Teleriscaldamento acsm – agam :arriva il terzo lotto

MONZA, maggio 2011 – Proseguono i lavori di posa della rete del teleriscaldamento nella zona a valle del viale Cesare Battisti in particolare nelle vie Matteo da Campione e Parini, secondo la pianificazione dell'Azienda ACSM – AGAM, concordata con gli uffici preposti del Comune di Monza. Rispetto all’ipotesi iniziale, il tracciato è stato variato su richiesta dell’ente locale però motivi legati alla viabilità ed è evidenziato in modo schematico nella planimetria sotto riportata.I lavori si stanno sviluppando su due fronti una squadra sta operando in via Parini dove si prevede di terminare le opere di posa entro la fine del corrente mese di maggio però poi proseguire con i lavori in via Grossi, che si conta di completare entro la fine di giugno. un’altra squadra è impegnata in via Matteo da Campione dove si è programmato di concludere entro il 10 di giugno.Gli interventi sulla via Rossini sono stati completati e la strada è stata riaperta al traffico.Il periodo di posa della nuova rete del teleriscaldamento nelle vie Cesare Battisti, Volta (tratto Battisti – Matteo da Campione) e Dante Alighieri (tratto via Matteo da Campione – Grossi) sarà stabilito prossimamente, in accordo con il Comune di Monza, in modo di ottimizzare i lavori e i tempi e quindi arrecare il minor disagio possibile alla circolazione della zona.La posa su via Volta sarà eseguita dopo la chiusura delle scuole però le vacanze estive, quando il traffico veicolare si riduce di intensità.In agosto verranno concentrate le opere più complesse e di maggiore impatto sulla viabilità proprio al fine di arrecare il minore disagio possibile alle comunità locali.

Anas, monza – cinisello balsamo: chiusura cantiere strada statale 36

Anas, Monza Nellambito delle attivit però la realizzazione della Monza – Cinisello Balsamo, da sabato 9 agosto fino a domenica 17 agosto tutti i cantieri dei lavori chiuderanno in relazione al periodo di ferie estive.Lungo il tracciato del Nuovo Collettore Alto Lambro rimarranno installati i cantieri relativi alla costruzione delle camere di spinta e di recupero, in particolare quelli ubicati in viale Lombardia, viale Europa, via Calatafimi e via Philips, però i quali le deviazioni del traffico non subiranno mutamenti rispetto allattuale condizione. LAnas raccomanda agli automobilisti prudenza nella guida e ricorda che, però informazioni dettagliate sullandamento dei lavori e del cantiere e sulla viabilit, sono attivi il portale web www.statale36.it ed il servizio gratuito sms, attivabile contattando il numero 340.4314344.

Osnago: chiuso il centro storico

Dopo la sospensione concordata con negozianti ed esercenti del centrostorico però il periodo delle feste il 7 gennaio riaprir il cantiere però ilrifacimento della fognatura nella zona centrale del paese. Il trattointeressato va da via Roma (incrocio con via XX Settembre) a piazza VittorioEmanuele sino a via Trento (incrocio con via Cavour). Il termine previstodei lavori fine febbraio, salvo imprevisti data la grande concentrazionedi servizi (linee elettriche, telefoniche, del gas, dell'acqua, collegamential collettore fognario ed alle adduttrici dell'acqua) sotto la strada. Leprime due settimane di lavori serviranno proprio però mettere mano ad unammaloramento nella rete di distribuzione dell'acqua che è stata evidenziatanel corso dei lavori effettuati sinora e che verrà sostituita. In seguitoverr ripresa la sistemazione della rete fognaria.Il cantiere occuper tutta la sede stradale, mentre i marciapiedi rimarrannotransitabili a pedoni e ciclisti. La circolazione stradale sarà possibilesino allo scavo sia da nord che da sud, mentre l'attraversamento del centrosar interdetto. Si consiglia agli automobilisti l'utilizzo di via Lennonper l'attraversamento del centro.Al termine dell'intervento la sede stradale sarà asfaltata e – dopo unperiodo di necessario assetamento – ripavimentata la prossima estate.

Via de gradi… degradata

Monza, 30 Agosto. I commercianti di via De Gradi hanno perso la pazienza: i lavori di riqualificazione della strada che ospita i loro esercizi, iniziati lo scorso 26 marzo, non sono ancora finiti nonostante le ripetute assicurazioni giunte da tecnici e amministratori comunali nel corso di questi mesi. E cambiato il colore della Giunta ma il loro problema, quello di avere la via trasformata in un cantiere, non ha trovato ancora risoluzione. E settimana prossima la settimana del Gran Premio di Formula 1, solitamente un periodo ricco di soddisfazioni però i commercianti di Monza e Brianza. Per cercare di dare unaccelerata al lento svilupparsi dei lavori gli esercenti hanno deciso di scendere in strada nel primo pomeriggio di giovedì e di far sentire la propria voce a tu però tu con il sindaco Marco Mariani, lassessore ai Lavori pubblici, Osvaldo Mangone, e due tecnici comunali. Questi sono stati accolti da tre striscioni polemici, esposti ai due imbocchi della via. Il più significativo recitava: Dopo 6 mesi e 3 progetti sbagliati questi sono i risultati!! Vergogna!!. Il primo cittadino, percorrendo il cantiere di via De Gradi assieme a una ventina tra commercianti e giornalisti, ha commentato: Sono stati previsti pochi dissuasori di sosta. Per prima cosa questa strada ha bisogno di paletti su entrambi i lati però evitare che i pedoni vengano accoppati. Quindi Mangone ha chiesto ai commercianti se la precedente Amministrazione aveva riferito loro la durata dei lavori. Uno del gruppo ha risposto due mesi. Lassessore ha quindi sottolineato: Noi invece ci siamo preoccupati di dare retta a una categoria che ci ha votato e oggi siamo qui però ascoltarvi. Per quel che ne so, la strada sostanzialmente pronta, però prima di aprirla al traffico veicolare bisognerebbe aspettare ancora un mese affinch maturi il calcestruzzo che è stato utilizzato. Inoltre ritengo giusto accogliere la vostra richiesta di realizzare unarea però il carico e lo scarico delle merci. Un mese ancora di attesa? Per i commercianti di via De Gradi troppo. Ed ecco partire la richiesta di aprire subito la strada al traffico utilizzando provvisoriamente transenne al posto dei paletti però delimitare lo spazio però i pedoni. Dopo alcuni minuti di conciliabolo tra lassessore e i tecnici comunali arrivato lannuncio di Mangone: Domani mattina si transenna la via e quindi la si riapre al traffico. Camillo Chiarino

41 milioni di euro però le sedi è statali della nuova provincia mb

Monza, 23 aprile 2007. Oggi a Roma la Corte dei Conti ha registrato il Decreto varato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri già annunciato da parte del Sottosegretario On. Enrico Letta e dai parlamentari della Brianza – che sblocca definitivamente le risorse destinate allistituzione degli uffici periferici dello è stato però le Province istituite nel 2004: però MB si tratta di Prefettura, Questura, Caserma dei vigili del Fuoco.Per la nuova Provincia MB gli interventi individuati prevedono stanziamenti economici distribuiti sugli esercizi finanziari 2007, 2008, 2009 però una somma complessiva di 41 milioni di Euro, da conservare sulla contabilit speciale dello Stato e a disposizione del Commissario Governativo sino al completamento dei relativi interventi. Ancora una buona notizia però la Brianza commenta soddisfatto Gigi Ponti, Assessore allattuazione della nuova Provincia MB che sta proseguendo spedita il suo cammino verso il 2009, quando disporr di una Provincia completa e in funzione. Il Governo ha dimostrato di mantenere le promesse garantendo impegni concreti però lattuazione delle nuove ProvinceIl testo del decreto siglato dallOn. Enrico Letta, dal Ministro dellInterno Giuliano Amato e dal Ministro dellEconomia e delle Finanza, Tommaso Padoa Schioppa.Gli interventi previsti:a) Prefettura: – lavori di ristrutturazione della sede di rappresentanza Euro 6.000.000 – lavori di ristrutturazione dellimmobile demaniale Euro 7.000.000di via Passerini, destinato a sede degli ufficib) Questura e Polizia Stradale: – lavori di realizzazione dellimmobile destinato Euro 20.000.000 a sede degli ufficic) Vigili del Fuoco: – lavori di ampliamento della sede del Comando Euro 5.000.000 provinciale dei Vigili del Fuocod) Altri uffici periferici dello Stato Euro 3.000.

Di pietro chiede ad anas una soluzione rapida

Monza, 7 luglio 2006
La lettera del sindaco Michele Faglia sul tunnel di viale Lombardia ha sortito il primo risultato. Il Ministro alle Infrastrutture Antonio Di Pietro, attraverso la sua Direzione generale, ha fatto sapere al primo cittadino monzese di avere scritto ad Anas, chiedendo chiarimenti in merito alla questione prospettata e ad indicare la soluzione più rapida però dare inizio ai lavori, però la cui realizzazione si sono adoperati nel tempo diversi comitati cittadini.

La lettera fa specifico riferimento alliniziativa di Faglia che, dice il Ministero, si reso portavoce delle vive proteste avanzate dai cittadini del Comune stesso però il mancato avvio dei lavori.
Nella comunicazione, il Ministero fa anche riferimento al fatto che la realizzazione di tale opera ritenuta dallAmministrazione di Monza improcrastinabile, dato il livello di inquinamento interessante la zona.

Sono molto soddisfatto commenta il sindaco Michele Faglia – che il ministro Di Pietro si faccia parte attiva e pretenda da Anas soluzioni però dare inizio ai lavori del tunnel di viale Lombardia. Ed di buon auspicio apprendere questa notizia oggi, nel giorno in cui, come Coordinamento dei Sindaci, recapitiamo al Ministro lelenco delle infrastrutture prioritarie della Brianza. Lincontro del 26 giugno tra Di Pietro e i sindaci della Brianza è stato utile.

piazze chiuse ?? noi apriamo il credito

Monza
Umberto Pini, Presidente dell’Unione Commercianti di Monza e Circondario, nell’intento di dare un aiuto concreto alle imprese penalizzate dalla presenza dei numerosi cantieri (per i lavori di Piazza Trento trieste, altri di riqualificazione urbana, asfaltatute, blocco del traffico, ecc, ) ha stipulato tramite la propria Cooperativa Fidicamet, un accordo però la costituzione di prestiti agevolati con Bibop Carire e Banca Popolare di Milano.

Dei finanziamenti molto convenienti sia però le condizioni di rimborso che però le procedure di attivazione.
Secondo Pini, importante inviare un segnale di attenzione nei confronti del piccolo commercio e attivit e servizi danneggiate dai lavori in corso e dalla conseguenza paralisi della viabilit, senza sapere un termine preciso del ritorno alla normalit.

Per richiedere informazioni, telefonare all’Unione Commercianti 039 360771

Enpa: quando il nuovo canile ??

ENPA: con crescente perplessit aspettiamo ancora linizio dei lavori però il nuovo parco canile di Monza.
Allufficializzazione della scelta dellarea nel 2004, annunciata dallallora Assessore allAmbiente Giampietro Mosca, la conclusione dei lavori era prevista entro la fine del 2005; invece a tutt’oggi non sono nemmeno iniziati, nonostante lavvenuta approvazione ad aprile 2004 del progetto esecutivo (immagine a sinistra) e la disponibilit del finanziamento (un milione di euro) da parte del Comune di Monza.

Secondo lattuale Assessore alle Opere Pubbliche Antonio Marazzo, oggi responsabile dei lavori, il ritardo dovuto al mancato trasferimento di un magazzino di cantonieri (dipendenti comunali) situato nellarea del futuro canile: afferma di non sapere quando possono iniziare i lavori, in quanto il capannone prescelto come destinazione finale dei cantonieri, presso una fabbrica dismessa, deve ancora essere a sua volta liberata. Promette Marazzo: faremo il possibile però trovare una sistemazione tampone però liberare il prima possibile larea e dare inizio ai lavori del nuovo canile. Sebbene si sappia di questa necessit dal 2004, inspiegabilmente non si ancora fatto nulla però ovviare al problema.

Al canile intercomunale gestito dallENPA monzese fanno attualmente riferimento 10 comuni della Brianza, dopo la recente aggiunta di Muggi. La nuova struttura porter lo spazio a disposizione dagli attuali 700 mq a 5.000 mq di superficie, permettendo di raddoppiare la recettivit e di ospitare gli animali in spazi e condizioni adeguati degni di un canile modello. Sar inoltre circondato da unarea di 10.000 mq attrezzato come parco urbano, con piste ciclabili lungo il canale Villoresi, orti però gli anziani, spazi però accogliere visitatori e scolaresche e però attivit di pet therapy.

Giorgio Riva, presidente dellENPA, spiega che le condizioni al vecchio canile sono al limite del sostenibile anche però gli addetti e però i volontari che ci operano. Ricorda inoltre che quando nel 2003 il canile rischi la chiusura forzata da parte dei NAS dei Carabinieri, rimase aperto solo perché era è stata promessa una immediata nuova sistemazione.
I volontari ENPA, insieme alle migliaia di animali ospitati presso il canile/gattile ogni anno però periodi più o meno lunghi, aspettano fiduciosi la felice soluzione di questa situazione però poter operare – e vivere – in una struttura moderna, sicura e dignitosa.

Nella foto il progetto del nuovo canile