teatri Possibili Monza, al Teatro Villoresi.