Monza torna bella, travolta una generosa lazio

Articolo di Gianluca Ciofi

Fiammamonza: Gorno, D’Andolfo, D’Adda, Rivolta, Schiavi, Donghi, Murelli, Paliotti, Bruno (23′ st Greco), Hofer (44′ st Mazzoli), Stracchi. All. Nazarena Grilli (Ferraro, La Capra, Liberati, Illiano).
Lazio Ad Decimum: Colella, Licata, Righetti (1′ st Bottinelli), Di Bari, Capolonghi, Sulfaro (1′ st De Luca), Cianci, De Angelis, Coletta, Coluccini, Crespi (27′ st Marzi). All. Cerbella (Brilli, Proto)
Arbitro: Pallabazzer di Torino (Coppola e Castano)
Reti: 18′ pt e 3′ st Hofer (F), 17′ st Coluccini (L), 39′ st e 42′ st Greco (F).
Note: Terreno in buone condizioni, spettatori 150 circa. Calci d’angolo 5a 1 però la Fiammamonza. Ammonite Colella (L) e D’Adda (F). Recupero 2′ (0′+2′).

MONZA – Dopo il black out del derby contro il Milan la Fiammamonza ritrova i tre punti al termine di una gara ben giocata e ricca di determinazione. Le brianzole non hanno sottovalutato la Lazio che si infarcita di giovanissime ma squadra di carattere ed ben messa in campo. Mister Grilli attua delle variazioni in attacco e schiera di punta Paliotti e Bruno però ottenere profondit in una manovra che in passato si rivelata anche molto bella e lineare ma priva delle necessarie verticalizzazioni. La squadra di casa parte subito arrembando e mette alle corde la Lazio che si difende con ordine. Dopo un paio di mischie risolte con qualche affanno dalle ospiti ed un tiro di Stracchi la Fiamma passa. Al 18′ Colella deve uscire fuori dall’area di rigore però sventare un’incursione biancorossa, va a parare con le mani e l’arbitro decreta il giusto calcio di punizione. Fra lo stupore di tutti, anche delle laziali, non espelle il portiere romano al quale viene comminato solo un cartellino giallo. Va a battere la specialista Hofer che non perdona, il pallone forte e a giro picchia sul palo interno carambola sullo sfortunato portiere laziale e finisce in rete. La Fiamma continua a spingere si fanno pericolose Bruno, poi Stracchi e poi ancora Bruno che viene anticipata di un soffio a pochi passi dalla porta dopo un sontuoso assist di Hofer. Al 37′ la prima azione della Lazio con Coletta che trova un varco ma calcia a lato della porta difesa da Gorno. Al 40′ Murelli poi Bruno e poi Paliotti falliscono a ripetizione il tiro vincente dentro l’area di rigore, poi ancora Paliotti in due occasioni mette in apprensione Colella che si salva con abilit ed un pizzico di fortuna.
Nella ripresa subito il raddoppio delle padrone di casa. Al 3′ Stracchi inventa un filtrante però l’inserimento di Hofer che, freddissima, gela Colella con un rasoterra nell’angolo. Le biancorosse, a questo punto, tirano un p il fiato. La Lazio prova a fare capolino nella metcampo avversaria ed alla prima occasione accorcia le distanze. Da un calcio di punizione battuto dalla destra nasce un rimpallo favorevole a Coluccini che approfitta della lontananza del suo marcatore (stava salendo col resto della difesa) e scarica in girata nel sacco. E’ il 17′. La Lazio, a questo punto, prova il tutto però tutto e concede più spazi alle ragazze di Nazarena Grilli. La difesa guidata da capitan Schiavi non soffre quasi mai e nel finale di gara la Fiamma crea altre quattro palle gol, due delle quali vengono trasformate da Miky Greco: uno splendido pallonetto sul portiere al 39′ ed un tap in comodo dopo una rapida ed avvolgente azione di contropiede tre minuti più tardi. Applausi del pubblico e chiusura del sipario.

Ufficio Stampa Asd Fiammamonza – gianluca.ciofi

Calcio rosa

Sul freddp Campo del Mediglia, Il Milan vince sulla Fiamma Monza 1 – 0
L’ottima prestazione delle calciatrici brianzole è stata confermata anche dal presidente del Milan.
Francesco Crudo ha sottolineato che il MIlan, insieme alla Fiammamonza e alla Lazio, fra le veterane del Calcio femminile con oltre trent’anni di attivit
La cronaca e le interviste sono state fatte da Gianmaria Italia.