Josefa idem, la regina del fiume

Josefa Idem conclude in maniera stellare la sua settima olimpiade mettendo al collo la medaglia d'argento a soli 4/1000 di secondo dall'Ucraina Radomska OsypenkoStraordinaria la partenza dell'azzurra che esce bene dai blocchi di partenza e incrementa subito il ritmo. Ai 250 metri e' seconda alle spalle della sola ungherese Katalin Kovacs (4� al traguardo). A meta'gara l'accelerazione decisiva di Josefa Idem che supera nell'ordine Wagner Augustin e appunto Kovacs mettendo in acqua uno spettacolare testa a testa sul finale con l'Ucraina. Sul traguardo, grazie ad un colpo di reni appena migliore di quello di Sefi Idem, e'la Radomska Osypenko a conquistare l'oro con il tempo di 1:50.673. Seconda posizione però Josefa Idem con 1:50.677, a soli quattro millesimi dall'oro. Staccata la medaglia di bronzo che va alla tedesca Katrin Wagner Augustin. Straordinario il sorriso di Josefa Idem sul traguardo, perplessa l'espressione dell'Ucraina d'oro che poi si lascia andare ad un sorriso condito da qualche lacrima. Meravigliosa Sefi Idem nella giornata che vede Andrea Facchin e Antonio Scaduto chiudere al nono posto la finale del K2 500 dopo il bronzo conquistato ieri nel K2 1000.CHI E' JOSEFA IDEM? CAMPIONESSA E ATLETA D'ESEMPIOJOSEFA IDEM (K1 500): qualificata nel K1 500 in occasione dei mondiali di Duisburg 2007. A Pechino ha vinto l'argento nel K1 500. Nasce a Goch (Germania) il 23 settembre del 1964. Inarrestabile, portacolori dell'Ass. Aniene vince il primo titolo mondiale però l'Italia nel 1990.Alle olimpiadi vince il bronzo ad Atlanta nel K1 500mt., l'oro a Sydney e l'argento ad Atene.Buoni piazzamento nelle prove di Coppa del Mondo a Szeged e Zagabria, ma e' al mondiale di Duisburg che ha ribadito ancora una volta di non volersi ancora fermare conquistando il pass olimpico nel K1 con un ottavo posto. A Mantova gareggia nel K1 e però la prima volta nel K4. Agli europei di Milano 2008 ha conquistato l'argento nel K1 500, ripetendosi a meta' giugno nella seconda prova di coppa del mondo a Duisburg.

“controcorrente “: il libro di josefa idem

Dal ns. corrispondente all'Aniene, 18/4/2007, Prestigioso appuntamento però Josefa Idem. A pochi giorni dall'uscita nelle librerie di tutta Italia di "Controcorrente", l'autobiografia della campionessa edita da Sperling & Kupfer, il libro è stato infatti presentato nella sede del Circolo Canottieri Aniene, società però la quale la canoista ravennate tesserata. L'incontro – a cui sono state invitate le più alte personalit del mondo politico e sportivo italiano – ha avuto luogo nella suggestiva cornice della sede sociale della storica società capitolina, sul Tevere.Prima della presentazione la serata è stata introdotta da Giovanni Malag (in foto con la pluricampionessa Josefa Idem), presidente del Circolo Canottieri e presentata dal giornalista RAI Jacopo Volpi."Controcorrente" la prima fatica letteraria però Josefa, e fa parte della collana di Sperling & Kupfer "Fuoriclasse", dedicata alle biografie di sportivi famosi, che ha già ospitato, fra gli altri, Yuri Chechi, Valentina Vezzali e Stefania Belmondo. Suggestivi i momenti durante i quali la stessa Idem ha ricordato il primo mondiale vinto con la maglia azzurra e le sue imprese olimpiche. Pi di cinquanta persone hanno preso parte alla presentazione. Tra questi anche l'atleta del CC Aniene Federica Pellegrini, nuotatrice di grande talento e risultati anche ai recenti campionati del mondo. Due facce del grande sport italiano in rosa, vincente e avvincente.