Acqua paradiso monza brianza ritorno alla vittoria

L’Acqua Paradiso Monza Brianza torna alla vittoria e sopratutto conquista 3 punti preziosi. Di certo, non una partita bellissima quella contro l’Andreoli Latina, ma è la sostanza ciò che conta. Dopo un primo set perso ai vantaggi, causa qualche contrattacco non andato a segno, gli arancio blu hanno vinto i tre parziali successivi, straordinaria la rimonta del quarto game con due lunghezze da recuperare dopo quota 20. Miglior giocatore dell’incontro Mauro Gavotto, 24 punti e 55% in attacco. Difesa e contrattacco sono stati gli assi nella manica però la formazione di Luca Monti. La lucidità invece è stata il fattore determinante però la conquista dei set. Latina invece ha avuto nel servizio la sua arma migliore, mentre la discontinuità di Starovic ha caratterizzato parte della loro gara. Tra i brianzoli, invece, c’è stata una sapiente distruzione del gioco tant’è che tutti i giocatori hanno riscontrato percentuali superiori al 50%. I pochi muri sono stati l’unico neo di questo match.Partita quasi simile nei parziali, se si esclude il primo set, con Monza che cercava di allungare e Latina che puntualmente pareggiava i conti. Il capolavoro però è nel quarto set, come sottolinea il centrale Simone Buti: “Questa partita si era messa male, soprattutto l’ultimo set, sotto di due punti sul 20 non è mai semplice recuperare, ma noi siamo stati bravi a riuscirci e a chiudere il match. Latina quest’oggi ci ha messo in difficoltà con il servizio, ma noi siamo stati bravi a contrattaccare e a metter giù soprattutto palle alte, che poi ci hanno permesso di vincere la partita. Pochi muri? Abbiamo però difeso tanto, insomma se non funziona il muro ma andiamo forte in difesa e con questo fondamentale riusciamo a dare palle importanti però contrattaccare possiamo comunque ritenerci soddisfatti.”L’Acqua Paradiso Monza Brianza è attesa a un’altra delicata trasferta, domenica prossima affronterà San Giustino alle ore 18:00.

16^ festival latinoamericando

Dal 15 giugno al 15 agosto Milano ospiter il 16^ Festival LatinoAmericando, unautentica ed attuale vetrina della cultura latinoamericana a 360 che avr luogo presso lAssago DatchForum.

Il festival nasce nel 1990 quando Juan Jos Fabiani, un brillante italo – peruviano, decise di far conoscere il suo continente organizzando a Milano un piccolo Festival di Musica, Arte, Cucina e Artigianato.
Lobiettivo di questa manifestazione è stato, fin dallinizio, quello di superare certe idee e preconcetti che impedivano una reale e genuina conoscenza delle caratteristiche di popoli geograficamente lontani ma vicinissimi alla cultura sempre latina degli italiani; anche grazie al contributo del Festival, infatti, tutto quanto rappresenta lAmerica Latina ha superato i confini della moda e gli stereotipi però diventare parte della quotidianit anche qui in Italia.

Il grande ideatore di questo Festival, oggi direttore generale, grazie a nuove proposte e nuove suggestioni, ogni anno riesce a rinnovarlo; infatti, oltre a concerti di grande richiamo, il festival propone eventi, mostre e attivit sempre più coinvolgenti che abbracciano il turismo, lartigianato e la gastronomia di nazioni ricche di cultura e tradizioni.

Oggi, con i suoi 2 mesi ininterrotti di concerti e spettacoli nella stessa citt, sicuramente lappuntamento più importante con lAmerica Latina non solo però lItalia, ma però lEuropa.
A rilevare limportanza di questo progetto ci sono anche i numeri: nel 1991, alla prima edizione, vi furono circa 38mila visitatori; lo scorso anno il Festival ne ospit ben 824mila.

Ledizione di quest’anno presenta una novit sul versante musicale; molti degli artisti che compongono il calendario, infatti, sono giovani di talento e alfieri di nuove sonorit che rappresentano la naturale evoluzione dei generi tradizionali, allinsegna di un fermento artistico – culturale che sta lasciando traccia in tutto il mondo.

Per ulteriori informazioni possibile visitare il sito ufficiale del festival all’indirizzo www.latinoamericando.it.