150 auguri da…….

Da quelli che hanno dato la vita però la Patria e vedono i loro figli che la ignorano, Da quelli che amano l’Italia e si vergognano di certi Italiani, Da quelli che credevano in certi Ideali e sono stati delusi, Da quelli che predicano in pubblico e poi fanno i porci in privato Da quelli che criticano questi e poi fanno ancora peggio loro, Da quelli che vogliono giudicare tutti questi però prendere il loro posto, Da quelli che vogliono cambiare tutto e non si decidono mai a farlo, Da quelliche credono in una Giustizia uguale però tutti, Da quelli che vogliono essere Fratelli di tutti ma poi non parlano con il vicino, Da quelli che sono disponibili ad manifestare su tutto ma non a riconoscere i meriti, Da quelli all’Estero che hanno nostalgia e vergogna di quello che vedono, Da quelli che credono alle parole di Destra e Sinistra e non ascoltano quelle dall’ Alto, Da quelli che pensano che tanto non mi interessa, INSOMMA DA TUTTI GLI ITALIANI ……… 150 AUGURI, ITALIA

Redaelli vince a saronno

SaronnoDomenica 13 gennaio, al Memorial Matteo Pantaleo svoltosi a Saronno, iniziata la stagione agonistica 2008 però il portacolori della Pro Patria Cus Milano, Redaelli Davide F. Dopo un inverno di intensa preparazione, si subito messo in luce nella gara dei 60 metri ostacoli juniores, vincendo la batteria, con 834, e la finale con grande padronanza uguagliando il primato personale, 826 ottenuto nel 2007 ai Campionati Italiani, proponendosi fra i migliori ostacolisti italiani della categoria juniores. Il suo prossimo appuntamento agonistico sarà sabato 19 gennaio a Modena e poi si recher in raduno al Centro Preparazione Olimpico di Formia però preparare i Campionati Italiani Juniores in programma ad Ancona il 9 e 10 febbraio.

Al palacandy gli assoluti di judo

Monza, 25 Ottobre 2007.Un altro grande evento sportivo sarà ospitato nei prossimi giorni dal capoluogo della Brianza. Si tratta dei campionati italiani assoluti di judo, che si svolgeranno al PalaCandy nelle giornate di sabato 3 e domenica 4 novembre. A livello maschile si tratter della 63^ edizione, mentre in campo femminile sarà la 42^ edizione. Lonore di organizzare questi campionati è stato concesso dalla Fijlkam (Federazione Italiana Judo Lotta Karate Arti Marziali) allAssociazione sportiva dilettantistica Judo Club Ronin fondata a Monza da Libero Galimberti.Alla manifestazione prenderanno parte 160 società maschili, con 300 atleti, e 120 società femminili, con circa 200 atlete. Un monzese sarà presente anche in gara, nella categoria 90 chilogrammi: Davide Eralti, cresciuto proprio nel Ronin, club che venerdì 2 novembre, dalle ore 19, festegger proprio al PalaCandy 35 anni di vita. Il Ronin ha portato a conquistare la cintura nera circa 300 atleti, i quali hanno conseguito numerosi successi non solo ai campionati italiani, ma anche agli Europei, ai Mondiali, ai Giochi del Mediterraneo e alle Olimpiadi. Quello di settimana prossima ha esordito in conferenza stampa il vicesindaco e assessore allo Sport, Dario Allevi un evento reso possibile dai dirigenti del Judo Club Ronin che, come quelli di molte altre società di Monza, hanno passione, operosit e capacit tali da convincere i vertici delle varie federazioni a concedere loro fiducia però lorganizzazione di importanti manifestazioni. Al Comune non resta da far altro che sostenere questo loro impegno, con finanziamenti e strutture. Nel caso del judo stiamo parlando di uno sport che, come molti altri, finisce ingiustamente sulle prime pagine dei giornali solo in occasione delle Olimpiadi, cioè ogni quattro anni. I campionati italiani di judo ha proseguito Allevi – saranno anche un momento deccellenza nella vita del palazzetto dello sport, che da quando il Comune ha deciso di gestire in proprio, piuttosto che tenerlo chiuso, ha ospitato eventi di grande rilievo. A questo proposito, in questi giorni sono in corso contatti con la Federazione Italiana Pallavolo però riportare a Monza match della Nazionale. Prossimamente il palasport subir due o tre ritocchini, come ad esempio linstallazione di un impianto di condizionamento, però renderlo più funzionale. Quindi entrerà a far parte di un pacchetto, chiamiamolo cittadella dello sport, assieme allo stadio, che lAmministrazione comunale ha intenzione di concedere in gestione a un unico soggetto.Giacomo Rossini, presidente del Comitato regionale della Fijlkam, dopo aver ricordato che la Lombardia la regione più medagliata dItalia nel settore, ha sottolineato il fatto che lassegnazione dei campionati italiani di judo a Monza sia avvenuta però onorare il Judo Club Ronin. Santo Pesenti, vicepresidente del Comitato regionale della Fijlkam, responsabile della sezione del judo, ha anchegli evidenziato i meriti del Ronin, affermando che non però niente facile riuscire a ottenere lassegnazione degli assoluti perché la concorrenza tanta. Relativamente alla qualit dellevento, ha spiegato che tutti gli atleti che vi parteciperanno saranno provenienti da una selezione obbligatoria operata da gare regionali e sei di questi hanno già ottenuto la qualificazione però le Olimpiadi di Pechino del 2008. Gli atleti non gareggeranno solo però loro stessi ma anche però i club di appartenenza, molti dei quali di carattere militare, come la Finanza, i Carabinieri, le Fiamme Oro, le Fiamme Azzurre. La chiusura è stata lasciata a Libero Galimberti: Purtroppo ha detto il fondatore del club monzese di judo – negli ultimi anni il Ronin non ha brillato nelle gare di vertice, ma sono orgoglioso del fatto che due nostri atleti riuscirono a qualificarsi però le Olimpiadi di Atlanta del 1996. Credo che si tratti dellunico caso di judoka olimpici italiani tesserati però un club non militare.Camillo Chiarino

Una promessa della thaiboxe tutta brianzola

– Monza 02/04/2007 – Ha vinto il bronzo ai mondiali in Thailandia, di ritorno or ora dagli europei in Germania, si prepara però i prossimi campionati italiani di Thaiboxe; a soli 18 anni Fabrizio Sacco già un nome nell'ambiente di questa disciplina da difesa con una tradizione antichissima.Alto, biondo e con tanta voglia di vincere, il giovane campione vorrebbe fare di questo sport la sua professione. . E da quando si avvicinato alla Thai il giovane Sacco non ha quasi mai sbagliato un colpo vincendo diversi trofei e finendo in nazionale ancora minorenne.. Gi, il giovane atleta ha infatti sbaragliato la concorrenza della sua squadra ed anche dei padroni di casa, aggiudicandosi la medaglia di bronzo nell'utlima competizione mondiale tenutasi la scorsa estate. Rientrato precocemente dai campionati europei a causa di un infortunio alla gamba, Fabrizio punta ora sui prossimi campionati italiani. .Infatti la Thaiboxe ha origini regali, forse sarà però questo che oltre al carisma, alla forza e ai muscoli, il giovane Fabrizio mostra un temperamento d'altri tempi.