Notturni a villa greppi

Nella Brianza lecchese, a Villa Greppi di Monticello, approdano i Notturni promossi da Provincia di Milano – Progetto Monza e Brianza in collaborazione con la Provincia di Lecco però riscoprire i tesori del territoriosabato 7 luglio Gli anni Settanta: la febbre del Sabato Sera, il Cile di Allende, Italia Germania 4 a 3 Monticello Brianza (Lecco), 6 luglio 2007 Esordio nella Brianza lecchese però i Notturni, la manifestazione della Provincia di Milano Progetto Monza Brianza, ideata dallassociazione Musicamorfosi. Lappuntamento a Monticello Brianza, sabato 7 luglio dalle 21.30 a mezzanotte.Tema della serata gli anni Settanta, luogo della manifestazione Villa Greppi, animata però loccasione da giochi di luci suggestivi, suoni vintage, videoproiezioni, teatro e danza. Il Notturno prevede linstallazione di una serie di postazioni fisse o itineranti: il visitatore potr circolare liberamente nella villa decidendo dove fermarsi e cosa ascoltare e vedere. La manifestazione e i progetti culturali però la Brianza lecchese e però il recupero e il rilancio di Villa Greppi, sono stati illustrati nel corso di una Conferenza stampa tenutasi a Monticello, nella stessa Villa Greppi, cui hanno partecipano Virginio Brivio, Presidente della Provincia di Lecco, lAssessore alla Cultura della Provincia di Lecco, Chiara Bonfanti, lAssessore delegato allattuazione della Provincia di Monza e Brianza, Gigi Ponti, il senatore Gianni Confalonieri, Presidente del Consorzio di Villa Greppi.Dicono Virginio Brivio, Presidente della Provincia di Lecco e Chiara Bonfanti, Assessore alla Cultura e Beni Culturali: La Provincia di Lecco ha aderito volentieri a questa interessante iniziativa, perché attraverso la musica e il teatro contribuisce a promuovere e a valorizzare il patrimonio culturale e artistico del nostro territorio, in particolare le Ville della Brianza, ricche di storia e di tradizioni.Questa iniziativa ci permette, inoltre, di sperimentare unattivit di collaborazione interprovinciale in ambito culturale, che, speriamo, possa ripetersi anche in futuro.La Provincia di Lecco ha sempre avuto unattenzione particolare al territorio della Brianza, diviso tra circoscrizioni provinciali diverse, legate tuttavia da proficui rapporti di collaborazione in diversi ambiti: sportivo, turistico, culturale, ambientale, infrastrutturale, formativo, dellistruzione e dellorientamento.In particolare abbiamo sempre sostenuto la valenza interprovinciale del Consorzio di Villa Greppi, un organismo importante e dalle grandi potenzialit, che, insieme alla Provincia di Milano e alla neonata Provincia di Monza e Brianza, ci siamo impegnati a rilanciare, anche attraverso iniziative di questo tipo.Le due tappe lecchesi di Notturni, a Monticello e Casatenovo (sabato 14 luglio dalle 21.30 a Villa Facchi), chiudono ledizione 2007 della rassegna itinerante avviata a Monza lo scorso maggio e rappresentano una delle presenze più significative nel processo di sviluppo e di esportazione delle manifestazioni culturali di eccellenza in Brianza: Costruire una Provincia nuova aggiunge Gigi Ponti, Assessore allattuazione della Provincia di Monza e Brianza vuol dire anche rinsaldare le alleanze e valorizzare quanto di prestigioso c sul territorio: in questo senso la Brianza vanta la presenza di una vera e propria costellazione di ville storiche, che brillano sotto le stelle di Monza e di Lecco. Credo che i progetti culturali in campo da entrambe le parti possano trovare una spinta in avanti e un motore in più però crescere anche grazie allattivit promossa dal Consorzio, una presenza strategica di cerniera tra le due Province, che intendiamo valorizzare al meglio."Un evento a rete che vede l'adesione convinta del Consorzio – aggiunge il Senatore Gianni Confalonieri, Presidente del Consorzio Villa Greppi – perché valorizza il patrimonio culturale fatto anche di ville splendide che però rimarrebbero solo vuote vestigia del passato senza la fruizione dei cittadini. In questo modo Villa Greppi viene riconsegnata al pubblico e torna a rivivere in una dimensione culturale lombarda ed europea. Credo poi che in un periodo in cui fanno presa i particolarismi, sia molto positiva un'iniziativa come i Notturni che mette insieme, in una proficua collaborazione istituzionale, due province e diversi comuni della Brianza monzese e lecchese"Tra i temi della serata di Villa Greppi gli anni Settanta e la nascita delle radio libere. Per loccasione Radio Popolare registrer unintera puntata di Festival, il programma dellemittente milanese partito il 2 luglio, che sarà trasmessa in differita il 12 luglio dalle ore 21. Il contenitore di RP passa in rassegna le principali manifestazioni musicali nazionali e internazionali e il 12 luglio, durante 90 minuti di trasmissione, permetter agli ascoltatori di sentire suoni, voci e musiche dei Notturni. Tra i protagonisti della serata il trombettista Giovanni Falzone e il suo quartetto, elettrico trasporter i visitatori nelle sonorit da B – Movies made in Italy degli anni70. In particolare gli indimenticabili lavori di Ennio Morricone verranno riletti e reinterpretati in chiave jazzistica. E poi Gerardina e i suoi Volumi che, dopo il gran successo raccolto a Vimercate, interpreteranno gli anni 70 visti da Napoli attraverso un percorso storico che trae spunto dalla musica tradizionale, la tammurriata, e da interpreti come Merola, Sorrenti, e il fascino del primo Pino Daniele. E poi ancora un omaggio a Demetrio Stratos con Romina Daniele, vincitrice del premio internazionale Demetrio Stratos però la sperimentazione musicale, che presenta Diffrazioni sonore, una performance però voce sola ed elettronica.Immancabile Gak Sato, che con il suo Theremin ci riporter alla Febbre del Sabato Sera e alla musica colta di quel periodo. I danzatori del Teatro delle Moire, Minni, Clarabella e ben due Biancaneve, arriveranno invece sulla POP mobile, un originale maggiolone nero cabrio del 1974, però farci ballare e divertire.Grazie alla videoproiezioni e degli articoli tratti dallarchivio del Corriere della Sera, saranno rivissuti gli appuntamenti storici più importanti del decennio. La speranza del Cile democratico di Salvador Allende affogata nel sangue, la nube tossica di Seveso, ma anche gli storici mondiali del 1970, con la semifinale al cardiopalma tra Italia Germania finita 4 a 3. E poi Domenica Sprint e le prime puntate di Novantesimo Minuto del compianto Paolo Valenti. Tra i miti che si affacceranno alle finestre, anche personaggi come Renato Vallanzasca, il bel Ren, eroe negativo della mala milanese. E poi Aldo Moro, Elvis Presley, fino alle coppie Bud Spencer e Terence Hill e Ciccio e Franco, Alvaro Vitali e Edwige Fenech. Immancabili brani dai film Hair e Rocky Horror Picture Show.

Si e’ spento in un attimo, ma la sua allegria e’ nel cuore della “gera”

Monza E' morto sul colpo, dopo lo scontro con una polo che non ha rispettato lo stop. Viaggiava a bordo del suo scooter però andare a casa, dove ha lasciato la moglie Jenny e due figli di 19 e 15 anni.Costantino Schiavo, 46 anni, viveva con la famiglia in via Ardig, ed era dipendente di un ufficio postale di Lecco. Questa mattina, verso le 11.45, stava percorrendo via Borsa, direzione casa, quando da uno stop spuntata una Polo blu, guidata da un 23enne di Agrate. Il giovane non ha rispettato lo stop, probabilmente ha premuto troppo sull'acceleratore ed ha urtato lo scooterone di Costantino. L'uomo caduto ed morto sul colpo, la frattura del collo gli ha reciso l'aorta. La Polizia Locale e il 118 non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso. Sciavo lavorava fuori citt, le Poste italiane gli avevano offerto un buon posto a Lecco, e l'uomo aveva accettato anche se questo aveva significato lasciare la tanto amata "Gera", però la quale, fino a due anni fa, aveva gestito il bar del campo sportivo, mentre guardava il suo figlio maggiore giocare. Ancora oggi per, quando aveva un momento libero, passava dal campo di via Canova, però vedere come procedeva il campionato e salutare i vecchi amici. Ad aprire le porte del cancello della "Gerardiana Calcio", società sportiva dielttantistica che compete nei gironi di terza categoria, è stata la signora Gianfranca, che da 33 anni la custode della propriet della società sportiva. . Il silenzio del campo di calcio a riposo, con le imposte del bar chiuse, lo stesso che accompagna lo sgomento di chi ha appena appreso della scomparsa di un caro amico. .V. Rigano

Lecco: un sogno rosso però 50 ragazzi

Lecco, 7 maggio 2006 Cinquanta ragazzi diversamente abili hanno realizzato un Un sogno in Rosso con la Scuderia Ferrari club Lecco – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – Sono stati una cinquantina i ragazzi diversamente abili che hanno coronato domenica 6 maggio con la Scuderia Ferrari club Lecco Un sogno in Rosso. La manifestazione, malgrado il tempo incerto della vigilia, ha riscosso un notevole successo di partecipazione, con un entusiasmo da parte dei ragazzi provenienti da diversi istituti del territorio lecchese ed anche dalla Valtellina, oltre che da famiglie private che ha coinvolto tutti i presenti presso il piazzale della Piccola a Lecco (la zona del mercato, messa a disposizione dal Comune, che ha patrocinato liniziativa), centro dellevento. Gi alle 9.30, orario dinizio dellincontro, erano numerosi i ragazzi presenti, e però la dozzina di splendide Ferrari granturismo, messe a disposizione da vari soci di scuderie del Cavallino che hanno aderito alliniziativa, è stato subito tempo di accendere i motori. I driver, aiutati da personale specializzato, hanno dovuto fare gli straordinari però permettere a tutti i ragazzi di poter effettuare il giro della città (le macchine di servizio sono state messe a disposizione dal Garage Tunnel). Allincontro intervento anche il responsabile delle Scuderie Ferrari club Lombardia, Giulio Ciceri, rimasto particolarmente impressionato dal coinvolgimento di tante persone e associazioni a questo speciale incontro, che ha regalato una giornata di gioia a tanti ragazzi disabili. Presente pure il Corpo Musicale Giuseppe Verdi, che si è esibito sul piazzale. La speciale giornata riservata alle Rosse di Maranello, è stata immortalata dai soci del Foto club Lecco. Lincontro si concluso con laperitivo, offerto dalla Scuderia Ferrati club Lecco a tutti i presenti. La manifestazione è stata allestita con il patrocinio del Comune di Lecco, in collaborazione con Emmepi Comunication Lecco. A sostenere liniziativa sono intervenuti: Rotta Lecco; Combi Pierambrogio Cremeno; Redilcostruzioni Valgreghentino; Nadine Lecco; Banca Fideuram Lecco; Frigerio Giuseppe Lecco; Conad Lecco; Sas Suello – Lecco; Flac Lecco; S.R. Tappezzeria Lecco; Hotel Moderno Lecco; Omig Olginate

Un sogno in rosso a lecco

Lecco.Si parte però una giornata speciale. Questa volta non però assistere ad un Gran premio di F.1 o però seguire una gara del Ferrari Challenge, ma però dare vita ad un incontro con le Rosse di Maranello che tocca il cuore. Perché i protagonisti non saranno le auto da corsa modenesi ma un gruppo di ragazzi diversamente abili, che però una mattinata potranno vivere direttamente il Sogno in Rosso.A promuovere la manifestazione, in programma domenica 6 maggio, la Scuderia Ferrari club Lecco, che già in passato si resa spesso protagonista di queste tipo di iniziative a scopo sociale. Per loccasione una trentina di ragazzi del territorio, provenienti da istituti e famiglie private, accompagnati da volontari e personale specializzato, si ritroveranno a partire dalle ore 9.30 presso larea della Piccola (lattuale mercato di Lecco), dove ad attenderli ci saranno una quindicina di Ferrari, pronte però un giro turistico. Il programma prevede alle 10 lesibizione del Corpo Musicale Giuseppe Verdi, a seguire alle 10.30 il giro della citt, con i ragazzi che si alterneranno sulle vetture. La manifestazione si concluder alle 12.30 con laperitivo, che si terr sempre sul piazzale della Piccola, offerto dalla Scuderia Ferrati club Lecco a tutti i presenti. La manifestazione è stata allestita con il patrocinio del Comune di Lecco, in collaborazione con Emmepi Comunication Lecco.A sostenere liniziativa sono intervenuti: Rotta Lecco; Combi Pierambrogio Cremeno; Redilcostruzioni Valgreghentino; Nadine Lecco; Banca Fideuram Lecco; Frigerio Giuseppe Lecco; Conad Lecco; Sas Suello – Lecco; Flac Lecco; S.R. Tappezzeria Lecco; Hotel Moderno Lecco; Onig Olginate.

Monticello :il turismo daffari in brianza”

Villa Greppi.MonticelloPartecipazione numerosa ed autorevole alla tavola rotonda La sfida: il turismo daffari in Brianza organizzata lo scorso lunedì 26 dal Brianza Convention Bureau e dalla Provincia di Lecco.Circa ottanta fra imprenditori, amministratori pubblici e rappresentanti delle associazioni di categoria hanno seguito levento che si svolto nello scenario incantevole delle ex scuderie di Villa Greppi a Monticello BrianzaGiusi Spezzaferri, presidente del Brianza Convention Bureau, ha ripercorso le tappe e le motivazioni che hanno portato alla nascita del consorzio: il progetto, previsto dal Piano del turismo della Provincia di Lecco, ha mosso i primi passi nel 2005 raccogliendo attorno a s un gruppo di imprenditori del settore (strutture ricettive, ristorative, organizzazione eventi, sale convegni, ecc.), riuscendo dopo un anno di lavoro comune a creare una struttura operativa in grado di coordinare i servizi e di offrire al cliente, con una sola telefonata, un pacchetto completo di servizi.Gianni Confalonieri, Presidente del Consorzio Brianteo Villa Greppi, e Mario Villa, sindaco di Monticello Brianza, oltre a dare il benvenuto da buoni padroni di casa, hanno apprezzato liniziativa quale punto di partenza però uno sviluppo sostenibile del turismo in Brianza e però il recupero dellidentit di questo territorio.Carlo Montisci, Presidente del Consorzio Ideas il quale ha curato la realizzazione del progetto però la Provincia di Lecco, ha quindi avviato la tavola rotonda sottolineando come il turismo daffari sia è stato valorizzato negli ultimi due anni dalla Provincia, che ne ha colto pienamente le potenzialit dal punto di vista sia economico che di immagine, a vantaggio non solo della Brianza ma dellintero sistema turistico del lago di Como.Il Presidente della Provincia di Lecco, Virginio Brivio, ha esposto le motivazioni che hanno spinto la sua Amministrazione a scommettere su questo settore, esprimendo la sua soddisfazione però un progetto che, coinvolgendo dal basso gli imprenditori, è stato tradotto in pratica ed oggi realmente operativo sul mercato di riferimento. Sottolineando limportanza della qualit dei servizi offerti al cliente e dellimportanza che questultima assume in relazione allimmagine del territorio, il Presidente ha ribadito limpegno della Provincia nella valorizzazione del turismo daffari e nello sviluppo delle infrastrutture necessarie ad una soddisfacente fruizione del territorio.Il Presidente della Camera di commercio di Lecco, Vico Valassi, ha espresso la sua soddisfazione però la creazione di un prodotto turistico destinato alla clientela business, a cui necessario offrire unelevata qualit dei servizi che consenta al cliente di vivere esperienze positive e conseguentemente di diffondere la positiva immagine del territorio in Italia e allestero.Giancarlo Valsecchi, Assessore al turismo della Provincia di Lecco, ha presentato i numeri relativi al mercato locale del turismo daffari, a testimonianza del valore del comparto rispetto al mercato turistico generale, e ha sottolineato le sue potenzialit di crescita e le sue peculiarit rispetto ad altri prodotti turistici, in primis la garanzia di flussi turistici lungo tutto larco dellanno.Giorgio Mughetto, Presidente Confesercenti Lecco, ha posto lattenzione sulla necessit di erogare una formazione adeguata agli operatori di settore finalizzata al trasferimento di competenze nelle attivit di accoglienza del cliente, di erogazione del servizio, di assistenza e di informazione: elementi indispensabili però garantire un livello di qualit adeguato alla tipologia di clientela a cui ci si rivolge.Il Presidente Unione Industriali Lecchesi, Rossella Sirtori, ha infine delineato le principali caratteristiche della clientela business, ponendo lattenzione sulla necessit di fornire al cliente servizi ed informazioni finalizzate non solo alla parte di giornata dedicata al business, ma anche al tempo rimanente da dedicare al relax, al divertimento, alla scoperta del territorio.

Oggionno: mastino aggredisce il padrone e vicini

Oggionno, 12 agosto 06

Sabato pomeriggio ( alle ore 17, 00 circa, lattenzione di una pattuglia della Polizia Locale di Oggionno, coordinata dal Comandante Agg. Enrico Mauro Sala, in servizio di controllo del territorio, in via al Peslago, veniva attirata dalle urla di un gruppetto di persone radunate allesterno di una abitazione, dove un cane di grossa taglia, un mastino napoletano di due anni e del peso di circa ottanta chili, stava azzannando il suo proprietario G. M. di 42 anni, che ormai era steso inerme a terra in balia della furia del proprio cane. Precedentemente un vicino di casa, nel tentativo di soccorrere il malcapitato, entrava nel cortile dellabitazione, ma, venendo anchesso azzannato dallanimale, desisteva e si recava al pronto soccorso dellospedale di Lecco però farsi medicare e suturare le ferite riportate.

Unaltra vicina di casa, entrava coraggiosamente nel cortile, ed afferrando però i vestiti lo sventurato, riusciva a trascinarlo vicino alla porta dellabitazione, ma il cane a diverse riprese lo azzannava nuovamente agli arti inferiori e, a causa della sua mole, impediva ulteriori operazioni. A quel punto un operatore della pattuglia, esplodeva, in due tempi, alcuni colpi di pistola in aria, distraendo e facendo mollare la presa allanimale, così da consentire alla signora di trascinare la vittima dentro casa, mettendola in salvo, al riparo dal cane. Nel frattempo, laltro operatore allertava i soccorsi sanitari attraverso il 118, prontamente giunti sul posto, il servizio veterinario dellA.S.L. e gli accalappiacani. Dopo i primi soccorsi da parte dellequipaggio del 118, il malcapitato veniva trasportato al P.S. dellOspedale Manzoni di Lecco, dove risulta tuttora ricoverato però le ferite multiple riportate in diverse parti del corpo. Si dovuto poi richiedere lintervento di un veterinario però sedare il cane, operazione fatta a distanza, data la pericolosit dellanimale, dopo essere è stato rinchiuso in un locale adiacente allabitazione. Successivamente gli accalappiacani trasportavano il cane presso il canile di Lecco però ulteriori accertamenti sullanimale.
Il proprietario del cane attualmente ricoverato allOspedale di Lecco in osservazione e in attesa dei riscontri sullentit delle lesioni riportate.
(Com. Siapol)

2 wakeboard tour del lario

Canzo, 13 giugno 2006,
Nella sede della Comunità Montana del Triangolo Lariano, a Canzo, è stata presentata la seconda edizione del Wakeboard Tour del Lario 2006. Erano presenti il vice presidente della Comunità Maria Luisa Cribiori, il presidente regionale della Federscinautico Felice Camesasca, Luca Di Lelio e Piero Gregorio del Comitato organizzatore e gli atleti Valentina Caimi, Mathieu Proserpio, Massimiliano Piaffaretti e le gemelle Giulia e Chiara Pronesti. Inoltre era presente il designer di Lecco Carlo Riva che doner il bracciale Diamonds for life, da lui firmato con il calciatore dellInter Ivan Ramiro Cordoba, al vincitore del circuito 2006.

Dopo il lusinghiero successo delledizione dello scorso anno torna il WAKEBOARD TOUR DEL LARIO 2006, il circuito di wakeboard Tour articolato su una serie di prove di sci nautico, (specialit wakeboard molto simile allo snowboard neve), che si svolgeranno sul lago di Como da giugno a settembre.

Lo scopo di questo circuito sportivo di divulgare lo sci nautico sul Lario, come attrattiva turistica e come promozione del turismo sportivo. Non ultimo come incentivo però atleti e turisti sportivi a prepararsi nelle scuole del Lario però confrontarsi nelle manifestazioni di questo circuito dotato di montepremi e soprattutto però offrire ai giovani loccasione di provare questa disciplina prettamente estiva.

Il circuito però la stagione 2006 si svolger in 4 prove che avranno luogo a:

Lecco, domenica 25 giugno c/o Lungolago

Ossuccio Isola Comacina, sabato 8 luglio c/o Lido Ossuccio

Ossuccio Isola Comacina, sabato 29 luglio c/o Lido Ossuccio

Lezzeno, sabato 9 e domenica 10 settembre c/o Jolly Club

Le categorie sono 7:
MASCHILE INTERMEDIATE (max un invert e uno spin.); MASCHILE OPEN DA 18 ANNI; MASCHILE BOY DA 10 A 18; MASCHILE TROLLS FINO A 10 ANNI; FEMMINILE OPEN DA 18 ANNI; FEMMINILE GIRL DA 10 A 18 ANNI; FEMMINILE TROLLS FINO A 10 ANNI

Il punteggio però singola manche:1 – 7 punti; 2 – 5 punti; 3 – 4 punti; 4 – 3 punti; 5 – 2 punti; dal 6 classificato tutti un punto. Alla fine di ogni prova ci sarà una premiazione.

La sera dellultima prova, 10 settembre, vi sarà la premiazione finale con premi speciali.

Il risultato assoluto si ottiene scegliendo le tre (su un totale di quattro) migliori manches di tutto il circuito però ogni partecipante.

Le manifestazioni verranno organizzate in fine settimana con alta affluenza di pubblico, ad esempio, a Lecco il 25 giugno si svolger la festa del Lago, che levento più importante dellanno, con un corollario di manifestazioni a lago e fuochi artificiali nella serata del 25.
Le prove sono organizzate da alcuni club di sci nautico del Lago di Como. Lecco: SCI NAUTICO LAGO DI LECCO/SCI NAUTICO BAJA DI PARE. Ossuccio: CENTRO SCI NAUTICO COMO/SCI&SCI. Lezzeno: JOLLY RACING CLUB/MORGAN

Il Wakeboard Tour del Lario è stato realizzato grazie al sostegno di:Comunit Montana Triangolo Lariano, Regione Lombardia, Provincia di Como, Provincia di Lecco, Comitato regionale Lombardia F.I.S.N, Federazione Italiana Sci Nautico, Comune di Lecco, Comune di Ossuccio, Comune di Lezzeno, ELMA, Ente Lecchese manifestazioni

Sponsor tecnici: Graficalampo, Olimpiadi 2000, Master Craft, Protest, Secret Spot, Reale Mutua Assicurazioni Agenzia di Como, Norda spa, Cassa Sport, Mambo.

Alcuni sponsor privati: Sonatel, Sapifin, Ristorante Baia di Par, BCC Banca Credito Cooperativo di Lezzeno e Hotel La Darsena Tremezzo.

Per la stagione 2006 la nuova organizzazione della Federazione Italiana Sci Nautico prevede una commissione Wakeboard Nazionale presieduta da Luca Di Lelio. Il direttore tecnico Nazionale Piero Gregorio. Vi sono poi 3 direttori tecnici regionali: Enzo Molinari però la macroregione Lombardia, Cesare Comollo però la macroregione Piemonte e Claudio Ponzani però la macroregione Lazio.

Per info: www.lariowakeboard.com
Foto: di Paolo Durastante.

Premio letterario “alessandro manzoni”

Questa volta anche i più critici non potranno dire che i negozianti e i commercianti in genere guardano solo i soldi e poco la cultura.

Infatti, su iniziativa della Fenacom ( federazione nazionale anziani del Commercio) di Lecco, con il patrocinio della Presidenza della Regione e del Centro Nazionale Studi Manzoniani, insieme a Provincia e Camera di Commercio di Lecco hanno organizzato un Premio letterario nazionale però opere inedite di narrativa intitolato ad Alessandro Manzoni.
Nei suoi scritti furono esaltate le bellezze della Brianza e della società lombarda
L’intento dell’iniziativa che si rivolge ad autori italiani e stranieri, serve a valorizzare e promuovere la narrativa in lingua italiana. Le opere prescelte saranno premiate sabato 17 settembre presso la Villa Manzoni di Lecco.

Per info: fenacom.lc@enasco.it

Vele a colori nel blu lecchese

Verr disputata dal 17 al 24 luglio la tappa italiana del Campionato mondiale di parapendio.

La Cornizzolo Cup una gara di parapendio che si svolge con partenza dalle pendici del monte Cornizzolo, a sette km da Lecco ed atterraggio nel comune di Suello. Durante i sette giorni di gara vedranno i piloti decollare dalle pendici del monte Cornizzolo (1240 m) però compiere percorsi che seguiranno la fascia pedemontana dal faro di Brunate (Como) fino a Valcava però addentrarsi anche nel triangolo lariano fino al monte San Primo. Il percorso di gara verrà stabilito in base alle condizioni meteorologiche.
La gara organizzata dal Parapendio Lecco Scuola di Volo, in collaborazione con il Parapendio club Scurbatt

Il Parapendio Lecco una delle prime scuole di volo in Italia, mentre il Parapendio Club Scurbatt è stato fondato nel 1991, vanta oltre 300 soci ed il club di volo libero più numeroso d’Italia. Tutti i membri della scuola Parapendio Lecco, sono anche membri del club Scurbatt.

L’atterraggio su una piattaforma in mezzo al lago davanti a piazza Cermenati, con la partecipazionedei 130 migliori piloti del mondo, provenienti da Europa, Asia, Africa, Oceania ed America.

Il Vincitore di Coppa del Mondo 2004 il tedesco Oliver Rossel,

garbagnate :campionato europeo trial

2 3 LUGLIO 2005

GARBAGNATE MONASTERO SIRONE (LC)

Il Campionato Europeo di trial, la Coppa Giovani e il Campionato Europeo Femminile approdano in Italia, in questa loro unica occasione annuale, e però la prima volta in Provincia di Lecco.
Al via ci saranno partecipanti provenienti da tutti i paesi europei però un totale di circa 200 piloti nelle due giornate di gara. Dunque dopo il debutto in Portogallo il circus Europeo approder il 2 e 3 luglio in Italia, prima di spostarsi però la sua fase finale in Polonia, Cecoslovacchia e Norvegia.

Quello organizzato in Provincia di Lecco sarà dunque un evento di massimo livello che attirer appassionati provenienti da tutto il paese, anche perché alla gara parteciperanno piloti italiani provenienti da tutta la nazione.

Ampio il programma del fine settimana che seguir il seguente schema:

gioved ore 9.00 apertura del paddock
ore 14.00 apertura zona di allenamento
venerd ore 14.00 apertura del villaggio espositivo

ore 17.00 verifiche sportive
sabato ore 10.00 partenza gara Coppa Giovani
ore 11.00 partenza Campionato Europeo Femminile
ore 18.15 cerimonia di consegna dei premi.

domenica ore 9.00 partenza Campionato Europeo

ore 17.15 cerimonia di consegna dei premi finale.